DEPOSITI E SALVATAGGI BANCHE…UNA CILIEGINA TIRA L’ALTRA!

Scritto il alle 12:59 da icebergfinanza

Vi ricordiamo che è nato METEO ECONOMY  vi aspettiamo tutti per la nuova avventura su   METEOECONOMY  per condividere insieme nuove informazioni e analisi non solo economico/finanziarie attraverso la tempesta perfetta.

Va bene che oggi nella finanza va di moda una ciliegina che tira l’altra e l’appetito vien mangiando  soprattutto quando si tratta di socializzare le perdite delle banche, ma ora è giunto il momento di mettere fine alle idiozie che i burocrati europei continuano continuamente a condividere anche se appunto una tira l’altra.

Eccone un’altra di ciliegina sulla torta …  EU’s Rehn- Big depositors could suffer in future bank bailouts under new law  UKReuters quindi la festa è ufficiale e i depositanti possono incominciare seriamente a preoccuparsi ma solo quelli che hanno depositi in banche a rischio di fallimento o nazionalizzazione!

Ve la ricordate la seguente notizia…

BRUXELLES (Reuters) – In base a una nuova bozza di legge europea i titolari di conti bancari superiori ai centomila euro potrebbero essere coinvolti in future liquidazioni bancarie, mentre i correntisti sotto i centomila euro continuerebbero ad essere protetti.

Lo ha detto una portavoce della Commissione europea, nel corso di un regolare incontro con la stampa.

“In nessun caso, né ora né in futuro, è possibile coinvolgere i titolari dei depositi inferiori ai centomila euro”, ha detto Chantal Hughes, portavoce del Commissario Ue ai Mercati Michel Barnier.

“Nella proposta della Commissione, che attualmente si sta discutendo, non è escluso che i depositi sopra i centomila euro possano essere strumenti utilizzabili per i bail-in”, ha aggiunto la portavoce.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Venerdi vi ho fatto ascoltare le parole del genio della lampada di Unicredit e oggi ecco la confermata definitiva…

” Esiste una gerarchia molto chiara, in un primo momento pagano gli azionisti, poi eventualmente gli obbligazionisti e i depositi non protetti. Tuttavia, il limite di € 100.000 è sacro, i depositi più piccoli sono sempre al sicuro.”

Balle e sappiamo tutti il perché in una crisi sistemica come quella attuale, in una depressione, in una debt deflation devastante non esistono certezze.

La Commissione europea sta attualmente elaborando una direttiva sulla sicurezza delle bancale, che includa la questione della responsabilità degli investitori nella legislazione degli Stati membri.

Cio’ che è accaduto a Cipro ormai lo conosciamo tutti, per salvare i capitali russi, quelli degli amici degli amici, i ciprioti erano pronti a sacrificare i risparmi dei propri connazionali con l’iniziale consenso della UE.

Una ciliegina tira l’altra attenzione l’appetito viene … maneggiando soldi altrui. Ricordate il mio motto… ” Nella finanza tutto si crea nulla si distrugge, tutto si trasferisce da una tasca all’altra .”  :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Per chi volesse sostenere liberamente il nostro viaggio è disponibile MACHIAVELLI 2013 UN ANNO DOUBLE FACE un post da non perdere sulle prospettive geopolitiche, macroeconomiche e tecniche di un anno che si preannuncia decisamente DOUBLE FACE!

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta … Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner  in cima al blog o sul lato destro della pagina può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando qui sopra o in cima al blog Semplicemente Grazie!

11 commenti Commenta
stanziale
Scritto il 8 Aprile 2013 at 19:38

E giu’ altri capitali che andranno via dall’Italia, oppure non piu’ produttivi dentro il materasso…gli italiani continuano a farsi derubare, ma scendere in piazza (almeno con la forchetta da dolce) mai, eh?

dorf001
Scritto il 8 Aprile 2013 at 20:03

stanziale@finanza,

stanziale ti risponso subito. con delle foto. posa 1 guarda: https://www.google.it/search?hl=it&biw=1333&bih=583&site=imghp&tbm=isch&sa=1&q=italiani+pecoroni&oq=italiani+pecoroni&gs_l=img.12…0.0.0.4923.0.0.0.0.0.0.0.0..0.0…0.0…1c..8.img.PLCdrLPY6iI#imgrc=vXhgRrIgyCSmOM%3A%3BGrLyNYqzV3U0QM%3Bhttp%253A%252F%252Fgovernoladro.com%252Fwp-content%252Fuploads%252F2012%252F05%252F550235_376149389101947_114928775224011_1137703_731830213_n.jpg%3Bhttp%253A%252F%252Fgovernoladro.com%252Fitaliani-pecoroni%252F%3B320%3B218

posa 2 vedi: https://www.google.it/search?hl=it&biw=1333&bih=583&site=imghp&tbm=isch&sa=1&q=italiani+pecoroni&oq=italiani+pecoroni&gs_l=img.12…0.0.0.4923.0.0.0.0.0.0.0.0..0.0…0.0…1c..8.img.PLCdrLPY6iI#imgrc=aRRLr7GZxgFUIM%3A%3B5OtsSSMSmaEzEM%3Bhttp%253A%252F%252F3.bp.blogspot.com%252F-uNtwOvIPPX8%252FT3NI3ntkMfI%252FAAAAAAAAAN4%252FwPx1aRATDjo%252Fs1600%252Fpecoroni-italioti.jpg%3Bhttp%253A%252F%252Fdanielelevis.blogspot.com%252F2012%252F03%252Fart1-il-popolo-prono-appartiene-al.html%3B480%3B329

cosa vuoi fare? questi sono. studiare mai!!!!

DORF

dorf001
Scritto il 8 Aprile 2013 at 20:05

la foto a sx dove c’è monti la prima. e la foto in alto a dx la seconda.

giobbe8871
Scritto il 8 Aprile 2013 at 20:27

Balle e sappiamo tutti il perché in una crisi sistemica come quella attuale, in una depressione, in una debt deflation devastante non esistono certezze. 😈

Balle e sappiamo tutti il perché in una crisi sistemica come quella attuale, in una depressione, in una debt deflation devastante non esistono certezze.

Balle e sappiamo tutti il perché in una crisi sistemica come quella attuale, in una depressione, in una debt deflation devastante non esistono certezze.

giobbe8871
Scritto il 8 Aprile 2013 at 20:39

Balle e sappiamo tutti il perché in una crisi sistemica come quella attuale, in una depressione, in una debt deflation devastante non esistono certezze.

Balle e sappiamo tutti il perché in una crisi sistemica come quella attuale, in una depressione, in una debt deflation devastante non esistono certezze.

Balle e sappiamo tutti il perché in una crisi sistemica come quella attuale, in una depressione, in una debt deflation devastante non esistono certezze.

giobbe8871
Scritto il 8 Aprile 2013 at 20:41

giobbe8871
Scritto il 8 Aprile 2013 at 20:44

giobbe8871
Scritto il 8 Aprile 2013 at 20:48

stanziale@finanza,

Convinci Andrea Mazzalai di fare assieme a noi la Lega Imprenditoriale d’Azione ! 😉 8)
Trento -Vicinza – Treviso – Verona – Brescia -Milano

giobbe8871
Scritto il 8 Aprile 2013 at 20:58

quel che ho sentito sul futuro del Vinitily…e la Crande Germania fa davvero paura

giobbe8871
Scritto il 8 Aprile 2013 at 21:00

vedrete che nel giro di 4 – 5 anni gli affari sul Wine si faranno in Germania, non più a Verona al Vinitily

sherpa
Scritto il 9 Aprile 2013 at 07:49

Dedicato a chi ama la Germania
giobbe8871@finanza,

“Ecco il paradosso: ora è Berlino in debito con Atene…”

http://www.unita.it/economia/ecco-il-paradosso-ora-e-berlino-br-in-debito-con-atene-1.493438

“un dossier di 80 pagine sulle riparazioni di guerra che Berlino non ha mai pagato e che ora il governo greco potrebbe esigere. Un bel po’ di soldi: più di 162 miliardi di euro, che rappresentano circa l’80% del Pil e quasi il 50% del debito pubblico del Paese.”

Ma saranno compresi 70 anni di interessi??? :mrgreen:

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Fino a qualche giorno fa Evergrande era per molti la più sconosciuta società del pianeta. In r
Ftse Mib. Dopo aver toccato il 13 agosto il massimo di periodo a 26.687 punti, l’indice italiano
Ieri sono uscite le vendite al  dettaglio in America, tutto come previsto un mese fa, quando ab
Signori, siamo di fronte ad un problema. Impercettibile, perché stiamo parlando di un qualcosa
Il ribasso del titolo Enel ha messo in apprensione più di un operatore. Enel, insieme alle sue cont
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Potrei parlarvi dell’inflazione USA che è stata meno elevata del previsto. Il che va a confer
Analisi dei posizionamenti monetari totali e parziali sulla trimestrale Dicembre di Eurostoxx50.
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Puntata speciale di Trading Floor con ospite Pierpaolo Scandurra, Amministratore Delegato di Certif
CONTATORE