MAGIA URAGANO!

Scritto il alle 07:27 da icebergfinanza

Risultati immagini per hurricane florida

Partiamo da qui, da un minimo di informazione economico/finanziaria, ormai una rarità in mezzo a questo casinò…

Come riporta il sito di Borsa Italiana,L’indice USA Pending home sales

…misura le vendite di case in corso e rappresenta un importante indicatore per il settore immobiliare. Tuttavia dopo la recente crisi economica legata ai mutui subprime tale indice ha assunto una maggiore valenza e viene annoverato tra gli indicatori economici rappresentativi dello stato di salute dell’economia. L’indice viene considerato dalla National Association of Realtors il più importante indicatore del settore immobiliare in grado di offrire segnali aggiuntivi sulla direzione del mercato rispetto ad altri indicatori correnti. (…) L’indicatore nel dettaglio si riferisce alle vendite di abitazioni mono-familiari per cui è già stato stipulato il contratto preliminare di acquisto e per cui la transazione non è ancora stata conclusa. E’ importante sottolineare che l’indice non fa riferimento alle vendite di case nuove ma alle case già esistenti e pertanto quantifica solo i passaggi di proprietà.

Qui sotto avete l’indice Pending home sales …

United States Pending Home Sales

… e qui sotto ancora la dinamica delle vendite di case esistenti…

United States Existing Home Sales

Fin qui, più o meno le cose quadrano, peccato che venga annoverato tra gli indicatori economici rappresentativi dello stato di salute dell’economia, si tratta di transazioni finanziarie e un aumento di tali transazioni è solitamente visto come un segnale di fiducia per il mercato. Non dimenticate che stiamo parlando del più importante mercato immobiliare americano, vale il 90 % del mercato complessivo.

Quindi, vista la dinamica, la fiducia è in calo, lo stato di salute dell’economia non buono!

Poi però arrivano loro e tirano fuori dal cilindro il coniglio bianco arrosto della credulità popolare, registrando uno dei più imponenti balzi percentuale mensili della storia delle vendite di nuove abitazioni, come non si vedeva da almeno 28 anni, dal 1992 !!!!.

A settembre le vendite di case nuove negli Stati Uniti sono cresciute a sorpresa e a passo veloce, portandosi al massimo da ottobre 2007. Secondo quanto riportato dal dipartimento del Commercio americano, il dato è balzato del 18,9% rispetto al mese precedente a 667.000 unità.(…)

Per settembre gli analisti attendevano un calo dello 0,9% a 555.000 unità. (America24)

Fantastici questi analisti, prevedevano un calo e invece è uscito uno dei più spettacolari rialzi della storia, ma la colpa non è loro o non ci arrivano, o siamo di fronte alla più spettacolare truffa della storia del mercato immobiliare americano.

Nonostante due uragani che hanno colpito il sud dell’America a fine agosto e all’inizio di settembre, più della metà delle vendite che hanno stabilito il nuovo record sono state fatte al SUD che ha registrato un aumento del 26 % !!!!

Magari nella Florida, si certo magari qualche contratto firmato in agosto potrebbe essere stato rimandato a settembre, se vogliamo una spiegazione razionale, forse chi ha perso la casa ha sottoscritto un nuovo acquisto, visto che il rilevamento dei dati avviene al momento della firma del preliminare.

Per il resto mentre Trump fa sapere che Yanet Yellen li piace, è stata fantastica in questi anni e che il mercato americano sale grazie a lui, gli altri tutti con il nasino all’insù ad ascoltare cosa dirà Mario Draghi.

Alcuni si spingono a dichiarare che sarà la riunione più importante degli ultimi anni, mentre per noi cambierà poco o nulla, non tanto nelle dichiarazioni che avranno qualche nuova sfumatura, ma perché la deflazione da debiti è qui per accompagnarci per almeno altri dieci anni.

Quindi tassi invariati e nessuna possibilità di aumento nei prossimi cinque anni almeno, noi suggeriamo per i prossimi dieci, di inflazione nessuna traccia, ormai la deflazione salariale domina ovunque, nei prossimi anni assisteremo ad un’esplosione di licenziamenti nella prossima crisi. Quindi la solita retorica, tante chiacchiere ma non potrà evitare di prendere decisioni, dimensione e durata del “finto tapering”.

A noi interessa poco, la strada è segnata, la nostra scommessa restano tassi negativi ovunque nei prossimi anni!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (12 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +10 (from 10 votes)
MAGIA URAGANO!, 10.0 out of 10 based on 12 ratings
30 commenti Commenta
Gianluca
Scritto il 26 ottobre 2017 at 14:11

Grazie Andrea
Dopo la condivisione pareri sui tbond (ringrazio chi ha indicato suggerimenti) vorrei ricordare che il CAPITANO ha scritto recentissimamente di RISCHIO PAESE a differenza del 2011 quando invece disse di stare “tranquilli” ( purtroppo nn leggevo ancora)
Bene allora mi chiedo se vi va di parlare anche di questo visto che riguarda il culo di tutti..
Per cui,.. tbond, apertura conto Svizzera etc etc? Cosa fareste per difendervi al meglio?
Ciao

lemmings
Scritto il 26 ottobre 2017 at 16:02

Intanto in europa draghi ha acceso le micce dei fuochi artificiali……siamo agli ultimi colpi….va tutto bene madama la marchesa…mah?!

tirlusa
Scritto il 26 ottobre 2017 at 18:22

Scusate….ma qualcuno ha idea del perché all’annuncio di un tapering da parte della BCE di quasi 30 mld al mese a partire da gennaio 2018…….le borse registrano rialzi cosi consistenti?
Mi è sfuggito qualcosa?

Gianluca
Scritto il 26 ottobre 2017 at 19:12

Forse perché andrà oltre il 2018
tirlusa@finanza,

tirlusa
Scritto il 26 ottobre 2017 at 19:24

Ma in ogni caso la liquidità si dimezza…..questi invece di approfittarne per smorzare gli eccessi di un mercato senza senso continuano ad alimentare la bolla
Gian­lu­ca,

Gianluca
Scritto il 26 ottobre 2017 at 19:35

In teoria..

Gianluca
Scritto il 26 ottobre 2017 at 21:46

Mi vergogno perché le mie fonti continuano a dare per certo che il dj va su e molto e io nn compro…

charliebrown
Scritto il 26 ottobre 2017 at 22:12

Diserterà qualche marinaio, abbandonando il veliero dei treasuries? Ci passano accanto e ci sorpassano motoscafi veloci, dai quali uomini vissuti e belle donne ci fanno gli sberleffi.
Dal mare alla terra: torniamo a casa nostra. Confermato Visco. Ricordo un Carosello con “Ulisse e l’ombra”. Nel caso di Visco,potremmo dire che Ulisse-Matteo diceva no, mentre l’ombra-il Conte ha detto sì: sono una coppia vincente, insieme accontentano tutti.

capitan_harlok
Scritto il 27 ottobre 2017 at 07:13

tir­lu­sa@fi­nan­za:
Ma in ogni caso la li­qui­di­tà si di­mez­za…..​questi in­ve­ce di ap­pro­fit­tar­ne per smor­za­re gli ec­ces­si di un mer­ca­to senza senso con­ti­nua­no ad ali­men­ta­re la bolla
Gian­lu­ca,

Mariuccio il Drago ha rassicurato i mercati che loro saranno sempre vigili pronti ad ogni intervento anche al prolungamento ben oltre il settembre 2018 e quindi “musica maestro” si continua a ballare e ad alimentare questa splendida bolla sull’azionario a dispetto di chi sosteneva che l’araba fenice aveva i giorni contati , che ad Ottobre ne avremmo viste delle belle (in senso negativo ), snocciolando dati negativi ,grafici da far drizzare i peli anche allo jeti , tutto condito da “Filippiche” dei vari oratori catastrofisti e sinceramente a mio modesto parere pessimisti e negativi all’ennesima potenza , che attendono con impazienza il crollo dei mercati per poter dire ” ve l’avevo detto la crisi non è mai finita ce ne sarà un’altra ancora piu tremenda”.
Stà di fatto che chi avesse mai creduto nel Quantitative Easing della Fed a partire dal primo varato a fine 2008 ,e senza farsi influenzare da tutta questa marea di chiacchiere opinioni e quant’altro girava in rete ed acquistava azionario legato al mercato americano DJ, S&p , oggi racconterebbe un’altra storia e non starebbe a commentare che il rendimento dei titoli di stato e similari hanno una resa molto inferiore o quant’altro o che si fregano le mani in attesa dell’inizio della FATIDICA ” TEMPESTA PERFETTA ” .
Io al momento ringrazio Mariuccio Draghi che ci sta facendo fare un’altro giro di Valzer forze sarà l’ultima gambetta di rialzo dei listini azionari ma sta di fatto che al momento hanno per formato specialmente in questo ultimo anno alla grande , un saluto a tutti i naviganti e come dicono in piemonte arvëdse en gamba , mi raccomando e barra sempre a dritta

nickcarter
Scritto il 27 ottobre 2017 at 08:51

E’ inutile, non vogliono capirla

ca­pi­tan_­har­lok@fi­nan­zaon­li­ne: Ma­riuc­cio il Drago ha ras­si­cu­ra­to i mer­ca­ti che loro sa­ran­no sem­pre vi­gi­li pron­ti ad ogni in­ter­ven­to anche al pro­lun­ga­men­to ben oltre il set­tem­bre 2018 e quin­di “mu­si­ca mae­stro” si con­ti­nua a bal­la­re e ad ali­men­ta­re que­sta splen­di­da bolla sul­l’a­zio­na­rio a di­spet­to di chi so­ste­ne­va che l’a­ra­ba fe­ni­ce aveva i gior­ni con­ta­ti , che ad Ot­to­bre ne avrem­mo viste delle belle (in senso ne­ga­ti­vo ), snoc­cio­lan­do dati ne­ga­ti­vi ,gra­fi­ci da far driz­za­re i peli anche allo jeti , tutto con­di­to da “Fi­lip­pi­che” dei vari ora­to­ri ca­ta­stro­fi­sti e sin­ce­ra­men­te a mio mo­de­sto pa­re­re pes­si­mi­sti e ne­ga­ti­vi al­l’en­ne­si­ma po­ten­za , che at­ten­do­no con im­pa­zien­za il crol­lo dei mer­ca­ti per poter dire ” ve l’a­ve­vo detto la crisi non è mai fi­ni­ta ce ne sarà un’al­tra an­co­ra piu tre­men­da”.
Stà di fatto che chi aves­se mai cre­du­to nel Quan­ti­ta­ti­ve Ea­sing della Fed a par­ti­re dal primo va­ra­to a fine 2008 ,e senza farsi in­fluen­za­re da tutta que­sta marea di chiac­chie­re opi­nio­ni e quan­t’al­tro gi­ra­va in rete ed ac­qui­sta­va azio­na­rio le­ga­to al mer­ca­to ame­ri­ca­no DJ, S&p , oggi rac­con­te­reb­be un’al­tra sto­ria e non sta­reb­be a com­men­ta­re che il ren­di­men­to dei ti­to­li di stato e si­mi­la­ri hanno una resa molto in­fe­rio­re o quan­t’al­tro o che si fre­ga­no le mani in at­te­sa del­l’i­ni­zio della FA­TI­DI­CA ” TEM­PE­STA PER­FET­TA ” .
Io al mo­men­to rin­gra­zio Ma­riuc­cio Dra­ghi che ci sta fa­cen­do fare un’al­tro giro di Val­zer forze sarà l’ul­ti­ma gam­bet­ta di rial­zo dei li­sti­ni azio­na­ri ma sta di fatto che al mo­men­to hanno per for­ma­to spe­cial­men­te in que­sto ul­ti­mo anno alla gran­de , un sa­lu­to a tutti i na­vi­gan­ti e come di­co­no in pie­mon­te arvëdse en gamba , mi rac­co­man­do e barra sem­pre a drit­ta

puntosella
Scritto il 27 ottobre 2017 at 09:04




noldor
Scritto il 27 ottobre 2017 at 09:07

Puoi spiegare i grafici a noi profani?

pun­to­sel­la@fi­nan­za:



puntosella
Scritto il 27 ottobre 2017 at 09:23

Li ho già spiegati in precedenza.Vai a leggerti i miei post precedenti.

puntosella
Scritto il 27 ottobre 2017 at 09:25

puntosella
Scritto il 27 ottobre 2017 at 09:32

apprendista
Scritto il 27 ottobre 2017 at 09:35

Sempre gentile e simpatico
pun­to­sel­la@fi­nan­za,

pun­to­sel­la@fi­nan­za,

puntosella
Scritto il 27 ottobre 2017 at 09:44

Ignorami.
ap­pren­di­sta@fi­nan­za,

aorlansky60
Scritto il 27 ottobre 2017 at 10:43

@ Tirlusa

Scusate….ma qualcuno ha idea del perché all’annuncio di un tapering da parte della BCE di quasi 30 mld al mese a partire da gennaio 2018…….le borse registrano rialzi cosi consistenti?
Mi è sfuggito qualcosa?

Il motivo [dei rialzi] alle parole di M.Draghi l’ha già spiegato Capitan Harlok : “loro [la BCE ndr] saranno sempre vigili pronti ad ogni intervento anche al prolungamento ben oltre il settembre 2018

infatti, M.Draghi nella giornata di ieri ha dichiarato proprio questo, e non solo : “SE SARÀ NECESSARIO, SAREMO PRONTI ANCHE DOPO QUELLA DATA NON SOLO A PROLUNGARE L’OPERAZIONE, MA ANCHE AD AUMENTARE I VOLUMI MENSILI DI ACQUISTI…“, musica alle orecchie dei mercati, ma…

a Capitan Harlok che afferma : “pessimisti e negativi all’ennesima potenza , che attendono con impazienza il crollo dei mercati per poter dire ” ve l’avevo detto la crisi non è mai finita ce ne sarà un’altra ancora piu tremenda”.

dico solo questo : LA FESTA NON PUO’ CONTINUARE ALL’INFINITO; quando accadrà, la caduta farà molto male, assai di più di qualsiasi altro shock finanziario ed economico del passato.

apprendista
Scritto il 27 ottobre 2017 at 10:44

pun­to­sel­la@fi­nan­za,

E se mai ce ne fosse stato bisogno ecco l ulteriore prova
pun­to­sel­la@fi­nan­za,

puntosella
Scritto il 27 ottobre 2017 at 12:43

pun­to­sel­la@fi­nan­za,

roverai spiegazione tra i commenti del Post
scritto da Andrea il 5 ottobre scorso dal titolo:

BCE : Attacco all’Italia!

puntosella
Scritto il 27 ottobre 2017 at 12:46

nol­dor@fi­nan­za,

Troverai spiegazione tra i commenti del Post
scritto da Andrea il 5 ottobre scorso dal titolo:

BCE : Attacco all’Italia!

icebergfinanza
Scritto il 27 ottobre 2017 at 13:07

Uno spettacolo come nel 2007 … ogni tanto passa qualche povero sfigato! Il mondo della finanza è pieno di idioti ai quali piace giocare facile ma quando le cose cambiano diventano tanti coniglietti e non sanno piu cosa fare, si fanno prendere dal panico. Ricordo a tutti i gessi che il DAX la famosa Araba Fenice è sopra solo del 3% sopra il livello di inizio giugno cinque mesi per un miserabile 3% ahahhhhh Noi non abbiamo fretta la verità è figlia del tempo!

tirlusa
Scritto il 27 ottobre 2017 at 15:03

Andrea non provocarlo il Dax, più ne parli male e più sale…….
E’ vero che è salito del 3% ma rispetto ai massimi, rispetto a un mesetto fa è salito di 10 punti percentuali circa che non è poco.

tirlusa
Scritto il 27 ottobre 2017 at 15:30

Renzi è fantastico. Ricorda il Veltroni di Crozza. E’ un rottamatore ma anche un restauratore, vuole il voto degli incazzati ma anche dei banchieri, è amico della Bindi ma anche di De Luca…Che partito ridicolo!! E lo continueranno a votare….questa è la tragedia
char­lie­bro­wn@fi­nan­za,

rattanmidollino
Scritto il 27 ottobre 2017 at 15:48

Mah…io son dentro da quando è salito Trump (per pura coincidenza coperto in euro) e che sia bolla o no poco importa, basta saper cogliere l’attimo e sfruttarlo. Anche un orologio fermo segna l’ora esatta due volte al giorno…a chiamarle prima o poi capitano, e per forza capiterà, non può piovere per sempre.
“Nonostante due uragani che hanno colpito il sud dell’America a fine agosto e all’inizio di settembre, più della metà delle vendite che hanno stabilito il nuovo record sono state fatte al SUD che ha registrato un aumento del 26 % !!!!
Magari nella Florida, si certo magari qualche contratto firmato in agosto potrebbe essere stato rimandato a settembre, se vogliamo una spiegazione razionale, forse chi ha perso la casa ha sottoscritto un nuovo acquisto, visto che il rilevamento dei dati avviene al momento della firma del preliminare.”
Scusa perché il Texas (Uragano Harvey?) si trova dove? Al nord?
Andrea, capisco lo stato d’animo ma a veder tutto nero non si va da nessuna parte…si sa com’è il mercato, in bolla o non in bolla (penso che non in bolla non lo sia mai stato) il punto è che si deve prendere l’onda prima o poi…
ice­berg­fi­nan­za,

capitan_harlok
Scritto il 27 ottobre 2017 at 16:32

icebergfinanza,
Mi scusi se mi permetto di farle osservare che proprio il Dax un anno fa aveva una quotazione di circa 10.500 ,e vogliamo dirla tutta quando a gennaio 2013 ha rotto con forza gli 8000 punti e molti pensavano che da quel livello avrebbe dovuto rintracciare perché a detta di tanti eravamo nel mezzo della tempesta ed invece così mi dispiace ma non è stato,come chi asserisce che prima o poi si dovrà scendere violentemente. Io penso che sia solo un fattore intimidatorio psicologico a finché la gente disinvesta e svenda i propri asset che ha in portafoglio. Per ora è la storia decennale se non centennale ci insegna che le crisi hanno sempre rafforzato i mercati e che quindi un eventuale ribasso dei listini azionari può fare solo che bene prima di una ripartenza verso nuovi massimi . Altrimenti in preda alla paura e al panico di nuove crisi che possono giungere non faremo mai nulla e vivremo nel terrore ,ma purtroppo è questo che molti vogliono. Arrivederci e buona serata anche a coloro che la vedono nera.

Gianluca
Scritto il 27 ottobre 2017 at 18:59

Dopo avere proposto nel primo commento il rischio paese e come difendersi nel 2018 e nn aver letto nulla in merito dai miei colleghi di blog..prendo atto che nessuno considerail pericolo paese nel 2018… pensavo che almeno in questo blog ci fosse qualcuno che pensasse a proteggere i risparmi … invece no

icebergfinanza
Scritto il 27 ottobre 2017 at 19:00

Io vi voglio bene Ragazzi miei ma quando fate uscire aria dal cervello è meglio sempre sapere di cosa si parla… A febbraio 2016 un certo Machiavelli suggerisce che l’Araba Fenice il DAX potrebbe risorgere e dopo oltre un annetto di cuccagna, a giugno pensa che potrebbe bastare… Ora io lo so che siete tutti dotti medici e sapienti del senno di poi, io la faccia ce la metto da oltre dieci anni e per riservatezza professionale non vi dico chi legge i nostri manoscritti perché nessuno di voi ci crederebbe Se qualcuno ha problemi di visibilità questo è un blog libero aperto a tutti ma attenzione a non scambiarlo per una casa di cura, l’indirizzo è sbagliato… nel fine settimana difficilmente uscirà Machiavelli sto lottando con un virus incredibile Alla prossima … dimenticavo in un giorno il dollaro ha recuperato oltre il 2% ma non sento nessuno che lo evidenzia, godetevi la Vita che siamo di passaggio! ;-D

stanziale
Scritto il 27 ottobre 2017 at 19:13

Se prendere atto con estrema preoccupazione dei numeri e’ essere catastrofisti/pessimisti, ne faccio sicuramente parte:
-nel 2006 il debito mondiale in usd era 145 trilioni, nel 2016 215 trilioni, cioe’ il 215% debito/gdp superiore al debito greco.
–nel 1980 le attivita’ reali, comprendendo gli immobili di cui molti sono posti a garanzia, pesavano per il 50% delle attivita’ mondiali, ora sono al 5% (cioe’ il 95% ora e’ finanza, cioe’ simil carta straccia)
-oro e miniere sempre nel 1980 erano il 5% delle attivita’, ora sono al 0,4%
-i derivati continuano bellamente ad aumentare toccando i 1500 trilioni con pil mondiale 72.
-gli impegni pensionistici-sanitari sono di 300 milioni usd di cui 100 in usa.
Dati desunti dal blog ottobre rosso di Angelini
Per quanto riguarda l’italia, non ne parliamo, siamo stati rasi al suolo con eliminazione di ogni asset statale e dell’industria che conta, con genocidio dei giovani, andati all’estero, e sostituzione etnica con manovalanza (quando lavorano) normalmente semi analfabeta.
Scusate ma con queste fondamenta economiche non riesco ad allietarmi se le borse sono andate ancora su, di un 10% dice qualcuno…per “fortuna” non ho liquidita’ da difendere, ma volevo avere un decente avvenire da pensionato….

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Oggi aggiorno la situazione ciclica dell’indice americano S&P 500. I canali di lungo period
Oggi vorrei fare una riflessione su un concetto che ho letto ieri, scritto da un trader in Italia co
Aggiornando l’analisi di lungo periodo dell’indice Hang Seng attraverso il battleplan Ventennale
Come già detto ieri lasciamo da parte la fantasia e concentriamoci su quello che farà la giuri
FTSE Mib: Il listino italiano testa in apertura la resistenza a 22.261 punti. Ieri infatti, dopo 9
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Prelievi senza carta, pagamenti tramite app e bonifici istantanei. Sono solo alcune delle evoluzioni
Malgrado la sua giovane età, il BitCoin si è già reso protagonista di diverse avventure. È p
PREVISIONE Come da previsione scorsa tra venerdì e oggi, lunedì 20 Novembre 2017, sar
Piazza Affari. Inizio di settimana difficile per l’indice FTSE Mib, che dopo poco più di un’o