BERNANKE…UNA SORPRESA INUSUALE!

Scritto il alle 00:25 da icebergfinanza

 

 

Ieri un brivido è sceso lungo la schiena quando Obama dopo aver firmato la presunta riforma del sistema finanziario  ha esclamato….."Agli americani non verrà mai più chiesto di pagare il conto degli errori di Wall Street", ha detto Obama, "Non ci saranno mai più dei salvataggi di emergenza finanziati dai contribuenti".

Mai più sino a quando…., Fannie Mae e Freddie Mac, dove siete la ricreazione è finita!

Lascio una sorta di testamento, non dimenticate queste parole. Da oggi in poi il contribuente americano avrà l’onore di partecipare alla socializzazione delle perdite attraverso le nazionalizzazioni, come è accaduto per AIG e le sorelle Fannie & Freddie e come accadrà per qualche grande banca americana statene certi!

Poi Patch Adams Bernake ha suggerito che…

WASHINGTON (Reuters) – Il presidente della Federal Reserve Ben Bernanke ha detto oggi che l’economia Usa deve affrontare prospettive di "inusuale incertezza" e che la banca centrale è pronta a prendere ulteriori iniziative per rafforzare la ripresa se necessario.

"Anche se la Federal Reserve continua la programmazione prudente dell’eventuale fine di una politica monetaria accomodante, riconosciamo anche che le prospettive economiche restano inusualmente incerte", ha detto Bernanke alla commissione bancaria del Senato.

"Restiamo pronti a prendere ulteriori iniziative necessarie a garantire il ritorno ad un pieno utilizzo del potenziale produttivo del nostro Paese in un contesto di stabilità dei prezzi", ha aggiunto.

Bernanke, nel suo rapporto semestrale sulla politica monetaria al Congresso, ha detto che la Fed ritiene che l’economia Usa sia sulla strada della ripresa.

Inusuale, incredibile, imprevedibile, insospettabile, innaspettata incertezza…..ma siamo sulla strada della ripresa, non aggiungo altro, non vale la pena!

Dopo aver assistito al rinnovo dei sussidi di disoccupazione sino alla fine dell’anno con un massimo di 99 settimane per ogni lavoratore disoccupato, già si parla della necessità di prorogare almeno un’altra volta i sussidi sino all’autunno del prossimo anno. WSJ Real Time Economics come accaduto nela doppia recessione degli anni ottanta anche se questa volta il tasso di disoccupazione difficilmente scenderà, anzi riprenderà a salire ben oltre il 10 %.

Solitamente la fine dell’estensione dei sussidi in passato avveniva almeno quando il tasso fosse sceso sotto il 7,5 % senza dimenticare che la media degli economisti nell’ultimo sondaggio a Wall Street non vede il tasso sotto l’8,6 % prima del dicembre 2011.

Considerando la fatica per l’ultima estensione dei sussidi, credo che a dicembre non sarà cosi facile ottenere una nuova proroga.

Un-comp

Aggiungetevi pure la notizia che i salari in America non sono riusciti a tenere il passo con l’inflazione anemica di questi tempi, e avrete tutti gli ingredienti per un lungo decennio perduto dell’economia.

Domani i sussidi torneranno alla realtà!

Ricordate le analisi di Icebergfinanza secondo le quali prima di una decina di anni sarà impossibile raggiungere nuovamente il tasso di disoccupazione osservato all’inizio della Grande crisi? Ebbene, sono stato un inguaribile ottimista, visto che il CEPR (the Centre for Economic Policy Research) che i lettori possono consultare liberamente da ormai tre anni nel nostro blog roll, prevede che se l’economia sarà in grado di riprodurre la media mensile di crescita dell’occupazione ad un media di 166.000 di lavoro come accaduto nel periodo 2004/2007 allora per marzo 2014 dovremmo ritrovare il bandolo della matassa.

Ma non è finita qui, ricordando come nuova forza lavoro, pressioni demografiche e migratorie dovranno essere prese in considerazione, il CPER si spinge sino a rammentare che se l’espansione dell’occupazione avverrà nei prossimi anni ai ritmi avvenuti mediamente dopo il 2000 non serviranno solo dieci anni come avevo provato a supporre ma addirittura due lunghi decenni e precisamente sino all’ aprile del 2021!

Per chi ha il fegato di approffondire lascio il LINK di riferimento, senza dimenticare che la questione cruciale come più volte ribadito sta nella strutura di un sistema economico che crea spesso lavori inutili e non è in grado di guardare oltre con professionalità e competenze innovative, senza dimenticare i servizi alla persona. 

Outlook insolitamente incerto, certamente per coloro il cui unico compito è quello di raccontare leggende metropolitane costantemente negli ultimi tre anni smentite dai fatti! 

Mercato immobiliare, occupazione, deflazione, debt & deleveraging, questi erano gli iceberg segnalati da Icebergfinanza all’inizio di quest’anno in  " LA QUIETE PRIMA DELLA TEMPESTA, mercato immobiliare che domani proporrà le vendite di case esistenti, che preannunciano una sorpresa che molto probabilmente andrà ben al di la delle previsioni, una sorpresa che contribuirà a far scendere ulteriormente i prezzi delle abitazioni di almeno un altro 10/15 %.

Il decennale americano precipita ad un rendimento del 2,86 %, dovuto suppongo alla fuga in massa dalle obbligazioni, sempre ironicamente parlando.

Quasi, quasi incomincio a parlare dei pericoli dell’inflazione, ormai quasi tutti si stanno spostando sul lato deflazione, dopo che Icebergfinanza per due lunghi anni, UNICO in Italia vi ha spiegato per quale motivo saremo arrivati a questa situazione.

Qualcuno rispolvera le vecchie visioni di Bernanke ed in particolare il suo leggendario discorso sulla lotta senza quartiere al drago della deflazione, Deflation: Making Sure ‘It’ Doesn’t Happen Here.”  ma non accadrà nulla di quello che molti si immaginano, perchè ormai c’è ben poco da fare in questa nuova sindrome giapponese, un lungo decennio perduto e oltre, senza nessuna apocalisse, tra euforie e depressioni, un lungo esperimento che probabilmente resterà per sempre scolpito nella storia.

Colgo nel frattempo l’occasione di ringraziare tutti i Compagni di viaggio per la stima e l’affetto dimostratomi in occasione della prenotazione del mio libro in uscita a settembre, scusandomi per l’impossibilità di rispondere a tutti.

Per chiunque volesse lasciare una prenotazione senza alcun impegno, per aiutarci ad avere un’idea di massima di quante copie mandare in stampa alla prima uscita l’appuntamento è cliccando qui sotto sul banner della Madre di tutte le crisi,  , dove troverete un assaggio di quello che verrà …..

 

SE VUOI SOSTENERE ICEBERGFINANZA CLICCA QUI SOTTO!

 
 
Icebergfinanza come un cantastorie che si  esibisce nelle strade e nelle piazze delle città!   

La "filosofia" di  Icebergfinanza resta e resterà sempre gratuitamente a disposizione di tutti nella sua "forma artigianale", un momento di condivisione nella tempesta di questi tempi, lascio alla Vostra libertà, il compito di valutare se Icebergfinanza va sostenuto nella sua navigazione attraverso le onde di questo cambiamento epocale!   

Non solo e sempre economia e finanza, ma anche alternative reali da scoprire e ricercare insieme cliccando qui sotto in ……… 

32 commenti Commenta
Scritto il 22 Luglio 2010 at 10:26

Some things have been shapen up around their name, "Lost Decade" is a good example .Why "lost" ? why "decade" ?

Scritto il 22 Luglio 2010 at 11:30

I COMMENTI DI ANDREA ALLE PAROLE DI BERNANKE….L’IMMAGINE TENERA DELLA SORPRESA DI UN BIMBO…NOI LETTORI NON SIAMO SORPRESI !![..] GIOVEDÌ, 22 LUGLIO 2010 BERNANKE…UNA SORPRESA INUSUALE! Ieri un brivido è sceso lungo la schiena quando Obama dopo aver firmato la presunta riforma del sistema finanziario ha esclamatoha detto Obama, Mai più [..]

Scritto il 22 Luglio 2010 at 11:30

I COMMENTI DI ANDREA ALLE PAROLE DI BERNANKE….L’IMMAGINE TENERA DELLA SORPRESA DI UN BIMBO…NOI LETTORI NON SIAMO SORPRESI !![..] GIOVEDÌ, 22 LUGLIO 2010 BERNANKE…UNA SORPRESA INUSUALE! Ieri un brivido è sceso lungo la schiena quando Obama dopo aver firmato la presunta riforma del sistema finanziario ha esclamatoha detto Obama, Mai più [..]

Scritto il 22 Luglio 2010 at 11:30

I COMMENTI DI ANDREA ALLE PAROLE DI BERNANKE….L’IMMAGINE TENERA DELLA SORPRESA DI UN BIMBO…NOI LETTORI NON SIAMO SORPRESI !![..] GIOVEDÌ, 22 LUGLIO 2010 BERNANKE…UNA SORPRESA INUSUALE! Ieri un brivido è sceso lungo la schiena quando Obama dopo aver firmato la presunta riforma del sistema finanziario ha esclamatoha detto Obama, Mai più [..]

Scritto il 22 Luglio 2010 at 13:38

grazie Andrea, non serve aggiungere altro……il linguaggio dei vari banchieri centrali assomoglia sempre di più al….politichese….almeno qui abbiamo il dizionario per interpetrarloun abbraccio

Scritto il 22 Luglio 2010 at 13:49

nel 1800 l'industria e i trasporti utilizzavano macchine a vapore, il quale era estratto dalla combustione di legna e/o carbone, i calcoli sulla crescita dell'utilizzo di tali combustibili fece credere ad economisti e gente di ogni genere che nell'arco di 20 anni si sarebbe disboscato il mondo e il genere umano sarebbe stato spazzato via a causa della distruzione delle foreste.ogni qualvolta l'uomo tenta di fare previsioni sul futuro in particolare quelle nefaste attrae fantasie popolari, in realtà poi non accade mai niente, ma la fantasia corre veloce a fare elucubrazioni di disintegrazione di sistemi di fallimenti a catena,questo modus vivendi viene inquadrato con il nome "catastrofismo". è molto complesso immaginare il futuro e chi pensa si possa fare, immaginando che tutto vada sempre per il meglio cosi come il fatto che tutto vada per il peggio, sbaglia  e sbaglia grossolanamente, resta da capire se ci è o ci fa, sinceramente io spero che ci faccia perchè se ci è …………………………….

Scritto il 22 Luglio 2010 at 14:16

Inferire sul futuro è un compito ingrato perchè nella maggior parte dei casi si avrà una delle due;La previsione si sarà avverata ed a tutti sembrerà che fosse ovvia  e banale oppure la previsione non si sarà avverata ed a tutti sarà chiaro che era una siocchezza.Questo ha una base sociologica e antropologica ma anche un fondamento statistico.Infatti più il sistema è complesso e meno le configurazioni poco probabili si verificano.

Scritto il 22 Luglio 2010 at 15:21

curioso il fatto che oggi altri due trojan hanno tentato di entrare nel mio pc, curioso molto curioso.meno male che un mercato cosi, dia delle soddisfazioni incredibili, che fanno anche dimenticare di quanti figli di p. ci siano al mondo, che cercano di entrare nei pc altrui per cercare chissà quali cose………..

Scritto il 22 Luglio 2010 at 16:23

Winner,come dicono gli inglesi,MUCHELA

Scritto il 22 Luglio 2010 at 16:33

Winner non ha mica tutti i torti!Per esempio: c'è stato un periodo in cui il petrolio sarebbe dovuto arrivare a 300 dollari. Ma non ci è mai arrivato. Ora l'oro dovrebbe arrivare a 5000 dollari l'oncia. Io non comprerei oro quando arriva a 3000, ammesso che ci arrivi.C.

Scritto il 22 Luglio 2010 at 18:03

Winner …… Ti consiglio una lunga vacanza ne hai proprio bisogno, una vacanza da qualcuno che ti aiuti a ritrovare te stesso dimensione che mi suggeriscono molti amici ben informati leggendo quanto scrivi. Lascia perdere i fantasmi e cerca di vedere quello che c’e non quello che vuole la tua avidità. Il tuo ottimismo interessato non vuole vedere quello che e’ accaduto perché ragiona solo e sempre con la testa di chi ti ha introdotto inquesto sistema.

Scritto il 22 Luglio 2010 at 18:29

Unico a parlare di deflazione???http://www.financialmarketslab.blogspot.com/Non mi sembra…….Financial Markets LAB

Scritto il 22 Luglio 2010 at 18:29

Unico a parlare di deflazione???http://www.financialmarketslab.blogspot.com/Non mi sembra…….Financial Markets LAB

Scritto il 22 Luglio 2010 at 18:29

Unico a parlare di deflazione???http://www.financialmarketslab.blogspot.com/Non mi sembra…….Financial Markets LAB

utente anonimo
Scritto il 22 Luglio 2010 at 21:34

sei stato il PRIMO, e UNICO blogger finanziario a sostenere e prevedere con molto anticipo la DEFLAZIONE E LA DECADE GIAPPONESE E LA DEPRESSIONE IMMOBILIARE.  Sono curioso di vedere a settembre se riescono a sostenere ancora le quotazione del CRE.italiotti svegliatevi, e riconosceti i propri errori.altrimenti il diluvio finanziario si abbatterà sul Bel Paese, che di bello non ha più molto.Giobbe 8871

utente anonimo
Scritto il 22 Luglio 2010 at 21:42

Caro Andrea, ormai hai scritto così tanto e bene quel che ora sta accadendo (nei mesi scorsi)  che ora leggo con distrazione i tuoi ultimi post.  non li trovo più "rivoluzionari"- controcorrenti  ma semplici conferme alle tue ottime analisi e previsioni. Non è colpa tua, non fraintendermi  ….solo che sei stato BRAVOOOOO da 36 mesi.Complimenti per il tuo Spirito e Ingegno.   Sei Unico.GIOBBE 8871

Scritto il 23 Luglio 2010 at 07:54

povero Mazzalai, mi fai tanta tenerezza, i tuoi lettori mi consigliano lo strizza cervelli? è un onore, vista la qualità del dei tuoi lettori.una vacanza? ne faccio già tante…………….avidità? non so cosa sia …………….comunque sia, non ti dico cosa pensano di te molte persone perchè non mi sembra corretto infierire su una personalità così complessa,hai mai notato quante volte usi la parola "fallimento"? e quante volte ripeti il tuo nome oppure dici io io io io io io io io, visto che mi consigli uno psichiatra, vai e domanda a lui cosa significa, perchè se te lo dico io non vale.comunque sappi il fatto che io legga il tuo blog non ti deve illudere, non ci crederai ma tu e i tuoi fedeli (purtroppo sempre meno commentatori), costituire REALMENTE, un indicatore di sentiment, tanti inetti presuntuosi tutti insieme, nelle mia vita non li ho mai incontrati, e che tu ci creda o no siete un barometro (contrarian)  quasi infallibilecon tanta tanta tenerezza..

Scritto il 23 Luglio 2010 at 08:31

Eh no, Winner, io ho condiviso con te un'opinione su un argomento ben delimitato circa l'imprevedibilità dell'andamento di certi prezzi, ma mi dissocio totalmente dal tuo modo di essere e di rapportarti con questo blog.C.

Scritto il 23 Luglio 2010 at 09:00

Winner alias Toro Seduto alias Felipe alias dispensatore di verità con un intero team al seguito sopratutto alias Mariano….tu sei un esempio illuminante attraverso il tuo modo di porti in questo ultimo anno e non serve alcun strizza cervelli per qualificarti. Sinceramente grazie di esistere e sopratutto grazie di continuare a seguire il blog. Andrea

utente anonimo
Scritto il 23 Luglio 2010 at 09:00

ahaha povero Winner, che si sente cosi' importante che adesso pensa pure che gli entrino nel suo PC.ahahah..  Qui deve esserci qualche patologia mentale interessante….Ma sai cosa è un troijan? E come funzionano?Vatti a studiare un po di informatica!.CRISALIDE

Scritto il 23 Luglio 2010 at 09:14

si si, sono tutte queste persone ed altre ancora, si tutti quelli che ti contestano sono in realtà uno solo,sono anche il tuo vicino di casa, il compagno che ti sfotteva a scuola, quello che ti ha portato via la fidanzata, adesso vado in analisi perchè soffro di un disturbo scomposto della personalità, però credimi vieni con me, hai bisogno di qualcuno che ti aiuti.e con questo chiudo l'argomento, vedo che è inutile ne ragionare che provocare, però solo per curiosità fai leggere i tuoi scritti ad uno psichiatra solo per mera curiosità, a meno che  non sia ancora io lo psichiatra, o mamma mia è proprio un complottoa  mai piu' risentirci,ps continuero' a leggere e a godere silenziosamente

utente anonimo
Scritto il 23 Luglio 2010 at 14:26

Non sono d'accordo (tanto per cambiare…) che il futuro degli u.s.a. sia una nuova lost decade stile giappone. Proprio perchè l'esempio giapponese è davanti agli occhi di Ben, ed ogni notte gli rovina il sonno, lui farà l'impossibile per evitarlo. E ci riuscirà!  Quello che non sa, è che procurerà una situazione assolutamente peggiore, per lo meno per il breve termine. Gli americani non accetteranno mai il fatto di andare lentamente in decadenza, di morire a fuoco lento come il giappone!! anche perchè il rischio è che il periodo sia decisamente più lungo di 10 anni…..L'opzione che rimane quindi è più drastica, ma più accettabile nel lungo periodo. La riorganizzazione totale del modello economico in vigore oggi (debito/consumi/importazioni cinesi/debito) inevitabile in quanto il modello stesso è MORTO PER SEMPRE.  In che modo?S V A L U T A Z I O N E     D O L L A R O.Quindi abbattimento debito.  Quindi rilancio esportazioni. ecc.ecc…. Andrea P.

Scritto il 23 Luglio 2010 at 17:43

Alcuni di Voi via mail privata mi hanno chiesto per quale motivo non ho mai fatto alcun accenno agli Stress test europei ultimamente. Ebbene la risposta la sapete chi hanno raccontato quello che sapevamo ovvero nulla o meglio quello che qualcuno voleva sentirsi dire…..politicamente parlando. Per quanto riguarda Bernanke ha talmente sottovalutato e non compreso questa crisi che riuscirà a stupirci fallendo la guerra contro la deflazione. Andrea

utente anonimo
Scritto il 23 Luglio 2010 at 17:59

Ciao Andrea, non so se hai gia visto questi interessanti dati che forse fanno meglio comprendere chi sta colpendo la disoccupazione:- giovani-gente con minore "educazione" scolasticahttp://thecynicaleconomist.com/wp-content/uploads/2010/07/19training-graphic-popup.gifbuon w/ePORTELLO

utente anonimo
Scritto il 23 Luglio 2010 at 17:59

Ciao Andrea, non so se hai gia visto questi interessanti dati che forse fanno meglio comprendere chi sta colpendo la disoccupazione:- giovani-gente con minore "educazione" scolasticahttp://thecynicaleconomist.com/wp-content/uploads/2010/07/19training-graphic-popup.gifbuon w/ePORTELLO

utente anonimo
Scritto il 23 Luglio 2010 at 17:59

Ciao Andrea, non so se hai gia visto questi interessanti dati che forse fanno meglio comprendere chi sta colpendo la disoccupazione:- giovani-gente con minore "educazione" scolasticahttp://thecynicaleconomist.com/wp-content/uploads/2010/07/19training-graphic-popup.gifbuon w/ePORTELLO

utente anonimo
Scritto il 23 Luglio 2010 at 20:07

utente anonimo
Scritto il 23 Luglio 2010 at 20:07

utente anonimo
Scritto il 23 Luglio 2010 at 20:07

utente anonimo
Scritto il 23 Luglio 2010 at 20:31

Sfruttando tutto l'armamentario (trimestrli, strss test, indicatori economici mogliori del previsto anche se negativi ecc.) son tornati a 1100 SP e adesso? Certo ogni volta che si avvicina ai 1000 punti si inventano un rimbalzo, ma l'autunno si avvicina ed allora le foglie (di fico) cadranno.

utente anonimo
Scritto il 24 Luglio 2010 at 03:10

Sig.Andrea,leggo con attenzione i suoi articoli.Su decisioni per  cambiamenti positivi etico sociali , sono pienamente d,accordo.Per quanto riguarda l'economia  produttiva e finanziaria non farei di un'erba un fascio,in quanto nessuno ha la sfera di cristallo, risorse  economichediminuiscono e aumentano nell'ambito di ogni persona e attivita' asecondo dell'andamento ciclico del mercato.L'esubero esiste ma.bisogna ammettere che,espansioni verso nuovi continenti,oggi primordiali,possono in futuro bilanciare produzione e consumo.Inflazione o deflazione,si viaggia sul filo del rasoio per entrambe le ipotesi , pur rispettando la sua reale interpretazione.Il suo lavoro , porta ad assumersi un comportamento involontario diresponsabilita',pur rispettoso verso i suoi lettori.Silvestro

Scritto il 24 Luglio 2010 at 09:01

Caro Silvestro non vi e' nulla che non possa ricomporsi con il tempo solo che oggi intere parti di motore sono da sostituire il motore e' stato fuso non solo grippato e chi guidava non e' stato multato in alcuna maniera. Non solo non gli si e' tolta la patente ma continua a guidare come prima con le stesse regole del codice della strada spesso più ubriaco di prima. Se Lei ha letto attentamente i miei post la mia fiducia va ad un tessuto sociale micro e ad alcune realtà internazionali che sono da esempio nelle comunità di base dove l'uomo e' al primo posto. Ci vorranno anni se non decenni per sostituire pezzi di motore e nel frattempo si continua a spingere la macchina magari in discesa con espansioni monetarie e incentivi che hanno breve respiro dando una nuova sensazione inebriante con il rischio di sfasciarsi da qualche parte perché di freni a mano tirati in discesa ben pochi funzionano su un'auto lanciata. Andrea

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
ICEBERGFINANZA NEL MONDO
Articolo dal Network
Mercati fortissimi e prezzi che strappano continuamente al rialzo su ogni supporto costringendo molt
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Giornate molto particolari con continui capovolgimenti di fronte e operatori costretti a incessanti
Che la volatilità sia tornata sui mercati in modo più o meno marcato è evidente. I timori sop
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
I mercati partono con una correzione che sembra scaricare gli eccessi degli ultimi tempi. Ma pot
Ftse Mib. Dopo il tonfo con gap ribassista del 26 di novembre, l'indice è sceso verso i 25.520 punt
Nonostante la poderosa discesa che ha portato i prezzi dei principali indici azionari a ridosso di D
Analisi Tecnica Il nostrano rimane nella parte bassa del mocimento con oscillazioni all'interno d
Una certezza c’è. Ovvero che nessuno sa cosa faranno le borse. Fateci caso. Ogni anno, a dice
CONTATORE