ABCP, CONDUITS, SIV & SIV LITES: L'ORA DELLA VERITA'!

Scritto il alle 07:49 da icebergfinanza

 

http://www.dapt.ing.unibo.it/uniadrion/ceredi/ceredi_tesi.htm

Secondo Deutsche Bank entro la fine della prossima settimana il mercato europeo dovrà confrontarsi con il rifinanziamento di ben 140 miliardi di dollari di commercial paper in scadenza con un aumento consistente nei costi relativi mentre per l’ America l’importo è quasi il doppio secondo un rapporto della Federal Riserve. Da qui alla fine della prossima settimana saranno giorni decisivi per le sorti della liquidità e dei mercati finanziari.

Dopo aver analizzato e sviscerato in profondità il fenomeno "subprime" ora i mercati globali dovranno fare i conti con il nuovo e potenzialmente più pericoloso fenomeno dei "conduits", dei Structured Investment Vehicle e delle scommesse a senso unico dei SIVs LITES.

Un oceano di debiti e obbligazioni strutturate garantite da asset backed, cartolarizzazioni di mutui, finanziamenti per acquisto auto che solitamente ricevono la benemerita raccomandazione da parte delle agenzie di rating, ma in questo caso il rischio che più della metà dell’importo in questione non siano affidabile è una possibilità affatto remota. ABS un impianto frenante, un gioiello dell’industria automobilistica che stà non solo frenendo ma minando il sistema finanziario.

Date un’occhiata qui sotto all’esposizione di alcuni istituti finanziari al mercato ABS e capirete perchè oltre alla già ben nota Bear Stearns dietro le quinte dei mercati finanziari si sussurra che la prossima eccellente vittima possa essere LEHMAN BROTHERS.

Spread che volano e tassi overnight in tensione testimoniati da circa cento punti base in più, tengono aperti i rubinetti delle banche centrali giorno e notte.

Se guardate la tabella qui sotto noterete il potenziale pericolo determinato da un eccessiva concentrazione di investimenti e speculazioni a senso unico, con esposizioni nei confronti del dollaro che rifiutano la diversificazione e investimenti in obbligazioni strutturate figlie della creatività finanziaria ovvero CDO,CBO e CLO.

Come vedete il "veicolo finanziario "Grampian della HBOS è fortemente esposto in proporzione al volume delle sue operazioni al punto che sente la necessità di tranquillizzare il mercato sulla possibilità di reperire fondi per far fronte alla ABCP outstanding. . REGOLATORY_ANNOUNCEMENT

 

Ora abbiamo già visto insieme le_caratteristiche_principali_di questi veicoli finanziari e_le_loro_potenzialità speculative esponenziali molto più spiccate nei SIV e SIV LITES, più attenuate nei CONDUITS, ma per comprendere come anche in questo nuovo fenomeno possa riprodursi fedelmente la vicenda che ha riguardato il rapporto tra le agenzie di rating e le valutazioni delle obbligazioni strutturate " subprime" vi consiglio di dare un’occhiata a questi due link nel sito di Standard_&_Poors  dove in date non sospette, vengono spiegati i test di verifica di questi nuovi veicoli finanziari.

 

Standard_&_Poor’s. come ovviamente tutte le altre agenzie di rating provvede a valutare ogni strumento finanziario collegato al mercato delle Asset Backed Commercial Paper.

Ora per capire l’importanza di questo settore finanziario ai fini di aver creato i presupposti per il "credit crunch" e il successivo intervento delle banche centrali le quali più iniettano liquidità, più si accorgono di non riuscire a spegnere l’incendio, bastano queste parole:

" ABCP conduits are ongoing concerns ", sono fonte di continue preoccupazioni.

In breve vorrei farvi notare alcuni particolari riferimenti che appaiono nel sito in questione in quanto se come è gia successo per i CDO subprime le agenzie di rating provvederanno ad ridurre, come sempre a posteriori i rating, allora credetemi quanto successo sino ad ora si rivelerà essere un semplice e normale temporale di fine estate rispetto a quanto stà per arrivare.

Nel processo di revisione dl rating è di importanza fondamentale "It is imperative to understand how the conduit’s management team originates its business, how its credit approval process works, and how it handles problem credits."

Queste sono invece le principali domande da porsi per valutare i rischi di sottoscrizione:

What does the credit and investment policy require the program administrator to do?

Who performs the audits and when?

Is there a procedures manual, and does every person on the administration team have a backup?

Is the priority of payments clearly identified for the program administrator?

Are there specific pool performance requirements?

Are there separate credit, surveillance, and auditing departments that serve as quality control functions and have reporting lines separate from new business development?

What are the events that compel the program administrator to stop purchasing assets and cease issuing CP?

 

In sintesi tutta la complessa struttura di valutazione ed autovalutazione del mercato ABCP si fonda su un sistema di assoluta efficienza, sulla carta, ma che permette come sempre una certa discrezionalità sia a coloro che operano le revisioni ed i controlli sia a coloro che sono i principali attori di questo immenso mercato.

Una certa discrezionalità testimoniata dal seguente riferimento:

(…)In lieu of a review by Standard & Poor’s, a conduit may instead choose to rely on its own due diligence and have programwide credit enhancement in place that is equal to at least 5% of the transaction’s outstanding balance. Standard & Poor’s meets selectively with the originators to discuss their business and understand their credit system and servicing capabilities, even when the conduit is willing to hold programwide credit enhancement. The credit enhancement may also be present to offset other risks in the transactions or structure.(…)

Revisioni che dovrebbero tenere conto che " generally, detailed loss data of at least three years help to refine the analysis." Si torna al problema di come le agenzie di rating abbiano sottovalutato il fenomeno subprime prendendo in riferimento un periodo nel quale la possibilità di contabilizzare delle perdite era perlomeno remota.

Ora per dare un’idea di come gli elementi essenziali di ogni investimento sono sostanzialmente sempre gli stessi prendiamo l’esempio di come i test di verifica richiedano requisiti minimi per la protezione dell’investitore da " HIGH_RISK "

Delinquent and defaulted accounts. Borrowing base calculations exclude defaulted receivables and receivables that are past due beyond a specified delinquency category;

Excess concentration. To limit investor exposure to a default by a large obligor, most structures set size limitations for individual obligors. Such concentration limitations are generally set on the basis of the credit rating of the obligor and the credit enhancement floor;

Unperformed contracts. Receivables billed before completion of service or delivery of a product are generally limited for two reasons. First, obligors are less likely to pay for a service or product that has not been received. Second, the receivables may be considered an executory contract that could be rejected by the originator during its insolvency;

Bill and hold receivables. In these instances, the supplier sells the goods to the customer, but holds the inventory until the customer needs it. In the event of an insolvency of the supplier, the customer may attempt to stop payment on products that have not been shipped. In addition, collecting payment on other shipments to the customer may be difficult if there is bill and hold inventory that has been paid for but is not in the possession of the customer;

Tenor. The tenor of the receivables is limited to lower credit risk. For example, for an auto lease transaction, eligible leases might be limited to leases with an original tenor of 24 months. Generally, 60-month leases have more credit risk than 24-month leases because the originator is exposed to the default risk of the obligor for a longer period of time; and

Obligor characteristics. Eligibility criteria also define obligor characteristics. For example, a pool may exclude receivables from affiliates of the originator or receivables from obligors who are past due on other receivables. A pool may also exclude receivables from obligors in a jurisdiction where it may be difficult to perfect the conduit’s lien interest in such receivables.

Infine se ricordiamo che "The liquidity funding formula is among the most important aspects of the document review." torniamo sempre all’origine di ogni investimento, di ogni transazione commerciale, la liquidità.

E pensare che l’elemento principe che scatenò la crisi del Long Term Capital Management, il granellino di sabbia della liquidità che distrusse le formule matematiche di alcuni premi Nobel e illustri attori dei mercati finanziari, torna dopo quasi dieci anni, combinato con altri fattori a minare le fondamenta, e in questo caso a farle pure saltare, del sistema finanziario mondiale.

Tutto cambia nulla è per sempre ma nella logica finanziaria, nella tipica esuberanza irrazionale, nulla cambia tutto è per sempre…..uguale.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
8 commenti Commenta
utente anonimo
Scritto il 11 settembre 2007 at 08:02

Grande articolo Andrea , non per dire niente ma la mia banchiera (che chiarifico è di mio padre , io mi arrangio con una banca on line) voleva propormi obbligazioni fatalità della lehman brothers ! Ok non fallirà mai , ma se le cose andassero male qualche taglio di rating ci sta ! … notare che c’ ho litigato anche ieri con questa “stupenda persona” ma tanto non serve a niente … mi spiace solo per i poveri pensionati o anziani che vengono sfruttati dalle “onestissime banche” …. che li propinanano fondi , polizze vita , fondi di fondi ecc…

…posso contarci … si che ti fregano alla grande direi !

Volevo chiederti , se secondo te le banche centrali ora correranno a soccorrere i mercati con tagli di tassi (ovvio un’ opinione … prevedere il futuro è cosa ben difficile )

Ps: mi dispiace per il fatto che è accaduto ( dell’ intrusione intendo ) , sicuramente devi cambiare password e poi magari chiedere l’ assistenza di splinder per rintracciare l’ ip …. fatto comunque spiacevole.

Ti saluto Andrea
By Fabio
The hunt for the red october !

utente anonimo
Scritto il 11 settembre 2007 at 09:51

Mirracomando Andrea, continua a essere una luce , un faro per guidarci in questa notte dove sembra che ogni altra luce sia spenta !

Aye aye Capitano !
Bya Fabio

Scritto il 11 settembre 2007 at 11:57

Vorrei ringraziare Andrea e farlo pubblicamente sul suo blog per quanto espone ma principalmente per “come lo espone” stimolando il pensiero costruttivo. La netta impressione è di aver a che fare con concetti essenziali, esposizioni pratiche e “riscontrabili”. Tutto ciò ben coordinato, a mio avviso, in una sintesi chiara. Immaginiamo tutto il tempo che ci vorrebbe
per andarsi a cercare certe notizie, talune informazioni, studiarle, sintetizzarle, dopo averle scremate da impiastri corruttori. GRAZIE Andrea. E ancora grazie al “fato” che in un intreccio di
strane combinazioni, mi ha introdotto al tuo blog per pura ed inimmaginabile casualità. Mi rendo conto di tutto il lavoro che c’è dietro le quinte di quanto fai. Per me è solo un riflettere,
confrontare, anche controllare per, poi, poter sorridendo dirmi: Ma che forza questa internet. Veramente appassionante per tutto ciò che ci trovi. E tra tanta immondizia e tanta etica
finanziaria ben contrabbandata in nome del profitto – tò guarda : un azzardo intellettuale ! “Seconda stella a destra, questo è il cammino e poi dritto sino al mattino,.poi la strada la trovi da te, porta all’ Isola che ora…..c’è!!!! ” tu dici. Bene molte volte ho voluto credere e tante volte ho fatto appena in tempo a capire che l’ UTOPIA avrebbe di nuovo avuto il sopravvento sulla centralità dell’umanità. Ma internet potrebbe essere quella spaccatura, quella fessura attraverso la quale l’acqua pura della “libertà d’espressione” – anche se ben controllata da
qualche grande fratello – si stà infiltrando, penetrando. E se le cose dovessero portarci alla “glacialità” della centralità dell’umanità quella stessa acqua potrebbe ghiacciare. E l’acqua quando ghiaccia ” spacca” allarga o allargherebbe quella fessura attraverso la quale la “libertà d’espressione” dilagherebbe nei ghiacciai della conoscenza e si saprebbe dell’esistenza di
quell’isola…”Seconda stella a destra…. Io ti continuerò a seguire. E sin da ora mi onoro di farti sentire tutto il peso della responsabilità che ti sei assunto verso coloro che o per combinazione o per passa parola seguiranno il tuo blog. Lo farò, come da pseudonimo nautilus, dalla quiete, anche se apparente, delle viscere di questo mare all’interno del quale e non al
di sopra del quale io navigo alla ricerca dell’isola che non c’è ! Grazie Andrea sentivo di dirtelo e l’ho detto a mio modo invadendo forse un pò troppo il tuo blog e te ne chiedo scusa ma desideravo fosse pubblico il mio GRAZIE.
saluti nautilus

Scritto il 11 settembre 2007 at 18:06

Caro Fabio,

Non di tutta l’erba se ne può fare lo stesso fascio e come sempre è la trasparenza e la professionalità che
contraddistingue le persone con cui ti trovi a doverti confrontare.

Professionalità, competenza e sopratutto trasparenza e rispetto sono cristalli rari ma non per questo ancora del tutto scomparsi, anzi ve ne sono in circolazione più di quanto crediamo o speriamo.

L’etica è qualcosa che nasce dentro e che si può solo insegnare incominciando dalle nostre università dalle nostre scuole e sopratutto dalle nostre famiglie.

Per quanto riguarda il “conundrum” della politica monetaria, non vi farei troppo affidamento in quanto sfido chiunque a sostenere che non vi sia in giro liquidità necessaria a sostenere il sistema! La massa monetaria M3 grida ancora vendetta! L’illusione della politica monetaria dovrà fare i conti con le prospettive inflazionistiche che tanto odiano le banche centrali, perchè nessuno riuscirà a convincermi che l’inflazione core non è un parametro fantasma che nasconde la realtà di ogni giorno quella che erode il nostro potere di acquisto e distrugge il senso di verità. Chissà, forse questa volta tra politiche accomodanti e deflazioni fantasma non vivremo un nuova stagione Greenpsaniana.

Grazie della tua presenza e bye bye mio compagno di viaggio!
Andrea

utente anonimo
Scritto il 11 settembre 2007 at 18:20

Nautilus un sottomarino fantastico come il suo capitano Nemo che scruta il mondo da un oblo’!
Chissà che in fondo tutti noi non ci si debba immergerci nell’acqua per scrutare il mondo nascosto degli iceberg che stanno attraversando il nostro oceano.
Un messaggio stupendo il tuo, un’iniezione di stima che mi onora e allo stesso tempo mi incoraggia a proseguire lungo la navigazione alla ricerca di un’utopia nascosta nel cuore di coloro che amano la verità, la trasparenza, il rispetto nonostante siano conquiste che richiedono sconfitte quotidiane!

” Ma internet potrebbe essere quella spaccatura, quella fessura attraverso la quale l’acqua pura della “libertà d’espressione” – anche se ben controllata da
qualche grande fratello – si stà infiltrando, penetrando. E se le cose dovessero portarci alla “glacialità” della centralità dell’umanità quella stessa acqua potrebbe ghiacciare. E l’acqua quando ghiaccia ” spacca” allarga o allargherebbe quella fessura attraverso la quale la “libertà d’espressione” dilagherebbe nei ghiacciai della conoscenza e si saprebbe dell’esistenza di
quell’isola…”

O mio poeta, sublime espressione di un sentimento meraviglioso…ti ringrazio di questa oasi di poesia.
Andrea

utente anonimo
Scritto il 11 settembre 2007 at 18:32

A questo punto non posso proprio fare a meno di unirmi anch’io ai ringraziamenti rivolti ad Andrea ed al suo splendido equipaggio.

Mario

utente anonimo
Scritto il 11 settembre 2007 at 18:38

A questo punto non posso proprio fare a meno di unirmi anch’io ai ringraziamenti rivolti ad Andrea ed al suo splendido equipaggio.

Mario.

Anonimo
Scritto il 11 settembre 2007 at 21:01

ciao Andrea, ti seguo da molto tempo. Mi raccomando, pensa anche a quelli che l’inglese non lo sanno, quando scrivi. Se poi i termini più tecnici li spieghi un poco
fa bene a tutti. Ciao continua.

SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
CONSULENZA ECONOMICO FINANZIARIA
Articolo dal Network
Oggi vi propongo un argomento per appassionati di analisi tecnica, statistiche, matematica, nume
Ftse Mib: l'indice italiano si riporta sulla resistenza statica chiave in area 22.357 punti. Questo
Meraviglioso, incredibile, il più grande accordo della storia è diventato all'improvviso un di
Volete sapere chi ha comprato azioni a Wall Street in questi ultimi anni? Di certo non i risparm
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Anche se arriva una tregua apparente sulla tematica "trade war" il mercato non si fida. Gli oper
Le truffe su internet sono dietro l'angolo per cercare di estorcere denaro o rubare i dati perso
Guest post: Trading Room #335. La settimana appena trascorsa si è conclusa meglio di quanto si po
Mercati: gli indici internazionali hanno reagito positivamente alla notizia della tregue tra USA e C
Sembra che gli Stati Uniti vogliano attenuare la loro guerra commerciale sui dazi con la Cina. A que