SCUDO ANTI SPREAD…CAN CHE ABBAIA CONTINUA A NON MORDERE!

Scritto il alle 09:06 da icebergfinanza

 


Abbiamo appena visto che non c’è stato un solo momento durante la crisi dell’ euro che  e  non abbiano evidenziato le loro doti di cani da guardia dell’ortodossia tedesca

(ASCA-Afp) – Helsinki, 6 lug – La Finlandia preferisce l’uscita dall’euro alla prospettiva di pagare i debiti degli altri partner dell’Eurozona. Lo dice, in una intervista al quotidiano finanziario finlandese Kauppalehti, il ministro delle finanze Jutta Urpilainen… Della stessa opinione l’Olanda. Niels Redeker, portavoce del ministro delle Finanze olandese, ha ribadito che il Paese «non è a favore dell’acquisto di obbligazioni» da parte dell’Esm.

Ovviamente e’ tutto questione di birra e …

Quando la moglie è un peso da portare Si è svolto in Finlandia il campionato mondiale di trasporto delle mogliHELSINKI – In Finlandia ogni anno si svolge una particolare competizione riservata alle coppie, il campionato mondiale di trasporto delle mogli, con un premio altrettanto fuori dall’ordinario: il peso della donna trasportata in birra.La competizione vede le coppie sfidarsi su un percorso di 253,5 metri con due ostacoli e una pozza d’acqua da superare.I vincitori di quest’anno, Taisto Miettinen e Kristiina Haapanen, hanno concluso il percorso in un minuto conquistando il quarto successo nella competizione.(Corriere del Ticino)

Ovviamente il politicamente corretto dopo la birra fa sempre bene….

L’Europa ha bisogno di «risolvere radicalmente» i problemi di Spagna e Italia. Lo ha detto il ministro delle Finanze olandese, Jan Kees de Jager, al suo ingresso al Consiglio europeo. De Jager ha anche definito «vulnerabili» le banche spagnole e sottolineato che i problemi dell’area euro non si possono «risolvere con i prestiti».

Con cosa gli risolvono i problemi nell’immediato gli olandesi con la fantasia…

«La situazione in Europa è molto preoccupante e tutti noi abbiamo interesse che i tassi scendano soprattutto al Sud», ha fatto eco la ministra delle Finanze finlandese, Jutta Urpilainen, al suo arrivo alla riunione dell’Eurogruppo, riferendosi alla situazione degli spread in Paesi come Italia e Spagna. La Urpilainen ha poi detto di «non voler commentare le dichiarazioni» del premier Mario Monti, che ieri, da Aix-en-Provence, aveva dichiarato che «l’aumento degli spread dopo il vertice Ue è dovuto anche a dichiarazioni, che considero inappropriate, di autorità di Paesi del Nord». Sole24Ore

Ovviamente la saga europea continua con altri 30 miliardi da gettare nel gabinetto parola politicamente corretta. Cii rivedremo il 20 luglio e poi dopo le vacanze a settembre e poi chissa’ il 2013 e’ dietro l’angolo…

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE A BRUXELLES – Alla fine, un risultato importante è stato ottenuto: l’Eurogruppo, il vertice dei ministri finanziari della zona euro, ha stabilito che la Spagna in difficoltà per le sue banche riceverà un primo versamento di 30 miliardi di euro, entro la fine di luglio. Questo prestito servirà appunto a ricapitalizzare le banche spagnole più oberate dal debito e dalle conseguenze delle vecchie “bolle immobiliari”. Si tratta di un “accordo politico”, così è stato spiegato a Bruxelles, legato a un “progetto di memorandum”: cioè a condizioni scritte ben precise, ma certo non schiaccianti come quelle già imposte alla Grecia. L’Eurogruppo ha concordato inoltre di concedere alla Spagna un anno in più per riportare il proprio deficit sotto la soglia del 3%. E la durata del prestito potrà prolungarsi fino ai 15 anni.

IL SEGNALE ATTESO – Per Madrid è una boccata d’aria decisiva. Ed è soprattutto il segnale che l’Eurozona non si volta dall’altra parte, è decisa ad agire. I 30 miliardi non saranno naturalmente la soluzione definitiva del problema, che verrà riesaminato nell’altro Eurogruppo già fissato per il 20 luglio, e ancora a settembre. Ma questo dev’essere, ed è, il tappo dell’emergenza, il rimedio anti-panico per evitare che il contagio finanziario già arrivato alla Grecia, e a Cipro, possa raggiungere anche Madrid. Come l’Italia, anche la Spagna è troppo grande perché l’Eurozona possa permettersi di perderla.

IL RUOLO DELLA BCE – Un’altra decisione importante è stata presa nella notte dai ministri dell’Eurogruppo: è stata resa operativa l’intesa di fine giugno che prevede che la Bce sia l’agente del fondo salva Stati Efsf-Esm per l’acquisto dei bond sul mercato secondario, in funzione anti-spread. Un nuovo sì alla linea dell’Italia, approvata nell’ultimo vertice dei capi di governo e rimessa in discussione nei giorni successivi da alcuni Paesi nordici. «L’accordo va nella direzione auspicata dall’Italia», avevano riferito fonti italiane, poco dopo che il presidente del Consiglio aveva lasciato in anticipo la riunione Aiuti alla Spagna Bce agente del Salva StatCorriere della Sera

Repubblica scrive… Scudo anti-Spred, sconfitti i falchi al vertice Ue passa la linea Monti

I ministri delle Finanze dell’Eurozona rendono operativa l’intesa raggiunta dai capi di governo: la Bce sarà l’agente del fondo salva-Stati per l’acquisto dei titoli di Stato. La delegazione italiana: “E’ andata bene”. Alla Spagna un anno in più per abbassare il deficit al 3%

Io eviterei di parlare di sconfitte o vittorie se la storia recente insegna qualcosa… In un mondo di clowns la situazione si evolve quotidianamente con colpi a sorpresa degni del circo piu’ grande!

Ma i giornalisti e i commentatori italiani non ci arrivano, non e’ colpa loro se non ci arrivano. Per il resto non e’ cambiato nulla … Can che abbaia continua a non mordere!

 

Sostieni l’informazione indipendente il Tuo sostegno è fondamentale per la prosecuzione di questa esperienza. Semplicemente GRAZIE!

14 commenti Commenta
vito_t
Scritto il 10 Luglio 2012 at 09:53

Andrea ciao, per un volta credo di non aver compreso il “senso” del tuo post .. io riassumo in poche parole quello che a me appare, ma magari non solo illuminato … Le cose stanno peggiorando anche in Italia se non “soprattutto” in Italia proprio per le continue manovre che non fanno altro che “redistribuire” le risorse sempre di più a favore di pochi spingendo sul baratro anche quelle famiglie che erano border-line . Vedi chiusura di imprese nel 1° trimestre ( 26.000 saldo fra chi chiude e ha dipendenti e chi apre partitre iva farlocche .. ), oppure -47% dei mutui erogati , aumento dell’Iva che non è stato soppresso ma solo rinviato, la situazione di qualche banca che oggettivamente sta ricevendo aiuti di stato ( Mps ) , etc etc e con un debito pubblico importante che non si riesce ad ingabbiare …. Comincio ad essere pessimista anche sulle capacità del nostro paese di “farcela” …. Impossibile criticare il premier, magari ci sarà anche una leggina che dirà ciò … lo spread, non ci fosse stato Draghi con i due Ltro ( di cui hanno beneficiato chiaramente anche le altre banche ), probabilmente sarebbe già a livelli insostenibili …… Manovre politiche di palazzo che mirano a riconfermare Monti … Ho buttato giù due pensieri confusi e a volte senza una consequenzialità per spiegarti quello che è il pensiero di un numero crescente di cittadini ….. e se no si va a protestare per le strade, poci ci diranno che la pensione non ce la daranno più … ma per il bene dei nostri figli !
E tu mi sembra che veleggi, ma correggimi se sbaglio, ancora un pò troppo sul vascello dell’ottimismo …
Comunque e sempre con “grande stima” nei tuoi confronti ..

icebergfinanza
Scritto il 10 Luglio 2012 at 10:48

vito_t@finanzaonline,

Sono cinque anni che urlo la Realtà! Ora io vivo in questo Paese dove i miei figli e i miei nuoti cresceranno e devo essere ottimista per forza sia nel caso che su risolva tutto con lacrime e sangue sia che serva una guerra civile. Io vedo una parte della società civile sana e responsabile anche se assente o impotente. Come ho piu volte detto prima cambiamo noi stessi e partecipiamo attivamente nelle nostre comunità al cambiamento e poi chiediamolo agli altri. Utopie…io ci godo nelle utopie e non sono così vigliacco da sputare quotidianamente sul Mio Paese nonostante tutto per fuggire verso un’illusione! Il riferimento e’ puramente casuale! Ciao Andrea

andrea.mensa
Scritto il 10 Luglio 2012 at 10:59

caro Capitano, fare previsioni a lunga scadenza è sempre un rischio.
Rischio di credibilità, soprattutto, in quanto se le previsioni NON si avverano, significa che chi le ha fatte o non aveva dati correttied esaustivi, o aveva un metodo fallace di interpretarli.
Detto questo però, azzardo una previsione sul FINE di quanto questo e altri governi stanno facendo apparentemente contro ogni logica.
Ripeto, il fine ultimo, vesro il quale ci incamminiamo è una società fatta da un 8-10% di ricchi, una fascia di 30-40% di persone non ricche ma altamente ricattabili, ed un 50% che col loro lavoro mantengano tutti, resi ignoranti, separati, incapaci di organizzarsi e pesantemente repressi in qualsiasi manifestazione di tendenza alla critica.
chi siano la prima fascia è abbastanza ovvio, sono coloro che, le loro ricchezze le usano, attraverso gestori, contro i paesi stessi, speculandoci sopra…. essi costituiscono i famosi “mercati” che si vuol far credere una entità immateriale, quasi extraterrestre.
La seconda fascia è costituita da professionisti,e pensionati, esodati, cassintegrati, mobili, ecc… pensate solo la regola del versamento della pensione in conto ccorrente, cosa comporta. Se poteva venir pignorata SOLO una parte pari al 20%, ora che viene versata su un conto può essere bloccata al 100%, bloccando il conto stesso. Lamentatevi se ne siete capaci, equitalia e soci sono in agguato, qualsiasi multa, penale, o simile vi ridurrà alla fame !!
Poi una fasci abassa, praticamente schiavizzata, costretta a strordinari non pagati, continuamente sotto lo spettro della disoccupazione, manganellata da una polizia fascista se protesta, resa ignorante da media e scuole a livello infimo, che sicuramente non insegnano a organizzarsi efficacemente. Tutto va in questa direzione, che d’altronde è la lezione che il “potere” ha tratto dal ’68 quando la classe inferiore,resasi conto della propria forza, si è organizzata, ed ha preteso di “partecipare al banchetto”… e quindi è stata gradualmente dispersa con piccole concessioni ( a debito) e togliendogli poco per volta tutte le garanzie conquistate. persone in cui l’egoismo e l’idividualismo hanno rotto la solidarietà e quindi il loro potere contrattuale.
guardatevi attorno e cercate di capire quanto ormai si sia vicini a questo “modello”.

lacassandra
Scritto il 10 Luglio 2012 at 11:23

0,8 / 1% di ricchi….direi

andrea.mensa
Scritto il 10 Luglio 2012 at 12:34

lacassandra@finanza,

no cara, ovviamente dipende da cosa intendi per “ricchi” …. chi possieda un palazzo di 6 piani e 3 appartamenti per piano, è ricco ? per me si, chi abbia sul conto corrente 500.000€ ( ovviamente quelli sono per le piccole spese) è ricco ? per me si, ecc… se provi a fare un minimo di indagine scoprirai quanti sono…

andrea.mensa
Scritto il 10 Luglio 2012 at 12:37

lacassandra@finanza,

….. e questa è la ragione per cui, nonostante diminuiscano i consumi alimentari, trovi alla domenica ristoranti sempre pieni, località turistiche affollate come il centro di Milano, impossibile trovare un posto barca, ecc….
poi osserva le automobili che vedi circolare, e fai uno spoglio di quelle da 50.000 € in su e contale….

icebergfinanza
Scritto il 10 Luglio 2012 at 12:42

andrea.mensa@finanza,

Andrea il limite e estremamente visibile gli eccessi sono sotto gli occhi di chiunque…

andrea.mensa
Scritto il 10 Luglio 2012 at 14:10

icebergfinanza,

appunto, ma forse dipende da DOVE si vive, per avere diverse percezioni di quanti sono

andrea.mensa
Scritto il 10 Luglio 2012 at 14:20

icebergfinanza,

resta comunque un dato di fatto. se l’Italia ha 2000 miliardi di debiti, ci saranno persone che , direttamente o tramite gestori o finanziarie, hanno 2000 miliardi di crediti. appurato che circa un 50% sono in patria del restante 50% è possibile, anzi probabile che una buona metà siano di italiani sotto mentite spoglie. e fanno circa 1500 miliardi . poniamo il limite di ricchezza in SOLI 1milioni a testa (in soli titoli sovrani) ed avremo 1,5 milioni di ricchi che su 60 milioni fanno il 2,5%. poi vogliamo calcolare la capitalizzazione di borsa ? e gli immobili ?

giobbe8871
Scritto il 10 Luglio 2012 at 14:38

Ma perchè non esce la Finlandia. Ahh 😆 :mrgreen:

Voglio proprio vedere quanta cellulosa venderebbe… :mrgreen: :mrgreen: con una moneta più forte

giobbe8871
Scritto il 10 Luglio 2012 at 14:40

Andrea Mensa parla bene
andrea.mensa@finanza,

Anche Aaron Russo ne ha parlato , sul Controllo e sottomissione del Popolo

giobbe8871
Scritto il 10 Luglio 2012 at 14:44

andrea.mensa@finanza,

è l’individualismo unito alle illusioni dei media e della pubblicità ( più della precarietà e sottoccupazione lavorativa) ad aver esaltato l’egoismo, ad aver seppellito l’umiltà, ad ostacolare aggregazione sociale.

Ma il buon Mazzalai ha fatto molto per la consapevolezza e aggregazione.

giobbe8871
Scritto il 10 Luglio 2012 at 14:47

andrea.mensa@finanza,

i ristoranti non sono mai pieni. 😥
le pizzerie solo il sabato si riempiono. 🙁
Tu troverai pieni solo i locali alla moda. 8)

giobbe8871
Scritto il 10 Luglio 2012 at 14:53

ed ecco cosa accade alla bella Argentina:
Il governo argentino ha annunciato che i suoi cittadini non saranno piu’ in grado di convertire i loro risparmi in dollari, un’operazione che gli argentini fanno spesso per ripararsi dal pericolo di una svalutazione o di una inflazione dei pesos. Oltre che per viaggiare all’estero o importare prodotti.

Solo chi lavora in più Nazioni può creare fondi all’estero.

L’oligarchia è sempre più forte.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Siamo ad un passo dai massimi, ma questa volta, rispetto ad altri episodi visti di recente, lo s
Sono stati giorni intensi questi per me, non riesco a condividere sino in fondo cosa ha signific
Ripartiamo da qui, dal debito, l'unica certezza assoluta che abbiamo, il debito. In questi gi
Ftse Mib. Dopo il test della trend line rialzista, l’indice italiano ha preso la via dei rialzi e
Guest post: Trading Room #417. Momento di test con il nostro indice della Borsa Italiana che arriv
Opzioni e future 25 Ottobre. Chiusure di venerdì sui massimi per i mercati europei e sottotono p
Analisi Tecnica Andiamo in rottura della resistenza a 26400 e raelizziamo una shooting star di inve
HOUSEHOLD SAVINGS: i risparmi stanno ricominciando a scendere ...ma finiscono dove? Sui merca
Battleplan cicli dei MAX sul FTSE MIB Future settimana 25 - 29 Ottobre 2021
CONTATORE