GERMANIA: FALLITA LA TRATTATIVA DI GOVERNO!

Scritto il alle 09:36 da icebergfinanza

Risultati immagini per MERKEL SMORFIA

Oggi incominciano da qui, dalla politica monetaria, gli amici di Machiavelli lo sanno già, la nostra scommessa su tassi negativi in America sta per vedere la luce, proprio ora che qualche ingenuo crede alle favole…

Fed’s Williams calls for global rethink of monetary policy

Strategies that central banks should consider including not only the bond-buying and forward guidance used widely in the last recession, but also negative interest rates that was used iU.S. countries, as well as untried tools including so-called price-level targeting or nominal-income targeting. Central banks may also want to consider setting a higher inflation target, he said.n some non-

Fed fund negativi, preparatevi ad un’autentica esplosione deflattiva con conseguente fly to quality verso la sicurezza e volo dei prezzi dei bond sovrani americani che ultimamente stanno lanciando segnali inequivocabili. I recenti minimi dei rendimenti dei titoli a lungo termine americani, verranno spazzati via dalla storia.

Voi continuate a non credere a quello che riportiamo, in fondo l’ultimo nostro articolo è scritto da un blog telebano, la stampa mainstream non parla di questo o sbaglio?

European leaders seem determined to remake the “global savings glut” on a massive scale

Le precendenti performance ottenute dai nostri tesorucci in tandem con il dollaro nelle ultime quattro recenti crisi, fallimento Lehman Brothers, Grecia, crisi Italia e banche, potrebbero essere il nulla rispetto a quello che accadrà nei prossimi anni.

Come spiegato recentemente parlando della nostra curva dei tassi preferita, non c’è storia, i tassi a lungo termine non salgono anzi scendono e quelli a cinque anni sono immobili, fermi, ignorano completamente i rialzi dei tassi della Fed.

Stiamo completamente ignorando gli ultimi dati provenienti dall’economia americana perché sono completamente distorti dagli effetti degli uragani, ci rivediamo tra qualche mese.

Per quanto riguarda il dollaro per il momento gli effetti delle chiusure delle posizioni a leva in Europa che hanno costretto gli operatori a comprare euro a man bassa si sono stabilizzati e nella notte la notizia del fallimento delle trattative per il nuovo Governo in Germania ha fatto il resto riportando il cross sino quasi a 1,17.

Berlino, trattativa fallita, Merkel al bivio: elezioni o governo di minoranza …

La Germania deve ricominciare da zero. A due mesi dalle elezioni legislative sono fallite nel corso dell’ultima notte le consultazioni per la formazione di un governo nero-giallo-verde, la cosiddetta coalizione giamaicana. Poco prima di mezzanotte i rappresentanti del Partito liberale Fdp hanno abbandonato il tavolo delle trattative. «È meglio non governare piuttosto che governare male e in modo sbagliato», ha dichiarato ai giornalisti il presidente del partito Christian Lindner. «Le settimane scorse hanno dimostrato l’impossibilità di raggiungere un compromesso fra i diversi partiti e anche molte delle intese già raggiunte sarebbero in realtà dannose per il Paese». Da qui la decisione di abbandonare definitivamente le consultazioni per la formazione di una nuova maggioranza assieme ai cristiano-democratici di Angela Merkel (Cdu), ai cristiano-sociali bavaresi della Csu e ai Verdi. La rinuncia da parte dei Liberali apre di fatto una crisi istituzionale senza precedenti nella storia della Germania del dopoguerra con l’inizio di un periodo di forte instabilità e incertezza. L’unica maggioranza possibile a questo punto resta quella di una coalizione fra i due partiti dell’Unione Cdu e Csu insieme ai socialdemocratici di Martin Schulz. Questi però ancora ieri avevano ribadito la loro non disponibilità …

Poi si sa, qualcosa si inventeranno di sicuro, ma non puoi fare nulla contro il destino e contro la nemesi che sta avvolgendo questa fallimentare Europa!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (15 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +13 (from 13 votes)
GERMANIA: FALLITA LA TRATTATIVA DI GOVERNO!, 10.0 out of 10 based on 15 ratings
Tags: ,   |
35 commenti Commenta
Gianluca
Scritto il 20 novembre 2017 at 11:00

Ari buongiornoa tutti…in attesa di altri sfoggi di cultura in questa fase poco concreta…
Il blog Dovrebbe servire anche a sommare le nostre competenze per capire come proteggersi
Per cui lo avete capito o no che chi ha un po’ di soldi è in pericolo?
Ad esempio il famoso tbond dove tenerlo in deposito? Qui ? In Svizzera ? Aprendo un conto negli usa?
Come minimo questaltranno ci bloccheranno i c/c tra i 5 e i 30 gg
In Italia rischiamo forte… cosa i miei colleghi di blog stanno valutando o pianificando
Aribuonagiornata

noldor
Scritto il 20 novembre 2017 at 11:10

Ciao Gianluca, vedo alcuni utenti di questo blog molto insistenti sul discorso protezione capitali. La mia visione è che non ci sia il rischio di blocco dei cc, tranne forse su qualche banchetta molto malmessa. I T-bond si possono quindi tenere tranquillamente in Italia. Se uno ha tanti soldi (da 500000 in su e non è il mio caso) può portarli in Svizzera dove si ha una sicurezza quasi assoluta, ma solo se ne ha molti. In ultimo, una parte del proprio patrimonio dovrebbe essere investito in BTC, io l’ho fatto.

Gianluca
Scritto il 20 novembre 2017 at 11:35

Grazie… però nn capisco perché anche 100000 euro nn si possano tenere in svizzera
Io ho notizie da fonti “ certe”per esempio che nel pieno della crisi c/c in dollari in usa sia meglio

noldor@finanza:
Ciao Gianluca, vedo alcuni utenti di questo blog molto insistenti sul discorso protezione capitali. La mia visione è che non ci sia il rischio di blocco dei cc, tranne forse su qualche banchetta molto malmessa. I T-bond si possono quindi tenere tranquillamente in Italia. Se uno ha tanti soldi (da 500000 in su e non è il mio caso) può portarli in Svizzera dove si ha una sicurezza quasi assoluta, ma solo se ne ha molti. In ultimo, una parte del proprio patrimonio dovrebbe essere investito in BTC, io l’ho fatto.

noldor
Scritto il 20 novembre 2017 at 11:55

Da quel che ho letto le spese di tenuta conto in Svizzera per i non residenti sono alte, quindi secondo me non ne vale la pena perché il rischio blocco cc in Italia è molto basso. Se poi sei convinto che tale rischio sia alto, allora sono il primo a dirti di portare tutto al di là di Chiasso.

laforzamotrice
Scritto il 20 novembre 2017 at 12:05

ma di cosa vi preoccupate? se davvero arrivassimo a quel punto, scoppia la guerra, civile o generale che sia, per cui il problema sarà sopravvivere.

silvio66
Scritto il 20 novembre 2017 at 12:37

Ciao a tutte/i,
Stando sul pezzo come sapete personalmente seguo o meglio sono entrato sul comparto higt yeld bonds usd. La scorsa settimana le volatilità si sono mantenute alte ma portando il fisso al ribasso. Sul dollaro mi rammento quando ce la menavamo ad 1,38/39 perché poteva andare oltre 1,40 poi fece un 1,396 e giù fino ad 1,04. Memorabile, ringrazieremo in eterno il Capitano per quella abbuffata. Sul settore di cui sopra ricordo che il mio azzardo, perché di questo si tratta, sul hyb usd si sviluppa da ora ad inizio anno alias mese e mezzo chi vivrà vedrà.
Buona giornata

veleno50
Scritto il 20 novembre 2017 at 12:43

Gian­lu­ca,

CIAO PER IL MOMENTO APRI UN CONTO ALLE POSTE. SEI SICURO DI ESSERE ESCLUSO DAL BAIL IN. NON ESISTONO NPL,NON PRESTA SOLDI PER IL MOMENTO. CIAO

silvio66
Scritto il 20 novembre 2017 at 13:02

Ciao Gianluca,
fosse per me la svizzera la dividerei tra gli Stati confinanti cancellandola dalla carta geografica. Ridicolo parlare di lotta all’evasione e al riciclaggio finché esiste la svizzera. Non serve ingrassarli ulteriormente il denaro puoi tenerlo tranquillamente qui. Ora dopo decenni di menefreghismo totale assistiamo ad un eccesso di isteria collettiva in senso contrario. Cosa credi che se anche l’euro finisse finirebbe il mondo? Per niente si farebbe semplicemente qualcosa di altro. Stiamo sul pezzo e non facciamoci distrarre da inutili peraltro fuori tempo massimo frenesie.
Buona giornata
Gian­lu­ca,

Gianluca
Scritto il 20 novembre 2017 at 14:26

Grazie
Quindi fai acquisti ogni x tempo?

silvio66@finanza:
Ciao a tutte/i,
Stando sul pezzo come sapete personalmente seguo o meglio sono entrato sul comparto higt yeld bonds usd. La scorsa settimana le volatilità si sono mantenute alte ma portando il fisso al ribasso. Sul dollaro mi rammento quando ce la menavamo ad 1,38/39 perché poteva andare oltre 1,40 poi fece un 1,396 e giù fino ad 1,04. Memorabile, ringrazieremo in eterno il Capitano per quella abbuffata. Sul settore di cui sopra ricordo che il mio azzardo, perché di questo si tratta, sul hyb usd si sviluppa da ora ad inizio anno alias mese e mezzo chi vivrà vedrà.
Buona giornata

Gianluca
Scritto il 20 novembre 2017 at 14:27

Grazie…Silvio ascolta l’euro salterà a breve per cui questo è il mio presupposto..
silvio66@finanza,

Gianluca
Scritto il 20 novembre 2017 at 14:29

Alle poste?? Oddio la pensiamo molto diversa
veleno50@finanza,

veleno50@finanza,

veleno50@finanza,

veleno50@finanza,

veleno50@finanza,

aorlansky60
Scritto il 20 novembre 2017 at 14:43

@ Gianluca

oltre quanto hanno già risposto alcuni utenti,

il mio personalissimo consiglio, in ottica di DETENERE liquidità in ITA (alta o bassa che sia, precisiamo sulla linea di confine dei 100.000) :

ATTENZIONE alla banca dove decidi di detenere tale liquidità;

voglio dire : al momento attuale, ci sarà pure una differenza -nella percezione di rischio potenziale- tra

UNICREDIT e INTESA da una parte (due nomi che NON ho preso a caso),

rispetto alla “cassa rurale di mutuo soccorso di montecuccoli” (nome da me inventato al momento, anche se non è detto che non esista nella realtà)…

spero di avere fatto intendere il mio pensiero, nel senso che :

se un istituto bancario di piccole dimensioni è sull’orlo del crack, in quanto NON sistemico, sia gov. ITA che EBA che Com.UE decidono serenamente di lasciarla al proprio destino (aka = “bail-in” o “burder sharing” – non dimentichiamoci cosa decisero di fare per Etruria, CariChieti, Carife…)

ma se a rischiare sono LE PRIME DUE che ho citato, state tranquilli che IN QUANTO SISTEMICHE (non dimentichiamoci quanto effettuato dal gov. ITA -su consenso di UE- per quanto riguarda MPS e “le due venete”…) NON POSSONO LASCIARLE SALTARE.

aorlansky60
Scritto il 20 novembre 2017 at 14:48

@ Gianluca

la risposta che ti ho appena scritto era antecedente la lettura del tuo “l’euro salterà a breve per cui questo è il mio presupposto..”,

certo che con tale presupposto, se sarai stato buon profeta allora la strategia da applicare è quella di abbandonare [e di corsa] l’€

a favore di $ (annesse obbligazioni del tesoro USA) o di CH Fr…

Gianluca
Scritto il 20 novembre 2017 at 15:49

Perfetto… grazie
Io in Italia seppur mi fa schifo uso… db e Ing.. per ora

aorlansky60:
@ Gianluca

la risposta che ti ho appena scritto era antecedente la lettura del tuo “l’euro salterà a breve per cui questo è il mio presupposto..”,

certo che con tale presupposto, se sarai stato buon profeta allora la strategia da applicare è quella di abbandonare [e di corsa] l’€

a favore di $ (annesse obbligazioni del tesoro USA) o di CH Fr…

d
Scritto il 20 novembre 2017 at 16:46

Infatti in Canton Ticino anelano di potersi abbeverare alla saggezza della Boldrini e di ascoltare le fiabe di Renzi; nel canton Zugo bramano di essere governati dalla Merkel e nel Vaud desiderano fortemente di essere guidati dal condottiero Macron ;-)
… Vai a farti un giro in Valtellina: sulle ringhiere dei balconi, sulle facciate delle case è tutto un fiorire di lenzuola bianche con la scritta “SO-CH”, informati su cosa vuol dire…
sil­vio66@fi­nan­za,

silvio66
Scritto il 20 novembre 2017 at 17:05

Ciao D,
confesso essere più invidia che senso di giustizia.
Buonaserata
d@​finanza,

sd
Scritto il 20 novembre 2017 at 20:43

Gian­lu­ca,

Gianluca credo che la maggior parte delle persone che seguono il blog del Capitano Andrea siano “qui” per tentare di proteggere i propri soldi, qualcuno sicuramente fà trading di vario tipo.
Forse il Capitano Andrea, privatamente, ti può consigliare con indicazioni operative reali.

Non sono un esperto di finanza ma credo che probabilmente sei stanco di sentire commenti sulla natura della moneta che siamo costretti ad usare. C’è poco da fare la Fiat Money è una moneta nata non come “Riserva di Valore”, ma bensì ad uso e consumo del sistema finanziario. La si deve usare come mezzo di pagamento e l’eccedenza sei, volente o nolente, costretto ad investirla. Se la investi in strumenti finanziari di qualsiasi tipo, e non sei preparato, ai alte probabilità di fare un cattivo affare.

I dubbi sono Amletici per i non esperti del settore. Se tu conosci un buon metodo potresti dare dei consigli.

SD

sd
Scritto il 20 novembre 2017 at 20:52

Gian­lu­ca,

Gianluca prova a leggere questo articolo: https://www.maurizioblondet.it/la-ue-fosse-recessione-del-3/

Anche le “chiacchiere da bar” a volte hanno un fondo di verità

SD

Gianluca
Scritto il 20 novembre 2017 at 21:47

Ciao… intanto grazi
Comunque mazzalai nn può dare consigli

sd@finanza:
Gian­lu­ca,

Gianluca credo che la maggior parte delle persone che seguono il blog del Capitano Andrea siano “qui” per tentare di proteggere i propri soldi, qualcuno sicuramente fà trading di vario tipo.
Forse il Capitano Andrea, privatamente, ti può consigliare con indicazioni operative reali.

Non sono un esperto di finanza ma credo che probabilmente sei stanco di sentire commenti sulla natura della moneta che siamo costretti ad usare. C’è poco da fare la Fiat Money è una moneta nata non come “Riserva di Valore”, ma bensì ad uso e consumo del sistema finanziario. La si deve usare come mezzo di pagamento e l’eccedenza sei, volente o nolente, costretto ad investirla. Se la investi in strumenti finanziari di qualsiasi tipo, e non sei preparato, ai alte probabilità di fare un cattivo affare.

I dubbi sono Amletici per i non esperti del settore. Se tu conosci un buon metodo potresti dare dei consigli.

SD

stanziale
Scritto il 20 novembre 2017 at 22:25

L’ultimo trucco dei tedeschi: sostanzialmente dice che ora fanno finta di non saper fare il governo, per svalutare l’euro https://scenarieconomici.it/germania-elezioni-farsa/

aorlansky60
Scritto il 21 novembre 2017 at 09:17

http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2017/11/21/SPY-FINANZA-L-ultima-beffa-della-Bce-sui-nostri-conti-correnti/793458/

lo schema di protezione dei depositi, a detta della stessa Bce, non è più necessario: ovvero, la famosa garanzia sui conti fino ai 100mila euro, in caso di crisi bancaria che imponga perdite agli obbligazionisti e azionisti, a detta dell’Eurotower potrebbe veder concorrere anche i correntisti con meno di quella cifra che per anni è stata un totem di sicurezza. Attenzione, nulla di deciso, ma quando in certi ambienti cominciano a ragionare su alcune dinamiche, vedi l’addendum sugli Npl, solitamente queste diventano realtà in tempi molto brevi. E cosa scrive la Bce? «I depositi e i reclami coperti dallo schema di compensazione degli investitori potrebbero essere rimpiazzati da esenzioni discrezionarie e limitate che potranno essere garantite dall’autorità competente al fine di mantenere un grado di flessibilità».

E attenzione, siccome la Bce sa che i cittadini rischiano di non prendere bene questa novità, ecco che, con somma magnanimità, garantirà ai giubilati di turno in caso di crisi bancaria del loro istituto, di poter almeno gestire il minimo indispensabile di patrimonio per campare, vedi pagare affitto, bollette, spese e quant’altro. Ecco il passaggio: «… durante il periodo di transizione, i depositari dovrebbero avere accesso al loro depositi al fine di coprire il costo della vita, il tutto entro cinque giorni lavorativi dalla domanda». Questo, relativamente ai vostri soldi. Avete capito a cosa stiamo andando incontro, mentre Patuelli e soci si svegliano solo adesso e mettono in guardia dal fatto che i tassi bassi non saranno eterni?

Ogni commento è superfluo…

noldor
Scritto il 21 novembre 2017 at 09:42

In teoria anche in caso di applicazione di un bail in che coinvolga i cc sotto i 100000 euro i T-BOND detenuti sul deposito titoli non dovrebbero essere toccati perché costituiscono un contratto tra il detentore e il governo americano con la banca che fa solo da tramite.

icebergfinanza
Scritto il 21 novembre 2017 at 09:52

Non è teoria è certezza assoluta! ;-)
noldor@finanza,

Gianluca
Scritto il 21 novembre 2017 at 09:55

Finalmente! Grazie!!

noldor@finanza:
In teoria anche in caso di applicazione di un bail in che coinvolga i cc sotto i 100000 euro i T-BOND detenuti sul deposito titoli non dovrebbero essere toccati perché costituiscono un contratto tra il detentore e il governo americano con la banca che fa solo da tramite.

Gianluca
Scritto il 21 novembre 2017 at 09:56

Finalmente grazie!!!!
Questo vale una altra donazione😀😀

icebergfinanza:
Non è teoria è certezza assoluta!
[email protected],

aorlansky60
Scritto il 21 novembre 2017 at 09:59

@ Noldor & IcebergFinanza

VERO

non in teoria MA IN PRATICA tutto quanto detenuto nel proprio dep titoli NON E’ TOCCABILE se la banca dove si ha il c/c esplode,

questo è chiaro , quindi non solo Treasuries ma anche azioni e obbl di varia natura

aorlansky60
Scritto il 21 novembre 2017 at 10:01

dettaglio : ovviamente “azioni e obbl di varia natura” che siano di altre fonti, NON DELLA BANCA CHE STA’ SALTANDO,

lo so che molti avevano già capito, ma non tutti sono di un livello tale da avere compreso nel dettaglio…

will
Scritto il 21 novembre 2017 at 11:02

icebergfinanza,

noldor@finanza,

Bisogna però fare attenzione a non aver attivo il prestito titoli…

ndf
Scritto il 21 novembre 2017 at 15:20

Sicuramente non ho una visione rosea del futuro di questo paese ma, nel momento in cui verranno intaccati i depositi al disotto della soglia di (seppur fittizia) garanzia, sono sicuro che avremo ben altro di cui preoccuparci. In questo momento valutare se portare i soldi in Svizzera pagandoci sopra delle ricche tasse, sotto il materasso o metterli in una buca in terra mi sembra paranoico.

alayasf
Scritto il 21 novembre 2017 at 16:36

ndf@​finanza,

aor­lan­sky60:
det­ta­glio : ov­via­men­te “azio­ni e obbl di varia na­tu­ra” che siano di altre fonti, NON DELLA BANCA CHE STA’ SAL­TAN­DO,

lo so che molti ave­va­no già ca­pi­to, ma non tutti sono di un li­vel­lo tale da avere com­pre­so nel det­ta­glio…

Buongiorno.
Io ho ancora dubbi… scusate ma sono duro.
Io ho il conto su UBI.
Ho gran parte degli investimenti su fondi e sicav Prumerica (di UBI).
Se UBI fallisce cosa succede ?

ndf
Scritto il 21 novembre 2017 at 16:53

alayasf@finanza,
“Se avete quote di fondi comuni, non dovete temere per l’eventuale fallimento della Società di gestione del risparmio che lo gestisce, o della banca/sim che ve lo ha venduto.
Il patrimonio dei fondi comuni è infatti separato da quello della Sgr che lo gestisce, ed è custodito da una Banca depositaria. In caso di fallimento della banca o della Sgr, i patrimoni dei fondi restano di proprietà dei risparmiatori”.

Gianluca
Scritto il 21 novembre 2017 at 17:17

Molte grazie ma Su questo vorrei capire assolutamente
In che senso?
Io per un mutuo liquidità o nn so come si chiama mi daranno 70000 su 100000 euro di tbond: è considerato prestito? Pegno?

will@finanzaonline:
icebergfinanza,

[email protected],

Bisogna però fare attenzione a non aver attivo il prestito titoli…

madmax
Scritto il 22 novembre 2017 at 07:14

Un commento ed un consiglio: i soldi si fanno con il lavoro, non con la finanza! Altrimenti continuerete ad alimentare tale sistema del piffero.
Il Kapitalismo divorera’ se stesso. K.Marx

noldor
Scritto il 22 novembre 2017 at 08:36

@ alayasf

Se UBI fallisce le UBI pramerica mi sa che vanno a zero perché sono proprio di UBI.

@ Gianluca

Se ho capito bene tu i T-BOND non li hai prestati quindi sono tuoi e non coinvolti nel bail in della banca. Però se la banca fallisce dovrai restituire tutto il mutuo immediatamente, quindi valuta un po’.

Gianluca
Scritto il 23 novembre 2017 at 08:04

noldor@finanza:
@ alayasf

Se UBI fallisce le UBI pramerica mi sa che vanno a zero perché sono proprio di UBI.

@ Gianluca

Se ho capito bene tu i T-BOND non li hai prestati quindi sono tuoi e non coinvolti nel bail in della banca. Però se la banca fallisce dovrai restituire tutto il mutuo immediatamente, quindi valuta un po’.

Grazie

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
FTSE Mib: l'apertura di oggi dell'indice tricolore italiano mostra la stessa incertezza di ieri, qu
Ieri scherzando ma non troppo, abbiamo scritto che un'ondata di terrore ha attraversato l'Europa
Il 12 dicembre 2017 si è tenuto a Roma presso l’Università Luiss l’Assemblea annuale dei F
PREVISIONE Periodo complesso da decifrare per questa valuta! Dando per scontato l'iniz
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
La disinformazione e la confusione che regna nell'opinione pubblica attorno a Bitcoin e le cript
Contenuti del Percorso, Location, Orari e Costo alla Sezione Percorso sulla Te
Oggi, prima di fare la nostra analisi quotidiana, vorrei spendere 2 parole sul Bitcoin e le Blockc
Oggi prima di parlare della previsione vorrei raccontare di una riflessione che ho fatto venerdì do