Archivi tag: trade deficit

Scritto il alle 09:51 da icebergfinanza

Ne abbiamo parlato negli ultimi due manoscritti, abbiamo condiviso insieme le classifiche del deficit americano, quali erano i Paesi più esposti ad una possibile ritorsione commerciale da parte dell’amministrazione Trump, da parte di Navarro e Ross. Attenzione però, perchè In … Continua a leggere

Scritto il alle 09:00 da icebergfinanza

Mentre economisti ed analisti si sforzano di raccontarvi che non c’è alcun pericolo di recessione in America, quelli della Federal Reserve di St.Louis suggeriscono che… Anche il recente andamento dei rendimenti dei titoli ad alto rischio sempre richiamare il rischio … Continua a leggere

Scritto il alle 08:36 da icebergfinanza

Ben pochi ci hanno fatto caso ma dietro il dato della bilancia commerciale americana ci sono più ombre che luci e nessuno  vi ha raccontato come stanno le cose in realtà! Il Dipartimento del commercio ha reso noto che nel mese … Continua a leggere

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Apertura sotto la parità con volatilità ridotta per il Ftse Mib nell'ultima seduta della settima
Questo post era già pronto da un paio di giorni e ma come spesso accade di questi tempi davve
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Ultimo giorno di versione integrale dei grafici da non perdere. Avvicinandomi ai mercati finanzia
Piazza Affari consolida i rialzi e scambia ancora in trading range. L'indice FTSE Mib veleggia fra i
Il confronto avviato lo scorso anno fra i sindacati ed il governo sulle pensioni, ha permesso di giu
Era assolutamente scontato un “nulla di fatto” sui tassi di interesse, al FOMC chiusosi ieri
                Iniziamo da qui.
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
La “mano invisibile” di Smith negli ultimi anni è stata molto meno invisibile di quanto si