NEBBIOLINA…….ETERNA PERMANENTE!

Scritto il alle 07:27 da icebergfinanza

www.montesolebikegroup.it/4passi.htm

Cosi scrissi alcuni giorni fà……

Per concludere inoltre è mia premura lasciarvi con un’altra perla, un’anticipazione di MARKETWATCH.com secondo la quale dal 15 novembre una nuova norma contabile richiederebbe la divulgazione degli assets di mercato le cui valutazioni sono state fatte secondo il famoso "TERZO LIVELLO" la nuova regola contabile della SFAS157.

"They are being held, hidden on the books of major corporations and institutions, as management places their best-guess valuations that are almost always grossly overvalued!

Some firms began breaking down their financial assets into three levels at the start of their current fiscal year, which began in December, when they adopted early a new accounting standard related to fair, or market, value measurement. All U.S. companies will have to begin using it for financial years starting after Nov. 15. "

Questo inoltre è un’ulteriore post trovato su THEBUSINESS:CO.UK inglese che vi aiuterà a comprendere la piccola rivoluzione, la nuova piccola speranza nella dissolovenza di questa nebbia eterna.

"Under accounting standards SFAS 157 and 159, set by the Financial Accounting Standards Board (FASB), U.S. banks will be obliged to reveal the hierarchy of

Thanks to FINANCIALTIMES

those assets from Nov. 15. They will be marked Level 1, 2, 3 according to the ease of valuing them. Some investment banks have already started doing it. 

Similar standards are already in place in Europe under IAS 39 and IFRS7.

Level 1 asset valuations pick market prices, level 3 assets are illiquid and lack observable market prices while level 2 assets fall between the two.

It’s the level 3 assets that must concern investors more than ever as they are marked to in-house models. Those models are more art than science and are subject to the banks’ judgment.

Much of the attention of such Level 3 assets has been focussed on mortgage-related assets. But they also include complex derivative contracts, credit card receivables, loans linked to leveraged "

la …….GRANDE NEBBIA agli irti colli, piovviginando il sale e sotto il maestrale URLA.URLA.URLA e biancheggia il mare…….

dote un’occhiata  a questo

FASB_REJECTS_DEFERRAL OF_STATEMENT157_FOR_FINANCIAL_ASSETS_AND_LIABILITIES

Partial Deferral Granted for Nonfinancial Assets and Nonfinancial Liabilities

Norwalk, CT, November 14, 2007—At its Board meeting today, the Financial Accounting Standards Board (FASB) reaffirmed its vote against a blanket deferral of Statement 157, Fair Value Measurements. For fiscal years beginning after November 15, 2007, companies will be required to implement the standard for financial assets and liabilities, as well as for any other assets and liabilities that are carried at fair value on a recurring basis in financial statements. As a result, Statement 157 becomes effective as originally scheduled in accounting for the financial assets and liabilities of financial institutions.

The Board did, however, provide a one year deferral for the implementation of Statement 157 for other nonfinancial assets and liabilities. An exposure draft will be issued for comment in the near future on this partial deferral. The audiocast of the November 14th meeting is currently available at www.fasb.org. More information about topics discussed and decisions reached at the meeting will also be posted on the FASB website in the coming days.

About the Financial Accounting Standards Board

Since 1973, the Financial Accounting Standards Board has been the designated organization in the private sector for establishing standards of financial accounting and reporting. Those standards govern the preparation of financial reports and are officially recognized as authoritative by the Securities and Exchange Commission and the American Institute of Certified Public Accountants. Such standards are essential to the efficient functioning of the economy because investors, creditors, auditors, and others rely on credible, transparent, and comparable financial information. For more information about the FASB, visit our website at www.fasb.org.

In sostanza il consiglio di amministrazione della FASB ha optato per l’

" alternativa B "

Gravatar Here are all the board meeting handouts (30 pages) from today’s meeting including the FASB 157 "deferral" implementation issues. (see PDF pages 18 to 26).
http://www.fasb.org/board_handou…ts/11-14- 07.pdf

Examples of items under "Alternative B" that would not be deferred under this alternative include:
a.
Derivatives – financial and nonfinancial (recurring fair value measurements)
b.
Servicing assets and liabilities measured at fair value on a recurring basis under Statement 156 (recurring fair value measurements)
c.
Loans – may be measured at fair value in a business combination, in a lower of cost or fair value write-down, under Statement 159, or for Statement 107 disclosure purposes (financial assets)
d.
Debt – may be measured at fair value in a business combination, under Statement 159, or for Statement 107 disclosure purposes (financial liability)

Examples of items under "Alternative B" that would be deferred under this alternative include:
a.
Non-financial assets and non-financial liabilities that are measured at fair value in a business combination or other new basis event, but are not measured at fair value in subsequent periods (non-recurring fair value measurements)
b.
Reporting units that are measured at fair value in Step 1 of a Goodwill impairment test (measured at fair value on a recurring basis, but not recorded in the financial statements at fair value – only determines whether to proceed to Step 2)
c.
Non-financial assets and nonfinancial liabilities that are measured at fair value in Step 2 of a Goodwill impairment test (measured at fair value on a recurring basis to determine amount of goodwill impairment, but those other assets and liabilities are not recorded in the financial statements at fair value)
d.
Indefinite-lived intangible assets (measured at fair value on a recurring basis, but not recorded in the financial statements at fair value unless there is an impairment)
e.
Long-lived asset groups measured at fair value in Step 2 of a Statement 144 impairment test (non-recurring fair value measurements)
f.
Asset retirement obligations that are measured at fair value at initial recognition, but are not measured at fair value in subsequent periods (non-recurring fair value measurements)
g.
Liabilities for exit or disposal activities that are measured at fair value at initial recognition, but are not measured at fair value in subsequent periods (non-recurring fair value measurements)

The standard also presents challenges for non-financial assets and liabilities—most notably in the context of business combinations when companies have to fair value the assets and liabilities they acquire. “The most prevalent areas that would be affected by a partial deferral would be in regard to business combinations and impairments of acquired assets,” said FASB practice fellow Brian Stevens last week.

Some observers questioned the decision. “It’s a little puzzling that [FASB] did so at all in that companies will still have to apply 157 to problem financial assets, which is a good thing, whereas the non-financial assets get the deferral,” said Jack Ciesielski, an analyst and principal in the firm of R.G. Associates.

 

FINANCIALWEEK

 

Definitions

  • non-financial asset : Physical asset, such as real estate or personal property. opposite of financial asset.
  • financial asset : A non-physical asset, such as a security, certificate, or bank balance. opposite of non-financial asset.

Implications

It appears to be full speed ahead on commercial paper, mortgages, derivatives, etc. Real Estate (REOs) and other physical assets are exempt. This will benefit banks and lending institutions stuck with lots of foreclosures.

I use the word benefit loosely. The longer banks hold on to REOs the worse the writeoffs will eventually be. Attempting to prop up the books by not marking REOs to market will increase the loss later. Let’s face it. We are heading into a recession and real estate prices are going to continue to decline.

http://globaleconomicanalysis.blogspot.com/2007/11/fasb-157-partial-deferral-implications.html

 

Fortunatamente alcune grandi realtà finanziarie hanno già incominciato ad effettuare una rivalutazione dei loro assets al terzo livello, spinte dai revisori interni dimostrando una nuova consapevolezza…..

 

 

www.vacasblog.blogger.com.br/vaca.JPG


VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
14 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 15 novembre 2007 at 09:38

Scusami ancora Andrea ma posso anche sembrare ignorante ma la storiella del gambero rosso, non riesco proprio ad interpretarla in maniera univoca e’ piena di doppi sensi, aaparentemente la conclusione e’ quella che senza i cambiamenti non ci sarebbe progresso quindi rally no, con sincera umilta’ di ti chiedo spiegarmela con la chiarezza che ti contraddistingue.
secondo te c’e’ un rally rialzista:
SI
NO
non te lo chiedo per fini speculativi ne per testara le tue capacita’ previsionali, ma solo a fini statistici, ovvero e’ normale che tutti gli ottimisti sono favorevoli al rally, e vero che tutti i pessimisti sono negativi, e vero che gli studiosi di annalisi tecnica in questo momento sono spaccati (e dagli torto!!! con il torbido delle manovre fatte sulle quotazioni degli ultimi 12 mesi, i grafici sono sembre di piu’ difficile interpretazione), vorrei comprendere anche il pensiero di chi con precisione cerca di analizzare i dati reali uniti al comportamento delle persone ed all’irrazionalita’ conseguente.
Grazie
Frank

utente anonimo
Scritto il 15 novembre 2007 at 13:15

Anche Hsbc sembra nei guai

Link

…però guardarte bene il giochino: ….. svaluto pian pianino !

Venghino signori e signore , venghino ! lo spettacolo non è finito !

Con un pò di ironia vi saluto !
By Fabio

utente anonimo
Scritto il 15 novembre 2007 at 13:15

Anche Hsbc sembra nei guai

Link

…però guardarte bene il giochino: ….. svaluto pian pianino !

Venghino signori e signore , venghino ! lo spettacolo non è finito !

Con un pò di ironia vi saluto !
By Fabio

utente anonimo
Scritto il 15 novembre 2007 at 15:01

in tema di previsioni, posso rispondere anch’io. Il rally ci sarà, come sempre dalle nostre parti, altrimenti il panettone non viene bene. Ma questo non cambia nulla riguardo all’attuale tendenza negativa dei nostri mercati europei.
La domanda invece si fa seria quando guardiamo oltre oceano, sia in direzione Ovest che in direzione Est! e qui …. la vedo proprio nera! Spero comunque per i nostri cugini americani, che almeno il Natale possano passarlo lietamente.
ciao a tutti
pinio

utente anonimo
Scritto il 15 novembre 2007 at 15:14

Come la penso io già lo sapete
NON CI SARA’
Mas

utente anonimo
Scritto il 15 novembre 2007 at 17:15

Novastar Financial ,una finanziaria che si occupa di erogazione di mutui
sta perdendo a Wall Street il 48%.
ha riportato nel terzo trimestre una perdita di 598 milioni.
La società ha ammesso che la situazione potrebbe ulteriormente peggiorare tanto da indurre il Nyse ad avviare le procedure di delisting
Saluti
Mas

utente anonimo
Scritto il 15 novembre 2007 at 17:16

oggi 15 novembre la FED ha immesso 47,2 mld. di dollari di liquidità, massimo dal settembre 2001………..

Marco G.

utente anonimo
Scritto il 15 novembre 2007 at 17:30

Bravi Mas e Marco G . !

le notizie si commentono da sole !

By Fabio

utente anonimo
Scritto il 15 novembre 2007 at 18:28

I miei bambini stanno facendo i compiti ed in casa é tutto tranquillo. Ho tempo per un paio di commenti.
Andrea prevede da tempo una recessione in America e forti negative conseguenze sul sistema finanziario. Ha ragione e il suo scenario si concretizzerà (ulteriormente) nei prossimi mesi. Questo non vuol dire che abbiamo ADESSO un crash in Borsa. Siamo entrati in una fase di ribasso e magari in un bear market ma molte forze sono all’opera per tentare di risolvere i problemi e la Borsa per il momento é combattuta entro diverse correnti di pensiero. Vedremo ancora rapide cadute e improvvisi rimbalzi. Forse il mercato azionario resiste ancora alcuni mesi (tecnicamente sembra difficile ma non si può escludere) ma tra sei mesi saremo sicuramente più in basso di adesso. Andrea non ha mai voluto dare consigli di Borsa (…NON SI DANNO CONSIGLI OPERATIVI) e questo non é l’obiettivo del blog. È chiaro però che prevedendo una recessione non si può che arrivare alla logica conseguenza di un ribasso in Borsa.
Caro Frank, se vuoi un consiglio vendi tutte le azioni, passa un anno a fare qualcosa di più interessante che leggere bollettini finanziari e quando torni vedrei che i corsi saranno molto più bassi di adesso.
Un’ultima osservazione riguardante questo mito delle iniezioni di liquidità della FED. Guardate che la FED non immette proprio un cavolo di niente! Per ora si tratta solo di operazioni di reporting che non cambiano assolutamente il livello di liquidità nel sistema. Meglio di mé spiega questo effetto John Hussman. Leggete a questo riguardo il suo perfetto commento settimanale del 5. novembre (pump it up – http://www.hussmanfunds.com). L’unica cosa che fa attualmente la FED é di accettare molti più derivati sulle ipoteche come garanzia. Sta in pratica togliendo un po di spazzatura dai bilanci delle banche sostituendola con soldi in ordine. È un grosso aiuto (che rischia di essere pagato come al solito dalla collettività) ma NON un’immissione di liquidità.
Michele

utente anonimo
Scritto il 15 novembre 2007 at 19:18

Michele scusa ma il punto è proprio questo.La Fed accettando come garanzia anche la spazzatura distorce il mercato; consentendo alle banche che necessitano di liquidità di non vendere gli asset a rischio mina il mercato alle fondamenta impedendo che si crei un prezzo basato sulla domanda e sull’offerta.
Di conseguenza nessuno è in grado di quantificare il problema e si parla di cifre che vanno dai 100 ai 500 mld.
Non è vero che la Fed non immette niente,immette nebbia, nebbia che ci avvolge tutti e ci impedisce lo sguardo.
Ciao
Mas

Scritto il 15 novembre 2007 at 21:26

Caro Frank….questa favola non ha alcun doppio senso ….in fondo dal mese di luglio io sono seduto in riva al fiume ad osservare milioni di ” gamberi rossi ” che fanno un passo avanti e due indietro inseguendo il rally di fine anno, il rally di Natale, il rally delle presidenziali, il rally delle olipmpiadi di Pechino……il rally dell’Illusione!

Caro Frank secondo l’analisi fondamentale questo rally non ha ragione di esserci, secondo l’analisi tecnica potrebbe avere spazi modesti ed ogni mercato vive di luce propria ma secondo la logica dei grandi numeri e di …..Mangiafuoco, il rally è una tradizione irrinunciabile che nessuno è in grado di prevedere ricoperture o non ricoperture.

Io resto seduto in riva al fiume e come dice Michele un passo avanti e due indietro il prossimo anno vedrà l’alba del gambero rosso che all’improvviso sceglierà la sua naturale predisposizione e consapevolezza per ritrovarsi a camminare sempre più indietro, per ritrovarsi 100 passi più indietro.

Se proprio vogliamo vestirci da Mago Merlino e usare la sfera del breve termine direi che il Rally di Natale non sà da fare…..e il giorno 20/22 dicembre sapremo dove andare ma la strada è segnata.

Un giorno se le cose peggioreranno senza la consapevolezza quotidiana allora ci alzeremo e all’improvviso di ritroveremo sotto di 10 /15 passi…..

Non perdetevi il sassolino nella scarpa che domani mi voglio togliere…

Buona serata a tutti! Andrea

Scritto il 15 novembre 2007 at 22:52

‘sera Andrea,
ho letto il Post e non ho capito una “canna”. Ma dimmi, perchè i Tuoi “commentatori” sono tutti anonimi? Ciao da……………………
Masaghepensu
(Ma se ci penso)

utente anonimo
Scritto il 16 novembre 2007 at 11:10

Grande Andrea, questa e’ una spiegazione chiara, che ti confesso condivido, ma e’ bello dire le cose in italiano senza parabole o favolette che con il senno di poi sono soggette alle revisioni che tu ben conosci.
con stima
Frank
ps. per Michele non ho posizioni speculative il mio ptf e’ da sempre 95% cash e 5% sp500.
per cash intendo pct 3 mesi su 15 istituti.

utente anonimo
Scritto il 16 novembre 2007 at 11:42

Penso che uno speudo rally ci sarà! Solo per il fatto che le banche d’affari (e fondi correlati) esposte con i Subprime ad agosto per fare cassa hanno venduto i titoli sui quali c’erano buone aspettative abattendone di conseguenza i prezzi. Adesso faranno il giochino all’opposto facendo salire le quotazioni di borsa. Per il resto poco conta che sono in atto negli USA una crisi del credito, una grossa crisi del mercato immobiliare e via dicendo. Sono loro peraltro che speculano sul prezzo del petrolio e che muovono i fili di questo teatro farsa.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
REVOLVERSMAPS

ICEBERGFINANZA NEL MONDO

Articolo dal Network
Il cross Eur Usd si dimostra molto interessante in questa fase di mercato Nel video TRENDS del We
Le movimentazioni monetarie degli ultimi due giorni di borsa mostrano l'indice Ftsemib in netta cont
Analisi Tecnica Perdiamo il canale rialzista e con long black anche i 19300... La doji di indecisi
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I dati macro di venerdi hanno dato un po' di positività in più ma attenzione, in ambito intermar
Iniziamo con una bella notizia, nuovi minimi sul rendimento trentennale dei nostri tesorucci
Ftse Mib. Dopo la rottura della ex trend line rialzista che ha accompagnato i corsi da metà febbra
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Alla fine anche lo SP500 ce l’ha fatta, è tornato alle quotazioni a cui si trovava a metà fe
Avrete avuto modo ieri di vedere il post sulle aspettative di crescita economica redatte dal Con