LEGGE DI STABILITA’ E RETROATTIVITA’: GRILLI …PER LA TESTA!

Scritto il alle 08:32 da icebergfinanza

l’articolo che ho annunciato ieri non è questo state sintonizzati!

Ascoltate bene perchè qui il gioco si fa interessante ed estremamente pericoloso…il gioco delle tre carte!

Grilli: “Criticare la manovra è un suicidio i tagli Irpef danno speranza alle famiglie”

Il ministro dell’Economia difende la manovra ma dice: “Si può cambiare”. Conferma che i conti pubblici sono in sicurezza e aggiunge: “All’estero una sola domanda: cosa succederà dopo le elezioni?” .

Non serve chiedersi cosa succederà dopo le elezioni noi sappiamo benissimo cosa accadrà prima delle elezioni, ovvero i mercati per non sbagliarsi costringeranno l’Italia a richiedere gli aiuti vincolando qualunque governo verrà dopo, un ricatto tira l’altro!

“LA LEGGE di stabilità è un punto di svolta”. Appena rientrato da Tokyo, Vittorio Grilli traccia un bilancio della missione al Fondo Monetario Internazionale. “È andata molto bene. Tutti, da Christine Lagarde ai cinesi, apprezzano gli enormi passi avanti che l’Italia sta facendo. E a tutti è piaciuta molto la manovra che abbiamo appena varato…”. Ma nessuno, evidentemente, è profeta in patria. Agli apprezzamenti degli organismi e dei partner internazionali fanno da contraltare le critiche severe che in Italia i partiti e le parti sociali stanno scaricando sulla Legge di stabilità. Pd, Pdl e stavolta persino “l’ultra-ortodossa” Udc di Casini sparano a zero sulle iniquità della manovra, che da un lato concede qualcosa sull’Irpef, ma dall’altro lato prende molto sulle detrazioni, le deduzioni e l’Iva.

 “Abbiamo voluto lanciare un forte segnale al Paese: il rigore sta dando i suoi frutti, e questi frutti possiamo cominciare a restituirli ai cittadini, avviando un percorso di riduzione della pressione fiscale. Ora, io capisco le critiche su alcuni punti specifici del provvedimento. Ma qui, per la prima volta da molto tempo, noi tagliamo di due punti le aliquote Irpef sui redditi più bassi. Repubblica

Capito, hanno tagliato di due punti l’IRPEF si perchè 1 + 1 = 2!

 TOKYO – “E’ una situazione complessa, con una serie di tecnicalità che si ripresentano ogni volta si toccano le aliquote: il nuovo sistema di detrazioni partirà dal 1 gennaio 2013 dal punto di vista di cassa”. Così ha risposto il ministro dell’Economia, Vittorio Grilli, alla domanda se le nuove disposizioni possano considerarsi retroattive.

“E’ una questione complessa – ha ripetuto il ministro” con i saldi sul 2012 e gli anticipi sul 2014 che saranno di competenza del 2013″. Il taglio delle detrazioni, ha ricordato il ministro, vale 1 miliardo rispetto ai 6,5 derivanti dal taglio di un punto dell’Irpef sulle aliquote più basse: “ci sono 5,5 miliardi che entrano nelle tasche degli italiani”.

Tutto tecnicalità ma ovviamente Vi prendono tutti per fessi, entrano 5,5 miliardi nelle Vostre tasche e con l’Iva tutto come prima ovviamente soprattutto per quanto riguarda la benzina!

Glielo raccontate Voi ai tecnici l’empirica dinamica recessiva di ogni aumento dell’IVA!

Tecnici pieni di grilli per la testa che abbatto detrazioni e deduzioni con l’aito della franchigia riferendosi ai redditi retroattivi ovviamente mentre riducono le aliquote sui redditi che verranno ma che finiranno nel calderone solo nel 2014.

Questo si chiama fottere il contribuente, addirittura fotterlo retroattivamente!

Stanno fottendo le Famiglie e i dipendenti pubblici!

Ma la mia domanda è questa! Quanto incostituzionale è l’ormai leggendaria retroattività nell’ordinamento tributario, c’è tra Voi qualcuno, esperto nel campo tributario  che ha gli attributi per condurre una battaglia di civiltà con l’espressione peggiore di uno stato questa volta si brutto e cattivo!

Mi raccomando non dimenticate l’operazione ” Onda d’urto” condividere la nostra avventura con i pulsanti Facebook e Twitter!

State sintonizzati perchè ho da raccontarVi qualcosa di incredibile e come potete vedere qui sotto vi aspetto tutti a Castelnuovo Scrivia e in altre città italiane, non mancate saranno fuochi artificiali!

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.5/10 (10 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +4 (from 6 votes)
LEGGE DI STABILITA' E RETROATTIVITA': GRILLI ...PER LA TESTA!, 9.5 out of 10 based on 10 ratings
Tags:   |
9 commenti Commenta
pollo
Scritto il 15 ottobre 2012 at 09:19

Siamo alla follia…..Ho sempre sostenuto Monti ma non può permettersi di devastare gli italiani per aver risollevato l’immagine dell’ Italia nel mondo….Chi ha già messo in atto importanti processi (sto riscattando l’università alla figlia,accantonamenti postali alla luce di prospettive misere di pensione ect…..) di questo passo rischia di non poter più recuperare nemmeno quella piccola parte di detrazione e/o deduzioni fiscali…..e poi non si possono fare certe cose di punto in bianco!!!!!!La gente deve sapere prima e avere la certezza che non verrà mai penalizzata in futuro!!!!!!!!!!!

giulio0808
Scritto il 15 ottobre 2012 at 10:06

La cosa più importante, ma non è stato dato alcun rilievo, è la revisione del catasto e degli estimi catastali, che dovrebbe portare ad un ulteriore inasprimento fiscale (leggi IMU in primis), anche se loro affermano che: l’esecutivo si impegna a non modificare il gettito delle singole imposte e a evitare l’aggravio del carico fiscale per le famiglie. Il valore dei fabbricati sarà definito in base a localizzazione, qualità dell’immobile e superficie in metri quadri.
Giulio T.

neropece
Scritto il 15 ottobre 2012 at 10:58

Loto contro il ragionier Monti da quando si e’ insediato. Lotto e insulto i giornali che lo appoggiavano da quando lo hanno fatto. Lotto e rimprovero la gente di non reagire …a tutto quanto di sbagliato sta accadendo nel nostro paese epr colpa di costoro. Ma sono solo, perche’ fondamentalmente l’Italiano e’ un popolo di pecore! Merita cio’ che gli sta succedendo. Non c’e’ il minimo dibbio che per molto meno gli altri paesi (come la spagna) sono scesi in piazza. Vergogna! Non lottare per i proprii diritte e’quivale ad essere vigliacchi menefreghisti! Vergogna!

alessiovulcan
Scritto il 15 ottobre 2012 at 16:03

giulio0808@finanza,

A mio avviso la revisione del catasto e degli estimi catastali va fatta ed è corretta. Le rendite vanno aumentate e uniformate ai valori veniali. Questo porterebbe degli indubbi vantaggi nei vari passagi di propiretà.
Purtroppo si dovrebbe di conseguenza ridurre le aliquote in modo tale che il gettito complessivo non cambi.

icebergfinanza
Scritto il 15 ottobre 2012 at 20:05

Pagliacci sino al midollo….altro che slittamento cancellare questa idiozia!

Legge di Stabilità, taglio alle detrazioni:
allo studio l’ipotesi di slittamento al 2013
È uno dei punti più contestati della legge, ora il governo
starebbe valutando una modifica

Il ministro dell’Economia Vittorio Grilli (Imagoeconomica)
È uno dei punti più contestati della legge di Stabilità approvata da poco dal governo: il taglio alle detrazioni fiscali, ossia gli “sconti” che ogni contribuente può vantare sulla propria dichiarazione dei redditi. Secondo una bozza aggiornata del disegno di legge, il taglio si applicherebbe a decorrere dal periodo di imposta al 31 dicembre 2012. Un dettaglio che aveva creato, nei giorni scorsi, non poche polemiche.

giulio0808
Scritto il 15 ottobre 2012 at 20:33

Alessio carissimo ma non discuto che vada fatta la riforma del catasto, ma tu credi veramente che poi la ovvia riduzione delle aliquote non porterà in ogni caso COME RISULTATO FINALE, ad un incremento dell’imposta? Io non ci credo, e anzi sono sicuro che per molto sarà una mazzata non da poco

gnutim
Scritto il 16 ottobre 2012 at 14:38

pollo,

ma monti non ha fatto che in.cularci!!! Ma lo volete capire o no che se l’italia non paga gli interessi della grecia è perchè Mario Draghi c’ha messo la pezza!!! Non Monti ma Draghi ha permesso ciò!!!!!!
Se monti non avesse inserito manco una tassa e avesse soltanto tagliato le spese assurde (come i costi della politica) il famoso spread sarebbe uguale ad oggi. Peccato che non possa dimostrarlo, ma andatevi a vedere l’anamento di sto benedetto spread. Si è ridotto sulle parole di Draghi non sulle manovre iper-recessive di quel aservito bancario non eletto/non nominato dal popolo italiano!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

alessiovulcan
Scritto il 16 ottobre 2012 at 16:47

ridistribuzione… ridistribuzione….

Qualcuno incomincia a farla! :D

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2012-10-16/goldman-sachs-macina-miliardi-160506.shtml?uuid=AbvGSktG

francis
Scritto il 16 ottobre 2012 at 19:43

Oh Grilli,tanti grilli parlanti in Italia,abbiamo anche il marchese dei grilli che ci vuole raccontare che gli asini volano.Una buona parte al Governo laureati alla Bocconi per sortire un’altra manovra lacrime e sangue sulle spalle degli italiani.,apostrofato legge di stabilita’,per chi .Leggesi instabilita’,precarieta,poverta’ per i sudditi.Il recupero dell’irpef e’ come il gioco delle tre carte o il campanello dell’autogrill.C’e’ sempre il trucco.Sono tagli lineari che anche Tremonti era capace a fare.I politici Dio ce scampi e liberi,ma anche i tecnici cosiddetti,non che brillano di luce propria.Aspettano che arriviamo in fondo come la Grecia,cosi’ ci tolgono anche le mutande e diventeremo un popolo di colonizzati.MA quale ripresa ,giu nel pozzo.
Francis

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Non so come dirvelo ma Robert è un fumettista davvero fantastico, spettacolare, ha il talento d
Ftse Mib: l'indice italiano supera i 20.500 punti e rimette nel mirino i 21.000 punti. Importante sa
Per certi versi ce lo potevamo aspettare. Ma dal punto di vista logico ed etico, il mondo bancar
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
L’indice Citigroup Economic Surprise Index ci regala un’istantanea molto forte della situazi
La premessa è inevitabile, quota zero o tassi negativi non serviranno ad evitare all'America e
I tassi negativi sono sicuramente il grande argomento di queste ultime settimane. Un assurdo che
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ovvio, quanto  è accaduto nelle ultime settimane ha rovinato non di poco il quadro di fondo de
Ripensando in questi giorni al clamore che ha suscitato Libra, la moneta digitale che ha present