AMERICAN PSYCHO

Scritto il alle 10:00 da icebergfinanza

 

Come ho più volte affermato inutile oggi cercare di comprendere finanza ed economia attraverso gli studi classici oggi serve la neuroeconomia, servono le scienze cognitive e lo studio della finanza ed economia comportamentale.

Come gli amici di Icebergfinanza ben sanno da anni in questo blog si fanno falò della teoria delle aspettative razionali e dell’efficienza dei mercati, un falò confermato dalla storia recente della madre di tutte le crisi, la tempesta perfetta.

Come scrive Wikipedia la neuroeconomia è un neonato settore della ricerca neuroscientifica che studia il funzionamento della mente umana in relazione ai processi decisionali nella soluzione di compiti economici. Poiché si avvale dei contributi di molte discipline, quali la neurologia, l’economia, la psicologia, la medicina, la matematica e la scienza, è certamente possibile affermare che la neuroeconomia ha uno spiccato carattere interdisciplinare. Nasce dalle intuizioni di Tversky e Kahneman, da cui fu fondata l’economia comportamentale, unitamente alla scoperta di innovativi strumenti di rappresentazione visiva delle funzioni cerebrali (brain imaging). L’obiettivo della neuroeconomia è quello di incrociare il corpus di conoscenze della sfera economica con quelle provenienti da ambiti psicologici e scientifici per determinare come si comporta il cervello durante i processi di decision making. Il presupposto da cui parte l’analisi neuroeconomica è che – a differenza di quanto affermato dall’economia tradizionale – l’uomo non è un animale razionale, bensì agisce sotto l’impulso di processi neuronali automatici e molto spesso inconsci, quindi indipendenti dalla propria volontà. Ciò fa sì che il comportamento economico umano sia frutto di un conflitto neuronale tra razionalità ed emotività, automatismo e consapevolezza.

Come abbiamo visto in CRISI FINANZIARIA: PSICOPATICI IN AZIONE!..

…Essi in gran parte hanno  causato la crisi perché la loro risoluta ricerca del proprio auto-arricchimento e della propria auto-esaltazione con l’esclusione di ogni altra considerazione ha portato ad un abbandono del  vecchio concetto di noblesse oblige, uguaglianza, equità, o di qualsiasi nozione  reale della responsabilità sociale delle imprese “.

Mamma mia quanto è bello questo pezzo…Mamma Mia, parole sante !!!

Non sembrano essere coinvolti  dai crolli aziendale che provocano.  Questi psicopatici si presentano con disinvoltura nel caos che accade intorno  a loro, senza preoccuparsi di coloro che hanno perso il lavoro, i risparmi e gli  investimenti, senza alcun rimpianto  per quello che hanno fatto.

In America come in Italia, un manipolo di esaltati plutocratici sostenuti dai politici infarciti di ego e ideologie varie si continua a giocare sulla pelle del popolo, un popolo apatico, assente, inconsapevolmente colpevole, giocando una volta con il tetto del debito, un’altra con lo shutdown, una con l’IMU, un’altra con le finte scissioni da manuale del piccolo politico e via dicendo.

Papa Francesco ha accusato con amarezza…  “la crisi economica mondiale è un sintomo grave della mancanza di rispetto per l’uomo e per la verità con cui sono state prese decisioni da parte dei Governi e dei cittadini” e la Chiesa non è esente da colpe aggiungo io, ma per fortuna qualcosa sta cambiando.

Dopo che sono state elencate tutte le potenziali disgrazie che potrebbero avverarsi con un inimmaginabile default degli Stati Uniti Tesoro: se non alzato il tetto al debito effetti “catastrofici” sull’economiadopo aver fatto scorrere inutili fiumi di ideologia, aver mandato a casa per qualche giorno 800000 dipendenti pubblici e chiuso mezza America pubblica,  alla fine gli psicopatici …Boehner ai repubblicani: non lascerò fallire il Paese

Nonostante questo gli psicopatici imbottiti di cocaina e testosterone che amministrano i mercati con gli high frequency trading hanno fatto chiudere la giornata in America con gli indici di uno zero virgola sotto i supporti, mentre oggi per non sbagliarsi non verranno comunicati i dati del BLS che visto il recente ISM dei servizi avrebbero dovuto essere assai negativi visto che stiamo parlando di un Paese fondato sui servizi, di un’economia nella quale i servizi valgono quasi l’ 80 % dei posti di lavoro.

Ebbene il sottoindice dell’occupazione è caduto da 57 punti a 52,7, la più grande variazione negativa mensile dal marzo del 2009!

Credetemi sono ancora qui che mi sto contorcendo dalla risate, sul lettino dello psicologo, si il nostro Machiavelli, allibito davanti ad un Paese nel quale non passa giorno che si assista ad una strage, l’America dal grilletto facile, ieri ha ucciso una mamma con a bordo la figlioletta di un solo anno che disarmata non si sa perchè ha saltato un posto di blocco davanti alla Casa Bianca, neanche fosse riuscita ad entrare con la macchina nello studio ovale, effetti collaterali dirà qualcuno, di un’America nervosa.

Scherzando siamo stati più vicini in tre giorni ad un default degli Stati Uniti che in tre anni ad uno del nostro Paese, Paese infarcito di oche giulive che pronosticavano spread siderali e falò di titoli di Stato un giorno si e uno no.

Nel frattempo i paranoici nostalgici della Repubblica di Weimar ci ricordano che… Weidmann all’attacco dell’Europa: le banche devono smettere di comprare debito sovrano Basta debito sovrano

Se lo incontrate suggerite a questo signore di smetterla di monetizzare, di comprare tutto il debito tedesco che la Germania non riesce a piazzare a tassi infami…

Rileggetevi questo pezzo BUND LA MANO INVISIBILE DELLA BUNDESBANK! e suggerite a questo signore di farsi curare in un manicomio nostalgico che proietti quaotidianamente film sul fantasma di Weimar.

Nel fine settimana Machiavelli ci svelerà un’interessantissima ammissione in esclusiva da alcuni mostri sacri della finanza mondiale, che non fa altro che confermare in maniera definitiva il nostro orizzonte.

Nel frattempo non perdetevi ” Machiavelli, sbarca in America la nuova terra promessa”  per tutti coloro che hanno contribuito o vogliono liberamente contribuire al nostro viaggio.

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie!

Inoltre Vi aspettiamo tutti per la nuova avventura su   METEOECONOMY  per condividere insieme nuove informazioni e analisi non solo economico/finanziarie attraverso la tempesta perfetta.

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.4/10 (16 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +8 (from 8 votes)
AMERICAN PSYCHO, 9.4 out of 10 based on 16 ratings
7 commenti Commenta
guarind
Scritto il 4 ottobre 2013 at 11:07

Proprio in questi giorni sto leggendo il libro di Kahneman “Thinking, Fast and Slow”. Non proprio una lettura da ombrellone ma sicuramente molto interessante. Per esempio parla di un esperimento in cui bastava mostrare un’immagine relativa ai soldi, anche se completamente scorrelata all’oggetto dell’esperimento, per avere una reazione piu’ individualista da parte delle persone che prendevano parte all’esperimento, rispetto a coloro che non avevano avuto questo stimolo esterno (mi sembra che lo chiami “priming effect”).
Saluti,
Davide

edmontdantes
Scritto il 4 ottobre 2013 at 13:23

Cio´ che non leggi non esiste…quindi non ha effetto!

Da tanto tempo non tornavo su queste pagine, concordo con il concetto di psico-economia e voglio raccontarvi una chicca…nascosta.

In Polonia (lo stato virtuoso?) a Luglio si son gia´ finiti il budget annuale, come dire nessuno se ne e´ accorto? Per aumentare il budget senza impatto sul debito hanno avuto una trovata geniale!!! La legge approvata dal parlemento consiste in tre fasi:

Fase 1 – Ritiro di tutti i titoli di stato polacchi nei fondi pensioni privati e loro cancellazione, con ovvia riduzione del debito,
Fase 2 – Rilascio di un relativo titolo stile PAGHERO´ per l´eguale ammontare, tale paghero non rientra nel debito consolidato,
Fase 3 – Riemissione di un importo simile in nuovi titoli di stato…ovvero ritorniamo al punto di prima del debito!

Tutto questo oviamente senza che nessun giornalista, quotidiano (la stampa in Polonia e´ addomesticata) dica qualcosa…alla faccia del rating e la scusa ufficiale e´MA LO HANNO FATTO TUTTI !!!!

Per cui quando rileggete della mititca Polonia che galoppa con tassi di crescita enormi, chiedetevi da dove vengono, dalla semplice creazione di nuovo debito…che poi magicamente sparisce!!!

cellula labile
Scritto il 4 ottobre 2013 at 18:05

Papa Francesco ad Assisi prega per l’Italia
e si rivolge a Letta: «Lavorate per bene comune»

…quanta gioia sentire nelle parole del Papa l’urlo del Nostro Capitano. :D
ecco quello che SERVE oggi, lavorare tutti per il bene comune.

buon fine settimana
anna

7voice
Scritto il 4 ottobre 2013 at 19:38

sto Bergoglio cominciasse a ripulire è a far pagare le tasse al vaticano (imu) basta con queste chiacchiere al vento senza concretezze ! X QUANTO RIGUARDA IL DEBITO AMERICANO : NON SI SALVERANNO IL TETTO NON SARA’ ALZATO !QUESTO è L’ULTIMO ATTO FINALE DI CHI MANOVRA AI DANNI DEI POPOLI ! 1932 UNA BANCA CHIUSE è POI SUCCESSE IL RESTO ! STAVOLTA ALTERNATIVE NON BISOGNA CREDERLE, X IL SEMPLICE FATTO: POTREBBE SUCCEDERE QUALCOSA DI VERAMENTE DI BRUTTO ! TIPO: INCIDENTE NUCLEARE MASSIVO , SEMPRE VOLUTODA QUESTI MALATI MENTALI ! BUONA FORTUNA A TUTTI .

dorf001
Scritto il 4 ottobre 2013 at 19:41

Per uscire da una crisi che è inestricabilmente ecologica e sociale, bisogna uscire dalla logica dell’accumulazione infinita del capitale e dalla subordinazione di tutte le decisioni essenziali alla logica del profitto. È per questo che la sinistra, se non vuole rinnegare se stessa, dovrà abbracciare senza riserve le tesi della decrescita.

Serge Latouche

scegliere . o una decrescita controllata, già da ora, oppure una decrescita rovinosa dettata dal panico!

link :http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12402

by DORF

Scritto il 5 ottobre 2013 at 09:58

edmontdantes@finanza,

Tutto ciò che non si conosce, o si conosce male non esiste, ma non solo, ma anche se conosciuto, la massa si affida più alla fonte che alla validità dell’ergomento. Eratostene non solo sapeva 2000 anni fa che la terra era rotonda, ma anche riusci a misurarla con una certa precisione. Ma non basta sapere, bisogna anche essere creduti, e questo purtroppo non dipende da cosa dici, ma da chi sei, e ovviamente da che mezzi di diffusione hai. Questo è il potere, perchè un papa dice sciocchezze sarà sempre molto più ascoltato di un’individuo qualsiasi che abbia ragione.
http://www.laforzamotrice.it/?p=434

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: apre debole l'indice italiano in attesa della Fed. Gli operatori attendono il meeting Fed
Secondo Treccani, estrapolare significa estrarre qualcosa da un contesto, estendere la validit
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I mercati ci hanno regalato un 2019 (fino ad ora) molto positivo. La tendenza è restata unidire
Aggiornamento settimanale. L’esito mi sembra interessante, qui sotto a confronto inflow e out
Ftse Mib: continua la fase correttiva per l'indice italiano che si porta al test della trend line ri
Anche se molto in sordina, dalla Germania stanno arrivando notizie tutt'altro che favorevoli nei
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Uno dei problemi chiave del momento in cui viviamo è sicuramente il debito. Poi mettetela come