DRAGHI… MAI FARE IL CONTO SENZA L’OSTE!

Scritto il alle 13:41 da icebergfinanza

Come ho scritto lunedi…

In attesa di inviare a tutti i lettori sostenitori di Icebergfinanza o a coloro che lo vorranno diventare l’ultima analisi dedicata dal titolo ” Italia…l’ultima grande occasione.” andiamo ad immergerci in un oceano di sano pragmatismo mentre tutto intorno il panico e la paura alimentano la leggenda dei fessi e dei furbi.

Più volte pur non condividendo la funzione delle banche centrali che in questi anni sono state tra le cause principali che hanno contribuito a scatenare questa tempesta perfetta ho sottolineato come una buona dose di sano pragmatismo non poteva esimersi da fare i conti in questa crisi europea senza l’oste ovvero la Banca Centrale Europea.

Io non sarei tanto sicuro sull’irreversibilità della moneta unica ma se lo dice il buon Mario nel breve termine sull’euro possiamo continuare a scommetterci, mentre tutto intorno gatti e volpi seminano il panico tra i polli.

La soluzione del problema degli spread, e quindi di rendimenti troppo elevati sul debito sovrano di alcuni Paesi dell’Eurozona, «rientra nel mandato della Bce, nella misura in cui il livello di questi premi di rischio impedisce la giusta trasmissione delle decisioni di politica monetaria», prese dalla Banca centrale, ha concluso Draghi. Il Sole 24 Ore – leggi su http://24o.it/9eUqQ

“Bce pronta ad agire senza tabù” “Bce pronta ad agire senza tabù” “Bce pronta ad agire senza tabù” “Bce pronta ad agire senza tabù” bu bu bu …

Intanto godetevi l’aperitivo poi si vedrà!

Non è finita…RIBADISCO non è ancora finita, loro ci riproveranno! Come in ogni tavolo da poker che si rispetta loro vorranno vedere il bluff…!

In settimana una nuova analisi dedicata ai sostenitori di Icebergfinanza o a coloro che vorranno liberamente contribuire al nostro viaggio dal titolo… ” Italia…l’ultima grande occasione! ”

Sostieni l’informazione indipendente il Tuo sostegno è fondamentale per la prosecuzione di questa esperienza. Semplicemente GRAZIE!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.7/10 (14 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +6 (from 8 votes)
DRAGHI... MAI FARE IL CONTO SENZA L'OSTE!, 8.7 out of 10 based on 14 ratings
2 commenti Commenta
icebergfinanza
Scritto il 26 luglio 2012 at 16:39

Non è finita…RIBADISCO non è ancora finita, loro ci riproveranno! Come in ogni tavolo da poker che si rispetta loro vorranno vedere il bluff…!
Attenzione quindi a chi da le carte! Andrea

_francesco_
Scritto il 26 luglio 2012 at 16:57

Andrea, come ha scritto Cesaratto ieri “… l’intervento della Bce oggi da tutti invocato sarebbe limitato dai tedeschi a riportare gli spread appena sotto i 500 punti, senza intaccare le cause della crisi. Limitandosi a procrastinare l’agonia, la Bce farebbe semplicemente marcire la situazione.”

Una terribile puzza di marcio c’e’ gia’ adesso, pensare a cosa ci aspetta nei prossimi mesi mi fa venire il voltastomaco.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Il fine settimana è stato caratterizzato da un movimento correttivo ma le assicurazioni (vedi TRE
Nuovo minimo storico dei rendimenti del trentennale USA mentre l'oro vola verso nuovi traguardi.
Cucinare ricette con ingredienti di stagione, ridurre il consumo di carne, ignorare la moda dei supe
Ftse Mib: l'indice italiano ripiega e prova la rottura dei 25.000 punti al ribasso. Possibile un po'
Credo sia inutile riprendere discorsi già fatti nei giorni scorsi, quindi andiamo subito al sod
Oggi giornata di settlement, scadranno le opzioni mensili di Bund, Idem, Eurex e Cme. Abbandoniamo q
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Il 90% dei consumatori europei afferma di essere sensibile al consumo sostenibile e si adopera per r
Ftse Mib: l’indice italiano ha superato la soglia psicologica dei 25.000 punti e mette nel mirino
Non credo sia il caso di tornare sul perché i tassi di interesse si trovano in queste assurde p