AMERICA DECISAMENTE UNDERWATER!

Scritto il alle 09:18 da icebergfinanza

Come più volte sottolineato mentre qualche menestrello dell’ottimismo di maniera suggerisce che una svolta è all’orizzonte per il mercato immobiliare, l’accelerazione della caduta dei prezzi delle case in America che ha raggiunto proprio nei mesi scorsi il suo minimo assoluto, contribuisce a far aumentare il numero di famiglie “undewater” ovvero con patrimonio negativo.

Per patrimonio negativo si intende tutti coloro che avendo acquistato un’abitazione con un mutuo ora si ritrovano il valore della stessa abitazione ad un livello inferiore al mutuo residuo.

Ovviamente ieri i mercati hanno festeggiato il calo inaspettato delle spese per costruzioni!

Qui troverete il report integrale!

CoreLogic … today released negative equity data showing that 11.1 million, or 22.8 percent, of all residential properties with a mortgage were in negative equity at the end of the fourth quarter of 2011. This is up from 10.7 million properties, 22.1 percent, in the third quarter of 2011. An additional 2.5 million borrowers had less than five percent equity, referred to as near-negative equity, in the fourth quarter. Together, negative equity and near-negative equity mortgages accounted for 27.8 percent of all residential properties with a mortgage nationwide in the fourth quarter, up from 27.1 in the previous quarter. Nationally, the total mortgage debt outstanding on properties in negative equity increased from $2.7 trillion in the third quarter to $2.8 trillion in the fourth quarter.

Ovvimente il risultato sarà il continuo ed inesorabile deleveraging delle faliglie americane, rientro dal debito che costituirà una ipoteca persistente sui futuri consumi e un’inevitabile svalutazione di tutta la carta straccia strutturata e derivata costruita dall’industria finanziaria americana in questi anni di follia collettiva.

Se ritieni interessante questo articolo condividilo con i Tuoi amici utilizzando i tasti di condivisione Twitter, Facebook, Linkedin e tanti altri ancora in fondo all’articolo stesso.

E’ stata spedita la nuova analisi dal titolo “STRONG BUY ITALIA” un viaggio nell’Italia che verrà, osservando le dinamiche che ci attendono nelle prossime settimane per gettare le basi per i prossimi anni.

Chi fosse interessato all’analisi ANNO 2012: ESPLOSIONE DEL DEBITO! che fa il punto sui rischi e stelle polari del 2012 può richiederla con una libera donazione cliccando sul banner in cima al blog o QUI

Icebergfinanza partecipa al ” ENEL BLOGGER AWARD 2012 ” Se qualcuno di Voi trova un attimo di tempo ed è disponibile a sostenerci , questo è l’indirizzo per votare Semplicemente grazie! http://www.enelbloggeraward.com/

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.7/10 (6 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +7 (from 7 votes)
AMERICA DECISAMENTE UNDERWATER!, 9.7 out of 10 based on 6 ratings
4 commenti Commenta
kry
Scritto il 2 marzo 2012 at 11:33

Greenspan aveva avvisato la comunità finanziaria che il consumatore non doveva pensare di usare la rinegoziazione dei mutui come un bancomat(per crearsi liquidità e favorire i consumi). Questo mi fa pensare che a suo tempo il pil non fosse poi così positivo. Scusa Andrea ma nella mia ignoranza leggendo il post con il titolo anche l’america è decisamente sotto acqua non aumenta la mia consapevolezza che anche da noi l’edilizia è ferma e non ci sono grosse prospettive,immagino quelli che ancora dicono ” Be dai vedremo più avanti(con fiducia e speranza)?.

icebergfinanza
Scritto il 2 marzo 2012 at 11:54

Questa sarebbe stata la spettacolare crescita senza il MEW bancomat immobiliare…

E quello stocafisso di Greenspan non disse nulla altro che avvertimento…

kry
Scritto il 2 marzo 2012 at 12:13

icebergfinanza,

Grazie del grafico. Una volta leggevo MF(milano finanza) e probabilmente avevo letto male la notizia in merito a Greenspan.

kry
Scritto il 3 marzo 2012 at 12:30

Per aiutare la campagna elettorale del presidente Obama viene usato il suo cane come testimonial. Come dire che oltre a essere sott’acqua sono messi da cani.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Ftse Mib: l’indice italiano è andato a testare nuovamente la trend line rialzista di breve period
Come da manuale ora abbiamo in un colpo solo tutto quello che l'antibiblioteca di Eco suggeriva,
"L’anno bellissimo"  preconizzato dal presidente del Consiglio n. 1 ( Preconizzare = annunciare s
Il Fomc doveva scorrere via liscio senza particolari novità. Ed in effetti non sono successe de
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
E’ meglio comprare un’auto nuova o noleggiarla a lungo termine è la domanda che si è posta Alt
Ftse Mib: l’indice italiano è andato a testare nuovamente la trend line rialzista di breve period
Non potevo trovare migliore vigneta per sintetizzare la riunione del FOMC della Federal Reserve
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: apre debole l'indice italiano in attesa della Fed. Gli operatori attendono il meeting Fed