ACQUA E INFORMAZIONE!

Scritto il alle 09:48 da icebergfinanza

 

 

Se mai qualcuno avesse bisogno di comprendere come ogni istante della nostra vita dipende da interessi economici e politici di dimensioni rilevanti ecco che ……….l’acqua  è una «necessità umana fondamentale», ma non un «diritto», cosi recita il comunicato finale del forum sull’acqua tenutosi ad Istanbul, quest’anno.

Ne abbiamo già parlato in due occasioni, QUI QUI, ma è giunta l’ora di spazzare via con un referendum democratico, l’ultimo rigurgito del business su uno dei patrimoni essenziali dell’Umanità, è ora che questo paese si svegli dal suo lungo letargo e dia una dimostrazione civile e democratica di interesse per la propria esistenza. Inoltre è fondamentale che insieme al referendum, vi sia una pressione popolare sulle amministrazioni locali per una gestione responsabile e consapevole di una risorsa inestimabile. Non vi è alcun dubbio che anche in questa occasione, abbiamo due Italie, l’Italia dell’efficienza e l’Italia dello spreco, l’Italia della responsabilità e l’Italia dei ladri e dei furbi, delle inflitrazioni finanziarie, politiche e mafiose, ma la gestione dell’acqua come ben abbiamo appreso in riferimento a quanto è accaduto in Bolivia ma anche in alcuni comuni italiani, non deve in alcun modo essere gestita da interessi privati.

E’ ora che questo referendum veda una partecipazione di massa, è ora che  ognuno di noi dimostri quanto tiene ai suoi diritti.

Mentre in Italia gli illuminati della politica, mettono la fiducia sulla privatizzazione dell’acqua, privatizzazione che in passato ha avuto padrini e madrine, decisamente bipartisan e approvano la conseguente legge, a Parigi, dopo oltre venticinque anni di gestione privata affidata a Veolia e Suez, le due più grandi multinazionali mondiali dell’acqua, l’acqua ritorna patrimonio pubblico, torna " L’acqua del sindaco ". Un comitato di gestione pubblico amministrerà l’ente di pubblico diritto che nasce dal primo gennaio del prossimo anno, nel cui comitato di gestione siederanno anche alcuni rappresentanti degli utenti.

30 milioni di euro all’anno, questo è il risparmio previsto dal comune di Parigi e qualcuno, figlio della demagogia del neoliberismo, continua ad urlare che nella sostanza l’acqua resta patrimonio pubblico. Questo è un commento trovato sul Sole 24 Ore:

«L’acqua è un bene di tutti» è uno slogan troppo facile perché in tanti possano resistere alla tentazione di strillarlo. Non c’è da stupirsi, dunque, se la privatizzazione dei servizi idrici inserita nel decreto Ronchi stia suscitando grandi polemiche. Anzitutto due precisazioni: viene data la possibilità di cedere a operatori privati la gestione degli acquedotti, delle fognature e della depurazione, ma si conferma la natura pubblica del bene acqua; inoltre più che privatizzazione si propone l’affidamento a terzi con gara, che è una liberalizzazione contenuta ed è la vera strada primaria del decreto. Molto dipenderà da come saranno fatte le gare, se sarà data priorità a investimenti, manutenzione e qualità del servizio. Soprattutto al Sud il settore idrico continua a essere di basso livello. L’industrializzazione del servizio idrico e l’apertura del mercato a gestori privati (ben indirizzati e controllati dagli enti locali) è una sfida di modernizzazione che non si può perdere.

Belle parole certo, una sfida di modernizzazione, ma  tutto ciò che produce business è in grado, prima o poi, di spazzare qualsiasi interesse della comunità, spesso l’interesse privato non coincide affatto con l’interesse pubblico. Nel frattempo a Piazza Affari volano i titoli legati al business della gestione dell’acqua.

Ed ora un’altro argomento che ho molto a cuore ovvero quello della libertà di stampa, una stampa indipendente, libera da qualsiasi interesse precostituito.

E qual’è mai il giornale che scrive per il fine che in teoria gli sarebbe primario cioè informare o non invece per quello di influenzare in una direzione…. scriveva don Milani nelle sue Esperienze pastorali.

E’ inutile ricordare a tutti cosa talvolta, ma per fortuna non sempre, è l’informazione in Italia e in tutto il Mondo. Altraeconomia uno dei mensili che vorrei proporvi di sostenere attraverso l’abbonamento,  ha scritto un bel pezzo dal titolo LE_MANI_SULLA_NOTIZIA

Manipolata, censurata, interessata. L’affidabilità e l’attendibilità dell’informazione nel nostro Paese è ai minimi storici. Raramente, nel definirla, si dice però “controllata”, e ancora meno frequentemente da chi. L’anomalia non risiede solo nella televisione, la cui proprietà è super concentrata e in mano a pochi (il fatturato per il 92% è in mano a tre gruppi: Rai, Mediaset e Sky). Anche l’editoria, in Italia, è un’enorme mercato in mano a pochi soggetti che hanno ben altri interessi e ben più remunerativi rispetto alla vendita dei giornali.

Il mensile VALORI lo conoscete già, spesso vi ho proposte le loro splendide inchieste, ora vi propongo anche ALTRECONOMIA che proprio quest’anno compie i suoi primi dieci anni.

E’ come viaggiare attraverso mondi e oceani alternativi, con quella sensazione di libertà e di speranza che solo viaggiando controcorrente e controvento si può assaporare in questa nostra società.

Sempre su Altreconomia ho letto in passato un editoriale di Miriam Giovanzana  che esprimendo il bisogno di una costante ricerca di alternativa, di proposte alternative ,esprimeva con queste parole un bellissimo concetto:

" Per continuare  a pensare e desiderare un mondo migliore, abbiamo bisogno di stare fuori dall’acquario del pensiero comune, e dalla sua enorme forza di persuasione. Probabilmente i pesci dell’acquario pensano che quello sia l’unico mondo possibile. Noi invece sappiamo che non è così, anche se l’acqua che ci permette di vivere – quella dell’acquario appunto – è anche quella che ci tiene prigionieri."

Quindi non mi resta che augurarVi con tutto il cuore, oltre che ad essere ognuno di Voi  testimone ed artefice del cambiamento nella Vita di tutti i giorni, nelle piccole cose, nell’essenziale invisibile agli occhi, di sostenere l’informazione alternativa, che si tratti di Valori o di Altreconomia, di Icebergfinanza o di qualsiasi altro Blog o sito che ritenete degno di aiutarVi ad esplorare i Vostri sogni, le Vostre Speranze e perchè no le Vostre Utopie!

Un abbonamento potrebbe essere un splendido regalo di Natale, la voce all’Alternativa.

ALTRECONOMIA ABBONAMENTI

var ftb56 = new FlashObject(“/site/TitleShort.swf”, “TitleShort.swf”, “200”, “20”, “9”);
ftb56.addParam(“menu”, “false”);
ftb56.addParam(“wmode”, “transparent”);
ftb56.addVariable(“setup”, “2”);
ftb56.addVariable(“titolo”, “Vivi con noi il 2010”);
ftb56.write(“titoloBox_56”);

Calendario e Agenda 2010

function Control()
{
if(document.getElementById(“accetto”).checked)
{
SendForm();
}
else
{
alert(“E’ necessario accettare le condizioni”);
}
}

.mFormTabella .pulsante
{
display: none;
}
function SendForm()
{
sEMail = document.getElementsByName(“c2”)[0].value;
if(sEMail != “”)
{
if(sEMail.indexOf(“@”) == -1 || sEMail.indexOf(“.”) == -1 || sEMail.indexOf(” “) != -1 || sEMail.length < 6)
{
alert("Il campo e-mail specificato non è corretto");
document.getElementsByName("c2")[0].focus();
return false;
}
}
else
{
alert("Non è stato specificato il campo e-mail");
document.getElementsByName("c2")[0].focus();
return false;
}
if(document.getElementsByName("c8")[0].value == "")
{
alert("Non è stato compilato un campo necessario");
document.getElementsByName("c8")[0].focus();
return false;
}
document.getElementById("Newsletter_database").submit();
}

SOSTIENI VALORI  e  ABBONAMENTO_A_VALORI

sostieni valori

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
48 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 21 novembre 2009 at 10:23

l’acqua  è una «necessità umana fondamentale», ma non un DIRITTO?ergo non abbiamo il diritto di vivere se non paghiamo!MOSTRUOSO!(soprattutto xchè hanno avuto il coraggio di affermare un concetto nazista negli effetti pratici)

utente anonimo
Scritto il 21 novembre 2009 at 13:18

Andrea,
concordo in pieno con tutto quello che scrivi in questo post.
Sono già abbonato a "Valori" ed "AltraEconomia", riviste consciute peraltro tramite il tuo blog  da circa una anno e sostengo (per quello che posso) svariati blog di informazioni alternativa tra i quali il tuo.

Sottolineo anche la necessità di post come questi rispetto a quelli ottimi sull’economia che già fai (anche se sono consapevole  e posso solo vagamente immaginare quanto tempo dedichi a questo veliero).
La strada giusta secondo me è questa: spostare l’attenzione su questi temi, per stimolare e risvegliare l’impegno civile di NOI cittadini.

Penso che siamo ormai arrivati all’ultima fermata di questo treno impazzito, ultima possibilità di fermarci prima della cassandra finale.
Con le finanze disastrate che abbiamo, la privatizzazione dell’acqua e solo uno dei primi o forse ultimi assalti alla "diligenza" per depredare quel poco di bene collettivo che ci è rimasto, un ennesimo provvedimento per far poca cassa nel breve termine, trascurando gli effetti disastrosi sul lungo termine.

Ma lo vedo anche come un’ottima occasione confidando che toccare un nervo vitale quale il diritto all’acqua, possa  dare la scossa che  finalmente, svegli dal torpore mentale collettivo nel quale siamo scivolati.
Piccoli segnali di "risveglio"  ci sono, ma sono isolati e vanno alimentati e sostenuti da ognuno di noi.

Non dimentichiamoci (ma questo tu lo sai bene)  che abbiamo solo  due possibilità: speranza o miseria.

Matteo

Scritto il 21 novembre 2009 at 13:27

"L’acqua è vita"

L’ACQUA È VITA

Acqua siamo noi
dall’antiche sorgenti veniamo,
fiumi siamo noi
se i ruscelli si danno una mano,
acqua siamo noi se i torrenti si mettono insieme,
vita nuova c’è
se l’acqua è in mezzo a noi.

Canto popolare

p.s per  chi non lo conoscesse, oltre alle valide
indicazioni del Capitano, segnalo:
am Terra Nuova, il mensile dell’ecologia della mente e della decrescita felice.

utente anonimo
Scritto il 21 novembre 2009 at 16:39

l’acqua è vita ma…
contiene  piombo,mercurio,fluoro e altri metalli pesanti..
le bottiglie di plastica rilasciano BPA che danneggia l’organismo e il cervello se supera i 50 mg. di ingestione diaria.
Per nn parlare del trasporto di milioni di bottiglie da nord a sud sino a casa nostra.
Più ne beviamo e più ci avvelenano…
Ormai è follia pura …

utente anonimo
Scritto il 21 novembre 2009 at 16:40

però è povera di sodio,,,,

Scritto il 21 novembre 2009 at 19:01

Acqua e informazione[..] Se mai qualcuno avesse bisogno di comprendere come ogni istante della nostra vita dipende da interessi economici e politici di dimensioni rilevanti ecco che …. l’acqua è una «necessità umana fondamentale», ma non un &laquo [..]

Scritto il 21 novembre 2009 at 19:01

Acqua e informazione[..] Se mai qualcuno avesse bisogno di comprendere come ogni istante della nostra vita dipende da interessi economici e politici di dimensioni rilevanti ecco che …. l’acqua è una «necessità umana fondamentale», ma non un &laquo [..]

Scritto il 21 novembre 2009 at 19:01

Acqua e informazione[..] Se mai qualcuno avesse bisogno di comprendere come ogni istante della nostra vita dipende da interessi economici e politici di dimensioni rilevanti ecco che …. l’acqua è una «necessità umana fondamentale», ma non un &laquo [..]

utente anonimo
Scritto il 21 novembre 2009 at 23:39

Buonasera

Premetto che condivido l’articolo del Capitano Andrea e sono contro la privatizzazione dell’acqua dell’acquedotto; ma se indaghiamo sino in fondo la qualità dell’acqua che dovrebbero venderci….forse sarà il caso di cominciare a fare qualche denuncia e chiamare in causa la Legge e le percentuali di inquinanti presenti nell’acqua degli acquedotti, a meno chè queste non vengano "alzate" in modo furbesco (fraudolento!!!).

Io qualcosina di acqua ed inquinanti ne mastico ed infatti è da moltissimi anni che non bevo acqua di acquedotto se prima non è filtrata, addolcita, declorata ed osmotizzata (o minino micro-micro-micro filtrata!!!), vi allego un paio di link molto interessanti sulle caratteristiche che dovrebbe avere l’acqua da bere e per la cottura dei cibi:

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__l_acqua_l_oro_trasparente.php

è uno dei tanti libri che spiega la questione.

http://www.acquaplose.it/ita/nozioni.html#

è il sito di una delle migliori acque minerali in commercio (privata da molto), naturalmente ci sono molte altre ottime acque minerali.

Un ultima cosa riguardo all’edilizia sono da decenni che si parla e si legifera sul fatto di adeguare gli impiandi idrici delle abitazioni in modo da permettere l’uso di due tipi di acqua, un’acqua per uso esclusivamente potabile (bere ed alimentazione) ed un acqua per uso esclusivamente secondario come lavare; predisponendo nelle abitazione un impianto per l’acqua sdoppiato…..non mi dilungo perchè ci sarebbe molto da scrivere al riguardo e non vorrei "seccarvi".

Chissà forse per lavare e lavarsi basta l’acqua piovana (con un serbatoio) o l’acqua di prima falda (10-15 metri sottoterra!!!).

SD

utente anonimo
Scritto il 21 novembre 2009 at 23:39

Buonasera

Premetto che condivido l’articolo del Capitano Andrea e sono contro la privatizzazione dell’acqua dell’acquedotto; ma se indaghiamo sino in fondo la qualità dell’acqua che dovrebbero venderci….forse sarà il caso di cominciare a fare qualche denuncia e chiamare in causa la Legge e le percentuali di inquinanti presenti nell’acqua degli acquedotti, a meno chè queste non vengano "alzate" in modo furbesco (fraudolento!!!).

Io qualcosina di acqua ed inquinanti ne mastico ed infatti è da moltissimi anni che non bevo acqua di acquedotto se prima non è filtrata, addolcita, declorata ed osmotizzata (o minino micro-micro-micro filtrata!!!), vi allego un paio di link molto interessanti sulle caratteristiche che dovrebbe avere l’acqua da bere e per la cottura dei cibi:

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__l_acqua_l_oro_trasparente.php

è uno dei tanti libri che spiega la questione.

http://www.acquaplose.it/ita/nozioni.html#

è il sito di una delle migliori acque minerali in commercio (privata da molto), naturalmente ci sono molte altre ottime acque minerali.

Un ultima cosa riguardo all’edilizia sono da decenni che si parla e si legifera sul fatto di adeguare gli impiandi idrici delle abitazioni in modo da permettere l’uso di due tipi di acqua, un’acqua per uso esclusivamente potabile (bere ed alimentazione) ed un acqua per uso esclusivamente secondario come lavare; predisponendo nelle abitazione un impianto per l’acqua sdoppiato…..non mi dilungo perchè ci sarebbe molto da scrivere al riguardo e non vorrei "seccarvi".

Chissà forse per lavare e lavarsi basta l’acqua piovana (con un serbatoio) o l’acqua di prima falda (10-15 metri sottoterra!!!).

SD

utente anonimo
Scritto il 21 novembre 2009 at 23:39

Buonasera

Premetto che condivido l’articolo del Capitano Andrea e sono contro la privatizzazione dell’acqua dell’acquedotto; ma se indaghiamo sino in fondo la qualità dell’acqua che dovrebbero venderci….forse sarà il caso di cominciare a fare qualche denuncia e chiamare in causa la Legge e le percentuali di inquinanti presenti nell’acqua degli acquedotti, a meno chè queste non vengano "alzate" in modo furbesco (fraudolento!!!).

Io qualcosina di acqua ed inquinanti ne mastico ed infatti è da moltissimi anni che non bevo acqua di acquedotto se prima non è filtrata, addolcita, declorata ed osmotizzata (o minino micro-micro-micro filtrata!!!), vi allego un paio di link molto interessanti sulle caratteristiche che dovrebbe avere l’acqua da bere e per la cottura dei cibi:

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__l_acqua_l_oro_trasparente.php

è uno dei tanti libri che spiega la questione.

http://www.acquaplose.it/ita/nozioni.html#

è il sito di una delle migliori acque minerali in commercio (privata da molto), naturalmente ci sono molte altre ottime acque minerali.

Un ultima cosa riguardo all’edilizia sono da decenni che si parla e si legifera sul fatto di adeguare gli impiandi idrici delle abitazioni in modo da permettere l’uso di due tipi di acqua, un’acqua per uso esclusivamente potabile (bere ed alimentazione) ed un acqua per uso esclusivamente secondario come lavare; predisponendo nelle abitazione un impianto per l’acqua sdoppiato…..non mi dilungo perchè ci sarebbe molto da scrivere al riguardo e non vorrei "seccarvi".

Chissà forse per lavare e lavarsi basta l’acqua piovana (con un serbatoio) o l’acqua di prima falda (10-15 metri sottoterra!!!).

SD

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 11:19

Si potrebbe anche dire acqua e disinformazione. Infatti quasi tutti i media sostengono che l’acqua resterà pubblica e le fonti e le sorgenti lo resteranno certo, i tubi, però, che sono la parte più importante diventerà privata. Le multinazionali potranno quindi trarne vantaggio. Con il controllo dell’informazione le Lobby riescono persino a far credere che questa privatizzazione porterà dei vantaggi. Hanno la faccia come il c..o

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 13:08

intanto affari italiani .com suggerisce….

 

Economia

 

A Natale regalatevi i mercati emergenti
Ecco come investire prima delle Feste

 

Non solo oro, corporate bond e difensivi: puntate sui mercati emergenti come quelli del Bric (Brasile, Russia, India e Cina). Le economie di questi Paesi crescono molto più di quelle occidentali. E i listini hanno registrato performance triple rispetto a Wall Street. Ora ci si aspetta un’ampia correzione entro fine anno: ecco perché è il momento di comprare e aspettare che il successivo rimbalzo porti con sé nel 2010 cospicue plusvalenze

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 13:08

intanto affari italiani .com suggerisce….

 

Economia

 

A Natale regalatevi i mercati emergenti
Ecco come investire prima delle Feste

 

Non solo oro, corporate bond e difensivi: puntate sui mercati emergenti come quelli del Bric (Brasile, Russia, India e Cina). Le economie di questi Paesi crescono molto più di quelle occidentali. E i listini hanno registrato performance triple rispetto a Wall Street. Ora ci si aspetta un’ampia correzione entro fine anno: ecco perché è il momento di comprare e aspettare che il successivo rimbalzo porti con sé nel 2010 cospicue plusvalenze

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 13:08

intanto affari italiani .com suggerisce….

 

Economia

 

A Natale regalatevi i mercati emergenti
Ecco come investire prima delle Feste

 

Non solo oro, corporate bond e difensivi: puntate sui mercati emergenti come quelli del Bric (Brasile, Russia, India e Cina). Le economie di questi Paesi crescono molto più di quelle occidentali. E i listini hanno registrato performance triple rispetto a Wall Street. Ora ci si aspetta un’ampia correzione entro fine anno: ecco perché è il momento di comprare e aspettare che il successivo rimbalzo porti con sé nel 2010 cospicue plusvalenze

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 13:13

Il peso del debito è superiore a quello susseguente alla Seconda Guerra Mondiale, quando i livelli nominali apparivano molto simili. L’invecchiamento delle popolazioni renderà più difficile l’erosione del debito attraverso la crescita. “Gli elevati debiti pubblici appaiono del tutto insostenibili nel lungo termine. Per il debito governativo abbiamo quasi raggiunto un punto di non ritorno”, viene detto. Il debito inflazionistico potrebbe essere visto da alcuni governi come il male minore.

………

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6497

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 13:13

Il peso del debito è superiore a quello susseguente alla Seconda Guerra Mondiale, quando i livelli nominali apparivano molto simili. L’invecchiamento delle popolazioni renderà più difficile l’erosione del debito attraverso la crescita. “Gli elevati debiti pubblici appaiono del tutto insostenibili nel lungo termine. Per il debito governativo abbiamo quasi raggiunto un punto di non ritorno”, viene detto. Il debito inflazionistico potrebbe essere visto da alcuni governi come il male minore.

………

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6497

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 13:13

Il peso del debito è superiore a quello susseguente alla Seconda Guerra Mondiale, quando i livelli nominali apparivano molto simili. L’invecchiamento delle popolazioni renderà più difficile l’erosione del debito attraverso la crescita. “Gli elevati debiti pubblici appaiono del tutto insostenibili nel lungo termine. Per il debito governativo abbiamo quasi raggiunto un punto di non ritorno”, viene detto. Il debito inflazionistico potrebbe essere visto da alcuni governi come il male minore.

………

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6497

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 13:16

If Britain is laid low by a sudden stop event, if the BOE finds itself the only buyer of British government debt, the argument in favor of deficit spending whenever there’s an “output gap” will, in my view, suffer a fatal blow.
Also worth calling out, the VP guys note that household debt is still growing quickly in the UK:

In order to return to health the UK, more than most countries, needs to deleverage. However, this process still seems to be in its early stages. UK consumers have so far not materially improved their balance sheets since the onset of the crisis. This is concerning: before the crisis, UK consumers were some of the most indebted in the world, and so have more urgency than most to reduce their indebtedness via deleveraging or default.
But …. household debt to GDP in the UK continues to rise. This is partly a denominator effect, as nominal GDP has fallen in the recession. However, even on a QoQ basis, household debt has barely contracted.
The US consumer, by comparison, is showing much clearer signs of reducing leverage. Over the last 2 years (to Q209), US household debt to GDP has risen by 0.7%-pts, while in the UK the same metric has risen by 4.4%-pts, more than 6 times as much.

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 13:16

If Britain is laid low by a sudden stop event, if the BOE finds itself the only buyer of British government debt, the argument in favor of deficit spending whenever there’s an “output gap” will, in my view, suffer a fatal blow.
Also worth calling out, the VP guys note that household debt is still growing quickly in the UK:

In order to return to health the UK, more than most countries, needs to deleverage. However, this process still seems to be in its early stages. UK consumers have so far not materially improved their balance sheets since the onset of the crisis. This is concerning: before the crisis, UK consumers were some of the most indebted in the world, and so have more urgency than most to reduce their indebtedness via deleveraging or default.
But …. household debt to GDP in the UK continues to rise. This is partly a denominator effect, as nominal GDP has fallen in the recession. However, even on a QoQ basis, household debt has barely contracted.
The US consumer, by comparison, is showing much clearer signs of reducing leverage. Over the last 2 years (to Q209), US household debt to GDP has risen by 0.7%-pts, while in the UK the same metric has risen by 4.4%-pts, more than 6 times as much.

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 13:16

If Britain is laid low by a sudden stop event, if the BOE finds itself the only buyer of British government debt, the argument in favor of deficit spending whenever there’s an “output gap” will, in my view, suffer a fatal blow.
Also worth calling out, the VP guys note that household debt is still growing quickly in the UK:

In order to return to health the UK, more than most countries, needs to deleverage. However, this process still seems to be in its early stages. UK consumers have so far not materially improved their balance sheets since the onset of the crisis. This is concerning: before the crisis, UK consumers were some of the most indebted in the world, and so have more urgency than most to reduce their indebtedness via deleveraging or default.
But …. household debt to GDP in the UK continues to rise. This is partly a denominator effect, as nominal GDP has fallen in the recession. However, even on a QoQ basis, household debt has barely contracted.
The US consumer, by comparison, is showing much clearer signs of reducing leverage. Over the last 2 years (to Q209), US household debt to GDP has risen by 0.7%-pts, while in the UK the same metric has risen by 4.4%-pts, more than 6 times as much.

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 13:35

Vista l’importanza  ke il capitano da alle future generazioni,posto il  video in inglese di "consuming kids"

http://www.youtube.com/watch?v=6lPJoaxJvGI&feature=player_embedded

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 13:35

Vista l’importanza  ke il capitano da alle future generazioni,posto il  video in inglese di "consuming kids"

http://www.youtube.com/watch?v=6lPJoaxJvGI&feature=player_embedded

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 13:35

Vista l’importanza  ke il capitano da alle future generazioni,posto il  video in inglese di "consuming kids"

http://www.youtube.com/watch?v=6lPJoaxJvGI&feature=player_embedded

Scritto il 22 novembre 2009 at 13:45

Caro Dorf, penso che Daniele ti abbia dato una bellissima lezione di fair play e non solo. Anche l’ulteriore cartellino giallo di Andrea, dopo quello rosso che una volta hai già ricevuto ti indica la spessore di questo blog.
Io, personalmente, sono molto d’accordo con i concetti che esprimi e spesso faccio girare le tue idee, link ecc. sulla mia mail list.

Ma tu ritieni che incazzandoti per iscritto hai più ragione?
Ma tu ritieni che insultando qualcuno che non la pensa come te riesci meglio a convincerlo che le tue idee sono più giuste delle sue?

Non sei come il dispensatore, tu porti argomenti ed idee innovative, che potrebbero, speriamo, far parte del nuovo miglior mondo che verrà.
Penso che abbiamo bisogno anche di te, perché se sei qui, non ci sei per caso, perché insinui rinnovamento (per ora considerato rivoluzionario), perché sei uno dei pochi a portare avanti le idee di Auriti.

Mi permetto di darti questo consiglio: rileggi quello che scrivi, togli le parolacce e gli insulti (tanto non servono, anzi), addolcisci le idee che proponi che già di per sè sono molto forti e vedrai quanti consensi, quanti scopriranno il signoraggio, quanti capiranno che, come penso io, quella di Auriti se non è la strada giusta, ci va molto vicino.

Bill

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 17:58

Caro Andrea, tu sei un idealista e io ti ammiro per questo, ma a cosa servirebbe un referendum ? questi ormai hanno deciso….. (vedi ad esempio che fine sta per fare il referendum sul nucleare)
potremo piuttosto stangarli alle prossime elezioni, ma chi dovremmo votare???

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 18:19

Anonimo #14 il Capitano idealista, credo che non ha compreso fino in fondo la questione ACQUA.

Non lo sò se hai letto il mio #7, vorrei ricordarle che fà parte del mio lavoro …….portare l’acqua nelle case, mi piacerebbe raccontarle quando i miei maestri costruirono gli acquedotti (e metanodotti) in una parte dell’Italia, ma ho poco tempo e spazio per farlo.

Se le multinazionali dell’acqua credono di fare un grande affare privatizzando gli acquedotti (pieni di buchi!!!)…prego si accomodino…vedremo quando dovranno chiudere l’acqua ad interi quartieri cittadini!!! (non gli bastava aver privattizato l’acqua minerale???)

Se a qualcuno interessa è possibile "staccarsi" dall’acquedotto ed usare l’acqua "alternativa" per usi secondari; ber bere e mangiare vi consiglio di usare altra acqua…acqua buona…….da bere.

Un saluto

SD

Scritto il 22 novembre 2009 at 18:24

"E’ possibile che il messaggio non giunga a destinazione, ma ciò non significa che sia inutile inoltrarlo"
Segaki

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 20:08

intanto………….

Ian Sample, science correspondent
guardian.co.uk, Sunday 22 November 2009 18.00 GMT
Article history

Scientists believe that Antarctica could lose more ice than Greenland within a few years. Photograph: Momatiuk-Eastcott/Corbis

The world’s largest ice sheet has started to melt along its coastal fringes, raising fears that global sea levels will rise faster than scientists expected.
The East Antarctic ice sheet, which makes up three-quarters of the continent’s 14,000 sq km, is losing around 57bn tonnes of ice a year into surrounding waters, according to a satellite survey of the region.
Scientists had thought the ice sheet was reasonably stable, but …………..

***************

e il collider la macchina della fine del mondo ..riparte !

http://www.swissinfo.ch/ita/news_digest/L_acceleratore_del_CERN_e_ripartito.html?siteSect=104&sid=11519529&cKey=1258911216000&ty=nd

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 20:08

intanto………….

Ian Sample, science correspondent
guardian.co.uk, Sunday 22 November 2009 18.00 GMT
Article history

Scientists believe that Antarctica could lose more ice than Greenland within a few years. Photograph: Momatiuk-Eastcott/Corbis

The world’s largest ice sheet has started to melt along its coastal fringes, raising fears that global sea levels will rise faster than scientists expected.
The East Antarctic ice sheet, which makes up three-quarters of the continent’s 14,000 sq km, is losing around 57bn tonnes of ice a year into surrounding waters, according to a satellite survey of the region.
Scientists had thought the ice sheet was reasonably stable, but …………..

***************

e il collider la macchina della fine del mondo ..riparte !

http://www.swissinfo.ch/ita/news_digest/L_acceleratore_del_CERN_e_ripartito.html?siteSect=104&sid=11519529&cKey=1258911216000&ty=nd

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 20:08

intanto………….

Ian Sample, science correspondent
guardian.co.uk, Sunday 22 November 2009 18.00 GMT
Article history

Scientists believe that Antarctica could lose more ice than Greenland within a few years. Photograph: Momatiuk-Eastcott/Corbis

The world’s largest ice sheet has started to melt along its coastal fringes, raising fears that global sea levels will rise faster than scientists expected.
The East Antarctic ice sheet, which makes up three-quarters of the continent’s 14,000 sq km, is losing around 57bn tonnes of ice a year into surrounding waters, according to a satellite survey of the region.
Scientists had thought the ice sheet was reasonably stable, but …………..

***************

e il collider la macchina della fine del mondo ..riparte !

http://www.swissinfo.ch/ita/news_digest/L_acceleratore_del_CERN_e_ripartito.html?siteSect=104&sid=11519529&cKey=1258911216000&ty=nd

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 20:13

ci sono vari filtri per acqua, SD sino a quale micron consigli?
 di solito son divisi per funzione: antibatterico o contro la durezza – esiste uno che  risolva tutto? Quanto costa? Si potrebbe mantennere l’acqua piovana in cisterne senza problemi di igene??

si,.. i ghiacci…, l’antartide….,

http://www.guardian.co.uk/environment/2009/nov/22/east-antarctic-ice-sheet-nasa

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 20:13

ci sono vari filtri per acqua, SD sino a quale micron consigli?
 di solito son divisi per funzione: antibatterico o contro la durezza – esiste uno che  risolva tutto? Quanto costa? Si potrebbe mantennere l’acqua piovana in cisterne senza problemi di igene??

si,.. i ghiacci…, l’antartide….,

http://www.guardian.co.uk/environment/2009/nov/22/east-antarctic-ice-sheet-nasa

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 20:13

ci sono vari filtri per acqua, SD sino a quale micron consigli?
 di solito son divisi per funzione: antibatterico o contro la durezza – esiste uno che  risolva tutto? Quanto costa? Si potrebbe mantennere l’acqua piovana in cisterne senza problemi di igene??

si,.. i ghiacci…, l’antartide….,

http://www.guardian.co.uk/environment/2009/nov/22/east-antarctic-ice-sheet-nasa

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 21:16

Per Anonimo #18

Per lavare và bene qualsiasi acqua che sia alla vista limpida e pulita.

Per lavarsi potrebbero esserci dei problemi con la legionella (http://it.wikipedia.org/wiki/Legionella) quando si produce acqua calda, ma si risolve facilmente in fase di riscaldamento, oppure clorando leggermente il serbatoio di accumulo (basta della semplice varecchina http://it.wikipedia.org/wiki/Ipoclorito_di_sodio che trovate ovunque), poi non credo che serva spiegare che ad intervalli regolari bisogna fare la pulizia del serbatoio d’accumulo…siamo tutti maggiorenni e non vorrei dire cosa "contenevano" (nel passato) i famosi funghi degli acquedotti (http://www.oria.info/forum/oria-cultura-f6/il-fungo-dell-acquedotto-di-oria-t2526.html). Con un semplice pozzo di "prima falda" se l’acqua è limpida si possono risolvede diversi problemi igienici.

Invece per uso alimentare è meglio usare un ottima aqcua minerale perchè il trattamento e troppo complesso per un uso di "massa".
Senza scendere nei particolari se l’acqua alla vista è limpida e pulita bisognerebbe prima fare una filtrazione grossolana, una clorazione antibatterica a lunga permanenza, una successiva declorazione con prodotti adeguati, un addolcimento (http://it.wikipedia.org/wiki/Addolcitore), una seconda filtrazione "fine" e per finire un osmotizzazione (http://it.wikipedia.org/wiki/Osmosi_inversa) con apparecchiature già in commercio.
Naturalmente si può anche auto-prodursi della buona e semplice acqua-distillata (bollita), anche se troppo povera di minerali, forse è meglio pochi sali nell’acqua che chissà quali prodotti chimici o batteri. Sempre sperando che i i composti velenosi presenti nell’acqua di base non si distillino insieme!!!!

Come vede non è molto semplice ottenere della buona acqua per il nostro uso personale, se il controllo dell’acqua finirà nelle mani delle multinazionali cosa potrà accadere??? i limiti degli inquinanti verranno in un futuro alzati (non ricordo più quante volte lo hanno gia fatto). Secondo mè è meglio che resti in mani pubbliche/popolari….poi sicuramente qualcuno che è praitco del problema se lo risolverà da solo….per gli altri…non saprei cosa dire/fare.

Un saluto

SD

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 21:16

Per Anonimo #18

Per lavare và bene qualsiasi acqua che sia alla vista limpida e pulita.

Per lavarsi potrebbero esserci dei problemi con la legionella (http://it.wikipedia.org/wiki/Legionella) quando si produce acqua calda, ma si risolve facilmente in fase di riscaldamento, oppure clorando leggermente il serbatoio di accumulo (basta della semplice varecchina http://it.wikipedia.org/wiki/Ipoclorito_di_sodio che trovate ovunque), poi non credo che serva spiegare che ad intervalli regolari bisogna fare la pulizia del serbatoio d’accumulo…siamo tutti maggiorenni e non vorrei dire cosa "contenevano" (nel passato) i famosi funghi degli acquedotti (http://www.oria.info/forum/oria-cultura-f6/il-fungo-dell-acquedotto-di-oria-t2526.html). Con un semplice pozzo di "prima falda" se l’acqua è limpida si possono risolvede diversi problemi igienici.

Invece per uso alimentare è meglio usare un ottima aqcua minerale perchè il trattamento e troppo complesso per un uso di "massa".
Senza scendere nei particolari se l’acqua alla vista è limpida e pulita bisognerebbe prima fare una filtrazione grossolana, una clorazione antibatterica a lunga permanenza, una successiva declorazione con prodotti adeguati, un addolcimento (http://it.wikipedia.org/wiki/Addolcitore), una seconda filtrazione "fine" e per finire un osmotizzazione (http://it.wikipedia.org/wiki/Osmosi_inversa) con apparecchiature già in commercio.
Naturalmente si può anche auto-prodursi della buona e semplice acqua-distillata (bollita), anche se troppo povera di minerali, forse è meglio pochi sali nell’acqua che chissà quali prodotti chimici o batteri. Sempre sperando che i i composti velenosi presenti nell’acqua di base non si distillino insieme!!!!

Come vede non è molto semplice ottenere della buona acqua per il nostro uso personale, se il controllo dell’acqua finirà nelle mani delle multinazionali cosa potrà accadere??? i limiti degli inquinanti verranno in un futuro alzati (non ricordo più quante volte lo hanno gia fatto). Secondo mè è meglio che resti in mani pubbliche/popolari….poi sicuramente qualcuno che è praitco del problema se lo risolverà da solo….per gli altri…non saprei cosa dire/fare.

Un saluto

SD

utente anonimo
Scritto il 22 novembre 2009 at 21:16

Per Anonimo #18

Per lavare và bene qualsiasi acqua che sia alla vista limpida e pulita.

Per lavarsi potrebbero esserci dei problemi con la legionella (http://it.wikipedia.org/wiki/Legionella) quando si produce acqua calda, ma si risolve facilmente in fase di riscaldamento, oppure clorando leggermente il serbatoio di accumulo (basta della semplice varecchina http://it.wikipedia.org/wiki/Ipoclorito_di_sodio che trovate ovunque), poi non credo che serva spiegare che ad intervalli regolari bisogna fare la pulizia del serbatoio d’accumulo…siamo tutti maggiorenni e non vorrei dire cosa "contenevano" (nel passato) i famosi funghi degli acquedotti (http://www.oria.info/forum/oria-cultura-f6/il-fungo-dell-acquedotto-di-oria-t2526.html). Con un semplice pozzo di "prima falda" se l’acqua è limpida si possono risolvede diversi problemi igienici.

Invece per uso alimentare è meglio usare un ottima aqcua minerale perchè il trattamento e troppo complesso per un uso di "massa".
Senza scendere nei particolari se l’acqua alla vista è limpida e pulita bisognerebbe prima fare una filtrazione grossolana, una clorazione antibatterica a lunga permanenza, una successiva declorazione con prodotti adeguati, un addolcimento (http://it.wikipedia.org/wiki/Addolcitore), una seconda filtrazione "fine" e per finire un osmotizzazione (http://it.wikipedia.org/wiki/Osmosi_inversa) con apparecchiature già in commercio.
Naturalmente si può anche auto-prodursi della buona e semplice acqua-distillata (bollita), anche se troppo povera di minerali, forse è meglio pochi sali nell’acqua che chissà quali prodotti chimici o batteri. Sempre sperando che i i composti velenosi presenti nell’acqua di base non si distillino insieme!!!!

Come vede non è molto semplice ottenere della buona acqua per il nostro uso personale, se il controllo dell’acqua finirà nelle mani delle multinazionali cosa potrà accadere??? i limiti degli inquinanti verranno in un futuro alzati (non ricordo più quante volte lo hanno gia fatto). Secondo mè è meglio che resti in mani pubbliche/popolari….poi sicuramente qualcuno che è praitco del problema se lo risolverà da solo….per gli altri…non saprei cosa dire/fare.

Un saluto

SD

utente anonimo
Scritto il 23 novembre 2009 at 01:33

ciao capitano, tutto bene? sono stato via 2 gg ed è successo un casino. ma come mai ce l’hai tanto con me? mi puoi spiegare esattamente il perché? vorrei chiudere la questione con te una volta x tutte. intanto ti dico che io non ho mai offeso le persone. sia daniele che altri. leggi bene le parole. tu vedi scritto idiota imbecille o altro? nossignore! li ho ripresi perchè ho visto/letto tra le righe, delle sottigliezze che a te, non so come mai, sfuggono sempre. delle cose, diciamo cosi, poco carine. diciamo scorrette, sbagliate, e ingiuste. ma altri personaggi, che magari tu stimi, han fatto di peggio. analizzo tutta la questione. punto 1) io ti ho mai offeso? MAI, in assoluto. vediti post vecchi. punto 2) ti ho mai screditato e detto che non capisci un tubo di analisi tecnica e che dici scemenze? MAI! vedi post vecchi. 3) ti ricordo invece, se hai memoria corta, che c’è gente che ti ha infamato non poco nel blog, e che tu ti tieni in seno. non dirmi che lo fai x buonismo, non ci credo. eppure te li tieni appresso. fai male! punto 3) quando l’altra volta mi hai buttato fuori io e crisalide, che ti ho risposto? te lo ricordi? nulla ti ho detto. sono stato zitto e basta! nessun commento, nessuna cattiveria. vatti a vedere ciò che ti rispose crisalide. e te lo tieni appresso. ma perchè mi odi? perchè non ti piace come scrivo? forse il motivo vero non è dorf. ma un’altro. forse è quel mostro nascosto che è in noi, quella parte oscura che mai vorremmo vedere e sentire. forse chissà, senza volerlo ho risvegliato in te, una parte di te che non vuoi far emergere. quando mi parli e mi accusi di non capire la questione morale, bello mio, tu hai sbagliato tutto con me. io son 4 anni che faccio una battaglia in solitaria, e il mio primo e irrinuncialbile cardine, su cui non transigo e non mi sposto di un millimetro, è proprio la questione morale. quando tu dici nemesi dell’uomo, che deve rinascere x poter ricreare un mondo nuovo e pulito, io lo sò benissimo. tu hai mai fatto una riflessione profonda su te stesso? sei sicuro di essere cambiato? rinato? in meglio? lo hai mai fatto? io lo faccio spesso, ma è un’operazione difficile assai. quando tu mi accusi di pontificare…ma lo sai quello che dici? non sono nè un papa nè un vescovo. dico solo ciò che si dovrebbe fare x uscire da questo sistema schiavista/usuraio. tu non lo fai, non lo vuoi dire. bene, mica ti dico niente io. ma lasciami a me questo compito. io dico quello che tu non vuoi dire. la restante parte di verità che tu hai paura di dire. non so perchè fai cosi, ma no problem. mi prendo io quel compito. ora passo ad altre analisi. ho solamente ripreso quel signore, credo pensionato, che diceva si fidava ciecamente dello stato e ci ha pure messo migliaia di euro in bot, cct, btp. e tu anche li mi hai ripreso. ma son sicuro che tu pensavi solo al denaro, invece a me non fregava quel tema, in quel contesto. se uno vuole buttare nel cesso i propri soldi io che posso farci? più che avvertirlo non posso di più. a me è seccato il dopo che ha detto. cioè dire alla gente ai fannulloni di andare a lavorare che la manna è finita. ma questo signore se è in pensione, lo sà che lui è super fortunato? magari ha fatto solo 2 lavori nella vita, come mio padre. e lo sà questo bel tipo che ci sono persone come me che hanno tribulato un casino, han fatto già 10 lavori e ancora non è finita? e restano altri 15 anni di inferno? come si permette? lui è fortunato e può ringraziare DIO se ha già finito e ha una pensione. i 40enni e i giovani se la possono scordare. fannulloni….ma si può dire cosi? tu mazzalai qui non la vedi vero la questione morale? poi daniele. che è un veterano del blog. lui dice che gli dispiace che ci siano dei fessi che credono ancora a queste scemenze del reddito di cittadinanza. strane teorie. soldi senza sottostante….e a lui chi glielo ha detto? si è informato bene? io non lo ho offeso. ma lui, e tu mazzalai, ancora una volta sei cieco, non vedi nulla. non vedi in questa frase apparentemente innocua, un grave pericolo e offesa al nome di un grand’uomo. il migliore che l’italia abbia prodotto negli ultimi 40 anni. certo conta solo l’oro, mica l’uomo. ma che scherziamo? l’uomo non vale nulla. è solo un oggetto da sfruttare. l’oro si dà il valore da solo. e l’oro scambia se stesso con altro oro. mazzali non vedi quanto amore e quanto cuore che io ci metto nelle mie cose? nelle mie idee? che sono poi quelle di AURITI? sei cieco? non vedi? non senti il pathos? tu sei capace di questi slanci? tu non ti sei mai sblianciato su auriti, signoraggio e riserva frazionaria. come mai? le ritieni delle cazzate? se tu e voi tutti aveste fatto tutte le battaglie che ho fatto io….ma già la metà sarebbe tanto. sarebbe un gran cosa. to dico una cosa che ti stupirà e non ci crederai. ma io sò che è vera. io non ti conosco, non ti ho mai visto. eppure se tu fossi in pericolo, o grande difficoltà, e non avessi nessuno li’ attorno a te, tu dovresti pregare DIO perchè capitasse nei paraggi una persona come dorf. tu puoi star sicuro che non ci penso neanche un secondo ad aiutarti. ma non te ne avvedi. tu credi che persone che conosci da 20 anni ti puoi fidare ciecamente. mai dire mai! la vita è strana, eventi rari possono succedere. e ricordati che io non parlo MAI x niente. prima di dire qualcosa mi documento bene. e se a certe persone le ho rimproverate c’era un motivo ben preciso. ma tu non vedi. ahh già non hai tempo di leggere i commenti. ma scommetto che dorf però è un sorvegliato speciale. se vuoi puoi buttarmi fuori di nuovo, impedirmi di scrivere. ma dorf non muore, esiste ancora. eppoi che hai risolto? sei contento? la tua rabbia è finita? il tuo EGO è soddisfatto? tu non hai mai capito niente di me già dal primo momento. mai una parola di ringraziamento. per tutto il lavoraccio difficile che faccio x voi. se speri che ti faccia la sviolinata edulcorante mi dispiace, non sono il tipo. sai una cosa? se tu avessi 20 come me, questo veliero sfreccerebbe come un siluro. ma tu non te ne accorgi. io non posso farci nulla, non sono nella tua testa. poi x chi mi accusa di essere contro la politica. ebbene io ai politici già 3 anni fà gli ho scritto a tutti. 350 persone, ma mi hanno risposto solo in 3. di cui 2 del pd. che sonon malati mentali. perchè guai se tocchi prodi, peggio ancora trattato di maastricht. siete matti? senza di quello chissà dove saremmo ora. e tu mazzalai che credi nei giovani. ti dico: siamo fottuti. io li vedo in tv qui a VR giovani di 25 anni del pd o comunisti o altro. niente da fare! lavaggio del cervello totale. europa non si tocca. bellissima. lisbona bellissmo. giusto aver perso sovranità monetaria. ora perderemo pure quella politica. e quei somari della lega, con bossi venduto, che dicevan:padania libera, mai schiava di nessuno. si si sono stati i primi i leghisti a votare x quella porcata. usando il loro linguaggio. come sono stati i primi a votare x privatizzate l’acqua. io parlo scrivo con politici di dx e sx anche regionali. ma non c’è niente da fare. ho parlato faccia a faccia con di pietro sul signoraggio sapete? che mi ha detto? che lui sà che è una cosa terribile….IDV ha fatto interpellanza 2 anni fa..ma…nulla di fatto. che non è nient’altro che la fotocopia della proposta di legge creata da auriti nel 98. insisto: scusi di pietro, ma lei che è un leone (cosi’ lo lecco un pò), non può parlarne da santoro? è sempre là. non può dirlo in 3 minuti alla tv nazionale? sai che mi ha detto? nulla…..se ne è andato. ho beccato pure donadi. scusi ma perchè non parlate di signoraggio alla tv? no no, è troppo complicato. non è vero gli dico. basta dire che l’italia non è più sovrana, che comanda la BCE, che stampa il denaro a costo quasi nullo e ci indebita tutti quanti. sai che mi ha risposto? nulla! se ne è andato, con il codazzo di politichetti locali. vedi come và la vita? quando vi dico che sono tutti venduti voi non ci credete. fate come me. palrategli faccia a f
accia, e chiedetegli cosa scottanti. ne vedrete delle belle. io ho scritto a vespa. santoro, travaglio, barbacetto, gabanelli. a tanti giornali nazionali e locali. chiamato radio e tv locali. sono andato di persona, proporgli di parlare di temi interessanti e scottanti. tipo scie chimche, medicina alternativa, le bugie della medicina ufficiale, la truffa della moneta. e gli procuravo un oratore una persona ben informata sua fatti, x fare intervista telefonica. si si faremo….la chiameremo…invece il nulla. e voi mi dite che esagero? sono anche troppo buono con questa gentaglia venduta. ho parlato con travaglio. mi ha detto che tutte le mail santoro le legge, e che risponde. si col cavolo che lo ha fatto. siccome lo sapevo, ho fatto una lettera a mano. l’ho pregato di farla avere alla cortese attenzione di michele santoro. tu sai che fine ha fatto? io ….boh. la gabanelli mi scrisse. si caro signore, sò del signoraggio. molte persone me lo hanno scritto. però io non posso parlarne a report. ci vorrebbe un talk più grande. ecchè non lo sò cara mia. solo che vespa, santoro, floris, e canale 5, italia 1, e la7 fanno tutti parte del sistema. è tassativamente proibito parlare di signoraggio bancario, riserva frazionaria,massoneria, scie chimiche, democrazia diretta, farmacologia truccata, finti vaccini, big-pharma criminale, e insomma tutte le cose che vremante il popolo dovrebbe sapere. e voi venite a dire a me di stare tranquillo? vi sembra che faccia troppo poco? bene, accomodatevi, fate voi qualcosa. alzate il vostro bel culo dalla sedia, e andate a parlare coi vostri amministratori locali. col sindaco e tutta la combriccola. io l’ho già fatto. ho già dato. ora tocca a voi. avrei altre 100 cose da dire ma ora basta. mi sembra che volete sempre la pappa pronta. faticate anche un pò voi. la vera disgrazia e che il popolo, e anche voi, avete delegato …

utente anonimo
Scritto il 23 novembre 2009 at 01:35

la vera disgrazia e che il popolo, e anche voi, avete delegato troppo, le cosa da fare ad altri. che poi fanno il loro interesse, mica il vostro. quindi decidetevi. o pendete in mano veramente la vosta vita, o questa europa criminale in cui i nostri politici inetti ci hanno mandato, ci distruggerà tutti. avete ancora poco tempo. prevenire è meglio che curare. tocca anche a te mazzalai. tu quanto hai dato finora? non è mai abbastanza, ricordatelo. aspettare che arrivi uno scenario tipo argentina? non mi pare intelligente. rivolte x strada? io direi di cambiare prima del macello. o no? ora sono stanco. basta. fate voi. buonanotte.

DORF

utente anonimo
Scritto il 23 novembre 2009 at 02:39

Beh ! certo che dall’emisfero sud leggere uno come Dorf fa sempre piacere….
Guai a non scrivere su questoveliero , a parte le paroline pesanti o il tono che a volte usi , io una volta son stato cazziato solo per aver scritto W l’italia W gli  Italioti !
Ma se anche i "grandi"
  come di pietro e travaglio,nn fanno o nn possono far nulla,con poteri giganti poi a livello internazionale, che possiamo fare?Hai visto in Grecia? o il milione di americani davanti alla Casa bianca? NIENTE!! continuare si! ma a livelli paralleli, nella nostra singola realtà…da grillo a internet , pensi che la gente nn sappia? l’alternativa e fare come i buffali…** ma dobbiamo essere uniti, e questo i corrotti lo sanno bene(massoni,politici,mafia satanisti, e …trans).Essere uniti è impossibile!

siamo nella M sino al collo, si parla tanto del clima al G8 G20, copenaghen blablabla
 

questo è Scaiola vento…ridicolo!

** http://www.youtube.com/watch?v=LU8DDYz68kM&feature=fvw

Altapatagonia

utente anonimo
Scritto il 23 novembre 2009 at 02:39

Beh ! certo che dall’emisfero sud leggere uno come Dorf fa sempre piacere….
Guai a non scrivere su questoveliero , a parte le paroline pesanti o il tono che a volte usi , io una volta son stato cazziato solo per aver scritto W l’italia W gli  Italioti !
Ma se anche i "grandi"
  come di pietro e travaglio,nn fanno o nn possono far nulla,con poteri giganti poi a livello internazionale, che possiamo fare?Hai visto in Grecia? o il milione di americani davanti alla Casa bianca? NIENTE!! continuare si! ma a livelli paralleli, nella nostra singola realtà…da grillo a internet , pensi che la gente nn sappia? l’alternativa e fare come i buffali…** ma dobbiamo essere uniti, e questo i corrotti lo sanno bene(massoni,politici,mafia satanisti, e …trans).Essere uniti è impossibile!

siamo nella M sino al collo, si parla tanto del clima al G8 G20, copenaghen blablabla
 

questo è Scaiola vento…ridicolo!

** http://www.youtube.com/watch?v=LU8DDYz68kM&feature=fvw

Altapatagonia

utente anonimo
Scritto il 23 novembre 2009 at 02:39

Beh ! certo che dall’emisfero sud leggere uno come Dorf fa sempre piacere….
Guai a non scrivere su questoveliero , a parte le paroline pesanti o il tono che a volte usi , io una volta son stato cazziato solo per aver scritto W l’italia W gli  Italioti !
Ma se anche i "grandi"
  come di pietro e travaglio,nn fanno o nn possono far nulla,con poteri giganti poi a livello internazionale, che possiamo fare?Hai visto in Grecia? o il milione di americani davanti alla Casa bianca? NIENTE!! continuare si! ma a livelli paralleli, nella nostra singola realtà…da grillo a internet , pensi che la gente nn sappia? l’alternativa e fare come i buffali…** ma dobbiamo essere uniti, e questo i corrotti lo sanno bene(massoni,politici,mafia satanisti, e …trans).Essere uniti è impossibile!

siamo nella M sino al collo, si parla tanto del clima al G8 G20, copenaghen blablabla
 

questo è Scaiola vento…ridicolo!

** http://www.youtube.com/watch?v=LU8DDYz68kM&feature=fvw

Altapatagonia

utente anonimo
Scritto il 23 novembre 2009 at 02:52

Tranquillo Dorf tanto il capitano farà un nuovo post a "tempo" domattina e nn ti leggerà nessuno…hehe

sleep well

http://www.youtube.com/watch?v=OEDCTtEOzo0&feature=player_embedded

utente anonimo
Scritto il 23 novembre 2009 at 02:52

Tranquillo Dorf tanto il capitano farà un nuovo post a "tempo" domattina e nn ti leggerà nessuno…hehe

sleep well

http://www.youtube.com/watch?v=OEDCTtEOzo0&feature=player_embedded

utente anonimo
Scritto il 23 novembre 2009 at 02:52

Tranquillo Dorf tanto il capitano farà un nuovo post a "tempo" domattina e nn ti leggerà nessuno…hehe

sleep well

http://www.youtube.com/watch?v=OEDCTtEOzo0&feature=player_embedded

utente anonimo
Scritto il 23 novembre 2009 at 07:14

Per 12#

Sono un liberista convinto oltre che un capitalista convinto.

Il link che hai mandato è estremamente significativo e ci ricorda una cosa essenziale: la televisione è il male principale. Per vari motivi sono poco propenso ad essere tenero con chi crede nell’alternativa al modello liberista.

Ma sulla televisione sono feroce. L’80% dei programmi televisivi vanno CENSURATI. E non mi si venga a dire che uno la televisione la può tenere spenta o la può addirittura bruciare. Non è questo il punto.

Con la televisione nei piedi il progresso ci è sicuramente precluso e continueremo ad andare incontro ad inevitabili e continue crisi economiche.

unT

utente anonimo
Scritto il 23 novembre 2009 at 10:34

Dorf,
Cresci un pochino, non è difficile.

Crisalide.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
Avrete avuto modo ieri di vedere il post sulle aspettative di crescita economica redatte dal Con
Ftse Mib. Dopo aver rotto con volatilità la trend line rialzista che ha accompagnato i corsi da me
Queste le movimentazioni monetarie. Sulle Mibofuture stabili e chiusura della componente call da 20
Vi propongo alcuni dei grafici più interessanti che ho trovato nelle ultime 24 ore in rete, gra
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Lasciamo da parte i mercati finanziari. Tanto ormai spero sia chiaro a tutti quali siano le dina
Ftse Mib. Dopo aver rotto con volatilità la trend line rialzista che ha accompagnato i corsi da me
Come abbiamo visto nel fine settimana i rendimenti americani hanno rotto livelli importantissimi
L' Argentina evita il default: trovato l'accordo con i creditori. Anche se è presto per cambiar
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u