UN’AMERICA DECISAMENTE UNDERWATER!

Scritto il alle 09:30 da icebergfinanza

Risultati immagini per house bubble underwater

Partiamo da qui. da un momento che sta per diventare decisivo, topico,siamo ormai vicinissimi al via libera ovvero allo sfondamento del minimo precedente di aprile, quel 2,825 che potrebbe rivelarsi decisivo per l’avvio della prima profonda correzione, la fine del mercato toro 2009, un momento decisamente underwater…

Andrea1E’ bastato trascinare un mercato di pecore dietro le illusioni della trumpnomics che subito il rialzo dei tassi ha messo in crisi il mercato immobiliare.

Loro da tempo sono già pronti, chi sono questi signori lo vedremo insieme a Machiavelli!

Ieri, oltre ad un pessimo dato in arrivo dall’indice manifatturiero del distretto di Chicago, il più importante d’America, è uscito il Pending Home Sales, un indicatore elaborato dal National Association of Realtors (l’Associazione nazionale degli agenti immobiliari) l’indice USA Pending home sales misura le vendite di case in corso  o meglio i preliminari di compravendita di nuove abitazioni stipulati nel ce rappresenta un importante indicatore per il settore immobiliare. Tuttavia dopo la recente crisi economica legata ai mutui subprime tale indice ha assunto una maggiore valenza e viene annoverato tra gli indicatori economici rappresentativi dello stato di salute dell’economia. L’indice viene considerato dalla National Association of Realtors il più importante indicatore del settore immobiliare in grado di offrire segnali aggiuntivi sulla direzione del mercato rispetto ad altri indicatori correnti.

Highlights
Spring sales data have not been favorable for the housing sector. Pending home sales are down for a second straight month, 1.3 percent lower in April to an index of 109.8 which is 3.3 percent below this time last year. This index tracks contract signings for resales and the results point to weakness for final sales in May and June. Final resales contracted in April as did new home sales while the month’s housing starts were also weak. Spring is the big season for housing and these are not the results of a sector that will be leading the 2017 economy.

Grazie all’aiuto di Zero Hedge lo sintetizziamo meglio qui sotto… IMG_8944

Spero non serva aggiungere altro, se siete ottimisti ad oltranza, se vi piace pensare positivo osservare solo la tendenza.

Ricordo solo che visto che parliamo di preliminari il dato di marzo ha effetti sulle vendite di Aprile e Maggio quello di Aprile ha effetti negativi sino a giugno, maggio compreso!

Noi come abbiamo scritto la scorsa settimana non abbiamo fretta, intanto vi raccontiamo la realtà poi chi vivrà vedrà!

Oggi in arrivo dall’America una batteria di dati importanti a partire dall’occupazione per arrivare alle spese per costruzioni e indici manifatturieri.

Jobless Claims
8:30 AM ET
ISM Mfg Index
10:00 AM ET

Nel frattempo la Merkel si sente predestinata a prendere in mano il destino dell’Europa dopo sette anni di saccheggi e apatia, ora anche la sede dell’EBA è predestinata,  Merkel, Francoforte ‘predestinata’ per sede Eba, dopo il cambio di guardia ai vertici della BCE nel 2019 dove andrà Weidmann.

Giusto per mettere in chiaro il destino dell’Europa un Schauble decisamente in forma dopo aver chiarito che per il debito greco non c’è nessuna possibilità di ristrutturazione, mette le cose in chiaro subito…

(ANSA) – BERLINO, 31 MAG – “La posizione di rifiuto degli eurobond e di condivisione del debito non è cambiata”. Lo ha detto la portavoce del ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble, rispondendo a una domanda sulla presentazione, in corso a Bruxelles, di un reflection papier per riformare la governance dell’Ue.     “L’obiettivo è creare fiducia” nell’Europa e lavorare alla sua “credibilità”, ha ribadito, e questo si fa attraverso il rispetto delle regole, e “l’assunzione della responsabilità da parte dei diversi membri per la promozione della stabilità e della crescita, attraverso le riforme, e l’abbattimento del debito”

Grande Wolfgang, continua così, noi siamo sulla riva del fiume ad aspettare senza fretta l’evolversi degli eventi!

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta, l’informazione indipendente…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.9/10 (15 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +11 (from 11 votes)
UN'AMERICA DECISAMENTE UNDERWATER!, 9.9 out of 10 based on 15 ratings
21 commenti Commenta
phitio
Scritto il 1 giugno 2017 at 10:43

Oggi su repubblica c’e’ un video che racconta di come l’economia del Portogallo abbia cominciato a migliorare non appena abbiano posto fine alle politiche di austerita’ della Troika.

Credo che sia una cosa che dovrebbero guardarsi un po’ tutti, compresi i parrucconi al nostro governo.

john_ludd
Scritto il 1 giugno 2017 at 11:24

phi­tio@fi­nan­za,

l’Italia non ha fatto austerity nel periodo Renzi in quanto su di lui puntavano le autorità EU e lo hanno puntellato concedendogli quello che ha chiesto. Ma ha sperperato 18 miliardi per il jobs act + i costi della discutibile manovra degli 80 euro. Entrambe contribuiscono zero alla crescita economica mentre 18 miliardi spesi in investimenti pubblici hanno come sanno anche i sassi un moltiplicatore ben maggiore di 1. Possiamo parlare male sin che vogliamo della commissione e bla bla bla ma il governo ha avuto la “flessibilità” che voleva e la buttata. Ora i dati dell’economia italiana con il PD a fare festa si spiegano tutti con i dati eccezionali che vengono dall’economia tedesca (e quelli più che buoni da quella europea in generale ai massimi dal 2009) che è per questa ragione in pieno surriscaldamento. In sostanza se la Germania spingesse ora verso aumento degli investimenti interni o aumento delle retribuzioni (che pure c’è stato) avrebbe inflazione ben oltre il 2%. L’Italia è legata mani e piedi all’andamento dell’economia tedesca di cui siamo tra i primi fornitori (circa il 30% del PIL italiano è legato all’export), in sostanza, non capendo niente di economia ma essendo un arrogante democristiano della peggiore specie, Renzi ha sperperato in manovre clientelari e ora ha una gran fretta di andare alle elezioni prima che i costi della sua mala gestione emergano cercando di sfruttare la mini crescita tutta dovuta alla crescita degli altri.

aorlansky60
Scritto il 1 giugno 2017 at 11:52

@ JOHN

essendo un arrogante democristiano della peggiore specie, Renzi ha sperperato in manovre clientelari e ora ha una gran fretta di andare alle elezioni prima che i costi della sua mala gestione emergano…

DESCRIZIONE del soggetto [e del suo operato] DA MANUALE.

Francamente, non riesco a comprendere come faranno gli italiani ad affidarsi di nuovo ad uno come lui e “a quel PD”
ma una vocina dal di dentro mi ripete insistentemente di aver fiducia sulla stoltezza senza fine degli italiani…

A proposito di mala gestione (non solo pd o sinistroide), occhio all’evoluzione di un tema ultimamente poco illustrato dai media nazionali, il riferimento alle due Banche venete e a MPS è puramente casuale…

john_ludd
Scritto il 1 giugno 2017 at 12:06

aor­lan­sky60,

in Italia non esiste una classe dirigente, c’è gente che scrive, gente che commenta, persino persone intelligenti, ma una classe dirigente NO, non c’è. Quindi non è una questione di affidarsi o meno a Renzi, prima a chi si sono affidati ? Dunque ? A chi ?

aorlansky60
Scritto il 1 giugno 2017 at 12:26

prodi berlusconi d’alema (a scelta nell’ordine, ma così elencati rendono bene l’idea di inc…cio, della serie : conflitto di interessi in Paradiso…)

questi mi sembrano i nomi che hanno diretto negli ultimi 25 anni in italia, o per meglio dire quelli cui si sono affidati gli italiani…

poi, naturalmente, monti-letta-renzi in tempi più recenti…

Qualche preferenza ???…

aorlansky60
Scritto il 1 giugno 2017 at 12:29

…NOTA BENE : il terzetto ultimo in ordine di tempo appena citato NON è stato voluto dagli italiani…

john_ludd
Scritto il 1 giugno 2017 at 12:47

aor­lan­sky60,

ma gli italiani cosa vogliono ? una volta c’era un partito balena che dentro ne aveva 22 o 150, gli italiani lo votavano in massa perché in un modo o nell’altro ne rappresentava una gran parte. Se consideriamo che i tempi consentivano margini di manovra enormemente più ampi ed erano nel complesso assai più favorevoli per demografia, accesso alle risorse, assetto geopolitico, concorrenza internazionale … hanno fatto meglio che quelli di oggi ? Come si fa a fare paragoni tra epoche che sembrano vicine ma sono invece così lontane ? Certo ci sono bravi amministratori oggi come c’erano una volta. Prendi Pizzarotti, un bravo ragazzo venuto fuori dal 5s e subito espulso perché pensava con la sua testa invece che con quella del demente post fascista. Vincerà le prossime amministrative in carrozza con una una lista civica. E così tanti altri di diversa estrazione. Ma puoi portare il livello locale a nazionale ? Per me no. Ma non è un problema italiano, è mondiale. Dunque come si cambia per davvero una sistema complesso ? Non si cambia perché non si può, non c’è mai riuscito nessuno in 9000 anni.

madmax
Scritto il 1 giugno 2017 at 17:45

Ragazzi non vi capisco, il PIL una volta tanto va bene e voi ancora una volta vi lamentate?
Io preferisco sbagliarmi e vedere che il PIL sale che rodermi il fegato e sperare che scenda solo per aver ragione. Un tale ragionamento e’ da pscicopatici.
Un’ultimo commento, non capisco perche’ continuate a dire che gli ultimi non sono stati scelti???
Un piccolo ripasso del nostro sistema costituzionale, siamo una Repubblica Parlamentare i cittadini eleggono il parlamento che vota il primo ministro!!!
Dal dopoguerra abbiamo avuto 65 Governi, ma molte meno elezioni…mica abbiamo votato ogni 8 mesi in media…votavamo un parlamento che in 5 anni poteva fare 3 o 4 governi!!!!
Saluti

stanziale
Scritto il 1 giugno 2017 at 18:04

Sono euVopeo e voglio l’euVo…evwiwa …, continuiamo cosi’, yuhuuu…
questo http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2017-05-31/la-germania-si-compra-tutti-aeroporti-greci-vigilia-dell-estate-183552.shtml?uuid=AEUEXZWB

stanziale
Scritto il 1 giugno 2017 at 18:07

…e soprattutto questo http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2017-05-31/perche-germania-crea-esercito-ue-guidato-bundeswehr–154247.shtml?uuid=AERzgSWB

a quando l’annuncio che hanno ordigni nucleari in PROPRIO ( non con i francesi)? Tra poco, molto poco…

stanziale
Scritto il 1 giugno 2017 at 18:13

..poi ci sarebbe anche la bce e l’eba…tutto a loro…https://scenarieconomici.it/eba-milano/
altro che microchips sotto la pelle, finiremo con la palla di ferro al piede, purche’ rigorosamente con numero di matricola teutonico!

gainhunter
Scritto il 1 giugno 2017 at 19:02

john_ludd@finanza: Ma puoi portare il livello locale a nazionale ? Per me no.

No, ma si può aumentare il potere in mano al governo locale. Sarebbe già qualcosa…

john_ludd
Scritto il 1 giugno 2017 at 19:14

gai­n­hun­ter,

con me sfondi una porta spalancata. Ora prova a convincere quel turbo imbecille di Salvini che ha fatto della lega un partito di malpancisti razzisti per raccattare 4 voti in più sbandierando la bandiera dell’anti euro sempre per 4 voti tanto sa che al governo non ci va quindi quindi responsabilità zero solo schiamazzi.

john_ludd
Scritto il 1 giugno 2017 at 19:17

mad­max,

ma chi ha scritto che siamo tristi perché il PIL sale ? ho scritto solo che le banche restano insolventi come ieri e lo scorso anno. Borsa ed economia vanno per strade diverse poi però a un certo punto si incontrano. Francamente a me piacerebbe che andasse tutto bene, piena occupazione, gente contenta o quasi, farei un monumento a Draghi e uno a Renzi e scriverei che sono solo un povero stronzo.

vito_t
Scritto il 1 giugno 2017 at 20:14

John .. ma perchè chi non la pensa come te è un razzista turboimbecille ? … per essere normali occorre aver letto tutti i testi che hai letto tu ? … eh cavolo !!!!
Non ho mai votato ne mai voterò lega, ma mi sembra che sul tema degli immigrati abbia tiutte le ragioni del mondo ! così come sull’euro, si può essere d’accordo o contrari …. ma anche in questo caso io preferirei andare fuori dall’euro, .. e per questo non mi sento un turbpimbecille razzista !

gainhunter
Scritto il 1 giugno 2017 at 20:58

john_ludd@finanza,

Beh, i risultati si vedono, si stanno dividendo anche loro.

La cosa ridicola è che alcuni (specie a sinistra) dicono che dobbiamo fare come la Germania, ma si guardano bene dal fare dell’Italia una repubblica federale come quella tedesca, anzi se possono danno ancora più potere agli organi centrali…
E l’altra cosa ridicola è che i cosiddetti “federalisti” che vogliono un'”Europa federale” magari “dei popoli” vogliono conservare la suddivisione attuale degli stati e centralizzare ancora di più il potere dandolo agli organi europei, non a quelli locali…
Quindi è deludente e deprimente che non ci sia più nessun movimento autonomista che conti più di 4 gatti. Per di più ci si mettono anche 4 pirla dei consigli comunali a spendere i nostri soldi allegramente con tutta la grancassa dei media a metterla giù più di quello che è, aggiungiamoci la memoria corta della gente che si è già dimenticata dei megasprechi di stato, e voilà, il populismo istituzionale (à la Renzi) è servito (dare più potere agli enti locali = spese pazze di regioni e comuni).

Piccola precisazione per evitare di scatenare il putiferio tra chi legge: ovviamente non esiste l’equazione “locale = onesto”, né è matematico che l’amministrazione locale spreca meno (in proporzione) e amministra meglio di quella centrale; la condizione necessaria è che ci siano trasparenza e controlli, ma è matematico che un bilancio più piccolo è più controllabile, che i cittadini percepiscono di più l’efficienza o inefficienza dell’amministrazione locale e anche il risultato delle proprie azioni, che sono più facili da coinvolgere per il bene pubblico.

john_ludd
Scritto il 2 giugno 2017 at 00:49

vi­to_t@fi­nan­zaon­li­ne,

Ho scritto che pensare di uscire dall’euro è da imbecilli ? NO. Ho scritto che il tema immigrazione è da imbecilli ? NO, ho pure scritto uno dei post più lunghi che ho mai scritto e trai pochi che valeva la pena scrivere un mese fa che evidentemente ti sei perso, non è certo un dramma. Ho scritto solo che Salvini fa un uso strumentale di questi temi e che ha rinunciato del tutto al tema fondativo e alla ragione d’essere della Lega Nord (è nel nome del partito, cioè Nord) che era il federalismo o almeno una maggiore autonomia locale di cui l’Italia ha necessità come ognuno di noi ha necessità di bere e respirare. Questo fa (per me) di Salvini un opportunista come minimo, un imbecille di fatto per il modo di porsi e per il danno complessivo che provoca alle cause che perora e che richiederebbero persone di spessore. Se ti piace Salvini a me va bene, questo non implica di sicuro che Vito_t è un imbecille, d’altra parte l’ho mai scritto ? NO. Però per qualche motivo non ti va quello che scrivo e/o il come, ma è il mio stile e non lo cambio per piacere a uno in più. Un suggerimento, ignorami, non rispondere, se non su un tema specifico, per esempio il cambio tra il tallero e il sesterzio e io non risponderò a te, se non su quel tema specifico. Ciao.

vito_t
Scritto il 2 giugno 2017 at 10:27

John .. sarei davvero un imbecille ad ignorare quello che scrivi, ! la profondità e la varietà dei temi meritano molto, … anche se non condivido certo tutto …. ma questo credo che lo pensino un pò tutti in questo forum ….. MA … nè a te nè ad altri credo sia consentito offendere … Salvini non è il massimo della simpatia, ma su immigrazione ed euro dice moltissime cose sensate .. ( per me .. ) e chissà certamente lo farà per 4 voti in più …. ma perchè chi fa leggi in una certa direzione vedi .. unioni civilli etc etc non lo fa per luridi scopi elettorali ? .. sono tutti in cerca di voti, e quindi mi limito a guardare il contenuto … ciao anche a te …

silvio66
Scritto il 2 giugno 2017 at 13:04

john_­ludd@fi­nan­za,

Ciao John,
temo che sul pizza tu sappia pochino. Federico ha sempre ecceduto nel culto della personalità. Per soddisfarla appieno é uscito dal movimento. Non sarebbe e non avrebbe fatto nulla senza il movimento. La tua esposizione dei fatti….espulso in 5 minuti…in realtà è uscito lui dopo 4 anni…e gli epiteti su grillo….demente pseudo fascista…non rendono onore ne alla verità ne alla tua caratura intellettuale. Cosa sai del movimento oltre il mainstreem ufficiale…Sono mesi che votiamo tutte le settimane per preparare il programma di governo. Ogni volta mi faccio aiutare da chi ne sa più di me sulla singola materia. Coinvolgo più gente che posso libere menti e non al fine di avvicinarmi alla realtà. Non lo faccio su Iceberg perché sono tra i più convinti che la politica debba restare fuori dal blog. Fosse per me vi interpellerei ogni volta che devo votare leggendovi domande e spiegazioni al fine di attingere alle molteplici formazioni degli astanti di Iceberg. Credi caro John che non mi interesserebbe tantissimo sapere il tuo punto di vista quando discutiamo di energia? Tu dovresti iscriverti al movimento e dare il prezioso contributo della tua esperienza non adagiati su massime qualunquistiche per altro lontanissime dalla verità questo penso.
Chiedo venia al Capitano e a tutte/i voi per il fuori tema.
Buona giornata

madmax
Scritto il 2 giugno 2017 at 14:01

silvio66@finanza,

Caro Silvio66,

mi intrometto sul tema dei 5stelle, sperando di non vedermi cancellato il post perche’ fuori tema, gia’ successo quando parlo di certi temi.

Ho cercato di capire il Movimento (con baricentro) dei 5 stelle ma lasciami dire che il trasformismo mi lascia perplesso, partiti da nudi e puri, tutti a casa se vi e’ un minimo scandalo (Di Maio 2014) siete arrivati al Sindaco non si deve dimettere somo perche’ a sua insaputa gli erano state fatte polizze per “simpatia”. Doppia morale o oppurtunismo da prima repubblica?

Credimi, l’immagine dal di fuori e’ quella di un partito tratto da libri di Huxley in cui gli alfa, ovvero il comico ed il figlio del guru decidono tutto e di tanto in tanto si vota, ma votano solo i beta, chi sono non lo ho capito, i certificati chi rappresentano? Perche’ solo quelli rispondono ai referendum. Sono quelli piu uguali degli altri?

Salvo poi qualche volta cancellare il voto quando il risultato non piace, ricordi le primarie a Genova? Chi aveva vinto non andava bene…ma non erano sacre le votazioni?

Credimi la stampa vi sta facendo regali enormi (magari i giornalisti hanno veramente paura dopo che qualche parlamentare stellato arringava le folle sul tipo: giornalisti sappiamo dove abitate). Ma a Roma l’andazzo e’ uguale, le buche restano (ma a Roma vi sono tantissime strade) arrivano gabbiani e cinghiali a razzolare tra la monnezza nonostante ogni settimana partano due treni per l’Austria. Nel compenso sanatoria a tutti gli ambulanti, una famiglia ringrazia in particolare e tanti bei palazzoni di cemento per poter fare lo stadio!!!!

La sai poi la storia di Farmacap? Azienda comunale che gestisce 45 farmacie, l’ultima manager (donna) dopo aver raddrizzato la baracca portato in utile l’azienda e licenziato chi rubava i farmaci e’ stata messa alla porta!!! Dove sta la meritocrazia? Non si doveva sconfigere la casta?? O forse come diceva lei licenziata perche’ dava fastidio.

Mi da molto fastidio il doppiogiochismo, fare un discorso sul bisogno del ritorno alla frugalita’ da un resort di Malindi in compagnia di ricconi o negare a spada tratta di essere contro i vaccini quando sulla rete puoi ben vedere filmati che dicono l’opposto. O come sulla legge elettorale che se l’accordo era con il Berlusca era inciucio ma non lo e’ con i pentastellati.

Concludo con il dire che magari pure tra voi ci sono tante persone corrette ma se permetti non posso credere che tutti i dissidenti siano tutti cattivi mentre chi sta dentro sia il solo depositario della verita’ sopratutto se non mette in discussione le decisioni.

Che dire il vecchio Kant diceva che la verita’ e’ figlia del tempo e basta solo aspettare, ma non pensare che vi sia astio ti ho semplicemente espresso il mio pensiero.

john_ludd
Scritto il 2 giugno 2017 at 22:06

sil­vio66@fi­nan­za,

Ogni giorno che passa il 5s assomiglia nei fatti sempre di più al PD di Renzi e al partito del Berlusca cui si deve se non altro il brevetto dell’originale doc. E’ un partito personale, con un leader maximo e un gruppetto di fedelissimi assetati di potere. Tu come tanti altri sei fresco, onesto e ci credi. Persone che si danno da fare esistono più o meno anche negli altri partiti specie a livello locale ma non contano un cazzo. Non è un fenomeno italiano, è mondiale, la democrazia se mai è esistita (io non credo, ma quel che c’era era comunque meno peggio di quel che c’è oggi) è morta e sepolta, come il capitalismo, il libero mercato e in genere tutto ciò che fa rima con “libero” oppure “onesto” oppure “coerente”. Oggi quello che sta in cima dovrebbe stare sul fondo ma si sa che la merda galleggia e gli stronzi nuotano che è un piacere mentre gli onesti e coerenti affondano come i sassi. Comunque tu insisti, hai tanto tempo davanti per ammainare bandiera bianca. Ciao.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Per fare un quadro tecnico e ciclico sul futures Dax, presento il Battleplan Biennale che per ora se
Oggi rifacciamo il punto sul lungo periodo dell'FTSEMIB, il quale ha visto partire l’ultimo Inters
Oggi analizzeremo il mercato americano più importante, ovvero l’S&P500. Nell’immagine si n
Maggiore consumo di carburante, anomalie e perdita di potenza al motore. Sarebbero queste le pi
Giusto per comprendere come funziona il più Europa, dopo le recenti dichiarazioni Moscovici...
Ftse Mib: dopo la corsa di oltre il 7% avviata il 4 gennaio, il listino italiano sembra prendere una
Mentre i mass media continuano a focalizzare l'attenzione sulle quotazioni altalenanti di Bitcoi
Il 25 e 26 gennaio prossimo l'Inps celebrerà i suoi primi 120 anni  di esistenza e in attesa che s
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Vademecum per capire perchè in fondo la nostra è una vita "in saldo" Un po' di storia. I Saldi