TRUMP DICHIARA GUERRA ALLA GERMANIA!

Scritto il alle 09:28 da icebergfinanza

Risultati immagini per trump merkel faccia spaVENTATA

Partiamo da qui, dalla notizia che ha fatto esplodere l’entusiasmo in America venerdì…

Il rapporto sull’occupazione americana di febbraio, quando sono stati creati ben 313.000 posti di lavoro, è “impressionante”. Questo il commento del segretario americano al Tesoro, Steven Mnuchin. L’ex Goldman Sachs

View image on Twitter

Nulla da dire, anche se noi non ci lasciamo impressionare, già qualche mese prima della Grande recessione nel 2007, un dato simile fu rivisto alcuni mesi dopo quasi a zero!

Quello che a noi interessa è che …

I salari orari – attentamente monitorati perché indicano l’assenza o meno di pressioni inflative – sono saliti dello 0,15% (o di 0,04 dollari) su base mensile a 26,75 dollari, meno del +0,2% atteso.; su base annuale sono saliti del 2,6%, sopra il range tra 1,9 e 2,2% segnato dal 2012 in poi e oltre la media del 2% degli ultimi sei anni.

A gennaio i salari erano saliti del 2,9%, il balzo maggiore dal 2009, cosa che aveva fatto temere un’accelerazione dell’inflazione e dunque una Federal Reserve meno accomodante.America 24

Di conseguenza, abbiamo ancora una volta ragione sui salari, nessuna pressione inflattiva, poco o nulla, al punto tale che…

Fed: Evans, possiamo permetterci pazienza sui tassi, aspettare prima di alzarli

Secondo Charles Evans, presidente della Federal Reserve di Chicago, la banca centrale americana si può permettere di essere paziente nell’alzare i tassi. Per colui che non è membro votante del braccio di politica monetaria della banca centrale Usa, il Federal Open Market Committee, sarebbe meglio aspettare prima di aumentare il costo del denaro. La prossima riunione della Fed è in calendario il 20 e 21 marzo e il mercato si aspetta un aumento dei tassi di 25 punti base all’1,5-1,75%.

Quella sarà la prima riunione dell’Fomc con a capo il neo governatore Jerome Powell, che per la prima volta affronterà la stampa successivamente al meeting in cui verranno diffuse anche le nuove stime economiche e quelle relative al numero di strette attese nel 2018. Stando all’ultima mediana delle stime, quella diffusa a dicembre, la Fed conta di alzare i tassi tre volte nel 2018 ma il mese scorso sono aumentate le probabilità di quattro strette per via del balzo dei salari orari di gennaio ai massimi del 2009. A febbraio i salari orari sono saliti con meno slancio, motivo per cui gli investitori sembrano rincuorati. America 24

Strano davvero che il famigerato GDP NOW non abbia reagito alla meraviglia del dato di venerdì, anzi si è depresso ulteriormente…

  • Lavoro part-time involontario: +171.000 – Indagine sulle famiglie
  • Lavoro part-time volontario: +194.000 – Indagine sulle famiglie.

Davvero un rapporto sano quest’ultimo di venerdì, lavoro a part-time ovunque, gli ultimi dati sulle retribuzioni medie della classe media risalgono al mese di maggio del 2016. e sino ad oggi hanno mostrato  una diminuzione dei salari medi in sette degli ultimi 11 anni, aspettiamo con calma le prossime revisioni.

Nel frattempo Trump minaccia di nuovo la Germania, ops…L’Europa!

Trump minaccia di nuovo l’Ue: “Abbassate i dazi o tasseremo le vostre auto”

Dopo il nulla di fatto del vertice di Bruxelles il nuovo attacco del tycoon getta l’ombra di una guerra commerciale. Continuano a battere banco i dazi che il presidente Donald Trump ha deciso di imporre sulle importazioni di acciaio e alluminio, tassati rispettivamente al 25% e al 10%, su tutti i paesi del mondo ad eccezione di Canada e Messico. Le nuove misure, che diventeranno effettive dal prossimo 23 marzo, avranno un impatto soprattutto sui 28 paesi dell’Unione Europea a cui Trump ha mandato un altro chiaro messaggio.America 24

The European Union, wonderful countries who treat the U.S. very badly on trade, are complaining about the tariffs on Steel & Aluminum. If they drop their horrific barriers & tariffs on U.S. products going in, we will likewise drop ours. Big Deficit. If not, we Tax Cars etc. FAIR!

Nelle ultime ore il tycoon ha infatti minacciato, per l’ennesima volta e sempre attraverso twitter, una guerra commerciale contro Bruxelles: “L’Unione Europea, fatta da paesi meravigliosi che nel commercio trattano gli Stati Uniti molto male, ora si lamenta delle tariffe su acciaio e alluminio. Se loro abolissero le loro orribili tariffe sui prodotti che gli Stati Uniti esportano là, noi faremmo lo stesso togliendo le nostre. C’è un grosso deficit. Altrimenti tassiamo le automobili ecc. GIUSTO!”.

Un tweet che preoccupa l’Europa e che arriva a poco più di ventiquattro ore dal vertice a tre di Bruxelles, conclusosi con un nulla di fatto, tra la commissaria al Commercio dell’Unione Europea, Cecilia Malmström, il rappresentante per il Commercio estero degli Stati Uniti, Robert Lighthizer, e il ministro per il Commercio del Giappone, Hiroshige Seko.America 24

Al termine di quei colloqui la Malmström ha fatto il punto della situazione su Twitter specificando che “non è stata fatta chiarezza sulle procedure americane per l’esenzione dei dazi” aggiungendo che i “colloqui continueranno”. Non solo, perché in maniera diretta la commissaria al Commercio dell’Ue ha aggiunto che “essendo uno stretto partner sulla sicurezza ed il commercio degli Usa, l’Unione europea deve essere esclusa dalle misure annunciate”.America 24

Il tycoon non si è limitato a puntare il dito contro l’Europa. Qualche ora prima infatti, al termine di un colloquio con il Primo Ministro giapponese Shinzo Abe nel quale ha discusso sempre di questioni commerciali, ha voluto fare il punto della situazione sempre su Twitter sollecitando Tokyo ad un’ulteriore apertura verso Washington: “Attualmente abbiamo un disavanzo commerciale imponente da 100 miliardi di dollari. Non è giusto né sostenibile. Troveremo una soluzione!”.

Gli Usa chiedono alla Cina di ridurre il deficit di 100 miliardi di dollari

L’amministrazione Trump vuole abbattere il deficit commerciale tra Stati Uniti e Cina di 100 miliardi di dollari e per farlo ha chiesto a Pechino di importare più automobili, aerei e servizi finanziari. A riportare la notizia è il Financial Times che cita fonti vicine alle due amministrazioni. Secondo loro un piano del genere potrebbe consentire ai prodotti fabbricati dalle aziende americane su territorio cinese di evitare i nuovi dazi imposti dagli Usa sull’import che saranno effettivi dal 23 marzo prossimo. America 24

Per il segretario americano al Tesoro, Steven Mnuchin, il presidente americano Donald Trump “non è un protezionista”. L’obiettivo del leader Usa è piuttosto quello di ottenere un commercio “equo”.

L’unico commercio equo che l’amministrazione Trump oggi vuole è “America First” il resto è relativo, ma la storia, la nemesi deve fare il suo corso. State sintonizzati, questa settimana si preannuncia davvero interessante.

Nel frattempo in Italia si avvicina sempre più l’ora della verità per la formazione del nuovo Governo con l’appuntamento dei presidenti delle Camere, non c’è alternativa a quello che tutti temono e fanno finta di non vedere nonostante i proclami di parte.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.9/10 (14 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +11 (from 11 votes)
TRUMP DICHIARA GUERRA ALLA GERMANIA!, 9.9 out of 10 based on 14 ratings
12 commenti Commenta
alexandersupertramp
Scritto il 12 marzo 2018 at 11:31

Non rimane che attendere l’evolvere degli eventi.Potrebbe anche risolversi tutto in una bolla di sapone. Almeno questo è quello che prezzano i mercati.
1. evoluzione politica Italia
2. guerra commerciale Trump
3. fine QE Draghi (chi compra poi i BTP?)
4. nuovo Governatore BCE
5. tassi in salita con quello che ne consegue con la mole di debito in circolazione

Credo che ce ne sia più che a sufficienza per far vacillare i mercati, visto anche il livello che hanno raggiunto, eppure se ne infischiano di tutto.
Qualcuno sta sbagliando i suoi conti. Ai posteri l’ardua sentenza..

ilcuculo
Scritto il 12 marzo 2018 at 12:25

“Nel frattempo in Italia si avvicina sempre più l’ora della verità per la formazione del nuovo Governo con l’appuntamento dei presidenti delle Camere, non c’è alternativa a quello che tutti temono e fanno finta di non vedere nonostante i proclami di parte.”

Di strade ce ne sono diverse, e …Ognuno gà le so razon…

Un governo tra PD e M5S sarebbe forse la soluzione più auspicabile ma dovrebbe essere affrontata in chiave di responsabilità dal PD per riavvicinarsi alla sua base popolare e con senso della politica da parte del M%S che necessariamente dovrà (dovrà comunque) mediare le sue posizioni).

Temo che invece le cose possano andare diversamente

1) Berlusconi manda avanti Salvini e lo brucia, poi va acanti Di Maio e si brucia, infine Berlusconi e PD fanno un accordo al ribasso con Salvini retrocesso perchè lui a formare il governo non ci è riuscito.

2) Di fronte all’inciucio Salvini si stacca da Berlusconi e prova a fare un governo con il M5S , ci si mettono di buzzo buono ma il sudoku non riesce perchè la riduzione delle tasse al Nord+Reddito di cittadinanza (per il sud) fa saltare il banco, nessuno dei due vuole deludere la sua base quindi

3) i neoeletti si suicidano e si va a nuove elezioni con una legge elettorale che continuerà a non dare una maggioranza

4) si fa un governo di scopo per riscrivere la legge elettorale e ci metteranno 5 anni a farla intanto l’Italia resta sostanzialmente ingovernata. Il che potrebbe anche essere una buona soluzione, almeno per chi riesce a sopravvivere….

    icebergfinanza
    Scritto il 12 marzo 2018 at 18:17

    Questa voltaa andrà diversamente…

noise
Scritto il 12 marzo 2018 at 13:01

@icebergfinanza
Ciò a cui ti riferisci come una cosa che tutti temono in Italia, è il governo 5stelle+PD o 5stelle+Lega? O altro? Non mi è chiaro …

    icebergfinanza
    Scritto il 12 marzo 2018 at 18:19

    … stiamo a vedere io un’idea me la sono fatta con alcune informazioni…

laforzamotrice
Scritto il 12 marzo 2018 at 18:42

Se i PDini si alleano con chiunque, dimostrerebbero di essere ancora più cretini di quel che pensavo. Avrebbero solo da perdere, Alleandosi possono solo ottenere 2 risultati: se qualcuno realizza i miracoli, loro sparirebbero assorbiti dal creatore di tali miracoli, mentre, cosa molto più probabile, se questi fallissero clamorosamente ne condividerebbero la responsabilità, pagandola ulteriormente alle urne. Decisamente meglio mettersi alla finestra a vedere i 5 star o il cdx provare a realizzare i loro tanti annunciati “miracoli”, e godersi la scena.

embi
Scritto il 12 marzo 2018 at 21:10

Io sono incerto fra: mandano avanti m5s e lega sapendo che serviranno come responsabili/capro espiatorio per l’imminente sfascio, li infinocchiano lasciandoli fuori dal governo e la gente (da m5s e lega aizzata di fronte al nuovo inciucio) darà in escandescenza sfasciando quello che resta

    icebergfinanza
    Scritto il 13 marzo 2018 at 06:56

    State lavorando troppo di fantasia è più probabile che si torni ad nuove elezioni…

madmax
Scritto il 13 marzo 2018 at 07:07

Il paese ha scelto la Dx e i 5Stelle, sta a loro trovare il bandolo della matassa, perche’ continuate a tirare in ballo sempre il PD?

Lasciate perdere sono stati messi all’opposizione e li stanno perche’ mai dovrebbero governare?

Effettivamente la fantasia galoppa….e la realta’ e’ diversa.

madmax
Scritto il 13 marzo 2018 at 07:18

embi@finanzaonline,

Embi,

Scusa guarda i risultati elettorali, ha vinto la DX e i 5stelle ma secondo te chi dovrebbe governare? Babbo Natale?

Entrambi hanno soluzioni diverse per rilanciare l’economia, le facciano cribbio!

Il paese ha scelto che governino, senza se e senza ma, pure io che non li ho votati sono d’accordo che lavorino.

Sarcasticamente che facciano dell’Italia la grande Bellezza che stanno facendo a Roma.

Nel frattempo ho gia’ aperto un Conto Corrente estero in Europa.

barbagianni
Scritto il 13 marzo 2018 at 09:10

questi sono marci fino all’osso,si tornerà a elezioni con Di Battista a questo giro e purtroppo 6 mesi/1anno di teatrini vari ci aspettano ancora.

madmax
Scritto il 13 marzo 2018 at 11:54

barbagianni@finanza,

Scusa ma perche’ bisogna tornare alle elezioni? Il paese ha indicato chi deve governare, il CentroDestra o gli Stelloti. Che governino!
Ma Di Battista non si era ritirato????

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Analisi Tecnica E come da manuale, siamo andati a chiudere il gap a 19780 portandoxi in un'area mol
Stoxx Giornaliero Buona domenica, Stoxx che dopo aver sviluppato lo swing condizionato sul ci
DJI Giornaliero Buona domenica, lo storico indice americano nel mese di novembre ha confermat
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Settimana scorsa vi dicevo quanto contava poco il rimbalzo e difatti, abbiamo avuto modo di ritro
Proprio questa mattina vi parlavo di come la paura e l’incertezza può distruggere capitalizzazion
Oltre 160mila persone all’anno vittime di truffe e frodi online in Italia, per una media di 45
Quali sono le asset class che hanno performato meglio dell’indice CPI USA? Occhio che l’elenco
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec