LA MINA NASCOSTA DEI TARGET 2

Scritto il alle 10:27 da icebergfinanza

Risultati immagini per target2

Ve lo ricordate Mario Draghi all’inizio dell’anno quando cercava di dimostrare che i saldi target 2, il pesante passivo del nostro Paese, non era imputabile ad una fuga di capitali ma ad alcuni meccanismi prodotti dall’attuale immensa liquidità in circolazione?

Tralasciando la litania che per uscire dall euro bisogna chiudere saldi Target 2…

Che cosa ha detto veramente Draghi nella famosa lettera

E fin qui abbiamo una versione della realtà!

Premesso che forse sarebbe meglio ricordare a tutti che la maggior parte dei crediti che le banche tedesche hanno concesso alle banche spagnole, greche e irlandesi, senza dimenticare quelle portoghesi è finito via Bundesbank ad ingrossare il traffico dei saldi Target2 finendo poi di fatto per salvare l’intera Germania e le sue banche.

Se non capite di cosa parlo qui sotto una rapida spiegazione…

Coi soldi ricevuti, le banche dei Paesi periferici in crisi in parte proseguirono il rimborso dei crediti interbancari ricevuti soprattutto dalla Germania e in parte ricomprarono dall’estero il debito sovrano nazionale. Ma quando una banca tedesca chiede a una banca italiana di rimborsare un credito interbancario, o di pagarle un Btp che le ha venduto, la banca tedesca vuole essere accreditata presso la Bundesbank. La banca italiana quindi chiede alla Banca d’Italia di addebitarla in conto e accreditare la Bundesbank. Il rapporto tra le due banche private si estingue ma la Bundesbank resta creditrice, e la Banca d’Italia debitrice, sul sistema di pagamento della Bce noto come Target 2.E infatti, mentre l’esposizione verso la periferia dell’eurozona del sistema bancario tedesco scese da oltre 900 miliardi di euro del 2008 ai 380 circa di oggi, il saldo creditore della Bundesbank su Target 2 esplose e si colloca oggi a oltre 520 miliardi.In questo processo, il settore privato tedesco si è disfatto di molti crediti dubbi. Non sente più il rischio, e non trasmette quindi alla politica l’urgenza di venire incontro ai debitori per sperare di vedere rimborsati almeno parte dei finanziamenti erogati all’estero. Facile quindi pretendere la ristrutturazione del debito pubblico greco, ormai venduto, o il bailin dei depositanti ciprioti. E diventare intransigenti dopo aver inondato l’Europa del credito facile creato dalle proprie esportazioni e di cui ci si è nel frattempo largamente disfatti.Ma la maggior parte del credito concesso dalle banche tedesche alla periferia dell’eurozona è stato in pratica semplicemente passato alla Bundesbank come saldo di Target 2. E dei saldi di Target 2 rispondono in solido gli azionisti della Bce, e quindi anche la Germania, ma solo per il 27%. Ecco quindi come il sistema bancario tedesco è stato di fatto salvato mutualizzando i suoi crediti dubbi verso la periferia a spese di tutti i Paesi dell’eurozona. Quei 500 miliardi dei Paesi deboli che hanno salvato le banche tedesche 

Ieri Draghi è intervenuto a una delle solite ed inutili audizioni parlamentari dove tutti vanno per sentirsi dire che tutto va bene e nessuno o quasi fa le domandine scomode come il sottoscritto, in grado di demolire da cima a fondo la fragile impalcatura su cui si basa la politica monetaria

Draghi ottimista: l’inflazione tornerà ai livelli che vogliamo

Lui lo sa che non ci riusciranno, ma non può dirvelo, lo sa perchè ha chiesto a tutti i paesi perfiferici europei di deflazionare i salari, tagliare occupazione per recuperare quella competitività che prima si otteneva attraverso la svalutazione, senza provocare carneficine sociali.

Ma torniamo ai saldi Target 2 e ascoltiamo cosa ci racconta il nostro amico Mish

La BCE sostiene che i saldi Target2 non rappresentano la fuga, il volo del capitale. L’evidenza dice che la BCE sbaglia, soprattutto per l’Italia e la Spagna.Ho discusso di questo in precedenza, ma riportiamo i saldi Target2 prima di dare un’occhiata a nuovi grafici.

Passività Target2

Un rapido esame dei bilanci Target2  a gennaio mostra che i flussi di capitali si sono stabilizzati,  ma lo squilibrio per la Spagna è salito ad un nuovo record.

Riporta poi un articolo del Financial Times nel quale…

 

..la linea rossa con i punti rappresenta lo squilibrio. A partire da luglio la Francia aveva un passivo di Target2 di 12,2 miliardi. La Francia non mostra alcuna correlazione con gli acquisti di beni della BCE.

Germania Target2 Surplus

Italia Passività Target2

Spagna Passività Target2

 ” Per lItalia e la Spagna, il programma QE ha facilitato gli outflows di capitale da parte degli investitori nazionali. Altrove, non accade . “

La spiegazione a tutto quello che sta avvenendo la trovate qui, Europe’s Secret Bailout si tratta di questioni molto tecniche, ma la sintesi per coloro che credono alle risposte rassicuranti di Draghi è tutta qui…

Se si verifica un crash e questi paesi lasciano l’euro( Grecia, Spagna, Portogallo, soprattutto Italia ) , le loro banche centrali nazionali probabilmente andrebbero in fallimento ( su questo ho grossi dubbi…)  perché gran parte del loro debito è denominata in euro, mentre i crediti, verso i rispettivi Stati e le banche verra convertito nella nuova valuta deprezzata. I restanti crediti del sistema euro restante finiranno all’ aria, e la Bundesbank e la banca centrale olandese potranno sperare solo che altre banche centrali sopravvissute partecipino alle loro perdite. A quel punto, i venditori di asset tedeschi e olandesi che ora detengono denaro da parte della banca centrale si accorgeranno che i loro titoli sono crediti contro nei confronti delle banche centrali non più coperti…

Ieri come sempre, sostenuti dagli acquisti delle banche centrali, i mercati hanno ignorato pure il messaggio arrivato dalla Germania, si sono spaventati solo perchè il Cicciobomba ha affermato che gli Stati Uniti hanno dichiarato guerra alla Corea del Nord e che tireranno giù tutto quello che passa sopra la loro testa.

Chi ha capito quello che sta succedendo in realtà sono gli unici mercati non manipolabili ovvero quelli valutari e obbligazionari con il dollaro tornato a 1.18 e alcune banche di affari che stanno cambiando letteralmente view.

Per il momento tutto fermo sino alle elezioni in Sassonia, dove AFD ha sorprendentemente vinto, ieri la Merkel faceva tenerezza, tutta li a cercare di rassicurare i tedeschi dell’Est, non vi ho mica dimenticato, ero in tutt’altre faccende affaccendata.

Mentre Macron Napoleon sogna un’Europa francese e precipita giorno dopo giorno nei sondaggi, dietro l’angolo ci sono le elezioni austriache con l’inevitabile spinta a destra dell’affermazione AFD e quelle italiane, l’armata brancaleone europea. Ci vuole tutto il coraggio di un incosciente sottovalutare la reale situazione di un’Europa disintegrata dalla crisi di debito privato scatenata dalla Germania e dalle sue banche.

Ieri finalmente un eroico ricercatore ha avuto il coraggio di denunciare il solito manipolo di spazzatura intellettuale che amministra e tiene in ostaggio questo Paese…

Concorsi truccati, parla il ricercatore che ha denunciato: «Così ho fatto la mia parte»
Le carte|I docenti arrestati

E’ tempo e ora di correre e camminare insieme ai nostri giovani, ridare a loro speranza e orizzonti, insegnare loro che il cambiamento è possibile, che apatia e tolleranza, tolleranza nel non denunciare,  possono uccidere una societàm denunciare e spazzare via la fogna che avvolge questo Paese non solo riempiendo le piazze ma andando oltre, il coraggio della denuncia, anche a costo di rimetterci personalmente, andare a prenderli ad uno ad uno e metterli a marcire in carcere, banchieri, politici, imprenditori, amministratori e via dicendo.

In ogni luogo intorno a noi, nella vita quotidiana, nel nostro ambiente, il Paese pullula di esseri squallidi, approfittatori, psicopatici incompetenti che amministrano l’intero fallimento del Paese, magari suggerendo come modello, la Germania, squallido esempio di dumping sociale.

Affinché il male prevalga è sufficiente che gli onesti non facciano nulla!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.9/10 (13 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +12 (from 12 votes)
LA MINA NASCOSTA DEI TARGET 2, 9.9 out of 10 based on 13 ratings
12 commenti Commenta
benti77
Scritto il 26 settembre 2017 at 11:05

sull’emigrazione aggiungerei che l’intera classe 70-80 emigrata proviene da buona famiglia, spesso con immobili nelle città di nascita.
In pratica non è emigrato chi cerca il pane ma chi cerca il successo o il tenore di vita dei propri genitori a cui è abituato.

tirlusa
Scritto il 26 settembre 2017 at 13:42

“Se si verifica un crash e questi paesi lasciano l’euro( Grecia, Spagna, Portogallo, soprattutto Italia ) , le loro banche centrali nazionali probabilmente andrebbero in fallimento ( su questo ho grossi dubbi…) perché gran parte del loro debito è denominata in euro, mentre i crediti, verso i rispettivi Stati e le banche verra convertito nella nuova valuta deprezzata.”

Grandissima minchiata. Una banca centrale non può fallire tanto più se si riappropria della sua sovranità. Se le servono riserve di altre valute semplicemente se le compra.

apprendista
Scritto il 26 settembre 2017 at 14:46

Credo purtroppo che per il nostro paese qualsiasi evento (elezioni germania,l’ultimo) sia lose -lose,noi perdiamo sempre,se la culona si allea con i liberali be lo sapete…..se avesse dominato alle elzioni,macron era piu’ felice e ci emarginava all’angolo con la culona,l’incubo continua senza fine…nemmeno le luci del treno in arrivo si vedono dal tunnel…….
Saluti

aorlansky60
Scritto il 26 settembre 2017 at 15:52

Un Paese che non trova di meglio che riesumere, concedendogli ancora credito nei pubblici dibattiti, uno come romano prodi (che di danni all’Italia ne ha già prodotti molti) che recentemente si è espresso in termini di “ridefinizione necessaria del sistema fiscale che preveda un’imposizione complessiva sul patrimonio immobiliare degli italiani oltre ad una ridefinizione dell’imposta di successione “, che fa quasi rima con l’affermazione di un altro “genio” dell’economia prestato alla politica (mario monti, secondo il quale “un efficace soluzione al gravoso livello di debito pubblico italiano sarebbe quella di effettuare un prelievo forzoso su tutti i c/c rintracciabili degli italiani)

dicevo un Paese che non trova di meglio che concedere credito a simili lugubri e fin troppo interessati personaggi come quelli citati parte molto male di suo, già ritrovandosi ad un livello DECISIONALE decisamente inferiore rispetto a chi in EU davvero comanda (DE e FR), e lascia bene intendere (a chi non si lascia incantare dal mantra del “politicamente corretto” imposto dai media nazionali asserviti di partito e di sistema) quanto molti nostri rappresentanti politici, più che fare gli interessi degli italiani (che ancora li votano, sic) lavorano subdolamente dietro le quinte per fare gli interessi di altri.

apprendista
Scritto il 26 settembre 2017 at 16:16

Guarda per me bisogna rassegnarsi e capire che le nostre vite di adulti vedranno lo scempio massimo o piu’ probabilmente solo parte di esso,credo che mi/ci sentiamo un po’ come dovevano sentirsi i cittadini dell’impero romano nei secoli di caduta ed agonia (secoli non anni).
Saluti
aor­lan­sky60,

aorlansky60
Scritto il 26 settembre 2017 at 16:50

@ Apprendista

credo che ci sentiamo un pò come dovevano sentirsi i cittadini dell’impero romano nei secoli di caduta ed agonia

Concordo;

da quello che riportano le cronache del tempo, il livello di CORRUZIONE di quello che era l’apparato statale del periodo era decisamente elevato, ma coloro che lo esercitava (oltre a tutti quelli che lo subivano) non potevano certo immaginare che nel futuro qualcuno li avrebbe perfino superati, con risultati SPETTACOLARI e nel dire questo NON mi riferisco solo all’Italia.

A parte che l’impero Romano, pur con tutti i suoi noti intricati “bizantinismi” era NULLA a confronto con il complicato sistema globalizzato attuale in cui ci ritroviamo a vivere. A volte penso che mi verrebbe voglia di raggiungere gli anni di Matusalemme anche solo per la curiosità di ESSERCI per potere assistere a dove porterà questa storia con tutte le sue conseguenze.

Ritornando all’Italia, nel considerare la fragilità del ns Paese se messo a confronto con altri più forti, mi vengono sempre in mente le parole di un presidente degli States del 800 : “Ci sono due modi di conquistare un Paese avversario : il primo è con LA SPADA; il secondo è CONTROLLANDO IL SUO DEBITO.

Chissà perchè tutti quanti [del parco buoi male informato] credono alla storiella architettata “da altri” circa il presunto “pericoloso livello di debito pubblico italiano” quando “quegli altri” (che hanno tutti gli interessi per far passare vera e credibile la loro storiella) nascondono mine e pericoli decisamente MAGGIORI al proprio interno, beh qui avrete già capito dove voglio andare a parare dicendo questo : la Germania con il suo sistema bancario, come molte volte messo in risalto dallo stesso Capitano, che nasconde pericoli di instabilità decisamente MAGGIORI rispetto al debito pubblico ITA.

apprendista
Scritto il 26 settembre 2017 at 17:15

E’ tutto basato sul prestigio,quindi come dici tu nessuno si fila la situazione bancaria tedesca mentre tutti a guardare l’italico debito di una nazione seppur farsesca ed inaffidabile ma l’apoteosi si ha,secondo me,con la BNS che stampa denaro dal nulla a iosa,tanto la reputazione c’e quindi al limite il chf si svaluta un pochino e cosa fa compra azioni usa cioe’ compra beni reali per cartastraccia ,per certi versi lo fa anche la cina ma la sua vuklnerabilita’ e ‘ maggiore in quanto diverso e’ il prestigio,PAZZESCO,lo sapete che quando faccio questo esempio macroscopico ed elementare alle persone che tento di informare,pur essendo magari colte ed evolute non riescono perlopiu’ a comprendere la schizzofrenia di questo sistema monetario.
Saluti

aor­lan­sky60:
@ Ap­pren­di­sta

credo che ci sen­tia­mo un pò come do­ve­va­no sen­tir­si i cit­ta­di­ni del­l’im­pe­ro ro­ma­no nei se­co­li di ca­du­ta ed ago­nia

Con­cor­do;

da quel­lo che ri­por­ta­no le cro­na­che del tempo, il li­vel­lo di COR­RU­ZIO­NE di quel­lo che era l’ap­pa­ra­to sta­ta­le del pe­rio­do era de­ci­sa­men­te ele­va­to, ma co­lo­ro che lo eser­ci­ta­va (oltre a tutti quel­li che lo su­bi­va­no) non po­te­va­no certo im­ma­gi­na­re che nel fu­tu­ro qual­cu­no li avreb­be per­fi­no su­pe­ra­ti, con ri­sul­ta­ti SPET­TA­CO­LA­RI e nel dire que­sto NON mi ri­fe­ri­sco solo al­l’I­ta­lia.

A parte che l’im­pe­ro Ro­ma­no, pur con tutti i suoi noti in­tri­ca­ti “bi­zan­ti­ni­smi” era NULLA a con­fron­to con il com­pli­ca­to si­ste­ma glo­ba­liz­za­to at­tua­le in cui ci ri­tro­via­mo a vi­ve­re. A volte penso che mi ver­reb­be vo­glia di rag­giun­ge­re gli anni di Ma­tu­sa­lem­me anche solo per la cu­rio­si­tà di ES­SER­CI per po­te­re as­si­ste­re a dove por­te­rà que­sta sto­ria con tutte le sue con­se­guen­ze.

Ri­tor­nan­do al­l’I­ta­lia, nel con­si­de­ra­re la fra­gi­li­tà del ns Paese se messo a con­fron­to con altri più forti, mi ven­go­no sem­pre in mente le pa­ro­le di un pre­si­den­te degli Sta­tes del 800 : “Ci sono due modi di con­qui­sta­re un Paese av­ver­sa­rio : il primo è con LA SPADA; il se­con­do è CON­TROL­LAN­DO IL SUO DE­BI­TO.

Chis­sà per­chè tutti quan­ti [del parco buoi male in­for­ma­to] cre­do­no alla sto­riel­la ar­chi­tet­ta­ta “da altri” circa il pre­sun­to “pe­ri­co­lo­so li­vel­lo di de­bi­to pub­bli­co ita­lia­no” quan­do “que­gli altri” (che hanno tutti gli in­te­res­si per far pas­sa­re vera e cre­di­bi­le la loro sto­riel­la) na­scon­do­no mine e pe­ri­co­li de­ci­sa­men­te MAG­GIO­RI al pro­prio in­ter­no, beh qui avre­te già ca­pi­to dove vo­glio an­da­re a pa­ra­re di­cen­do que­sto : la Ger­ma­nia con il suo si­ste­ma ban­ca­rio, come molte volte messo in ri­sal­to dallo stes­so Ca­pi­ta­no, che na­scon­de pe­ri­co­li di in­sta­bi­li­tà de­ci­sa­men­te MAG­GIO­RI ri­spet­to al de­bi­to pub­bli­co ITA.

stanziale
Scritto il 26 settembre 2017 at 18:49

benti77@finanzaonline,

….aggiungerei che molti dei giovani emigrati sono ben laureati (con pesanti sacrifici della famiglia e dello stato, si parla di 300000 euro il costo per formare un buon ingegnere) e non ricevendo la giusta considerazione in italia, sono stati costretti ad andare all’estero ad arricchire altre nazioni (SOVRANE)…

stanziale
Scritto il 26 settembre 2017 at 18:54

tirlusa@finanza,

…per non parlare poi del fatto che uno stato ritornato veramente sovrano ripudia tranquillamente anche il debito in euro. draghi ci prende anche in giro. E’ lui che ci ha riempiti di spazzatura di debiti in euro (credo si riferisca a quelli girati alla banca d’italia)…bel rappresentante che abbiamo.

stanziale
Scritto il 26 settembre 2017 at 20:40

Dopo Dezzani e orizzonte 48 (e penso altri) anche aurorasito, sia pure con il suo caratteristico accento politico, prende posizione sulla Catalogna, sostenendo che e’ incoraggiata dai tedeschi https://aurorasito.wordpress.com/2017/09/26/dopo-la-jugoslavia-la-spagna/

charliebrown
Scritto il 26 settembre 2017 at 22:37

aor­lan­sky60,

Hai fatto un bel ritratto dei due personaggi (Prodi e Monti). Con poche parole azzeccate hai descritto benissimo i suddetti e i loro obiettivi. Il guaio è anche che c’è una fitta schiera di rincalzi non meno tremendi, altro che i poveri populisti.

aorlansky60
Scritto il 27 settembre 2017 at 08:30

@ Apprendista

“E’ tutto basato sul prestigio, quindi come dici tu nessuno si fila la situazione bancaria tedesca”

è vero, dici bene;

il PRESTIGIO e l’AUTOREVOLEZZA di cui godono molti personaggi inseriti ai VERTICI del sistema, e più ancora di questi in carne ed ossa, le ISTITUZIONI cardine del sistema stesso (FMI, BRI e banche centrali che costituiscono il CENTRO NERVOSO del sistema),

tutto questo apparato di corporazioni riesce ad abbagliare ed incantare l’intero parco buoi mondiale meglio di qualsiasi altro messaggio, e non solo il parco buoi della massa, ma anche tutti gli istituti finanziari e tutte le maggiori società di investimento che letteralmente “pendono dalla bocca” dei governatori delle Bc, siano essi Draghi Yellen o Abe…

Un esempio : quando in un blog come questo qualcuno solleva il pericolo potenziale celato dentro DB, il mondo volta le spalle; quando uno dei governatori delle Bc afferma QUALSIASI COSA, spesso mentendo rispetto alla realtà oggettiva, il mondo segue attento ed acconsente.

Quindi, un apparato simile sarà CREDIBILE alle orecchie del mondo anche nelle MENZOGNE, per es. quando afferma che “il livello di debito pubblico italiano è pericolosamente elevato

E qui ritorno a sottolineare le parole di quel saggio (John Adams, secondo presidente USA) : “ci sono due modi per conquistare e sottomettere un Paese avversario : il primo è mediante LA SPADA; il secondo è CONTROLLANDO IL SUO DEBITO

La migliore messa in pratica di questo dogma avviene con la Grecia nel 2011, la cui sovranità venne DISINTEGRATA per opera di istituzioni riconosciute quali FMI UE e BCE che imposero ai greci un programma di risanamento dei conti che sarebbe meglio definire SCHIAVITU’ vera e propria;

non è finita : il prossimo obiettivo è l’Italia con i suoi 60 milioni di cittadini e RISPARMIATORI, preda ben più ambita della Grecia di soli 10 milioni di cittadini e con un economia imparagonabile a quella italiana; varrebbe solo ricordare il fatto che per avere aderito al MES (o ESM come lo definiscono in lingua Inglese) l’Italia si è impegnata a versare 125 miliardi di € in 5anni (grazie, monti) nel fondo appositamente costituito dalla UE (con la BCE dietro le quinte),

quale migliore prova di questa per testimoniare la validità del concetto sopra descritto “ HAI UN INTERO PAESE IN PUGNO CONTROLLANDO IL SUO DEBITO

ovvero martellando di propaganda l’intero etere mondiale economico e finanziario, ponendo i riflettori sul debito pubblico italiano agli occhi del mondo intero… a forza di ripetere una MENZOGNA, alla fine anche questa risulterà CREDIBILE alle orecchie dei molti…

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati: 15 minuti] Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati:
PREVISIONE DA PRENDERE CON MOLTA ATTENZIONE! SIAMO IN SCADENZA ANNUALE. POTREMMO ASSISTE
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Stoxx Giornaliero Buona domenica, anche questa volta lo Stoxx ce l’ha fatta, alla fine di u
Analisi Tecnica Rottura di forza della resistenza a 22300 con long black ma, subito la reazione d
Finora si è sempre speculato su quello che potrebbe accadere. Ma adesso le cose cambiano. Si pa
Tornando ai principi fondamentali, che possono schiarire le idee in momenti di difficile di interpre
Recentemente vi abbiamo proposto la bolla del secolo, si quella sulle obbligazioni sovrane, la c