IL PAESE E’ RICCO DI BUONE OCCASIONI !

Scritto il alle 11:24 da icebergfinanza

Senza dimenticare quanto ho condiviso con Voi in questi mesi a proposito degli avvoltoi e sciacalli che infestano questo Paese vediamo cosa ci raccontano a proposito di Deutsche Bank….                                                                                                                                      Il Paese è ricco di buone occasioni. Editoriale di Massimo Mucchetti: “La Deutsche Bank ha un’opzione d’acquisto sul 5% di Unicredit che il fondo speculativo Pamplona ha rastrellato a prezzo vile con soldi presi a prestito proprio dalla banca di Francoforte. E poi si scopre che questa detiene anche l’1% in diretta proprietà. L’Allianz, compagnia assicurativa di Monaco di Baviera, conserva il suo storico 2%. Il capitale tedesco, che nel 2005 aveva una rilevante partecipazione in Unicredit all’indomani dell’acquisizione della Hypo und Vereinsbank, si era defilato, soprattutto di fronte alle nuove emissioni azionarie, pur indispensabili per salvare la banca transeuropea costruita da Alessandro Profumo. Adesso, mentre il premier Mario Monti tratta con la cancelliera Angela Merkel le condizioni dell’European Redemption Fund a presidio dei debiti pubblici, la Deutsche Bank si mette nelle condizioni di contendere al fondo sovrano di Abu Dhabi il ruolo di primo azionista della principale banca italiana, il cui attivo è pari al 60% del Prodotto interno lordo del Paese.”

3 commenti Commenta
kry
Scritto il 28 Giugno 2012 at 11:36

Nazionalizzare. Non le banche azioniste di Banca d’ Italia ma Banca d’Italia azionista di maggioranza delle banche alla faccia del cartello monopolistico. Risultato fine delle scorribande degli avvoltoi e fine di stipendi stellari a dirigenti incapaci e irresponsabili. MPS ci sta già costando 4 miliardi. Quanto vale in borsa MPS?

ilcuculo
Scritto il 28 Giugno 2012 at 12:45

kry@finanza: MPS ci sta già costando 4 miliardi. Quanto vale in borsa MPS?

La metà. Nazionalizzarla costava meno che “salvarla”.

stanziale
Scritto il 28 Giugno 2012 at 15:45

Naturalmente, almeno noi che leggiamo il sito di Andrea, non crediamo minimamente alla promessa della deutsche bank. La cosa e’ molto grave. Il governo dorme come al solito. Prima che i tedeschi si impossessino definitivamente di una banca che ha attivi per il 60% del pil italiano, sarebbe opportuno fare qualcosa. Magari dividerla in 3 o 4 banche. Come era prima dell’euro, quando eravamo ancora uno stato sovrano.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Sono stati mesi dove Wall Street sembrava a livello grafico, disegnata col righello. Finalmente qu
Analisi Tecnica Scadenze tecniche venerdi e aggiornamento del del dato dal future (scadenza dicembr
Fino a qualche giorno fa Evergrande era per molti la più sconosciuta società del pianeta. In r
Ftse Mib. Dopo aver toccato il 13 agosto il massimo di periodo a 26.687 punti, l’indice italiano
Ieri sono uscite le vendite al  dettaglio in America, tutto come previsto un mese fa, quando ab
Signori, siamo di fronte ad un problema. Impercettibile, perché stiamo parlando di un qualcosa
Il ribasso del titolo Enel ha messo in apprensione più di un operatore. Enel, insieme alle sue cont
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Potrei parlarvi dell’inflazione USA che è stata meno elevata del previsto. Il che va a confer
Analisi dei posizionamenti monetari totali e parziali sulla trimestrale Dicembre di Eurostoxx50.
CONTATORE