MARGINE AMICO!

Scritto il alle 22:18 da icebergfinanza

 

Come ho scritto recentemente è affascinante osservare la "mano invisibile" del mercato che ci mette due secondi per vietare le vendite allo scoperto o alzare i margini di deposito sui future del brent alla stratosferica cifre di 5200 dollari … quando il mercato è in difficoltà , ma che quando si tratta del prezzo del grano o del riso dal quale dipende spesso la vita di milioni di persone , quello si che è sostenuto dalla domanda fondamentale e non certo dalla speculazione e quindi guai ad intervernire bacchettando gli speculatori monelli.

Oggi sono usciti come puntualmente preannunciato due report di due bravi ragazzi che di mestiere fanno gli analisti del senno di poi, che disegnano cieli blu infiniti per il prezzo del petrolio ben oltre quota 200 dollari! Che la festa abbia inizio! A proposito di margine, appuntamento a domani!

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
8 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 24 febbraio 2011 at 22:28

hanno alzato i margini sul brent…..

The new Brent applied margin is 5200 compared to 4850 before. 

5200 dollari……..

raffaele

utente anonimo
Scritto il 24 febbraio 2011 at 22:39

Aumenta la volatilità e si richiede un margine superiore.
E' semplice matematica, questa volta i big nn hanno colpe.

utente anonimo
Scritto il 24 febbraio 2011 at 23:33

Il 2011 sarà l’anno delle Borse
se non ci fossi io a darvi le dritte…
http://it.finance.yahoo.com/notizie/Il-2011-sar%C3%A0-l-anno-delle-trend-2748601542.html?x=0
"Il ribasso in atto per molti si configura in realtà come un’occasione d’acquisto visto che una correzione era per molti versi attesa, sulla scia del forte rialzo messo a segno dalle Borse fino a qualche giorno fa. "
E' solo una correzione tecnica, stupidotti! E' un'occasione buona anche per te Andrea che sicuramente pessimista come sei non hai avuto la prontezza di etrare quando potevi: adeso nn sprechiamo anche questa possibilità!

…e non state a guardare l'ultimo scivolone delle vendite di abitazioni un USA: è ovvio che sia così: ormai la casa ce l'hanno tutti! che cominciassero a costruire cucce per cani!

utente anonimo
Scritto il 24 febbraio 2011 at 23:45

giusto per comp,etezza, se qualcuno se lo fosse perso…

Crolla dell’11,2 per cento a inizio anno, stando alle stime diffuse dal dipartimento del Commercio Usa, il dato delle vendite di nuove abitazioni nel mercato a stelle e strisce, cogliendo di sorpresa gli analisti di settore. L’indice negativo, che rende conto di un volume di transazioni complessivo pari a 309.000 immobili, farebbe registrare il peggiore picco di flessione degli ultimi 50 anni, a conferma della perdurante difficoltà del settore immobiliare americano a svincolarsi dalla crisi. L'indice S&P/Case Shiller, che monitora il trend dei prezzi degli immobili nelle 20 principali città statunitensi, ha segnato inoltre a dicembre una flessione pari allo 0,2%, stabilendo così un calo del 3,1%, su base annuale. In sofferenza anche le richieste di mutui per l’acquisto degli immobili, che nel corso dell’ultima settimana (con un dato del -7,3%) avrebbero toccato i minimi da maggio 1997, a fronte di un rialzo del tasso medio applicato ai mutui trentennali. Più in dettaglio l'indice generale delle richieste di mutui ipotecari avrebbe segnato in settimana un ribasso dell'8,5%, con un -8,9% registrato invece dalla componente dell’indice relativa alle domande di rifinanziamento.

si parla gi peggior picco di flessione degli ultimi 50 anni! E qualcuno si stupisce per la terza giornata consecutiva in rosso!  Io mi chiedo come facciano i mercati a star "ancora in piedi" sarà molto fredda questa primavera…

Scritto il 25 febbraio 2011 at 02:00

 

Scritto il 25 febbraio 2011 at 02:13

sicuramente tutti i speculatori sono ai blocchi di
partenza per una corsa al ribbasso e aspettano un minimo segnale ma con la liquidità che gira nessun
Minsky moment.
chi ha visto l’inflazione nei paesi del medio oriente e nord africa ?
o tutto è in relazione alle eruzioni solari?
capitano grazie, spero che la tua verve non si
esaurisca
buonanotte a tutti

utente anonimo
Scritto il 25 febbraio 2011 at 07:55

il commento sull'aumento del margine era ironico…
nel senso che se volessero calmierare la speculazione andrebbero presi altri provvedimenti.
raffaele 

Scritto il 25 febbraio 2011 at 08:16

Il problema in un blog senza filtri e’ che i vigliacchi abbondano come gli esaltati gente che ci mette la faccia non ce n’è specie in un blog come questo dove circolano fior fior di professionisti della finanza a gratis… ma io non ho fretta abbiamo tempo ancora un decennio Andrea

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Uno non fa in tempo neanche a preparare l'outlook 2020, con la famosa "PROFEZIA" che subito arri
La guerra commerciale è diventato un tormentone, e i mercati quasi sono assuefatti ai suoi alti
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: al via la fase correttiva sugli indici europei. Ora l'indice mira 23.000 punti e in caso d
In diversi paesi europei esistono già da anni forme di reddito di base che si accompagnano ad a
Ormai di parole ne abbiamo fatte troppe e sempre più spesso sui giornali gli stessi editori van
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Si sa, la matematica non è un’opinione. Ma i mercati finanziari non sono mai il perfetto risu
Ftse Mib: Dopo una breve fase laterale, il 4 novembre l’indice italiano ha rotto in gap up il live
Il dovere professionale ci impone di parlare di cose serie oltre che di gossip finanziario o di