IMMAGINI SFUOCATE!

Scritto il alle 07:31 da icebergfinanza

 

Alle volte anche i miracoli accadono nel paese delle meraviglie, come diceva la nostra cara Alice, se avessimo un mondo come piace a noi, là tutto sarebbe assurdo: niente sarebbe com’è, perché tutto sarebbe come non è, e viceversa! Ciò che è, non sarebbe e ciò che non è, sarebbe!

Nonostante molti indicatori regionali manifatturieri pubblicati dalle varie sedi della Federal Reserve indicassero condioni di sensibile contrazione dell’attività, l’indice ISM ha spazzato via anche il solito consensus degli economisti che ultimamente fatica a comprendere in una direzione e nell’altra la rotta dell’economia americana. Comunque sia questo dato non cambia la visione generale di un’economia in evidente contrazione sino ad affacciarsi ad una realtà, quella dei consumi che dovrà confrontarsi con le reali condizioni della gente, a meno che Bernanke che conosce prima di chiunque altro la reale situazione non sia anch’esso partito per il paese delle meraviglie.

Un indice alternativo quello della Gallup testimonia come gli americani nella seconda parte del mese di agosto abbiano contratto le prospettive di consumo, ben sotto il 2009 il che è tutto dire.

MANUFACTURING AT A GLANCE
AUGUST 2010

Index

Series
Index
August
Series
Index
July
Percentage
Point
Change

Direction

Rate
of
Change
Trend*
(Months)
PMI 56.3 55.5 +0.8 Growing Faster 13
New Orders 53.1 53.5 -0.4 Growing Slower 14
Production 59.9 57.0 +2.9 Growing Faster 15
Employment 60.4 58.6 +1.8 Growing Faster 9
Supplier Deliveries 56.6 58.3 -1.7 Slowing Slower 15
Inventories 51.4 50.2 +1.2 Growing Faster 2
Customers’ Inventories 43.5 39.0 +4.5 Too Low Slower 17
Prices 61.5 57.5 +4.0 Increasing Faster 14
Backlog of Orders 51.5 54.5 -3.0 Growing Slower 8
Exports 55.5 56.5 -1.0 Growing Slower 14
Imports 56.5 52.5 +4.0 Growing Faster 12
             
OVERALL ECONOMY Growing Faster 16
Manufacturing Sector Growing Faster 13

Al di la di una produzione stranamente  in sensibile aumento mentre latitano gli ordini, l’occupazione era una tendenza positiva evidenziata anche in alcuni indicatori regionali anche se come ben sapete conta come il due di picche in una economia come quella americana dove oltre il 70 % dell’occupazione è fornita dalla piccola e media impresa ovvero i servizi, un settore privato che secondo la ADP ha mostrato una contrazione di 10.000 posti rispetto alle previsioni di un aumento di 15.000/17.000 posti, oltre alla consueta revisione al ribasso del dato del mese precedente.

Continuo a ritenere che venerdi riserverà una spiacevole sorpresa nell’occupazione!

Interessante è inoltre notare la dinamica delle esportazioni nuovamente in contrazione e del notevole balzo delle importazioni che hanno determinato una notevole riduzione al ribasso nella revisione del PIL del secondo trimestre. Inoltre anche se ben pochi se ne sono accorti la spesa per costruzioni scesa anch’essa ben oltre le previsioni, non mancherà di esercitare un sensibile ribasso sull’attuale e sul prossimo PIL trimestrale.

Imports

%
Reporting
%
Higher
%
Same
%
Lower
Net Index

Aug 2010

80

18

77

5

+13

56.5

Jul 2010

78

14

77

9

+5

52.5

Jun 2010

77

20

73

7

+13

56.5

May 2010

82

17

79

4

+13

56.5

New Export
Orders
%
Reporting
%
Higher
%
Same
%
Lower
Net Index
Aug 2010 80 16 79 5 +11 55.5
Jul 2010 78 20 73 7 +13 56.5
Jun 2010 78 19 74 7 +12 56.0
May 2010 78 28 68 4 +24 62.0

Per conoscenza, questi erano i principali indici anticipatori relativi all’industria manifatturiera americana, pubblicati dalle varie sedi regionali della Federal Reserve.

Philadelphiafed Federal Reserve di Philadelphia

 

Results from the Business Outlook Survey suggest that regional manufacturing activity weakened in August, after two months of slowing activity. Indexes for general activity, new orders, and shipments all registered negative readings this month. Firms also reported declines in employment and work hours. The survey’s broad indicators of future activity continue to suggest that the region’s manufacturing executives expect growth in business over the next six months, but optimism has waned notably in recent months.

NewYorkFed Federal Reserve di New York<!– General Business Conditions –>

The Empire State Manufacturing Survey indicates that conditions improved modestly in August for New York manufacturers. The general business conditions index rose 2 points from its July level, to 7.1.

Richmondfed Federal Reserve di Richmond ( Virginia, Carolina, Maryland )

Manufacturing Growth Continued to Ease in August; Expectations Drifted Lower

DallasFed Federal Reserve di Dallas ( Texas )

Texas factory activity was unchanged in August, according to business executives responding to the Texas Manufacturing Outlook Survey. The production index, a key measure of state manufacturing conditions, came in at zero, posting a third consecutive month of little to no growth.

Most other indexes for current activity remained negative in August. The new orders index stayed at –9, implying incoming orders continue to fall. The capacity utilization and shipments indexes pushed deeper into negative territory, suggesting further contraction of business.

The employment index turned negative for the first time in six months, largely due to the share of firms reporting layoffs rising from 15 percent in July to 23 percent in August, and hours worked contracted again.

ChicagoFed Federal Reserve di Chicago

Led by improvements in production-related indicators, the Chicago Fed National Activity Index returned to its historical average of zero in July, up from –0.70 in June. Three of the four broad categories of indicators that make up the index improved from June, but only the production and income category made a  positive contribution to the index in July.

Probabilmente la produzione nel distretto di Chicago è salita grazie alla ripresa  del settore automobilistico con aspettative però prontamente smentite dal crollo delle vendite di GM e TOYOTA comunicato ieri, come del resto in Italia dove si è registrato il peggiore agosto da 17 anni a questa parte.

 
Dates P&I EU&H C&H SO&I CFNAI CFNAI-MA3
2010:07 0.43 0.00 -0.43 0.00 0.00 -0.17
2010:06 -0.16 -0.14 -0.46 0.06 -0.70 -0.12
2010:05 0.62 0.10 -0.44 -0.08 0.19 0.26

SE DESIDERI SOSTENERE ICEBERGFINANZA CLICCA QUI SOTTO!

 

 
Icebergfinanza come un cantastorie che si  esibisce nelle strade e nelle piazze delle città!   

La "filosofia" di  Icebergfinanza resta e resterà sempre gratuitamente a disposizione di tutti nella sua "forma artigianale", un momento di condivisione nella tempesta di questi tempi, lascio alla Vostra libertà, il compito di valutare se Icebergfinanza va sostenuto nella sua navigazione attraverso le onde di questo cambiamento epocale!   

Non solo e sempre economia e finanza, ma anche alternative reali da scoprire e ricercare insieme cliccando qui sotto in ……… 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
17 commenti Commenta
Scritto il 2 settembre 2010 at 07:20

GRAZIE!!CapitanoooooooooooCompagni di Viaggio….Buona Giornata!Valentina

utente anonimo
Scritto il 2 settembre 2010 at 07:51

Buongiorno ANdrea, leggo da tempo i suoi post, mi piacerebbe farle una domanda, dal punto di vista fondamentale e non per fine borsistici. Quale sarebbe il valore congruo del s p500 nel 2010 e 2011 sulla base di aspettative razionali o meli sulla base di quella che e’ la realtà’.
Non voglio un target di borsa.
Grazie
Enrico B.

Scritto il 2 settembre 2010 at 08:18

fino a quando non si capirà che la radice del problema è aver separato la produzione dal consumo, non per seguire la teoria delle efficienze comparate, ma in modo puramente spculativo, andando a squilibrare la bilancia economica dei paesi ricchi, non si farà alcun progresso nella risoluzione del problema.

Scritto il 2 settembre 2010 at 08:40

Ok ok  come sempre ottimo.Già aspettando nuovi incentivi e un’ulteriore discesa dei prezzi delle case pochi  comprano e probabilmente sono  quelli che hanno una esigenza inderogabile o che individuano un buon affare.Ma  le banche sono poco disposte a svendere se ne possono fare a meno e con la liquidità messa a loroDisposizione a tasso zero  non è a breve che i prezzi si abbasseranno  ancora molto.Poi  i furbi e disonesti si trovano in tutto il mondo e qualche casa sequestrata per inadempienzaChe avendo pagato già una parte del mutuo  è diventata un buon affare qualche direttore di bancaLa farà comprare a parenti e amici.Altrimenti il mercato delle vendite sarebbe a zero e solo nuovi  incentivi potranno rianimare un po’ questo mercato  immobiliare americano .Gli effetti dirompenti dei comunicati  amplificati dai media continuano.In America si è parlato d’incentivi fiscali per le nuove assunzioni,e quindi c’è una buona probabilitàChe i licenziamenti andranno alle stelle ,poi ti riassumo quando arrivano gli incentivi giusto?Per quanto riguarda i mercati azionari è vero che stiamo assistendo a una bolla dei bondE titoli di stato perché il terrore di perdere i risparmi  sta azzerando qualsiasi propensione al rischioQuesto sicuramente per i piccoli risparmiatori.Per i grandi capitali che non possono essere lasciati in banca perché possono fallire anche leBanche e poi ai visto mai che a qualcuno viene in mente di fare una patrimoniale?Quindi  tutti sul reddito fisso garantito quasi a zero e per quanto poco esplosiva e sempre una bolla.Ma il mercato azionario ,conosco benino quello italiano,è pieno di delinquenti e truffatori.La trasparenza è sconosciuta  .Provate ad andare sul sito della consob  e a vedere se trovate la lista nera e la lista grigia delleSpa soggette a  controlli particolari se ci riuscite fatemelo sapere.Il mio istinto mi dice che praticamente tutte le società che hanno un padrone per intenderci comeEra tronchetti provera nella telecom stanno razziando in modo più o meno forsennato dall’internoAnche in conflitto d’interesse per costituirsi  un gruzzoletto  ,hai visto mai che se mette male!Poi caso mai rinegoziamo i debiti,lanciamo un bell’aumento de capitale e ripartimo alla grande coi sordi vostri.Per  questo  penso che il nostro mercato azionario  non è ne orso ne toro ma è un mercato lupoIn cui muoversi è pericoloso anche per i più esperti .Personalmente mi ci muovo ancora benino ma è sempre più difficile e impegnativo  però se proprio voleteMettervi non dico al sicuro ma quasi vi consiglio buoni postali indicizzati all’inflazioneAnce se come dice Andrea  i dati oggi ci dicono deflazione  si perderebbe uno 0,01 ma hai visto mai con la velocità  con cui accadono le cose oggi  scatta l’inflazione!Come mi diceva un prete al catechismo ‘non credi all’inferno e al paradiso se hai ragione e non esiste niente non hai perso niente ma se esiste! è meglio andare in paradiso.Poi qualche post l’ha chiuso cosi ‘seguiamo la rotta segnata,pronti a strambare!!!Tradotto pe mo  questa realtà dice deflazione ma se accadono nuovi fatti le cose cambiano.Grazie Andrea  per la tua onestà intellettuale e per la competenza con cui ciIllumini.  

Scritto il 2 settembre 2010 at 08:57

Ragazzi una cosa:non dimenticate l'invito di domenica, di un caro compagno di viaggio, fateci un pensierino ed un "salto"Anche per me,visto impegni vari, non è stato facile esserci..ma come rifiutare…come…pensateci…ccp ci sarà anche arcsulon?a presto…fateci un pensiero, un'occasione per conoscerci oltre questa dimensione virtuale..Valentina

utente anonimo
Scritto il 2 settembre 2010 at 10:58

Il classico rimbalzo sul supporto (1050 SP).Vediamo venerdì cosa succede con i dati mensili sulla disoccupazione.Avendo recuperato 3 punti sul nulla, potrebbero  riperderli sul disoccupato salvando tuttavia i 1000 punti che è  il piave di W.S.PEG

Scritto il 2 settembre 2010 at 11:00

Buon giorno a voi, marinai…Valentina, no Arcsulon non ci sarà, aveva da tempo preso un impegno che lo tiene in Emilia per il fine settimana.Confermo che noi ci saremo e saremo in due.Non si può non accettare un invito quando senti che viene dal cuore, ce la metti tutta, rimandi qualche altro programma ed accetti.Sarà un'occasione per conoscersi meglio!Grazie in anticipo al nostro ospite.Grazie di cuore al nostro Capitano.Buona giornata a tutti

Scritto il 2 settembre 2010 at 12:09

Beh, pazienza ccp ci sarà certamente un'altra occasione, sempre cari saluti ad arcsulon.SI..anche noi ci saremo e saremo in tre, sto aspettando ancora una risposta da Fabio, che spero proprio,che nonostante i suo pressanti impegni lavorativi, riuscirà essere dei nostri, vedremo…Altri purtroppo non potranno esserci…Non c'è nessuno dei dintorni di Milano o zone limitrofe desideroso di uscire da questa dimensione virtuale???Avanti c'è posto vero a.mensa…e mi raccomando andrea, non importa pranzo o grigliata, ci nutriremo della nostra presenza, l'importante è che non sia qualcosa di impegnativo che Ti tenga lontano da noi…a presto e a chi vorrà essere dei nostri…Si..un grazie di cuore sempre al Capitano, per questo magnifico,intensissimo viaggio, nulla di semplice o scontato, proprio nulla.Valentina

utente anonimo
Scritto il 2 settembre 2010 at 13:11

grazie Valentinasei grande.confermo che ci sono ancora posti a tavola per domenica 5/9.comunicatemi eventuali adesioni al mio solito [email protected] confermo che l'unica cosa che vi chiedo di portare è un buon appetito.e tanta allegria.anche il buon vino uscirà dalla mia cantina….. so che aiuta a stare allegria.mensa

utente anonimo
Scritto il 2 settembre 2010 at 13:16

scusaci  capitan andrea.tu ti sbatti come un negro per darci notizie aggiornate e noi invece pensiamo solo a far baldoria…..ma godiamoci la vita finchè è possibile., poi ci penseremo.ti ricordo che anche se hai detto di essere occupatissimo, se per caso cambi idea,  il posto d'onore per te c'è sempre. (ed è il minimo che si possa fare per ricambiare un pò il tuo impegno)a.mensa

utente anonimo
Scritto il 2 settembre 2010 at 14:21

Andrea e che cerchiamo vie d'uscita da questo Anatema e facciamo fatica a trovarne di valide e fattibili…http://it.finance.yahoo.com/notizie/stati-uniti-trichet-non-vediamo-rischi-di-double-dip-no-sorprese-da-scenario-attuale-spystock-9fd7708167b4.html?x=0E&#039; tanto facile ecco cosa servirebbe…Un bel paio di Occhiali!!!E visto che è un po' in la con gli anni per andare sul sicuro consiglierei un bel telescopio interstellare… Ih ih ih…Ain

utente anonimo
Scritto il 2 settembre 2010 at 16:57

tre rondini in tre giorni comandante ,comincia la primavera ,se poi domani arriva la quarta, l'inverno potrebbe avere pochi attimi di respiro.o no?

Scritto il 2 settembre 2010 at 18:51

Carissimo…… ormai si vendono le uova di Pasqua a Natale e il panettone a Pasqua francamente non riesco più a distinguere le rondini dagli uccelli migratori.Oggi abbiamo avuto un crollo degli ordini esclusa la componente trasporti come non si vedeva dal marzo 2008, un aumento del pending home che francamente mi aspettavo migliore dopo un collasso epocale come quello del mese scorso nelle vendite e una riduzione dei sussidi minima se teniamo a mente della classica revisione al rialzo settimanale. Sembra ormai strutturale questa tendenza, basta pensare che la crisi degli anni 80 non e' stata originata da una crisi del credito. Questa invece ha conosciuto la madre di tutte le crisi finanziarie!

Scritto il 2 settembre 2010 at 21:50

Complimenti per i vari articoli così ben documentati. Ho scoperto oggi il blog e mi sto leggendo gli ultimi post

utente anonimo
Scritto il 2 settembre 2010 at 22:02

mazzalai facci sognare……..tutte le borse crollerannoe noi sfigati urleremo in coro.un capitano c'e' solo un capitano

Scritto il 3 settembre 2010 at 06:42

Non è importante che crollino le borse, ma tutte le ottuse ideologie fallite che hanno sostenuto il turbocapitalismo, che vengano attenuati gli innumerevoli conflitti di interesse che sequestrano le società, le comunità!Andrea

Scritto il 3 settembre 2010 at 06:50

Già Capitano, già…in tal senso ci sarà "tanto lavoro" nei prossimi anni…CiaoValentina

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: apre debole l'indice italiano in attesa della Fed. Gli operatori attendono il meeting Fed
Secondo Treccani, estrapolare significa estrarre qualcosa da un contesto, estendere la validit
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I mercati ci hanno regalato un 2019 (fino ad ora) molto positivo. La tendenza è restata unidire
Aggiornamento settimanale. L’esito mi sembra interessante, qui sotto a confronto inflow e out
Ftse Mib: continua la fase correttiva per l'indice italiano che si porta al test della trend line ri
Anche se molto in sordina, dalla Germania stanno arrivando notizie tutt'altro che favorevoli nei
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Uno dei problemi chiave del momento in cui viviamo è sicuramente il debito. Poi mettetela come