DEUTSCHE BANK: LA TRUFFA INFINITA CON IL NULLA INTORNO!

Scritto il alle 11:23 da icebergfinanza

Risultati immagini per icebergfinanza deutsche bank

Mentre prende il via l’ennesimo aumento di capitale da parte della voragine tedesca con il nulla intorno, con uno sconto del 35 % che farà la felicità degli attuali azionisti, andiamo a dare un’occhiata alle ultime notizie sulla truffa infinita con il nulla intorno…

image

Deutsche Bank Said to Face Fines Over Currency Trades

Deutsche Bank AG dovrebbe essere multata dal Dipartimento dei Servizi Finanziari della Federal Reserve di New York per il suo comportamento sul mercato dei cambi, ha dichiarato una persona vicina al dossier.

Ovviamente tanto per cambiare rifiutano tutti di commentare.

Il Dipartimento dei servizi finanziari, ha aperto l’inchiesta nel 2014 su Deutsche Bank e Barclays, concentrandosi, su come vengono utilizzate “manipolate”  le loro piattaforme elettroniche di negoziazione. Ovviamente non sono le sole, Goldman Sachs, BNP Paribas, Credit Suisse e Societe Generale, fanno parte dell’allegra conbricola.

Quindi manipolazione delle valute, dopo quella delle commodity, dei tassi, dei bilanci e dell’aria, a no quella non serve manipolarla è già intrisa di cocaina allo stato gassoso. La domanda che si fa il comune mortale è la seguente:

Quanto aspettano a togliere la licenza a queste vere e proprie associazioni a delinquere?

O si certo sino a quando non avviene una strage sociale non si può fare nulla. Ma come dice l’uomo della strada, è già successo nel 2008 e non hanno fatto nulla, nessuno è finito in galera, solo qualche multina pagata con frodi e manipolazioni.

Vedi bellezza, il mondo va così, Gli sfigati che lavorano in una certa finanza, non saprebbero fare neanche,  uno più uno senza che qualcuno non li dia l’imbeccata giusta o altri manipolino tassi e valute o prezzi, sono poveri relitti umani che si dimenano nella loro avidità.

Se poi chi dovrebbe controllarli fa finta di nulla o magari come le banche centrali, rifornisce quotidianamente cocaina, attraverso la liquidità, allora tu bellezza, che ti fai il mazzo per tirare la fine del mese, non hai scampo, perchè questi psicopatici, stanno distruggendo il tuo futuro.

Ribadisco solo un manipolo di esaltati, psicopatici e cocainomani che lavora in una certa finanza, poi le derivazioni sono tante anche in casa nostra, nel nostro Paese, ma per favore non facciamo di tutta l’erba un fascio.

Ma torniamo a noi, a chi se l’è perso suggerisco vivamente di rileggersi…

DEUTSCHE BANK: LA GRANDE TRUFFA!

Qui non solo non ritirano la licenza, nazio0nalizzando la banca, smantellando pezzo per pezzo una centrale nucleare che ha fughe radioattive quotidiane, ma usano pure la banca centrale europea per far finta di nulla, privilegiando le interpretazioni “mark to fantasy” del bilancio di Deustche Bank.

Ho il sospetto che qualcuno ha letto il nostro articolo e l’inchiesta del Sole24Ore perchè ieri…

Npl, ecco le linee guida Bce: più tempo per le banche

l’aggiunta più rilevante è quella relativa ai tempi di attuazione. Il documento, dalla forte connotazione qualitativa, avverte che le linee guida sono «applicabili a partire dalla data di pubblicazione», ovvero ieri. Nello stesso tempo, Francoforte rassicura gli intermediari (e tra questi molte banche italiane che presentano un livello di Npl oltre la media) riconoscendo che il processo di confronto con la Vigilanza «in alcuni casi» potrebbe avere bisogno di «tempo» per la sua piena realizzazione. Un modo, insomma, per ammorbidire la perentorietà di un impegno che allo stato attuale non ha valore «vincolante», dice Bce.

Lo ripeto solo un idiota o un mercenario al soldo dei fondi avvoltoi, poteva pensare di prezzare mediamente i nostri NPL intorno ai 20/25 centesimi.

Nel frattempo è bastata una rondine che non fa primavera per avviare il più sensibile sell-off del mercato americano dai tempi della vittoria di Trump, ieri sul mercato le azioni delle banche americane si vendevano a piene mani…

http://icebergfinanza.finanza.com/files/2017/03/20170321_stocks1.jpg

Thanks to Zero Hedge

Addirittura Bank of America è arrivata a perdere oltre il 10 % dai massimi di qualche settimana fa. Qualcuno incomincia a mettere in dubbio la ” Trump illusion ” in fondo, in fondo Donald è più impegnato a rispondere alle accuse che ha preparare le riforme, che fine ha fatto la riforma fiscale del secolo che doveva meravigliare il mondo, promessa per la fine di febbraio?

Dopo l’ennesimo G20 con il nulla intorno nel quale gli USA sono riusciti a farsi cancellare il riferimento al protezionismo, il nostro eroico primo ministro Gentiloni, si lancia in una nuova battaglia contro i mulini a vento… Gentiloni: “Dal G7 no al protezionismo”

Ricordiamoci che l’Italia ha tutto da perdere in un’eventuale guerra commercial con gli USA, dopo essersi suicidata in nome dell’Europa, tagliando fuori la Russia, non vorrei che qualche ignorante si mettesse a fare la voce grossa anche con gli Stati Uniti, sarebbe la fine.

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta, l’informazione indipendente…

 

VN:D [1.9.20_1166]
Rating: 9.6/10 (16 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +7 (from 7 votes)
DEUTSCHE BANK: LA TRUFFA INFINITA CON IL NULLA INTORNO!, 9.6 out of 10 based on 16 ratings
Tags:   |
29 commenti Commenta
aorlansky60
Scritto il 22 marzo 2017 at 12:40

Allora, vediamo :

– una banca privata (al cui interno la stima totale di prodotti finanziari ad alto rischio fà tremare le vene ai polsi solo a pensarci)

– questa banca è tedesca

– la germania è il paese più potente in UE; è il paese che in BCE possiede la quota di partecipazione maggiore in assoluto, quest’ultimo punto lo rende IL PAESE MAGGIORMENTE INFLUENTE in Europa verso la Com.UE per qualsiasi tipo di scelta economica che riguardi i Paesi membri.

facendo 2+2 e se tanto mi dà tanto, non posso aspettarmi altro che i tedeschi abbiano in progetto un piano di rientro a spese dei cittadini Europei -Italiani in particolare in quanto il Paese maggiormente RICATTABILE a causa del proprio livello di DEBITO PUBBL- per risanare quella banca (ammesso che lo sia, risanabile…),

non hanno forse fatto la stessa operazione con la Grecia, per riprendersi parte dei crediti che avevano ellargito a suo tempo ??

…quanto capisco i Britannici, che hanno deciso di svincolarsi da un meccanismo governato in prevalenza dai tedeschi!

La domanda che si fa il comune mortale è la seguente : quanto aspettano a togliere la licenza a queste vere e proprie associazioni a delinquere?

Temo purtroppo che non accadrà MAI, finchè queste “associazioni a delinquere” costituiscono lo “statu-quo” del SISTEMA, a braccetto con Istituzioni affermate e riconosciute, quali le banche centrali, nel caso Europeo : UE + BCE, naturalmente con la germania in veste di regista.

E non accadrà finchè centinaia di milioni di cittadini EU saranno disorientati (meglio dire : truffati) nelle modalità che d ha descritto quest’oggi :

viviamo ormai in un mondo farlocco. Dati taroccati, sondaggi teleguidati, moneta falsificata, bilanci bolliti ad arte, è tutto rigorosamente, assolutamente f a l s o

Accertato questo, è chiaro che le “associazioni a delinquere” in accordo con le “Istituzioni affermate e riconosciute” dovranno forzatamente condurre il gioco sullo stesso binario fin qui perseguito, con la speranza che il giocattolo non gli si rompa tra le mani, perchè non hanno tutto sotto controllo, in fondo una componente imprevista -come quello che si è rischiato nel 2007/2008- potrebbe di nuovo presentarsi, ma questa volta con enfasi decisamente MAGGIORE rispetto a 10anni fà.

apprendista
Scritto il 22 marzo 2017 at 15:40

Capitano e cirma,se hai/avete 120 secondi liberi mi dici cosa pensi di questa analisi,sull’analisi tecnica sono al’inizio non saprei che dire
http://www.wallstreetitalia.com/i-due-futuri-delleuro-dollaro/
Saluti

icebergfinanza
Scritto il 22 marzo 2017 at 16:17

Dico solo che è la stessa visione che predico tecnicamente da mesi e mesi e che probabilmente nessuno legge vista la domanda!

ap­pren­di­sta@fi­nan­za,

ndf
Scritto il 22 marzo 2017 at 16:37

A me sembra che prevede come scenario + probabile quello di una svalutazione del dollaro (secondo lui) l’opposto di quello che dice il Capitano.

icebergfinanza
Scritto il 22 marzo 2017 at 16:41

No carissimo il Capitano dice che il dollaro tecnicamente può andare sino sotto la parità Poi vedremo strada facendo cosa accadrà e da qui a sotto la parità ci sono almeno 8/10 punti o sbaglio?
ndf@finanza,

ndf
Scritto il 22 marzo 2017 at 16:52

icebergfinanza,
Se tu dici che il dollaro può andare fino a sotto la parità (quindi si rivaluta) dici l’opposto di quello che dice il link postato da APPRENDISTA quindi mi sembra di avere ragione

apprendista
Scritto il 22 marzo 2017 at 16:53

Ho riletto l’articolo: 2 scenari svalutazione del $ oppure ancora salita del dollaro e poi successiva svalutazione,la 2 ipotesi e’ quanto dice il capitano cioe’ $ sale per varii motivi enunciati in macchiavelli poi poiche’ NULLA E’ PER SEMPRE scendera’(spero di essere cosi’ bravo da capire quando accadra’ oppure forse copio dal capitano)
Ho detto giusto comandante?
Se no evidentemente sono ancora molto apprendista
saluti

apprendista
Scritto il 22 marzo 2017 at 17:02

per cortesia qualcuno puo’ dirmi se ho detto una castroneria? la risposta al mio quesito del comandante e’ tradotta : non hai capito un c…o ma cavolo i macchiavelli questo dicono o no?
15 minuti fa pensavo di aver capito tutto ora sono in merda profonda
Saluti

apprendista
Scritto il 22 marzo 2017 at 17:32

poi a parte tutto se si comprano tbond bisogna stare attenti a tassi e cambio ,ma in questo ultimo periodo era impossibile comprarli a tassi di rendimento relativamente elevati (vicino alla linea maginot) con un cambio > di 1,05-1,06,quindi sappiamo tutti che i tassi scenderanno (illusioni fiscali di trump) ma se l’euro dovesse riprendersi bene e una sconfitta della lepen molto probabile confermera’ cio’ INEVITABILMENTE E RIPETO INEVITABILMENTE ci troveremmo in perdita piu’ o meno sostanziosa.
Saluti

icebergfinanza
Scritto il 22 marzo 2017 at 17:32

Scusate,
ndf@finanza,

Scusa ma l’hai letta l’ipotesi DUE?

apprendista
Scritto il 22 marzo 2017 at 17:39

a proposito un lettore del fol mi ha suggerito di coprirmi dai rischi cambio con delle opzioni ma onestamente dai pochi appunti confusi ed inorganici che ho trovato sul web non ci capisco nulla,eppure ho studiato/preparato esami riguardanti parecchia fisica e matematica si vede che sono vecchio e la mia mente non e’ piu quella di prima.
Saluti

veleno50
Scritto il 22 marzo 2017 at 17:45

ndf@​finanza,

Anche per me è cosi. Scusatemi se sbaglio ma non credo oggi per avere un euro devo sborsare 1,08 dollari se va pari pago un dollaro o no?
ap­pren­di­sta@fi­nan­za,

Apprendista stai calmo non succede nulla a chiedere.Il gruppone è sempre molto disponibile.

apprendista
Scritto il 22 marzo 2017 at 17:54

Si certo Veleno, ma non riesco ad avere una visione organica della questione, benche’ credo di aver assimilato molti concetti, come mi succedeva da studente,se questi non si legano tra loro ho una sensazione di confusione che pero’ non mi dice cosa c’e’ che non va, poi finiva che continuando a approfondire l’argomento magicamente tale sensazione di confusione svaniva ed avevo il pieno controllo dell’argomento ora organicamente assimilato,ma era scienza deterministica non probabilista-quantistica come possono essere visti i mercati e qui ci sarebbe un altro pippone…
Ciaoooooooooooooooo

icebergfinanza
Scritto il 22 marzo 2017 at 18:23

Se oggi io compro 1000 dollari con il cross eur / usd a 1.08 significa che li pago 925,93 euro
Quando il cambio arriverà alla parità 1 a 1 il valore dei miei 1000 dollari sarà 1000 euro e quindi io avrò guadagnato 8% Chiaro ora il concetto?

ndf
Scritto il 23 marzo 2017 at 00:04

ice­berg­fi­nan­za,

Chiarissimo. Ma di cosa stiamo parlando!? Anche io penso che il dollaro si apprezzerà sull’euro ma il link postato da APPRENDISTA di Wall Street Italia DICE ESATTAMENTE IL CONTRARIO di quello che dice Machiavelli. Anche nella ipotesi due il dollaro prima di svalutarsi toccherà nuovi minimi ma poi si svaluterà. Questo è comunque l’opposto di quello che diciamo noi che puntiamo sulla parità del cambio e anche oltre…

icebergfinanza
Scritto il 23 marzo 2017 at 07:39

ndf@finanza,

Ma santa pazienza!
Ma l’hai letta la seconda opzione, lo hai visto il grafico numero due e quello numero 3?
Toccherà nuovi minimi sotto la parità come scriviamo noi da mesi e anni è la nostra stessa visione da sempre.
Poi se ci sarà una grave recessione in America è chiaro che il dollaro tornerà a svalutarsi sull’onda dei tassi negativi e del nuovo QE.Ma potrebbe anche non accadere ed è per questo che noi non ci spingiamo oltre la visione della parità o appena sotto.
Cerchiamo di leggere quello che c’è scritto e non quello che ognuno di noi si immagina!
Santa pazienza!

sherpa
Scritto il 23 marzo 2017 at 08:50

ice­berg­fi­nan­za,

Anch’io non riuscivo a capire la 2, fuorviato dall’ andamento simile dei 2 grafici.
Ingrandendo l’immagine ho capito.
In caso di recessione e tassi negativi
Dollaro giù, nominale tresaury su, comunque sia dovrebbero parare il colpo, vista la “catastrofe” possibile .

ndf
Scritto il 23 marzo 2017 at 10:26

Insisto nel dire che abbiamo capito tutti. Tutti consideriamo come approdo sicuro i TDS USA.
Se si parla di rendimento, di guadagnarci, è un’altra cosa in quanto ci sono due variabili da gestire che sono la valuta e il prezzo di acquisto titolo. E’ ovvio che se compro dollari a 1,08 e rivendo a 1,00 ci guadagno ma nel frattempo che corso hanno fatto i tds in cui i dollari erano investiti?
Premesso quanto sopra in sostanza io mi faccio una domanda senza pretesa di avere risposta:
-Dopo avere disinvestito poco prima dell’insediamento di Trump e riconvertito in euro tutti i TREASURIES (ottimo gain, avevo un cambio medio di 1,25 circa oltre al gain sul nominale) adesso ho deciso di rientrare attratto dal valore basso dei titoli e dalla necessità di avere in portafoglio un investimento “sicuro” in solvibilità
-E’ il momento di rientrare?
-Il cambio andrà verso la parità ma penso che il prezzo dei titoli non dovrebbe più calare di molto.
-oltretutto abbiamo la variabile della tenuta Euro come moneta unica che mi porta verso questa strada.

E comunque….se andiamo veramente in difficoltà chi ci garantisce che lo stato non metta mano pesantemente nel nostro portafoglio titoli in qualche modo…..

ndf
Scritto il 23 marzo 2017 at 10:33

Dimenticavo di dire che per questa “consapevolezza” di fondo che va oltre il mero investimento, devo veramente ringraziare Mazzalai che ci offre quotidianamente consapevolezza e ci regala a 360 gradi argomenti da approfondire su cui riflettere.
Da quando leggo questo sito mi sento molto arricchito umanamente.

aorlansky60
Scritto il 23 marzo 2017 at 11:07

@ Ndf

se andiamo veramente in difficoltà chi ci garantisce che lo stato non metta mano pesantemente nel nostro portafoglio titoli in qualche modo…

La regolamentazione attuale in fatto di Istituti Bancari EU, nella quale rientrano anche gli istituti ITA, al di là di una tassa sul deposito titoli introdotta da m.monti nel 2012, esclude di poter mettere mano al “deposito titoli” di un soggetto privato, eccetto come ben saprai, poter mettere mano all’eccedenza dei 100.000€ di deposito in c/c – se il conto è cointestato a due persone fisiche il limite è fissato a 200.000€ – in una percentuale da decidere in corso d’opera (esiste il precedente di CIPRO 2013, allorchè ci andarono giù “pesanti”, 10% di prelevo forzoso sulle eccedenze over 100.000€)

però, come mi faceva notare qualcuno ieri (“ Una cosa è certa: viviamo ormai in un mondo farlocco. Dati taroccati, sondaggi teleguidati, moneta falsificata, bilanci bolliti ad arte, è tutto rigorosamente, assolutamente FALSO.
“)

non c’è assolutamente nulla che possa garantire il comune cittadino che, in caso di FORTE e IMPROVVISA NECESSITA’, tali regole non possano essere stravolte in corso d’opera, da parte di coloro che in questo momento sono nella “stanza dei bottoni”…

non è che dicendo questo voglio portare sfiga, ma la situazione attuale (parlare di “regolamentazioni” in materia è quasi pleonastico) è quanto di più ingarbugliato si è venuto creando dagli ultimi 70anni…

ndf
Scritto il 23 marzo 2017 at 11:33

aorlansky60,

Ciao Aorl,
Prelievo forzoso, G. Amato, 0,6%, ti dice niente?
E se lo 0,2 di Monti diventasse 2,0?
Ma quali garanzie…..come dici anche te, c’è solo da toccarsi le p….le

ndf
Scritto il 23 marzo 2017 at 11:38

In un paese dove la equità fiscale non è assolutamente garantita, anche il sindacato, la Camusso e tutta la banda, si permettono di parlare di prelievo forzoso ecc. da fare anche sulla pelle di chi i risparmi se li è sudati….cialtroni!

ndf
Scritto il 23 marzo 2017 at 11:45

Come si dice….”vogliono fare sempre i finocchi con il culo degli altri”

veleno50
Scritto il 23 marzo 2017 at 11:52

ndf@​finanza,

La spesa pubblica è incontrollabile,lo spreco delle risorse pubbliche è immenso, le pensioni erogate sono una cifra spropositata, la sanità idem e tanto altro marciume, l’economia del nostro paese è in declino irreversibile da decenni ,se tutto questo ha un significato il fallimento della nostra bellissima nazione è solo questione di tempo.Ben venga il gruppo che che asfalterà tutto il buio creato da questa massa di incompetenti arricchiti ,avidi,scatenati solo sull’arraffare tutto q

veleno50
Scritto il 23 marzo 2017 at 11:52

ndf@​finanza,

La spesa pubblica è incontrollabile,lo spreco delle risorse pubbliche è immenso, le pensioni erogate sono una cifra spropositata, la sanità idem e tanto altro marciume, l’economia del nostro paese è in declino irreversibile da decenni ,se tutto questo ha un significato il fallimento della nostra bellissima nazione è solo questione di tempo.Ben venga il gruppo che che asfalterà tutto il buio creato da questa massa di incompetenti arricchiti ,avidi,scatenati solo sull’arraffare tutto q

veleno50
Scritto il 23 marzo 2017 at 12:02

ndf@​finanza,

La spesa pubblica è incontrollabile,lo spreco delle risorse pubbliche è immenso, le pensioni erogate sono una cifra spropositata, la sanità idem e tanto altro marciume, l’economia del nostro paese è in declino irreversibile da decenni ,se tutto questo ha un significato il fallimento della nostra bellissima nazione è solo questione di tempo.Ben venga il gruppo che asfalterà tutto il buio creato da questa massa di incompetenti arricchiti ,avidi,scatenati solo sull’arraffare tutto quello che li circonda.Questa massa di merda va estirpata consegnata al boia di turno tagliargli le parti intime e darle in pasto ad un leone affamato.Sono stanco anch’io di vedere tutto questo, avete ragione solo chi non vuole vedere e si mette il prosciutto davanti agli occhi salverebbe una sola persona di tutti quelle che ci stanno governando. Scusate sono partiti prima di finire di scrivere

ndf
Scritto il 23 marzo 2017 at 12:06

veleno50@finanza,

Ciao Veleno,
…..peccato che la pagheranno soprattutto coloro che non hanno colpe.
Fino ad adesso abbiamo garantito liquidazioni milionarie e impunità ai peggiori ladri e incompetenti.
Sarei più contento di pagare le tasse se vedessi qualcuno di questi messo al confine.

aorlansky60
Scritto il 23 marzo 2017 at 12:18

@ Ndf

solo una piccola precisazione,

Tu parlavi di “deposito titoli” (cosa diversa da “depositi su c/c”)

secondo le regole,

il DEPOSITO TITOLI -per ora- sembra essere al riparo da qualsiasi operazione “forzosa”;

in caso di necessità(…) l’attenzione è tutta concentrata sui c/c (logicamente peraltro, dove la LIQUIDITA’ in caso di urgente necessità può essere reperita VELOCEMENTE; alcuni anni fà, dopo il caso CIPRO, Lagarde Weidmann e Schauble si espressero in termini assai precisi per quanto riguarda “Paesi UE il cui debito pubblico potrebbe arrivare ad essere FUORI CONTROLLO” e cioè “un prelievo forzoso su tutti i c/c dei cittadini con percent. del 10%”…)

la Camusso e tutta la banda, si permettono di parlare di prelievo forzoso

da delirio; vorrei chiedere alla Camusso se lei la sua liquidità la conserva in c/c di un qualche istituto italiano… (il GROSSO della sua liquidità intendo dire, che paragonato al personaggio non deve essere di poco conto, di sicuro ASSAI superiore al mio da comune lavoratore dipendente…)

ma il copyright in fatto di “prelievo forzoso” (almeno teorico) appartiene al mai dimenticato m.monti che lo sogna come il rimedio naturale per calmierare e diminuire l’entità del debito pubblico ITALIANO,

queste le sue parole pronunciate qualche mese fà in diretta, su una emittente Tv nel corso di una trasmissione in cui era stato invitato :

gli altri Paesi europei non capiscono come mai l’italia abbia il debito pubblico più elevato d’europa così come il risparmio privato più elevato, attuare un prelievo su quest’ultimo servirebbe ad abbassare il livello di debito pubblico…

parole altrettanto da delirio…

naturalmente scommetto che il bocconiano, così come la camusso, la maggiorparte della sua liquidità la conservi in un c/c di una banca italiana… ricordate un anno fà, quando a Panama furono scoperti ingenti depositi di centinaia di personaggi pubblici italiani ???…

un prelievo forzoso se mai verrà applicato, colpirà solamente i depositi dei poveracci e dei comuni cittadini lavoratori (e pensionati) lasciando al riparo tutti coloro che vantano ricchezze sopra la media…

com’è che si espresse SOLONE più di 2500 anni fà, a proposito dei fatti umani ?

la GIUSTIZIA è come la tela di un ragno : riesce a catturare gli insetti più piccoli, ma quelli più grossi riescono a romperla e fuggire da essa…

da 2500 anni fà ad oggi, non è che i corsi siano poi migliorati sotto questo aspetto…

stanziale
Scritto il 23 marzo 2017 at 20:24

aorlansky60,

Cosa vuoi sperare nella Camusso….nei sinda-cani . Hanno permesso la Fornero, rinnuovano contratti di merda facendoli passare per grandi vittorie, il job act, i voucher, senza colpo ferire…porcherie immonde ai danni de popolo. Loro, i patronati, naturalmente le coop dell’immigrazione e dei cantieri, ed a livello politico il globalista m5s sono la peggio razza che ci sia. Ipocriti al 100%, perfino peggiori del pd, ncd e (buona parte) di forza italia, che almeno lavorano allo scoperto, ci mettono la loro faccia (mansueti-eufemismo- con i potentati stanieri).

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Il FMI scopre l’acqua calda. Nel World Economic Outlook il Fondo Monetario Internazionale ha c
Probabilmente molti di Voi non ci hanno fatto caso ma in settimana tra le righe in anteprima vi
Avvio in marginale ribasso per il Ftse Mib che comunque resta in quota sopra 23.700 in una situazion
Tra gli alti ed i bassi teoricamente imprevedibili, qualcosa di molto metodico, invece, è visib
La Covip da anni denuncia una voragine informativa specie per quanto riguarda la cultura previdenzia
Ieri è uscito il libricino della Federal Reserve e all'improvviso sono tornati in augue i teori
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Incentivi alla quotazione per le Piccole e Medie imprese ancora in primo piano. Ieri nel corso della
Ftse Mib: l'indice italiano prosegue la sua corsa verso i 24.000 punti e rimane orientato positivame