GENNY A CAROGNA E LA TRATTIVA M5S MERKEL

Scritto il alle 07:28 da icebergfinanza

Immagine correlata

Continuiamo ad occuparci degli Stati Uniti d’America perché è da li che partirà la scintilla della prossima crisi epocale, mentre in Italia, continuano le fantasie cerebrali sulla formazione del nuovo governo…

La Direzione del Pd snerva Di Maio. Tweet contro i “giochi di potere 

“Domani seguite il mio intervento alla stampa estera”. È da qui che partiranno le stilettate contro i partiti “rei di aver scritto una legge elettorale che non garantisce la governabilità e che oggi non fanno nulla per dare un governo agli italiani pur di andare contro di noi”. Ma il luogo da cui parlerà Di Maio non è stato scelto a caso. “Per noi sarà come parlare ad Angela Merkel e all’Europa”, riferiscono fonti molto vicine al candidato premier. Il capo politico continuerà a dare rassicurazioni sulla scia di quanto detto anche dall’aspirante ministro dello Sviluppo economico Lorenzo Fioramonti al Financial Times, cioè che M5s al governo “bastone di stabilità” rispetterà la cornice dell’Eurozona e i paletti del Fondo monetario internazionale sul debito pubblico. Il partito guidato da Di Maio continuerà ad accreditarsi come forza di governo moderata e progressista che non fa paura ai mercati. Da qui emerge, incrociando il programma M5s con quello della Lega che difficilmente questi possono stare insieme.

Io prendo sempre con le pinze le invenzioni dei giornalisti “tengofamiglia” spesso e volentieri si inventano tutto, certo che se fosse vero, parlare di giochi di potere sulla pelle degli italiani, quando parli alla Merkel e all’Europa, suggerendo che rispetti parametri e paletti del Fondo monetario internazionale che hanno massacrato la Grecia, vuol dire che non ci arrivi o sei in malafede.

Così bisogna parlare alla Merkel, mandare Genny a Carogna… :-)

E i parlamentari grillini lo sanno bene tanto che a pochi minuti dall’inizio della direzione dei democratici, nei corridoi di Montecitorio alcuni deputati M5s vengono visti scambiarsi opinioni sui possibili sviluppi con Ettore Rosato, il capogruppo dem. Un modo per testare le posizioni reciproche a una settimana dal voto. Il sostegno del Pd a un esecutivo 5 stelle? “Non si può, andiamo a sbattere sia noi che voi”, dice quasi dispiaciuto, secondo quanto riferisce l’agenzia Dire, Rosato mentre si ferma a parlare con i colleghi pentastellati, Sergio Battelli e Simone Valente. Un colloquio a bassa voce, al riparo dei giornalisti. Ma qualche frase arriva lo stesso alle orecchie. “Dici che andiamo a sbattere tutti e due?”, dice Battelli. Rosato annuisce e allarga le braccia. Poi si parla di numeri ed è lo stesso Rosato a snocciolare un po’ di cifre di una ipotetica maggioranza Lega-M5s. Battelli lo interrompe e scuote la testa: “No no, con Salvini non ci andiamo. Come facciamo?”. I volti dei 5Stelle ormai tradiscono un certo nervosismo ma il Movimento già martedì, davanti alla stampa straniera, proverà a giocarsi ancora qualche carta nella speranza che il Pd si ritrovi costretto a cedere. Ma al momento la realtà è un’altra ed è piombata negli uffici di Di Maio.

Ci sarà da divertirsi con questi trasformisti, vediamo cosa succede.

Tornando a noi, ieri qualcuno mi ha chiesto come faccio ad essere ancora così scettico di fronte ai dati americani, la risposta la lascio dare al nostro amico Yeffrey Snider di Alhambra Investments, che usa dati oggettivi, non le chiacchiere da bar di analisti e giornalisti prezzolati

The Return of The Perfect Payrolls | Alhambra Investments

Usando le medie dalla fine degli anni Novanta, se l’Establishment Survey rappresentasse una crescita solida avrebbe segnalato il guadagno di quasi 4 milioni di buste paga nel 2018. Corrisponderebbe ad una media di 320.000 posti di lavoro al mese. L’ultima stima di 311.000  è in realtà al di sotto della media. Ciò significa che tutti stanno festeggiando come una sorta di miracolo ciò che in realtà è un dato debole sotto un’analisi più ragionevole. È debole il mercato del lavoro lo è stato per così tanti anni.

Questo spiega ai duri di comprendonio per quale motivo non esiste alcuna pressione sui salari.

Se uno guarda l’immagine qui sopra in prospettiva si rende conto che la piena occupazione è una leggenda metropolitana.

Ed è un outlier, ma non è il primo. I dati del BLS mostrano che, a giugno e luglio del 2016, ad esempio, i libri paga hanno guadagnato +285.000 e successivamente + 325.000 rispettivamente. Presi da soli, quei due mesi esplosivi sembravano suggerire un’accelerazione economica in linea con il sentimento di “reflazione” che si stava allora formando. Sappiamo, comunque, che quei due rapporti perfetti sono stati rapidamente dimenticati, semplice rumore statistico anche due mesi buoni di fila, sono l’eccezione.

Il resto lo lascio leggere a Voi, in fondo non manca poi molto al momento della verità.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.4/10 (14 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +11 (from 13 votes)
GENNY A CAROGNA E LA TRATTIVA M5S MERKEL, 9.4 out of 10 based on 14 ratings
14 commenti Commenta
alexandersupertramp
Scritto il 13 marzo 2018 at 08:55

Continuo a pensare che alla fine in un modo o nell’altro avremo un governo M5S-PD

madmax
Scritto il 13 marzo 2018 at 11:46

alexandersupertramp@finanza,

Scusa non capisco perche’ il PD dovrebbe governare? Il paese lo ha messo all’opposizione e all’opposizione resta.
Ma perche’ tutti volete che il PD sia sempre presente…curioso.

laforzamotrice
Scritto il 13 marzo 2018 at 12:24

ma nessuno di voi si preoccupa per i sempre più forti rullii di tamburi di guerra? Non vi sembra che con la Russia si cominci ad esagerare davvero? E le sanzioni, e le olimpiadi, adesso sta stronzata dell’omicidio di due nullità nientepopodimeno che col sarin, (una pistolettata o una coltellata non era più semplice?) tutto ste provocazioni come le vedete? Un Putin che parla di armamenti al discorso alla nazione è una cosa normale?
Vorrei ricordarvi che i primi che ci vanno di mezzo siamo sempre noi.

veleno50
Scritto il 13 marzo 2018 at 15:10

Qualcuno avvisi Salvini che ha preso 17/18% non il 32/33%. Ha preso 18 voti su 100 un po pochini per fare il pifferaio a Bruxelles. Inutile lamentarsi della legge elettorale votata Pd,forza italia,lega.L’avete sulla coscienza

embi
Scritto il 13 marzo 2018 at 18:57

Capitano, mi scusi, in riferimento al post di un precedente articolo: ma come ci andiamo a nuove elezioni? Con la stessa legge elettorale?(col rischio di un risultato simile). Con una nuova legge? (La gente sarà sicuramente contenta di sapere che si buttano anni di legislatura a fare leggi elettorali che fanno ridere e devono essere ricambiate ogni due anni. E i partiti sanno felici di essere spazzati via in seguito alla propaganda del M5S verso i responsabili del rosatellum). Se proprio cosi decidessero, credo che le nuove elezioni non le vedremo mai. Nel tempo che impiegheranno a modificare la legge saremo già commissariati.

sd
Scritto il 13 marzo 2018 at 23:14

ale­xan­der­su­per­tramp@fi­nan­za,

Se cosi fosse sarebbe l’inizio della fine dei M5S, ed anche se non mantenesse le promesse elettorali nel caso partecipasse al governo.
Se abbiamo pazienza tra non molto lo sapremo.

stanziale
Scritto il 14 marzo 2018 at 07:19

Si ipotizzava, forse l’ho scritto io, che Mattarella potrebbe/dovrebbe dare l’incarico in prima battuta a Salvini, in quanto leader della coalizione che ha preso piu’ voti, perche’ lo dovrebbe fare . Fallirebbe, non credo possa arrivare a maggioranza; pero’ Salvini con Bagnai e Borghi, avrebbe l’occasione di esporre agli italiani il programma sovranista(finora sconosciuto alla massa), come vorrebbe fare …secondo me raddoppierebbe i consensi(ingolosirebbe la gente). No, non credo sia una ipotesi praticabile per “essi”, per la colonia Italia. Non essendoci altre alternative, per me e’ Gentiloni ad interim; vediamo.
laforzamotrice@finanza,

Ascoltati il video recente pandora /Dalla chiesa.

corvaz
Scritto il 14 marzo 2018 at 11:29

la­for­za­mo­tri­ce@fi­nan­za,

la­for­za­mo­tri­ce@fi­nan­za,

Dormi sogni tranquilli che non c’è nessuna guerra ci stanno solo prendendo per il culo

madmax
Scritto il 14 marzo 2018 at 11:30

stanziale@finanza,

Stanziale,
In tutti i programmi sovranisti manca sempre un pezzo: la NATO e l’articolo 5 che ti ricordo OBBLIGA un paese membro NATO ad entrare in GUERRA al fianco di un alleato SENZA ALCUNA APPROVAZIONE del Governo/Parlamento!!!!
Ad esempio se qualcuno bombarda la Turchia in Siria i Turchi possono invocare l’articolo 5 e portare in guerra noi …. come mai non lo trovo in nessun programma sovranista?

dante5
Scritto il 14 marzo 2018 at 14:50

Come al solito c’è qualcuno che può spiegare molto bene ciò che sta accadendo, e pare che ci sia pure qualcuno (il Capitano sicuramente, oltre al buon stanziale) che lo legge: http://goofynomics.blogspot.it/2018/03/il-cambio-fisso-e-i-suoi-correttivi.html

laforzamotrice
Scritto il 14 marzo 2018 at 20:49

corvaz@finanzaonline,

Non hai idea di quante volte durante la storia si è ripetuta sta frase… prima che si cominciasse a contare i morti.

dante5
Scritto il 15 marzo 2018 at 12:42

laforzamotrice@finanza:
[email protected],

Non hai idea di quante volte durante la storia si è ripetuta sta frase… prima che si cominciasse a contare i morti.

Hai ragione, altroché! Anche tutta la manfrina inscenata dalla GB a me personalmente preoccupa molto. Non vorrei cercassero di montare una replica dell’orrenda guerra in Iraq nel 2003, con le squallide montature a copertura di sporchi interessi di poche multinazionali che sono costate oltre mezzo milione di morti e la destabilizzazione dell’intero Medio Oriente.

madmax
Scritto il 15 marzo 2018 at 16:56

corvaz@finanzaonline,

Corvaz,
Ti spiego perche “hanno” bisogno della guerra: per giustificare il crollo dell’economia.
Prendi il 9/11 la crisi e la recessione era ormai iniziata da Febbraio e tutto andava a rotoli e il 9/11 e’ stata la scusa per il crollo che era gia’ evidente.
Io invece sono molto preoccupato, guardati l’accerchiamento della NATO sulla Russia poi ne riparliamo, gli US hanno rotto una mezza dozzina di trattati sulla fornitura e dislocamento di missili.
Negli ultimi 2 anni sono morti uccisi o in circostanze misteriose 9 diplomatici russi…e potrei andare avanti ancora.
Il problema (per gli amanti del dollaro) e’ che gli US non si sono mai trovati a fronteggiare due avversaribsu due campi contemporameamente: militare Russia e commerciale Cina.
Nella guerra fredda in sovietici erano si armati ma dal punto commerciale e capacita’ di creare ricchezza per la popolazione erano nulli…oggi la Cina ti dimostra che una via diversa per il benessere esiste!!!!
Che possiamo tutti noi vivere in tempi interessanti.

laforzamotrice
Scritto il 15 marzo 2018 at 18:02

per me questi pezzi di M…., stanno cercando scuse per boicottare i mondiali di calcio, non so come faccia Putin a non perdere la pazienza. Noi europei poi siamo stupidi all’inverosimile, stiamo spingendo la Russia all’abbraccio con la Cina, poi si che noi siamo davvero finiti. Se avessimo i coglioni per fare un’europa allargata alla Russia, allora si che saremmo il terzo polo, invece faremo il vaso di coccio tra i vasi di ferro. COGLIOOOOONIIIIII.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
La commissione Affari economici e monetari del Parlamento europeo ha rivisto la bozza di normati
Se vi domandate come mai la borsa USA continua ad essere fortissima, soprattutto se confrontiamo
Ftse Mib: l'indice italiano tenta in apertura il superamento dei 20.500 punti. Importante la chiusur
Inutile nascondersi dietro un dito. Per gli investitori, la tragedia del Ponte Morandi di Genova
Che vi dicevo, non passa neanche una settimana dalla benedizione del dollaro forte che il nostro
Si delinea sempre più forte il decoupling tra l'andamento della borsa USA e quello degli altri li
Analisi Tecnica Si conferma la rottura ribassista del trading range. L'accelerazione al ribasso
DJI Giornaliero Buonasera, eccoci di nuovo con l’analisi sullo storico indice americano.
Stoxx Giornaliero Buongiorno, per una manciata di punti non si è materializzato lo swing inc
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )