L’INVASIONE ALEMANNA E IL FALLIMENTO SERENO DELLE PMI ITALIANE

Scritto il alle 08:32 da icebergfinanza

Come ho già sottolineato peccato che il delirio ad intermittenza del suo leader e gli esilaranti consigli e visioni di alcuni economisti della domenica rischino di rovinare le fondamenta di un splendido progetto che ha riavvicinato la gente comune alla politica.

Ringrazio di cuore Grillo per aver permesso il ritorno del miglior stratega e piazzista d’Italia al potere un vero e proprio incubo,  ma il Grillo con contorno di ideologo della prorogatio del governo Monti cè lo stesso che si agita e dimena in questi giorni ?

Dopo le idiozie che celebravano la famigerata agenda 2010, riforma Hartz IV per gli amici come il migliore dei mondi possinibili , l’ultima fesserie condivisa alla Bild  “A me piacerebbe anche avere persone oneste, competenti … In questo caso sarei contento di un’invasione tedesca in Italia”.

Nessuna novità anche nel 2008 si invocava l’invasione …  Blog di Beppe Grillo – Fratelli tedeschi, dichiarateci guerra!

Dopo aver rischiato di fare la fine della Grecia e in attesa di fallire in autunno, sempre che per farci un piacere prima la Germania non ci invada , grazie alla segnalazione di un nostro compagno di viaggio andiamo a leggere cosa scrivono sul blog di Grillo …

O si aiutano le PMI o si muore  … Grillo

A Roma si stanno dividendo le ossa e le poltrone della Seconda Repubblica. Nel frattempo l’economia non aspetta. Ogni minuto chiude un’impresa. Questo autunno potremmo raggiungere il punto di non ritorno. Il MoVimento 5 Stelle ha nel suo programma due punti fondamentali: la solidarietà sociale, attraverso il reddito di cittadinanza, e le misure per le PMI. Il tessuto delle PMI si sta deteriorando come una grande tela di ragno i cui filamenti di seta si rompono uno a uno fino alla sua completa distruzione. Senza questa tela l’Italia è spacciata. La finanza pubblica si regge grazie ad essa. In questi mesi vi sono stati numerosi contatti con piccoli e medi imprenditori e persone del M5S. Ci chiedono di aiutarli a sopravvivere. Molti sono alla canna del gas e ci guardano come se fossimo la loro ultima possibilità di salvezza. La politica finora seguita dal governo è stata l’aumento delle tasse su privati, imprese, consumi. Un’impostazione suicida che sta trasformando il Paese in un deserto e che ha come obiettivo di mantenere inalterati i privilegi, gli sprechi e i costi della politica e di porre al vertice della piramide le banche e la finanza al posto della produzione.

 Ho incontrato insieme a Casaleggio molte imprese e associazioni collegate a ConfAPRI, i cui componenti rappresentano circa un milione di imprenditori, una rete fra imprenditori, manager, professionisti e esperti appartenenti o rappresentanti gruppi, associazioni, imprese e persone. Confapri condivide la maggior parte dei punti del nostro programma e si è resa disponibile per supportare le proposte di legge presenti nel nostro programma. Le prime che saranno presentate in Parlamento, di assoluta urgenza per tenere in vita le imprese sono…

Ma i primi ddl del Movimento 5 Stelle non erano forse, si quelli urgenti, urgentissimi, questione di vita e di morte…

Finalmente sono arrivate le proposte concrete del Movimento 5 Stelle. Nell’elenco dei primi 1.019 disegni di legge depositati in Parlamento venerdì 5 aprile sono infatti spuntati tre documenti presentati dai senatori grillini in materia di diritti civili. Si tratta, per la precisione, dei ddl numero 391, 392 e 393. Della prima proposta, che riguarda “nuove disposizioni per il contrasto dell’omofobia e della transfobia”, è prima firmataria la parlamentare Michela Montevecchi. Della seconda, “norme in materia di modificazione dell’attribuzione di sesso”, è invece, primo promotore il senatore Alberto Airola. Il terzo ddl, promosso innanzitutto da Luis Alberto Orellana, riguarda, infine, “modifiche al codice civile in materia di eguaglianza nell’accesso al matrimonio in favore delle coppie formate da persone dello stesso sesso”.(Giornalettismo)

Ma ritorniamo a prima quando Grillo scrive … Ho incontrato insieme a Casaleggio molte imprese e associazioni collegate a ConfAPRI, i cui componenti rappresentano circa un milione di imprenditori, una rete fra imprenditori, manager, professionisti e esperti appartenenti o rappresentanti gruppi, associazioni, imprese e persone. Confapri condivide la maggior parte dei punti del nostro programma…

E’ forse questo il programma di Casaleggio, sentite che dice in un’intervista con Arturo Artom animatore della rete di imprenditori Confapri in un’intervista all’Huffington post…

Casaleggio ci ha reso partecipi del suo punto di vista, che condividiamo. Sostiene di ribaltare il problema, e cercare di salvaguardare il reddito delle persone, non il loro posto di lavoro. A fine giugno scadrà la cassa integrazione straordinaria. Invece di spendere quei soldi, e molti altri ancora, per cercare di salvare aziende in difficoltà, bisogna lasciarle fallire serenamente. Così si eviterebbe di buttare soldi inutilmente, e li si potrebbe investire per il reddito di cittadinanza. Noi condividiamo quest’ottica strategica, ma per realizzarla bisognerà cambiare la mentalità del mondo del lavoro italiano.

Ma certo dai lasciamole fallire tutte anche quelle sane che aspettano da anni i loro crediti, i loro diritti, ci penserà il mercato.

Quelle marcie e stracotte, quelle infarcite di imprenditori del quartierino, che pensavano di fare soldini con i soldi delle banche senza metterci un solo centesimo di capitale  sono già fallite tutte in questa depressione, il mercato, la “distruzione creatrice” ha già fatto il suo lavoro, peccato che ora si sta portando via anche le aziende, sane, il meglio del “made in Italy” quando non ci hanno già pensato le orde barbariche che hanno depredato i nostri gioielli grazie alla gentile svalutazione interna fornita su un piatto d’argento dai rinnegati che hanno abbracciato con entusiasmo le demenziali politiche austere di questa Europa di incompetenti e speculatori politici, foraggiati quotidianamente da ideologie o corporazioni interessate.

Cara Italia, fallisci serenamente nella tua proverbiale inconsapevolezza, un’eutanasia dolce, inattesa dell’ennesima invasione, dell’ennesimo patto d’acciaio che ci farà perdere la terza guerra mondiale.

Per chi volesse sostenere liberamente il nostro viaggio o anche solo comprare il nostro libro è disponibile  MACHIAVELLI E L’ULTIMA GRANDE OCCASIONE! MACHIAVELLI E IL PILOTA AUTOMATICO!  visioni e orizzonti per i prossimi due mesi…

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta … Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner  in cima al blog o sul lato destro della pagina può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando qui sopra o sul lato destro del blog Semplicemente Grazie!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.3/10 (14 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +7 (from 9 votes)
L'INVASIONE ALEMANNA E IL FALLIMENTO SERENO DELLE PMI ITALIANE, 9.3 out of 10 based on 14 ratings
20 commenti Commenta
bergasim
Scritto il 30 aprile 2013 at 10:19

http://www.spetteguless.it/2013/04/movimento-5-stelle-a-sorpresa-primo-disegno-di-legge-sui-matrimoni-gay/
Che delusione e con amarezza che devo ammettere oggi ( ma piacerebbe essere smentito ), l’inutilità parlamentare dei 5 stelle , lor signori non sanno che pesci pigliare, sono solo burattini teleguidati dai due pupari casaleggio e grillo.
Ma il problema DEPUTATI E SENATORI, del 5 stelle e che il 25% degli italiani che a votato vi ha dato fiducia, ma voi oggi a parte sbraitare che cosa sarete in grado di fare, a parte presentare una legge sul matrimonio gay come vostro primo DDL?.
Devo ammettere a malincuore che ad oggi la fiducia in Voi riposta non neanche lontanamente ripagata in parte.
Oggi cari 5 stelle siete solo un coro di protesta, Vi ringrazio per avere denunciato lo schifo che attanaglia l’Italia, ma al di fuori di questo valete oggi 0, spero che sarete in grado di smentirmi con i fatti

bergasim
Scritto il 30 aprile 2013 at 10:27

Andrea che delusione non credevo che i 5 stelle potessero fare miracoli, ma ad oggi oltre abbaiare alla luna questi signori non hanno fatto, credo che se questo movimento non si da una mossa, trasformandosi da movimento in qualcosa di veramente utile per la collettività, presto si scioglierà come neve al sole.
Lor signori dei 5 stelle in parlamento devono capire le responsabilità che si sono prese diventando senatori o deputati, il parlamento non un circolo di amici,
VI DOVETE SVEGLIARE E SUBITO, l’ITALIA ha bisogno di fatti e non di pu…….tte.
Che amarezza e che delusione :roll:

gnutim
Scritto il 30 aprile 2013 at 10:52

ciao bergasim, anche io ho pensato le stesse cose che tu hai scritto.

che delusione … li ho votati anche io alla camera e ora fanno ste porcate? i m MATRIMONI GAY???? ma è questo il problema dell’Italia????

MA SIAMO MATTI??? DI TUTTI I PROBLEMI QUESTI MINKIONI STANNO PARLANDO dei MATRIMONI GAY????

andrea slavaci tu

luigiza
Scritto il 30 aprile 2013 at 10:52

bergasim,

L’M5S si è già sciolto al sole del Friuli.

Se in una elezione il tuo candidato non prende neppure il 20% di quelli che hanno votato quando i NON VOTANTI sono circa il 50% vuol dire che non ti ritengono più credibile.

Io sono uno di questi, anche se sono lombardo.
Dove vogliamo andare con bambocci simili?

Scritto il 30 aprile 2013 at 11:17

Andrea, ma scusa ma quando le proposte del M5S sono:
– l’IVA da versare da parte delle imprese deve avvenire solo a fattura incassata e non al ricevimento
– abolizione IRAP
– annullamento della cassaintegrazione abolendo i contributi che le aziende devono versare allo Stato per un 2-3 anni
– Pagamenti della Pubblica Amministrazione alle imprese entro 30gg
– e poi il taglio ai costi della politica ….. e li è tutto un dire soldi che si sprecano come l’acqua
negli acquedotti siciliani e non solo
– tutela del mady in Italy
– ecc…..possiamo approfondire
Credo che quando si parla di lasciar fallire le aziende ci si riferisca a tutte le aziende che non hanno capito di come stare sul mercato. Se io apro un fruttivendolo in città sono già fallito prima di aprire xchè la concorrenza dei supermercati è spietata e mi ucciderebbe in un solo giorno. Se apro un negozio di parrucchiere quando ce ne sono vicine già a decine di cui molte cinesi, è sicuro che a breve chiudo. Io credo che sia questo il senso. Invece le aziende da mantenere in vita sono quelle che stanno morendo per mancanza di liquidità che muoino per assurdo per crediti che non riescono ad esigere e non per mancanza di lavoro. Un altro esempio è quando ci si ostina a mantenere in piedi con la cassaintegrazione un’azienda come la FIAT dove la sovrapproduzione è ormai un dato di fatto e ad oggi tutti quei lavoratori sono “inutili”, lì. Invece di mantenerli con la cassaintegrazione dovremmo riconvertirli riconsegnandoli la loro dignità con un lavoro utile per le opere pubbliche per esempio o comeunque tutte quelle necessarie per provare a ripartire.
Io non sono “un super acculturato” quindi il mio è un solo un modesto parere anche se credo in fondo che tante di queste cose elencate possano si essere utili al paese.
By

Scritto il 30 aprile 2013 at 11:27

Ragazzi, personalmente se le cose prendono un’altro andazzo rispetto a quanto gridato in campagna elettorale il M5S sono pronto a non votarlo più da subito, ma se mi postate notizie prese da siti che già il nome è tutto un programma, un programma che ha lo stesso nome di una rubrica all’interno di Striscia la Notizia su Mediaset……. la discussione allora la rimandiamo in occasione più concreta. Grazie per la simpatica segnalazione :lol:

pecunia
Scritto il 30 aprile 2013 at 11:56

bergasim,

Ciao Berga…. è sempre un piacere leggerti!

oserei un “meno male che Bergasim c’è”! :))

personalmente io i 5 stelle non li ho mai votati in quanto non mi hanno mai convinto . Ho fatto bene.
L’esperienza e la capacità di mediare sono qualità che mancano al loro giardinetto, infestato dalla supponenza.

Scritto il 30 aprile 2013 at 12:00

pecunia@finanza,

Eh si si, proprio tanta supponenza ………. ma mi faccia il piacere diceva Toto :mrgreen:

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2013/04/29/m5s-alla-cacellieri-inasprire-falso-in-bilancio-e-reati-
dei-colletti-bianchi/230376/

By

Scritto il 30 aprile 2013 at 12:08

Il problema non è non rivotarlo più la prossima volta.
E’ quale Italia ci sarà la prossima volta che si voterà.
Molti quelli che hanno votato Grillo erano e sono in buona fede.
Ma bastava andare a qualche riunione, parlare con i loro capi e capetti per capire che peggio dei dilettanti ci sono gli idealisti astratti (nel senso che le loro idee non trovano e non possono trovare applicazione efficace nella realtà).
Guardate il loro percorso, la loro formazione.
Voler migliorare il paese è doveroso e sacrosanto.
Correre dietro utopie semplicistiche, un po’ meno.
Libertà di pensiero ed espressione zero. Persino i portavoce girano a due per volta, come i carabinieri. Come per uno strano gioco orwelliano di controllo vicendevole di aderenza all’ortodossia.
Ma dove si è mai vista una cosa del genere?
Senza contare il voler affermare le Quirinarie come “la volontà del popolo”…
Va bene cercare di intercettare dissenso e malcontento, non importa come e dove, ma c’è un limite al qualunquismo.
Proprio qui auspichiamo che questioni come i nostri diritti, il nostro lavoro, la nostra sopravvivenza stessa vengano affrontate da persone per bene, capaci e competenti. Persone che abbiano il coraggio e la consapevolezza delle decisioni.
E poi ci si affida a paraguru e burattini?

Claudio

bergasim
Scritto il 30 aprile 2013 at 12:18

<a href="mailto:gebs74@borse.it">gebs74@borse.it</a>,

puoi fare una ricerca su google e dicono tutti le stesse cose sui ddl del 5 stelle, oggi sono solo un flop, putroppo.

sherpa
Scritto il 30 aprile 2013 at 13:17

Evidentemente era irrealistico che i grillini risolvessero ttutti i problemi in 2 mesi.
Ma il DDL sui Gay potevano aspettare un pò a proporlo. Ci sono altre priorità come tutti voi fate notare e come è evidente a tutto il paese.
Sono deluso anch’io, ma speriamo sia solo inesperienza e mancanza di senso pratico.
Come opposizione,spero costruttiva, e come controllo dell’operato del governo devono fare molto di più, lo devono a tutti quelli che li hanno votati con fiducia.

bergasim,
Come hai detto tu devono svegliarsi
.

gnutim
Scritto il 30 aprile 2013 at 13:32

è molto bello leggere i vostri commenti ragionati e soprattutto che non vengono dallo stomanco ma sono elaborazioni della mente. grazie a tutti

sd
Scritto il 30 aprile 2013 at 21:55

Buona sera

Una delle cose più difficili della vita e quella di affrontare ed accettare il NUOVO che avanza.

Tanti auguri e buona fortuna.

SD

icebergfinanza
Scritto il 1 maggio 2013 at 10:44

sd@finanza,

Sd… in questi anni insieme abbiamo scoperto tante alternative, se il nuovo che avanza è quello che vedo oggi grazie tanti auguri e buona fortuna!

ciromot
Scritto il 2 maggio 2013 at 05:41

Prendo le distanze da qst post e scrivo ,come l’altra volta , solo per esprimere la mia solidarieta’ al movimento 5 stelle.Potranno anche peccare d’inesperienza ma di sicuro nn fanno quello che fanno per soldi.Qst è gia’ tanto in una nazione sporca come la nostra.Io ho 34 anni e per la prima volta in vita mia mi sento rappresentato politicamente.Auguri di buon lavoro a Grillo e ai suoi.Uniti si vince.Cerchiamo di aggregare nn di dividere.

ciromot
Scritto il 2 maggio 2013 at 05:52

Nn mi trova concorde la posizione di Grillo sul mercato del lavoro tedesco……ma dice talmente tante cose ,va in cosi tanti posti che nn puo’ stare attento a tutto.Cmq a parte qst se sono giuste le tesi di Bagnai , ci potra’ essere solo un epilogo in Europa , quindi recupereremo la nostra sovranita’ monetaria e magari la nostra banca d’Italia nn sara’ piu’ indipendente dallo Stato.L’Europa cosi com’è fallira ‘politicamente.Spero solo che avvenga in modo indolore.

icebergfinanza
Scritto il 2 maggio 2013 at 08:47

In questo blog non si fa sconto a nessuno soprattutto quando si ascoltano autentiche fesserie!

longjohnsilver
Scritto il 5 maggio 2013 at 16:12

icebergfinanza,

“In questo blog non si fa sconto a nessuno soprattutto quando si ascoltano autentiche fesserie!”

Motivo per cui lo apprezzo e gli dedico del tempo a leggerlo e a scriverci di tanto in tanto…

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Mentre il principale indice tedesco tenta di aggiornare il massimi storici mentre la Germania è
Stiamo ai fatti e il resto releghiamolo a “discorsi da bar”. Come sapete, negli USA è temp
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: dopo una breve fase laterale, il Ftse Mib ha rotto il 4 novembre in gap up il livello chi
  Le incongruenze e le stranezze sono tante, spesso tante. Sulle pagine di questo blog a
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Qualcosa si sta muovendo sia sui derivati del COT Report ma anche sui mercati. Torna a salire l'
Nei giorni scorsi l’ex parlamentare americano Ron Paul, ha lanciato su twitter un sondaggio mo
Giovedì 14 novembre si svolgerà il webinar Trading & Investimenti UniCredit con ospite Stefan
Gli italiani continuano a caratterizzarsi per l’alta propensione al risparmio ma non avendo eccess