IL SOGNO AMERICANO….UN CASO PER SHERLOCK HOLMES O ELEMENTARE WATSON!

Scritto il alle 06:57 da icebergfinanza

 

Elementare Watson….amava esclamare il leggendario Sherlock Holmes…. Quando hai eliminato l’impossibile, qualsiasi cosa resti, per quanto improbabile, deve essere la verità.

Il dato odierno è la testimonianza vivente dopo quanto è accaduto recentemente alle vendite di nuove abitazioni del fallimento totale degli stimoli fiscali governativi, un fallimento che certifica la necessità di lasciare che questa autentica depressione immobiliare ritrovi nel mercato i suoi equilibri, la sua dimensione. Il sempre interessato Gross di Pimco sostiene che anche se indesiderato il sostegno governativo alle emissioni oggligazionarie ipotecarie sia necessario, ma all’interno della Federal Reserve non tutti sembrano pensarla allo stesso modo, il che rende ancora più intrigante il discorso di Bernanke a Jackson Hole nel fine settimana.

E’ affascinante e allo stesso tempo misterioso osservare come analisti ed economisti di un certo spessore non siano riusciti mediamente ad afferrare la dimensione di questa "tragedia" che ha distrutto il "sogno americano". Il consensus prevedeva un arretramento di circa il 13 % nelle vendite con un rialzo degli inventari di abitazioni sfitte, ovvero invendute sotto le due cifre.

Il titolo che annuncia sul sito dell’associazione degli immobiliaristi americani il dato di ieri è un esempio lampante di manipolzaione della realtà!

"July Existing-Home Sales Fall as Expected but Prices Rise"

Tutto come previsto ma i prezzi salgono….. Questa è la dimostrazione vivente di come allo stesso tempo in molti non riescono ancora a rendersi conto che la recessione continua, non si è mai conclusa al di la delle sfumature tecniche e che nei prossimi mesi subirà, un’accelerazione per i motivi che sino ad oggi abbiamo sviscerato insieme.

Come ho scritto ieri bastava dare un’occhiata ad alcuni indicatori anticipatori regionali per rendersi conto che la percentuale sarebbe andata ben oltre le previsioni, ma spesso di fronte alla realtà si preferisce manipolarla o guardare con speranza a dinamiche impossibili.

I dati relativi al mercato immobiliare sono fondamentali, per una eventuale ripresa economica e non mancheranno di spazzare via il contributo alla crescita, non solo nella dinamica futura di nuovo ribasso dei prezzi, ma anche attraverso gli investimenti residenziali che si rifletteranno sull’indotto del mercato immobiliare appunto.

Il più basso livello di vendite di case esistenti dal 1996 e una percentuale di case invendute che raddoppia la media storica naturale, sono dati che spazzano via qualsiasi illusione in riferimento alla fine di questa depressione, che nei prossimi mesi in autunno certificherà una nuova discesa dei prezzi delle case con annesse tutte le variabili che si rifletteranno sui titoli con sottostante immobiliare emessi e che in teoria dovrebbero dar vita ad una serie di svalutazioni finanziarie rilevanti, specie se il calo arriverà ben oltre il 10 %.

Probabilmente a qualcuno ieri nella tempesta immobiliare è sfuggito l’autentico uragano che si è abbattuto sui mercati finanziari di Grecia e Irlanda, segno che anche sul fronte delle condizioni metereologiche europee, la situazione sta di nuovo deteriorandosi.

Secondo i recenti dati del Congressional BUdget Office, gli stimoli governativi nel secondo trimestre hanno supportato l’economia americana da un minimo del 1,7 % ad un massimo del 4,5 % appunto.

Signori la ricreazione è finita. la recessione continua!

" Non c’è alcun ramo delle scienze investigative così poco praticato, eppure tanto importante, qual è l’arte d’interpretare le orme…. " Sherlock Holmes

 

Alla fine del prossimo mese uscirà un "manoscritto" che racconterà la nostra lunga avventura, sarà disponibile on line e nelle migliori librerie. Sarà anche un modo per coinvolgere coloro che sono saliti sul nostro veliero recentemente e non ne conoscono la storia, le avventure. Un libro scritto con la massima tensione alla semplicità che non significa necessariamente banalità per andare incontro al maggior pubblico possibile, anche a coloro che non si occupano di economia e finanza. 

Dipenderà dal Vostro prezioso contributo, la sua diffusione, un messaggio nuovo ed alternativo, senza alcuna pretesa se non quella di condividere una lettura nuova, esplorando principalmente la dimensione umana e non solo scientifica di questa autentica tempesta perfetta.  

SE DESIDERI SOSTENERE ICEBERGFINANZA CLICCA QUI SOTTO!

 

 
Icebergfinanza come un cantastorie che si  esibisce nelle strade e nelle piazze delle città!   

La "filosofia" di  Icebergfinanza resta e resterà sempre gratuitamente a disposizione di tutti nella sua "forma artigianale", un momento di condivisione nella tempesta di questi tempi, lascio alla Vostra libertà, il compito di valutare se Icebergfinanza va sostenuto nella sua navigazione attraverso le onde di questo cambiamento epocale!   

Non solo e sempre economia e finanza, ma anche alternative reali da scoprire e ricercare insieme cliccando qui sotto in ……… 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
12 commenti Commenta
Scritto il 25 agosto 2010 at 07:47

…"esempio lampante di manipolazione della realtà!"….Penso che non ci sia altro da aggiungere!!!Grazie….Valentina

utente anonimo
Scritto il 25 agosto 2010 at 09:37

Montecristo:Questi  mercati  si  possono  paragonare  al  percorso  della  maratona,Km 42.195,penso  che  fino  ad ora  abbiamo  percorso  i  42 Km, gli attleti  sono  sfiniti  e  cercano  di  raggiugere  il  traguardo allo stremo  delle  loro  forze.Solo  pochi  ce  la  faranno  a  raggiungere  la  meta  mentre  il resto  sarà  colto  da crampi improvvisi ,molti  sono  colti  da  alluccinazioni per  lo  sforzo  compiuto  e  per  l'eccessiva  disidradazione  immaginando  un  traguardo  che  raggiungeranno mai.

utente anonimo
Scritto il 25 agosto 2010 at 11:43

un articolo da leggere, su zerohedge, in inglese:http://www.zerohedge.com/article/guest-post-how-hyperinflation-will-happenl'iperinflazione come orizzonte della deflazione in atto.Loredana

Scritto il 25 agosto 2010 at 12:55

Quando non era deflazione all’orizzonte c’era solo iperinflazione, ora che l’iperinflazione e’ un fantasma e’ deflazione con all’orizzonte un puntino non ben definito che e’ ostinatamente iperinflazione. Domani quando sara’ depressione e deflazione pura allora l’iperinflazione verra’ tenuta in caldo per la prossima volta. Seriamente parlando quando sara’ finita questa recessione/depressione l’unico fenomeno possibile eventualmente sara’ solo inflazione e non certo iperinflazione. Andrea

utente anonimo
Scritto il 25 agosto 2010 at 13:05

come sempre, piacevole da leggere (non nel senso che mi piacciono le notizie riportate, ma nel come sono esposte.che i dati vengano manipolati vuol dire che sono alla frutta, nel senso ch equando non c' cosa migliore da fare si raccontano balle anch ese sono inverosimili e facili da sbugiardare.ma questo lo sapevamo già che chi governa vuole apparire, bello, buono, ed efficiente, e farà sempre di tutto per almeno far finta di esserlo.altro discorso sono i mezzi usati per non presentarsi troppo "brutti".e cioè mostrare quanto siano brutti anche altri, magari il più distante possibile da se stessi.e qui, sapendo quanto le previsioni negative siano quelle profezie ch eavverano se stesse, mi domando veramente quando vedrà la luce una società di rating europea (Fitch non conta perchè inglese), che cominci a fare le pulci anche ai signori d'oltre oceano !a.mensa

utente anonimo
Scritto il 25 agosto 2010 at 15:24

Andrea non sbagli un colpo!USA:A LUGLIO VENDITE NUOVE CASE -12,4%, MINIMO STORICO. CROLLANO PREZZI 

(ASCA) – Roma, 25 ago – Per il mercato immobiliare Usa nessuna luce in fondo al tunnel. A luglio, le vendite di nuove abitazioni sono scese del 12,4% a quota 276 mila unita', il minimo storico. Numeri nettamente inferiori alle attese degli economisti che prevedevano vendite per 337 mila unita'. Impressionante il calo dei prezzi -6%, nei fatti una casa unifamiliare costa 204 mila dollari, mai cosi' in basso dal dicembre 2003. La deflazione e' piu' vicina. I dati sono stati diffusi dal Dipartimento Usa al commercio.http://www.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=993279

utente anonimo
Scritto il 25 agosto 2010 at 15:24

Andrea non sbagli un colpo!USA:A LUGLIO VENDITE NUOVE CASE -12,4%, MINIMO STORICO. CROLLANO PREZZI 

(ASCA) – Roma, 25 ago – Per il mercato immobiliare Usa nessuna luce in fondo al tunnel. A luglio, le vendite di nuove abitazioni sono scese del 12,4% a quota 276 mila unita', il minimo storico. Numeri nettamente inferiori alle attese degli economisti che prevedevano vendite per 337 mila unita'. Impressionante il calo dei prezzi -6%, nei fatti una casa unifamiliare costa 204 mila dollari, mai cosi' in basso dal dicembre 2003. La deflazione e' piu' vicina. I dati sono stati diffusi dal Dipartimento Usa al commercio.http://www.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=993279

utente anonimo
Scritto il 25 agosto 2010 at 15:24

Andrea non sbagli un colpo!USA:A LUGLIO VENDITE NUOVE CASE -12,4%, MINIMO STORICO. CROLLANO PREZZI 

(ASCA) – Roma, 25 ago – Per il mercato immobiliare Usa nessuna luce in fondo al tunnel. A luglio, le vendite di nuove abitazioni sono scese del 12,4% a quota 276 mila unita', il minimo storico. Numeri nettamente inferiori alle attese degli economisti che prevedevano vendite per 337 mila unita'. Impressionante il calo dei prezzi -6%, nei fatti una casa unifamiliare costa 204 mila dollari, mai cosi' in basso dal dicembre 2003. La deflazione e' piu' vicina. I dati sono stati diffusi dal Dipartimento Usa al commercio.http://www.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=993279

Scritto il 25 agosto 2010 at 17:32

Ciao Andrea. Tutto bene?Articolo preciso e puntuale come sempre. Aspetto il tuo libro che sarà sicuramente interessantissimo.Recentemente avevo provato a contattarti con Splinder ma non c'ero riuscito. Ti volevo solo dire che avevo citato te e il tuo Blog (Ovviamente in positivo) su un articolo sull'ECRI WLI (6 parti ) pubblicato sul nostro Blog di CSI Finanza.http://csifinanza.investireoggi.it/l%e2%80%99ecri-wli-cos%e2%80%99e-e-a-che-cosa-serve-parte-4a-6872.htmlSpero che no ti crei problemi.Ci sentiamoCiaoNicola/Vergot

utente anonimo
Scritto il 25 agosto 2010 at 19:19

mi sento un po' un bieco invasore, ma sapessi quale altro mezzo usare per contattare gli amici di questo blog, lo userei senz'altro.riporto quanto già scritto nel 3d precedente:grazie nonna, ma almeno la carne lasciala a me, anch'io cucino non male!prego veramente tutti coloro che fossero interessati di farsi vivi, meglio sulla mia e-mail  [email protected]  per adesione all'iniziativa ed eventualmente cambio di data.solo per non intasare il blog con degli OT, ma se preferite rispondere qui, Capitano permettendo, io non ho problemi.come ho detto , in giardino non ho problemi di numero di persone, mentre se è brutto la capienza all'interno è massimo di una dozzina.vorrei fosse chiaro che è un invito serio, voi mettete il viaggio e l'appetito, ed io metto il resto senza problemi. anzi con gran gioia.poi se qualcuno , come la nonna, vuole portare qualche "specialità", sarà bene accetta, MA NON TOGLIETEMI IL GUSTO DI PROPORRE A MIA VOLTA..ho proposto la prima di settembre, ma potrebbe essere anche la seconda o la terza, da parte mia non ci sono problemi, occorre solo incastrarla anche con gli impegni del Capitano, per cui lascerei a lui la decisione della data.a.mensaps . finora oltre a valentina e nonn si è fattoavantiosolo un amico di genova.guardate che non invito per mangiarvi, ma per mangiare cose buone.

utente anonimo
Scritto il 25 agosto 2010 at 21:45

buone nuove!a valentina, nonna, e all'amico di genova, si aggiunge probabilmente anche SD.forza , fatevi coraggioa.mensa

Scritto il 26 agosto 2010 at 05:45

Al momento ho un problema con le e-mail, mi permetto di risponderTi da qui:caro a.mensa, non prendertela, sei davvero molto gentile e il Tuo gesto parla da se, come scrive bene Montecristo nel commento precedente.Non dimenticare che per alcuni è ancora periodo di ferie, in molti abbiamo già ripreso il lavoro, e non Ti nascondo che spesso sono impegnata anche nel fine settimana, anche se il desiderio di incontrarVi tutti è sempre tanto, e da non trascurare, stiamo tutti, aspettando con trepidazione la presentazione del libro di Andrea,da parte mia, nel fine settimana farò alcune telefonate e invierò un pò di e-mail, e Ti saprò dire, ma non dimenticare l'imminente incontro con il Capitano, che dovrebbe esserci, li dovremmo essere davvero in tanti.E come Ti ho già scritto, se nel breve non dovesse andare in porto il Tuo invito, mantienilo in serbo, che ci sarà certamente un'altra occasione.Comunque nel fine settimana mi muovo,e Ti faccio sapere.Grazie per il tuo gentile invito…Un caro saluto a tuttiBuona giornata Compagni di Viaggioa prestoValentina

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Analisi Tecnica La shooting star della scorsa settimana con l'ipercomprato sono stati i segnali di
Stoxx Giornaliero Buona domenica a tutti, anche questa volta la regola non scritta, del binom
DJI Giornaliero Buona domenica a tutti, riprendiamo il nostro appuntamento mensile che rigua
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Arriva un po' di debolezza ma in modo fin troppo aggressivo, intervengono le varie FED regionali p
Archiviata la scadenza agosto nel rispetto del pronostico di settlement avvenuto precisamente a 2219
Il paragone con la Spagna già illustra un quadro fortemente contrastante e se poi ci confrontiamo
Ftse Mib: l'indice italiano riesce a tenere i 22.000 punti e oggi apre leggermente in positivo. Rima
E' incredibile a volte come la verità è sempre più figlia del tempo, passi anni a viaggiare c
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u