SPAGNA: 100 MILIARDI DI ILLUSIONI… RESCATE SUAVE!

Scritto il alle 09:15 da icebergfinanza

Una premessa è assolutamente fondamentale!

Nessuna illusione, le banche spagnole andavano nazionalizzate, eliminati gli azioni e condiviso il costo del salvataggio con gli obbligazionisti, garantendo solo i risparmiatori e i depositanti. Il resto è solo finanza creativa!

Quello che è estremamente affascinante in questo ultimo tentativo di salvataggio da 100 miliardi di euro delle banche spagnole è la terminologia!

La Spagna ha chiesto all’Eurozona aiuti economici per ricapitalizzare le banche, nulla che si possa configurare come un piano di salvataggio. Lo ha spiegato il ministro dell’Economia spagnolo, Luis de Guindos, in conferenza stampa.     “La quantita’ di fondi sollecitata sara’ quella necessaria per coprire le necessita’ di capitale delle banche piu’ un cuscinetto”, ha spiegato de Guindos, “dal momento che gli aiuti saranno diretti nello specifico al settore finanziario, verranno versati al Frob (il Fondo spagnolo per la ristrutturazione del sistema bancario), che agira’ come veicolo per la loro ricezione”. “L’arrivo dei fondi sara’ molto importante per ristabilire la fiducia”, ha proseguito il ministro, “l’ammontare degli aiuti sara’ sufficiente, piu’ che sufficiente a dissipare ogni dubbio”. AGI

Crisi: Rajoy, non e’ un salvataggio ma un prestito Madrid, 10 giu. (Adnkronos) – Non si tratta di un’operazione di salvataggio, ma di una linea di credito concessa alle banche. E’ quanto ha affermato oggi il primo ministro spagnolo Mariano Rajoy in una conferenza stampa a Madrid, dicendo ai giornalisti di non volersi addentrare in un dibattito sul nome dell’intervento europeo.  Rajoy ha negato di aver ricevuto “pressioni” dall’Europa per accettare il prestito di 100 miliardi di euro. E in conferenza stampa, dove ha sottolineando come la situazione “era e resta delicata”, ha rivendicato la coerenza della sua azione economica.

E’ un pò come dire che non stiamo affogando ma non riusciamo più a restare a galla.

ELECONOMISTA il giornale di economia spagnolo ci racconta che si tratta di un… rescate suave… Merkel propone “rescate suave” para España

Un salvataggio dolce, soft, morbidoso e si perchè in questa crisi anche la terminologia assume la sua dimensione!

Questo non è un salvataggio diretto delle banche da parte dello stato spagnaolo, non è quindi un salvataggio della Spagna,  non ha nulla a che vedere con quanto è accaduto a Grecia, Irlanda e Portogallo e quindi le condizioni sono meno onerose e l’unico obbligo è quello di ristrutturare il proprio sistema finanziario ovviamente senza nazionalizzarlo figuriamoci!

Vi ricordate il buon Pietro e il suo gallo!

Ebbene prima che il gallo canti tre volte tu rinnegherai la realtà caro Mariano Rajoy!

(ANSA) – CHICAGO (USA), 20 MAG – Le banche spagnole non hanno bisogno di un salvataggio europeo, ha dichiarato ieri sera da Chicago il capo del governo spagnolo Mariano Rajoy, rigettando la proposta fatta in tal senso dal presidente francese Francois Hollande. ”Non credo”, ha dichiarato Rajoy ai giornalisti che gli chiedevano se ritenesse necessario un aiuto del genere.    Hollande si e’ detto favorevole a ”meccanismi di solidarieta’ Ue” per sostenere la ricapitalizzazione delle banche spagnole.Rajoy si e’ mostrato stupito dall’ipotesi di salvataggio avanzata dal neopresidente francese, Francois Hollande.

(ANSAmed) – MADRID, 23 MAG – Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha ribadito oggi a Parigi che non ha intenzione di chiedere i fondi di salvataggio per la banca spagnola.  (…) ”Ad oggi non c’e’ nessun interesse a ricorrere al fondo di riscatto della Ue, ne’ di nessun’altra istituzione”,

(ASCA-AFP) – Madrid, 28 mag – Non ci sara’ alcun bisogno di un intervento estero per il salvataggio del settore bancario spagnolo. Lo ha assicurato il primo ministro della Spagna, Mariano Rajoy. Per il settore bancario spagnolo, che concentra tutte le preoccupazione del momento, ha spiegato Rajoy, ”non ci sara’alcun salvataggio” dall’estero.

I dettagli gli conoscete, le prime pagine dei giornali ne sono piene, il decennio perduto giapponese non ha insegnato nulla.

Senza volontà politica non c’è speranza e come abbiamo visto con questi capitani l’affondamento è assicurato.

Godiamoci questa illusione di breve respiro, nulla accadrà prima delle elezioni americane e probabilmente prima di quelle tedesche del prossimo anno alla faccia di coloro che prospettano quotidiamente la fine del mondo il giorno dopo.

Per quanto riguarda la Grecia è già tutto scritto!

100 miliardi di illusioni che si aggiungono al oltre 4500 miliardi di idiozie…rescate suave!

Quanti soldini ci metterà l’Italia per salvare la Spagna e foraggiare gli psicopatici che quotidianamente stanno dietro un computer per drenare risorse alle nazioni? 

Siate soavemente felici quando la prossima volta vi domanderanno altri sacrifici e vi diranno che non vi sono più soldini per lo sviluppo o per la Famiglia o per la sanità!

DAI UN’OCCHIATA A  TREASURY FU…ALQUANTO MOBILE , SOSTIENI SECONDO LA TUA DISPONIBILITA’ L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE E DI QUALITA’ RICEVERAI A CASA L’ULTIMA IMPORTANTE ANALISI DAL TITOLO

” EURO FU SICCOME IMMOBILE” 

Il Tuo sostegno è importante…Semplicemente Grazie! Andrea

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.9/10 (10 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +7 (from 7 votes)
SPAGNA: 100 MILIARDI DI ILLUSIONI... RESCATE SUAVE!, 8.9 out of 10 based on 10 ratings
Tags:   |
2 commenti Commenta
kry
Scritto il 11 giugno 2012 at 10:32

Cosa vuol dire nazionalizzare. Azzerare i vertici della banca e nominarne di nuovi. E le nomine chi le farebbe,i politici. Non è che ci sia la paura che oltre al danno un maggiore danno e allora si preferisca restare così.

first em
Scritto il 11 giugno 2012 at 11:06

Caro capitano,
a parte il sacrosanto sarcasmo, resta l’importanza di capire i dettagli. Si tratta di un prestito con quali caratteristiche? Attraverso quali veicoli? Quale ruolo giocherà la Bce? Avrà un ruolo l’FMI?
Riusciremo mai a conoscere i dettagli? Resta la matematica certezza che il “salvataggio” delle banche spagnole verrà scaricato sul groppone dei cittadini europei. Mi risulta che l’Italia in questi anni ha sganciato e sgancerà per i vari “bailout” o presunti tali più di 40 miliardi di euro, tanto per fare un pò di chiarezza su dove fanno a finire i soldi che ci vengono scuciti con la scusa dei GRAVISSIMI problemi che afflliggono il nostro paese, dove, tra l’altro, le banche, almeno per ora, non hanno preso un solo soldo dallo stato.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Secondo Treccani, estrapolare significa estrarre qualcosa da un contesto, estendere la validit
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I mercati ci hanno regalato un 2019 (fino ad ora) molto positivo. La tendenza è restata unidire
Aggiornamento settimanale. L’esito mi sembra interessante, qui sotto a confronto inflow e out
Ftse Mib: continua la fase correttiva per l'indice italiano che si porta al test della trend line ri
Anche se molto in sordina, dalla Germania stanno arrivando notizie tutt'altro che favorevoli nei
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Uno dei problemi chiave del momento in cui viviamo è sicuramente il debito. Poi mettetela come
Il mercato prima corregge e poi rimbalza. la configurazione del COT Report cambia di pochissimo.
Ftse Mib: l'indice italiano si riporta nei pressi della media mobile 200 periodi in attesa degli imp