TERCAS ITALY: THE ECONOMIC CONSEQUENCES OF THE PEACE!

Scritto il alle 06:47 da icebergfinanza

Risultati immagini per tercas vestager

Solo due parole, non ne servono poi molte in fondo questo è un Paese di belle addormentate, anche se negli ultimi anni grazie alla rete in molti hanno visto la luce…

«E adesso la Commissione europea rimborsi i risparmiatori». Il coro che arriva dal mondo politico e bancario italiano è unanime. Antonio Patuelli, presidente di Abi, si spinge addirittura oltre e chiede le dimissioni di Margrethe Vestager, numero uno dell’Antitrust Ue. Perché ieri è arrivata un’importante sentenza del Tribunale dell’Ue sul salvataggio della banca Tercas, incorporata poi nella Banca popolare di Bari. I giudici di Lussemburgo hanno ribaltato la decisione presa dalla Commissione, che nel 2015 aveva bocciato l’intervento di sostegno finanziario attraverso il Fondo interbancario di tutela dei depositi (Fitd). Un verdetto che, secondo Renato Brunetta (Fi), «riscrive completamente la storia dei fallimenti bancari degli ultimi anni».

«Non fu aiuto di Stato» ha sentenziato il Tribunale, accogliendo così il ricorso presentato dalla Banca popolare di Bari, dal governo italiano, da Fitd e sostenuto da Banca d’Italia. Secondo i giudici, il Fondo «ha agito in modo autonomo al momento dell’adozione dell’intervento a favore di Tercas». Dunque non c’è stata «influenza o controllo effettivo delle autorità pubbliche» al momento delle decisioni. I delegati di Bankitalia che assistevano alle riunioni degli organi «avevano un ruolo puramente passivo di osservatori». E dunque non si può configurare l’aiuto di Stato.

Ora fermatevi e fate una piccola riflessione!

Le conseguenze economiche di una pace, quella istituzionale che, per paura, ha fatto prendere decisioni che hanno distrutto l’esistenza di migliaia di persone, le conseguenze economiche di non aver saputo dire NO NEIN NEIN NEIN.

Sarà interessante osservare come finisce la vcenda della fusione tra Commerzbank e Deutsche Bank, in fatto di aiuti di Stato.

Le vicende degli ultimi anni, il confronto con l’Europa è costellato di simili vicende, in ogni occasione, l’Italia guidata da un governo scelto dall’Europa stessa che si tratti di Monti o Letta, Renzi o Gentiloni, ha detto si.

Ha detto si, alla distruzione della domanda interna, ha detto si alla deflazione salariale, ha detto si al pareggio in bilancio, ha detto si al bail-in, ha detto si anche in questo ultimo caso, salvo poi fare ricorso, un po come se tuo figlio stesse affongando in mezzo al mare, tu stai lanciandoli un salvagente, l’Europa ti dice che non lo puoi fare, tu obbedisci e poi fai causa.

Affascinante!

Ora si fa la causa, dopo che il figlio è morto annegato!

Valuteranno!

Nel frattempo si scopre che forse le cose non sono proprio andate così…

(ANSA) – BRUXELLES, 20 MAR – “Quello che ha fatto scattare la risoluzione delle quattro banche, tra cui Etruria, è stata una decisione di Bankitalia”: lo ha detto la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager, respingendo le critiche dopo la sentenza della Corte Ue su Tercas. Vestager ha spiegato che la decisione della Commissione di non autorizzare l’uso del fondo Ftid per Tercas non ha generato la “catena di eventi” che ha poi portato alla risoluzione delle quattro banche. “Si tratta di un’altra catena di eventi”, ha aggiunto.

In teoria quindi è colpa di Bankitalia, secondo la Vestager, vediamo se verrà querelata per le sue insinuazioni.

La sintesi è che le conseguenze di innumerevoli si in questi anni, di imposizione, di dittatura europea, di decisioni assurde e inutili, ha portato ad una pace distruttiva.

Buona consapevolezza, a maggio si vota, mi raccomando, più Europa!

Dimenticavo, visto che in molti non sanno riconoscerla, era ironia!

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO!

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (9 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +10 (from 10 votes)
TERCAS ITALY: THE ECONOMIC CONSEQUENCES OF THE PEACE!, 10.0 out of 10 based on 9 ratings
Tags: ,   |
4 commenti Commenta
kry
Scritto il 22 marzo 2019 at 00:59

— ” Affascinante!

Ora si fa la causa, dopo che il figlio è morto annegato! ” —

E ALLORA !!!!

Immagino che questa non ci sia bisogno di riconoscerla in quanto non è ironia.

Siamo proprio certi che la causa sia già stata intetata o come sempre è tutto un ” dal dire al fare c’è di mezzo il mare ? “.

Cosa c’è di male a fare causa dopo che il figlio è morto annegato !!!?

BISOGNA AVERE CORAGGIO
VUOL DIRE AVER CORAGGIO

CORAGGIO

CORAGGIO

CORAGGIO

Coraggio significa smettere di aver PAURA
coraggio significa essere in grado di REAGIRE

cose che da troppo tempo non sappiamo più cosa siano.

E ALLORA !!!!!

FORZA E CORAGGIO

giobbe8871
Scritto il 22 marzo 2019 at 03:00

Prima usciremo da questa UE prima riconquisteremo libertà e sovranità

giobbe8871
Scritto il 22 marzo 2019 at 03:06

Ma questi burocrati senza noi italiani, con chi se la prenderanno ?

aorlansky60
Scritto il 22 marzo 2019 at 12:18

Le vicende degli ultimi anni, il confronto con l’Europa è costellato di simili vicende, in ogni occasione, l’Italia guidata da un governo scelto dall’Europa stessa che si tratti di Monti o Letta, Renzi o Gentiloni, ha detto si.

Ha detto si, alla distruzione della domanda interna, ha detto si alla deflazione salariale, ha detto si al pareggio in bilancio, ha detto si al bail-in

Perfetta esposizione quella del Capitano; di più : VERA.

Perchè proprio così è avvenuto negli anni recenti, con Renzi che dal 2014 al 2016 (anno di grazia finale in cui, grazie al cielo, anzi no “grazie agli italiani” che lo silurarono, ce lo siamo levati dalle p…) pur di fare accettare dalla Merkel una diluizione “di alcuni punti di deficit” di bilancio che egli stoltamente dirottò verso campagna elettorale personale, diede in cambio alla tedesca e all’UE il benestare ad accettare che tutti i migranti clandestini provenienti dall’africa fossero da mantenere in Italia. Con l’UE che si premurò attentamente di far chiudere le frontiere con l’Italia a FR e Austria aumentandone i controlli.

lo ribadisco a caratteri cubitali, per tutti quelli che sono ancora convinti che l’UE attuale [per come essa è stata condotta dalla DE negli ultimi 15-20anni] sia l’unica opzione da scegliere come soluzione da adottare per 500 milioni di cittadini Europei. Diciamo 420 milioni, al netto degli 80 milioni di tedeschi che non hanno alcun interesse a vedere cambiate le regole attuali.

SOSTIENI IL NOSTRO VIAGGIO Clicca qui sopra
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
IL NOSTRO LIBRO clicca qui
SOSTIENI ICEBERGFINANZA
Articolo dal Network
Mercato ai massimi storici, e anche il COT Report ci fa vedere un mercato con le mani forti che si
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
In aiuto a chi cerca il lavoro giusto arriva Job Match, una piattaforma intelligente che mostra
Una pioggia di dividendi sta per arrivare a Piazza Affari. La stagione per alcuni titoli del Ftse Mi
Niente di nuovo sotto il cielo delle valute mondiali, il dollaro continua a dettare legge ovunqu
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: prosegue l'ottimismo sui mercati internazionali, con gli indici americani che segnano nuov
Colgo l’occasione per ricordare che spesso, per quanto riguarda l'invio dei manoscritti di Machiav
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
23 Se prima della notizia dell'embargo totale nei confronti del petrolio dell'Iran c'era forse il