RIPETETE CON ME: IL SURPLUS DELLA GERMANIA E’ UN PROBLEMA!

Scritto il alle 09:51 da icebergfinanza

ImmagineNe abbiamo parlato negli ultimi due manoscritti, abbiamo condiviso insieme le classifiche del deficit americano, quali erano i Paesi più esposti ad una possibile ritorsione commerciale da parte dell’amministrazione Trump, da parte di Navarro e Ross.

Attenzione però, perchè In America sono come le bandiere al vento, cambiano opinione pubblica a seconda della convenienza, figurarsi i soldini che sta facendo in privato uno speculatore come Ross il miliardario, Segretario al Commercio USA, che la scorsa settimana si è affrettato a dichiarare in un’intervista a CNBC…

“Credo che se noi e i messicani facessimo un accordo commerciale molto sensibile il peso messicano recupererebbe un bel po’”

Detto, fatto!

ImmagineVedremo, perchè per il momento non danno certo l’impressione di ambire ad un dollaro forte come fanno suporre alcune recenti dichiarazioni, ma si sa, sono politici e il giorno dopo cambiano opinione a seconda del loro interesse.

Giusto per capire con chi abbiamo a che fare…

Nell’arco di sei anni il gruppo ha venduto all’Iran e alla Corea del Nord prodotti contenenti tecnologie ottenute in Usa. Dopo cinque anni di indagini e oltre un anno di negoziati, “con questa azione stiamo mettendo in guardia il mondo: i giochi sono finiti”, ha commentato il neo segretario al Commercio, Wilbur Ross, che ha definito quanto fatto da Zte una “violazione sfrontata delle leggi Usa”. Secondo lui “sotto la leadership del presidente [Donald] Trump attueremo politiche commerciali forti con il doppio intento di proteggere la sicurezza nazionale e i lavoratori Usa”. America 24

Ieri in America hanno pubblicato la bilancia commerciale…

 

[Grafico]

In gennaio il deficit commerciale degli Stati Uniti è salito rispetto al mese precedente al livello più alto in quasi cinque anni, ovvero da marzo 2012. Secondo quanto reso noto dal dipartimento del Commercio, in gennaio il deficit è salito del 9,6% a 48,49 miliardi di dollari, mentre gli analisti attendevano un aumento a 48,7 miliardi.

In dicembre il deficit si era attestato a 44,26 miliardi di dollari (invariato rispetto alla prima stima). In gennaio le esportazioni sono aumentate dello 0,6% a 192,09 miliardi, mentre le importazioni sono cresciute del 2,3% a 240,59 miliardi. Su base annuale, il deficit commericale è dell’11,8% più alto rispetto a gennaio 2016.

Segnatevelo li questo dato farà calare sensibilmente le aspettative per la crescita del primo trimestre 2017! Nessuna novità lo abbiamo scritto sul manoscritto nel fine settimana.

Tra l’altro la Fed di Atlanta ha già provveduto a dimezzare pure le sue aspettative passate dal 3,4 % di fine gennaio al 1,3 % attuale, la dimostrazione dell’ economia sorprendentemente forte che da settimane va milantando la Fed.

Hei bellezza, loro devono aumentare i tassi la prossima settimana, perchè poi ci sono le elezioni in Europa, inizia l’Olanda e nelle prossime settimane i mercati si renderanno conto che Trump non è il pifferaio che credono, devono alzarli perchè questa è la loro ultima occasione.

Osserviamo da vicino ora chi sono i campioni dell’export verso gli Stati Uniti d’America ovvero coloro che saranno presto nel mirino dell’amministrazione Trump!

 Immagine

Ciò che conta però è il deficit …

ImmagineDavvero strano che Trump non si sia messo a strillare in pubblico attraverso i twitt a meno che non lo abbia già fatto in privato visto che Schauble sta incominciando ad agitarsi!

Schäuble defends exports as US-German trade gap widens

E proprio sull’andamento dell’economia tedesca si sofferma anche Schäuble, che, alla vigilia dell’incontro di giovedì prossimo a Berlino col suo nuovo collega statunitense Steven Mnuchin, torna a respingere le critiche al surplus commerciale tedesco mosse dall’amministrazione Trump. «Nessuno può sostenere che raggiungiamo questi surplus tramite delle manipolazioni», chiarisce. «Finora non ho ancora ricevuto una risposta convincente quando chiedo cosa ci sia da criticare sui surplus».    La forza relativa dell’economia tedesca costituisce quasi una condizione irrinunciabile per la stabilità dello sviluppo economico in Europa viste le difficoltà in alcuni Paesi, che spero siano temporanee, argomenta. Tale forza non è eterna e si basa sulla nostra competitività, continua: la Germania lavora per rafforzare la competitività di tutti gli altri Paesi europei, la strada per riuscirci in modo sostenibile passa dagli investimenti e dalle riforme strutturali. ( tratto dalla Stampa )

Se vuoi te lo spiego in privato caro Wolfgang, visto che in pubblico in Italia hai milioni di estimatori, che ti sostengono, sai bellezza, il surplus tedesco è solo il risultato delle riforme…

Ripetete con me: il surplus commerciale tedesco non è il problema .

Basta questo per smontare l’intero articolo, ovvero l’andamento del conto corrente della Germania dall’avvento dell’euro !

Risultati immagini per current account as gdp euro

In effetti l’articolista riporta che …

Come ben noto, negli anni immediatamente precedenti e successivi all’introduzione della moneta unica (1999), la Germania era spesso additata da molti come il “grande malato d’Europa”. Infatti, nonostante l’Euro, la Germania continuò ad avere forti problemi di disoccupazione fino al biennio 2004/2005, quando il numero di disoccupati raggiunse l’11,5%, quasi 4 punti percentuali superiore a quello italiano, che nel 2007 raggiunse addirittura un tasso minimo del 6,1%.

… e che le riforme…

In secondo luogo è giusto sottolineare come la compressione salariare tedesca sia realmente avvenuta solo tra il 2003 ed il 2007, a seguito delle riforme del governo Schröder

Dunque, la compressione salariale, le riforme sono state avviate dopo e i risultati in termini di competitività dovevano arrivare dopo il 2005 circa.

E allora perchè il conto corrente e il surplus tedeschi sono decollati subito dal 2000 mentre Italia, Francia e Spagna subivano il declino?

Non vi basta, volete una fonte più istituzionale, più mainstream?

Current Account (Excludes Exceptional Financing), Net for Germany

ImmagineRisultati immagini per surplus germany 1999

Serve altro? Ripetete con me il surplus commerciale della Germania è uno dei più grossi problemi per l’area euro! E finiamola di ascoltare certi sermoni da quattro soldi che si prodigano a ricordarvi solo le nostre colpe!

 Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta, l’informazione indipendente…

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (17 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +14 (from 14 votes)
RIPETETE CON ME: IL SURPLUS DELLA GERMANIA E' UN PROBLEMA!, 10.0 out of 10 based on 17 ratings
9 commenti Commenta
Andrea Bresciani
Scritto il 8 marzo 2017 at 11:47

Buon giorno Andrea e grazie per i tuo lavoro.
Ti lascio un link di un articolo che tenta di spiegare perchè le persone NON CAPISCONO.
Spero ti possa essere utile…. buona giornata a tutti.
http://marcodellaluna.info/sito/2017/02/26/il-signoraggio-della-dopamina/

veleno50
Scritto il 8 marzo 2017 at 12:56

Le aspettative della Fed sono per una flessione, però i mercati obblig Usa scendono di brutto,si ha l’impressione che vinca l’irrazionalità.Il babbo Schauble unico politico di rilevanza mondiale determinato spietato con chiunque gli si metta di traverso, ammirevole nel curare gli interessi per la sua nazione,Sulle frasi dell’uomo con una fetta di polenta in testa basta guardare lo sguardo del babbo per capire che è un abbaiare ala luna.

mirrortrader
Scritto il 8 marzo 2017 at 13:17

Andrea Bresciani,

Non hai idea di che favore immenso mi hai fatto linkando questo articolo.
E’ un segno divino. Grazie mille.
Sto cercando di svegliare la gente da queste teorie, e questo articolo mi aiutera moltissimo.

theoriginaluke
Scritto il 8 marzo 2017 at 13:46

Deve essere successo qualcosa di veramente particolare dell’89-90 alla Germania…infatti si ha un crollo verticale…..che si riprende dopo 10 anni….sai riunire 2 paesi non e’ cosi’ facile….

ndf
Scritto il 8 marzo 2017 at 14:23

Grandissssima figura di m…da di Minchionne!

gainhunter
Scritto il 8 marzo 2017 at 19:09

Ho letto l’articolo del S24H: secondo questo sig. Caccavello i panni sporchi italiani sono anche in Francia e Spagna e nel secolo scorso non erano sporchi…
E poi i dati sui salari reali perchè li prende dal 2007 e non dal 2000? Statistica a uso e consumo del dogma?

stanziale
Scritto il 8 marzo 2017 at 20:37

theoriginaluke@finanzaonline,

theoriginaluke@finanzaonline,

Eh va be’, magnifichiamo ancora il paradiso(che sta’ crollando) dell’Eurss…ma tu non eri quello che postava dall’inghilterra? Immagino sei un giovane li’ per lavoro…ma cosa altro vi devono fare di male, cosa vi deve ancora capitare, per farvi ritornare sulla retta strada della sovranita’ italiana? Spedirvi su Marte?

aorlansky60
Scritto il 9 marzo 2017 at 12:03

@ Andrea Mazzalai :

articolo ESEMPLARE.

Ma il punto [e di conseguenza il problema] è che in Italia, per UNO come TE che cerca di diffondere e spiegare lo Stato delle cose con tutti i suoi “perchè” per ciò che esse sono nella loro realtà inconfutabile,

ci sono molti milioni di rincitrulliti misto ad altri boiardi intrallazzati con interessi da difendere

che gongolano a sentire certi tipi di messaggi, come l’ultimo sparato da schauble, per poi diffonderli a loro volta verso il basso dell’elettorato disorientato e ormai esausto :

la Germania lavora per rafforzare la competitività di tutti gli altri Paesi europei

un affermazione tanto ridicola quanto OFFENSIVA per chi appena ne capisce di economia e si ritrova ad essere un cittadino europeo della “parte sbagliata” [in questo periodo storico] come lo possiamo essere noi italiani (o greci spagnoli portoghesi francesi etc).

La Verità è che La Germania stà facendo il suo lavoro esclusivamente per i tedeschi, punto e basta. E Lo stà facendo bene. Niente da dire.

Il punto è che per farlo, ha stremato gli altri Paesi europei.

Ma voi ve li immaginate altri 5, 6, 7 anni futuri, nella falsariga degli ultimi 5 anni appena trascorsi ???

E ci tocca pure sentire un tedesco di vertice che afferma “la Germania lavora per rafforzare la competitività di tutti gli altri Paesi europei” e ci tocca pure assistere a milioni di italiani che gli dicono “bene, bravo, ha ragione”

ma vi siete accorti (lo dico a tutti gli entusiasti fans dell’€uro) che qualcuno vi stà dicendo che il BIANCO è NERO e a forza di dirlo finirete col crederlo ??????

:lol:

signor pomata
Scritto il 9 marzo 2017 at 14:04

aor­lan­sky60,
Ma non è la medesima cosa quando gli stati uniti dissero di voler sviluppare il resto del mondo e quindi aiutare gli altri a fargli concorrenza?
La germania se rafforza la competitività degli altri lo farebbe a discapito di chi?
Di se stessa, quella che oggi fa surplus come e più della cina.
Oramai ci siamo tutti dentro fino al collo come disse gordon geko …….o come disse un altro che non ricordo, sarebbe come chiedere all” uomo primitivo di bruciare le foreste dove viveva.
Noi dovremmo bruciare il nostro habitat che ci siamo creati per salvare la situazione, inconcepibile.
Dovranno dimezzare gli esseri umani sul pianeta e lo faranno, dolcemente ma lo faranno.
Auguri a tutti.
PS ho letto che anche trampolo ha tirato fuori il carbone pulito, come l” austerità espansiva o lo sviluppo sostenibile……ossimori palesi.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Apertura sotto la parità con volatilità ridotta per il Ftse Mib nell'ultima seduta della settima
Questo post era già pronto da un paio di giorni e ma come spesso accade di questi tempi davve
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Ultimo giorno di versione integrale dei grafici da non perdere. Avvicinandomi ai mercati finanzia
Piazza Affari consolida i rialzi e scambia ancora in trading range. L'indice FTSE Mib veleggia fra i
Il confronto avviato lo scorso anno fra i sindacati ed il governo sulle pensioni, ha permesso di giu
Era assolutamente scontato un “nulla di fatto” sui tassi di interesse, al FOMC chiusosi ieri
                Iniziamo da qui.
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
La “mano invisibile” di Smith negli ultimi anni è stata molto meno invisibile di quanto si