GIAPPONE: TRUMP E IL SOL CALANTE…

Scritto il alle 08:11 da icebergfinanza
 Risultati immagini per trump japan hed geye

 

Mentre in Giappone nonostante la più impressionante dose di stimoli monetarie e fiscali della storia nipponica la crescita continua a rallentare, la Corea del Nord lancia l’ennesimo missile nel mar del Giappone per stimolare la fantasia di Trump…

Trump, difesa Usa-Giappone impenetrabile

(ANSA) – WASHINGTON, 10 FEB – La difesa reciproca tra Usa e Giappone diventerà sempre più forte e diverrà impenetrabile. Lo ha detto Donald Trump nella conferenza stampa congiunta con il premier giapponese Shinzo Abe alla Casa Bianca, ringraziando Tokyo per ospitare le truppe americane. Gli Usa sono impegnati a rafforzare i legami con il Giappone, la cui alleanza e’ cruciale, fondamento della pace e della stabilita’ in Asia, ha aggiunto Trump.

Trump sarà anche l’unico politico che è coerente con il suo programma elettorale ma allo stesso tempo, è una bandiera al vento, che quotidianamente svolazza tra le accuse e le inevitabili sintesi diplomatiche visto ciò che  è successo con il riconoscimento di un’unica Cina e il recente vertice con il Giappone.

Nel frattempo come abbiamo detto …

Il Pil giapponese rallenta ma export in ripresa

(…)  Si tratta del quarto trimestre consecutivo di espansione ma con una dinamica in rallentamento, in quanto la persistente fiacchezza dei consumi (senza variazioni) contrasta con le buone performance di export e investimenti delle imprese.(…)
Vari economisti hanno rilevato che la domanda esterna e’ apparsa migliore delle attese. Le prospettive appaiono relativamente positive, visto la possibilita’ di una accelerazione dell’economia statunitense tra tagli alle imposte e maggiori spese per le infrastrutture. Il vertice del weekend tra Donald Trump e il premier giapponese Shinzo Abe e’ andato meglio del previsto, in quanto il nuovo president Usa non ha elevato accuse sul fronte commerciale o valutario (come si temeva alla vigilia) e lodato la solidita’ del’alleanza bilaterale. D’altra parte, sul fronte interno senza significativi aumenti salariali resterà difficile per l’economia ricevere uno sprone dai consumi.

Chiaro, senza significativi aumenti salariali e creazione di lavoro nessuna possibilità per l’inflazione, ZERO ASSOLUTO come testimonia la grande crisi giapponese che persiste da ormai più di VENTISEI anni, ma si sa la memoria è spesso e volentieri corta.

Quello che a noi interessa rilevare oggi è che nonostante Cina e Giappone in questi mesi abbiamo scaricato miliardi su miliardi di treasuries, non è successo nulla o quasi con tanti saluti a quelli che prospettavano la fine del mondo per i titoli di Stato americani.

Come riporta Zero Hedge, tuttavia, questa volta la sorpresa potrebbe non essere solo la Cina, ma la sua nemesi in tutto il Mar Cinese Orientale, ovvero il Giappone.

Come notano gli analisti di  UBS, l’appetito degli investitori giapponesi per le obbligazioni estere dei mercati sviluppati, e in particolare degli Stati Uniti, è stata una grande storia nel corso dei primi sette mesi del 2016. Tuttavia, da allora l’interesse è scemato.

La scorsa settimana il governo giapponese ha diffuso i dati in dettaglio per il mese di dicembre, che mette in evidenza una serie di sviluppi di rilievo.

Nonostante due virgola quattro trilioni di yen pari a 21 miliardi di dollari di treasuries venduti dagli investitori giapponesi, per comprare titoli asutraliani e tedeschi, la più grande vendita dal maggio del 2013, ripeto è successo poco o nulla ai rendimenti.

http://icebergfinanza.finanza.com/files/2017/02/japan-selling-1.jpg

“Può essere più difficile del solito per l’investitore giapponese  investire in titoli del Tesoro americano e nel dollaro questo anno a causa delle incertezze politiche”, ha detto Kenta Inoue, capo stratega per gli investimenti obbligazionari esteri presso Mitsubishi UFJ Morgan Stanley Securities a Tokyo. ” I rendimenti del Tesoro possono salire rapidamente di nuovo nel prossimo futuro, il che continuerà a scoraggiare gli investitori dal comprare aggressivamente.”

Sono talmente furbi questi giapponesi che si sono messi a comprare bund tedeschi!!!

Si lo so, stiamo andando controcorrente a tutta forza mentre il mondo con i soliti argomenti da gregge continua ad aspettare inflazione e reflazione.  Noi negli ultimi manoscritti di 140 pagine pensiamo di avervi messo a disposizione tutto quello che serve per essere consapevoli, ognuno libero di fare ciò che vuole!

Più investitori escono dal mercato dei titoli di Stato americani senza che questi registrino significativi rialzi dei rendimenti, restando sotto la nostra linea Maginot e più lo spettacolo sarà esplosivo quando all’improvviso tutti si accorgeranno di aver sbagliato rotta.

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta, l’informazione indipendente…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (16 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +14 (from 14 votes)
GIAPPONE: TRUMP E IL SOL CALANTE..., 10.0 out of 10 based on 16 ratings
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Per fare un quadro tecnico e ciclico sul futures Dax, presento il Battleplan Biennale che per ora se
Oggi rifacciamo il punto sul lungo periodo dell'FTSEMIB, il quale ha visto partire l’ultimo Inters
Oggi analizzeremo il mercato americano più importante, ovvero l’S&P500. Nell’immagine si n
Maggiore consumo di carburante, anomalie e perdita di potenza al motore. Sarebbero queste le pi
Giusto per comprendere come funziona il più Europa, dopo le recenti dichiarazioni Moscovici...
Ftse Mib: dopo la corsa di oltre il 7% avviata il 4 gennaio, il listino italiano sembra prendere una
Mentre i mass media continuano a focalizzare l'attenzione sulle quotazioni altalenanti di Bitcoi
Il 25 e 26 gennaio prossimo l'Inps celebrerà i suoi primi 120 anni  di esistenza e in attesa che s
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Vademecum per capire perchè in fondo la nostra è una vita "in saldo" Un po' di storia. I Saldi