TRUMP MERKEL : I CANNONI DI NAVARRO …NE!

Scritto il alle 10:49 da icebergfinanza

Risultati immagini per cannoni di navarone

Noi ve lo avevamo preannunciato qualche Macchiavelli fa e in dettaglio soprattutto per quanto riguarda il probabile crollo delle esportazioni tedeschm, recentemente pure in …

TRUMP: ATTACCO ALLA GERMANIA!

Ieri Trump ha fatto fuoco nuovamente contro la Germania utilizzando il cannone di Navarro…

Peter Navarro, consigliere al commercio di Trump, accusa la Germania di dumping valutario

La Germania sta usando un euro “esageratamente sottovalutato” per “approfittarsi” degli Stati Uniti e dei suoi partner europei. È l’accusa lanciata da Peter Navarro, direttore del National Trade Council voluto dal presidente americano Donald Trump, all’indirizzo di Berlino. Le dichiarazioni del super consulente di Trump , riportate dal Financial Times, rappresentano un attacco frontale alla politica monetaria e commerciale della cancelliera tedesca Angela Merkel.

Parlando al FT, Navarro ha paragonato l’euro a un “implicito marco tedesco” la cui bassa valutazione ha dato alla Germania un vantaggio sui suoi partner principali. Affermazioni pesantissime, che suggeriscono come la nuova amministrazione abbia individuato nella Germania della Merkel il nemico commerciale numero uno per quanto riguarda il Vecchio Continente.

Da Stoccolma, dove è in visita ufficiale, la cancelliera risponde al presidente Usa, affermando che Berlino ha sempre spinto per una Bce indipendente. “La Germania è un Paese che ha sempre incoraggiato la Bce a fare una politica indipendente, così come ha fatto la Bundesbank quando ancora non c’era l’euro e per questo non influenzeremo in alcun modo il comportamento della Bce”, ha dichiarato Merkel. “Perciò non posso e non voglio cambiare proprio nulla della situazione così come è”, ha concluso la cancelliera.

Angela non è scema, usa la BCE che nulla centra con la politica imperialista tedesca che da anni ovvero da quando è nato l’euro e non dal QE di Draghi, sistematicamente utilizza il dumping commerciale per i propri interessi a scapito dell’Europa.

Appunto come vi ho detto la Merkel non è scema ma è semplicemente un’emerita bugiarda!

Premesso che non è la prima volta che il suo tirapiedi Schauble, insieme alla stampa e soprattutto a Deutsche Bank,  cerca di influenzare Draghi.

E ora sedetevi e mettetevi comodi perchè vi faccio sorridere!

Foreign Trade – U.S. Trade with Germany – U.S. Census Bureau

Risultati immagini per germany surplus vs usa

Quindi la Merkel eviti di dire fesserie o meglio di raccontare balle, perchè dalle nostre parti con i dati smontiamo tutto quello che sistematicamente da anni gli italiani si bevono!

Qualunque sia il rapporto di cambio con il dollaro è dall’avvento dell’euro che la Germania ha un surplus commerciale con gli Stati Uniti. Ovviamente non è colpa della Germania ma di tutti gli idioti che per fare in fretta hanno sottoscritto senza fiatare questa fallimentare unione monetaria.

La buona notizia è che quella ciofeca di TTIP: TRATTATO TRANSATLANTICO COMMERCIO per almeno quattro anni, ma vista la crisi che sta per arrivare molti di più,  è per il momento morto e sepolto!

I toni utilizzati dal consigliere di Trump sono a dir poco insoliti per le relazioni tra Usa ed Europa. Navarro è arrivato ad accusare la Germania di essere uno dei principali ostacoli a un accordo commerciale tra Usa e Ue, decretando la fine dei negoziati sull’accordo di libero scambio transatlantico i cui negoziati sono ora in sospeso.

Nel frattempo i tedeschi si danno da fare per sostenere l’Europa e la sua economia aumentando i consumi interni, ovviamente è pura ironia…

 … e Deutsche Bank, ormai più un’associazione a delinquere che una banca, continua a pateggiare multe su multe per la sua sistematica attività criminale

Deutsche Bank patteggia: oltre 600 milioni per i “favori” ai clienti russi

Immagine555

A proposito, ieri Bloomberg si è premurata di ricordare a tutti quelle che sono le monete sopravvalutate nei confronti del dollaro, giusto per evidenziare che nulla è per sempre anche se non c’è alcuna fretta, la strada è ancora lunga e soprattutto l’euro per noi è un ” dead currency walking”.

Euro Is G-10’s Most Undervalued Currency by OECD Measure …

Chi ne ha la capacità intenda, gli altri continuino pure a seguire le telenovelas che media e televisioni nazionali quotidianamente propinano agli italiani.

Ribadisco che una guerra valutaria è ormai alle porte e non ci sarà alcun accordo presso l’Hotel Plaza, a tempo debito diventeranno momenti …d’oro!

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta, l’informazione indipendente…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (11 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +8 (from 10 votes)
TRUMP MERKEL : I CANNONI DI NAVARRO ...NE!, 10.0 out of 10 based on 11 ratings
14 commenti Commenta
signor pomata
Scritto il 1 febbraio 2017 at 12:46

Visto che sono disoccupato questa mattina prima di andare a pulire gli animali che allevo per casa mi son messo a fare colazione davanti la tv…cosa che prima per ovvi motivi, il lavoro, non potevo fare.
Omnibus….la trasmissione e parlavano di euro.
Mi si presenta un pseudo economista o politico non ricordo il nome e non lo voglio ricordare tanto che ho rimesso la colazione dopo il suo intervento.
Secondo questa specie anzi sotto specie di coglione e non avrei nessun problema a dirgli in faccia la medesima cosa argentina lasciando il dollaro sarebbe passata al corallito.
Ora io ho fatto le medie e son un poraccio ma se non ricordo male e non ricordo il corallito è quello che ideò frankel per fermare la fuga di capitali e la moneta è stata sempre il pesos a cui il governo di allora perche ovviamente furbo come una torda aveva attuato una peg o aggancio fisso col dollaro.
La peg crollo sotto la spinta del mercato e il pesos dovette svalutare.
Codesto tizio poi ha fatto intendere che da quello gli argentini poi rimasero a zero con il potere di acquisto…..smentita da borghi con un tablet……e un grafico…..mò lo capite perche il problema è che la maggior parte sono un ammasso di coglioni?
Il coglione vicino a borghi che è un economista non ha professato verbo nel dire che quella era una falsità assoluta……se un professionista che insegna a studenti non interviene per una bufala del genere che professionista è?
Solo quando la merda ci tapperà la bocca vorranno parlare ma oramai anche loro avranno mangiato quello che da anni passano alle nostre mense.
Saluti.

signor pomata
Scritto il 1 febbraio 2017 at 14:12

Ho perso dieci minuti della mia vita per andare a vedere chi erano le merde in studio che hanno taciuto questa mattina e ……sorpresa sorpresa:
Uno è questo:
https://it.wikipedia.org/wiki/Francesco_Daveri

Professore alla bocconi( te pareva) e ha lavorato alla banca mondiale e alla commissione europea( e te ri-pareva)

Altra è questa:
Veronica de Romanis. Economista, ha studiato economia all’Università «Sapienza» di Roma e alla Columbia University di New York. Moglie di Lorenzo Bini Smaghi, ha lavorato per dieci anni al Ministero dell’Economia, nel Consiglio degli Esperti. A Francoforte, dove ha vissuto per diversi anni, ha scritto per Marsilio “Il metodo Merkel. Il pragmatismo alla guida dell’Europa”
La moglie di bini smaghi…..?? e te ri-ri pareva.

Il coglione è questo:

https://it.wikipedia.org/wiki/Filippo_Taddei

E questo pure sarebbe economista. Il capo economista del PD scelto da renzi.
Uno che non riesce a comprendere cosa sia un saldo……se non lo capisce parenzo che fa il comico prestato al giornalismo ossia fa lo stesso lavoro è capibile ma uno che è economista che non capisce un cazzo di economia è anche questo fattibile?
La unica cosa che mi rassicura è che non è abilitato a insegnare….meno male.

aorlansky60
Scritto il 1 febbraio 2017 at 16:50

@ IcebergFinanza :

PERFETTO CAPITANO !!

più chiaro ed esplicito di così ! (il graph a barre del surplus comm.le DE nei confronti degli USA parla da solo!)

ne stavo giusto disquisendo in un altro thread vs un europeista convinto

:-D

laforzamotrice
Scritto il 1 febbraio 2017 at 17:55

spiegatemi una cosa, visto che secondo bloomberg (a proposito, ma in base a cosa lo sostiene? O bloomberg è “vox dei”?) com’è che avendo un vantaggio competitivo cosi grande, 25%, anche noi italiani ( belgi, francesi, spagnoli, austriaci, olandesi ecc.ecc) non siamo nella stessa situazione di surplus dei tedeschi ?

laforzamotrice
Scritto il 1 febbraio 2017 at 18:07

ops, scusate, sbagliato. Anche noi siamo in forte surplus con gli Usa, esportiamo per ca 40 mld e importiamo per 15. (2015)Mica male un surplus del 175% . Immagino che sarete felici quando Trump la farà pagare anche a noi.

stanziale
Scritto il 1 febbraio 2017 at 18:56

laforzamotrice@finanza,
Prima vuvuzela, ora te con post a raffica del ….
e tutto perche’ il legittimo/indiscusso titolare del prestigioso ruolo di antagonista della linea del blog, al secolo Veleno, si e’ un attimino assentato …

…rileggevo…
naah, prestazione appena sufficiente. Bocciati!

icebergfinanza
Scritto il 1 febbraio 2017 at 19:05

Inutile tempo perso!
laforzamotrice@finanza,

Valygar Corthala
Scritto il 1 febbraio 2017 at 20:34

Buonasera Capitano, il grafico di Bloomberg è chiaro, mostra la sopravvalutazione/sottovalutazione di alcune valute rispetto al dollaro. L’ asimmetria tra Germania ed USA è visibile ancor meglio in questo altro grafico:

Fonte: Goofynomics

@[email protected]: forse osservando il grafico capirai perchè il messaggio di Trump sia rivolto ai tedeschi e non a noi ;)

laforzamotrice
Scritto il 2 febbraio 2017 at 11:57

Valygar Corthala,
Scusa, Me lo spieghi? Visto che sia l’italia , la francia ecc usano l’euro come la germania, perchè i tedeschi sarebbero avvantaggiati verso gli USA e noi no?

aorlansky60
Scritto il 2 febbraio 2017 at 12:40

Visto che sia l’italia , la francia ecc usano l’euro come la germania, perchè i tedeschi sarebbero avvantaggiati verso gli USA e noi no?

cosa esportano i Greci ? forse solo qualche yogurt alla greca [ma non c’è da essere sicuri nemmeno di quello] e nulla d’altro (un Paese di 10 milioni di anime che può vantare solo una flotta marittima commerciale e nient’altro)

cosa esporta l’Italia ? autovetture (a parte che FIAT non è più italiana), prodotti alimentati (crudo di parma, parmigiano, vini doc) MODA e abbigliamento (a parte che, come il caso di prima, molti brands del settore una volta italiani NON lo sono più) e poco altro (chiedo aiuto a chi legge, fornitemi altri settori…)

cosa esporta la germania ? BMW AUDI MERCEDES + tutta una serie di altri prodotti tecnologici di altre marche (penso in particolare a SIEMENS BOSCH MIELE ZEISS ed altre che ora non mi vengono in mente); prodotti durevoli ad alto valore aggiunto, e in grandi volumi a vedere i numeri (WW nonostante il guaio delle false emissioni è ritornata ad essere il produttore nr.1 mondiale con le maggiori vendite su scala globale)

ora : questi tre sono accomunati dall’avere LA STESSA DIVISA

L’Italia -essendo da decenni un paese manifatturiero fortemente votato all’export- con il passaggio da Lira a €uro ha tratto un vantaggio o uno svantaggio ? (ed ora è pure da aggiungere, come fattore aggravante, la forte de-industrializzazione che ha colpito l’Italia da 10anni, non per volontà propria ma di… lasciamo perdere)

e la germania -come l’Italia un paese fortemente manifatturiero votato all’export, ma con la condizione di produrre e vendere prodotti dal valore aggiunto più elevato rispetto a quelli dell’Italia- con il passaggio dal DM all’€uro ha tratto un vantaggio o uno svantaggio ?

i numeri economici -al di là delle interpretazioni e dei punti di vista personali- degli ultimi 10anni parlano chiaramente,

e dicono che la germania, con l’adozione dell’€uro ha fatto un affare, considerando che questi ha tarpato le ali all’Italia e ha ridotto Portogallo Grecia e Spagna ed altri Paesi deboli dell’area €uro -che non possono competere con il carattere industriale della germania- alle soglie della miseria vera e propria, ma non c’è da stupirsi : era semplicemente ciò che volevano i tedeschi (su questo mi vengono sempre in mente i pensieri del conte G.Ciano riferiti alla germania anni 40…), con la realtà ben diversa che si presenta 20anni dopo le favole raccontate 20anni prima da questi agli altri Paesi europei : “vedrete, con l’€uro saremo tutti più ricchi“,

peccato che i governi degli altri Paesi europei di 20anni fà non compresero la verità che si celava dietro quell’affermazione :

vedrete, con l’€uro saranno più ricchi [solo] gli 80 milioni di tedeschi“.

aorlansky60
Scritto il 2 febbraio 2017 at 14:50

angela merkel :

La Germania è un Paese che ha sempre incoraggiato la Bce a fare una politica indipendente, così come ha fatto la Bundesbank quando ancora non c’era l’€uro e per questo non influenzeremo in alcun modo il comportamento della Bce;
Perciò non posso e non voglio cambiare proprio nulla della situazione così come è.”

ha concluso la cancelliera.

E ci credo!

Chi glielo fa fare di cambiare una situazione come quella attuale che favorisce la germania,

ma soprattutto che rende prosperi i suoi 80 milioni di cittadini che (da NON DIMENTICARE) sono 80 milioni di elettori (un pò meno togliendo i minori non avendo diritto di voto) verso i quali alla fine la merkel [con tutto l’esecutivo di governo tedesco] deve pur sempre rendere conto.

andiamo invece a chiedere

ai 66 milioni di francesi (10% di disoccupati),
ai 60 milioni di italiani (12% di disoccupati),
ai 10 milioni di greci (qui si fa fatica a distinguere tra disoccupati e morti viventi)
ai 10 milioni di portoghesi (10% di disoccupati)
ai 45 milioni di spagnoli (dove permane una disoccupazione del 20%)

cosa ne pensano dell’€uro,

e se secondo loro sarebbe auspicabile vedere realizzato un cambiamento nella UE, rispetto alla conduzione attuale.

(per la cronaca : disoccupati in germania = 4%)…

Valygar Corthala
Scritto il 2 febbraio 2017 at 19:22

aorlansky60,
Grazie per la precisazione, vedremo quanto riuscirà a durare ancora Angela, con tutto l’annesso e connesso baraccone dell’UE. Le elezioni in Olanda e poi in Francia non sono lontane, l’euro ha i mesi contati. Personalmente sono più preoccupato per ciò che potrebbe arrivare dopo..

aorlansky60
Scritto il 3 febbraio 2017 at 08:18

@ Valygar Corthala

grazie a Te;

per quanto riguarda la “precisazione”,

è semplicemente un mio punto di vista, dettato dal buon senso e dall’analisi dello stato delle cose, inclusi SOPRATTUTTO attenta osservazione dei dati statistici ufficiali come il graph che hai postato [e come quelli cui è solito il Capitano accompagnare le sue analisi]

non pretendo certo di possedere la ragione assoluta [tutt’altro],

e anche se quella non la possiede nessun uomo – eccetto l’Entità Spirituale che ha dato forma e vita al mondo del Creato –

tra gli uomini che si esprimono e scrivono in questi tempi,

il Capitano di questo bastimento mi sembra quello che possiede LE IDEE PIU’ CHIARE in argomento;

per questo lo leggo (e per questo ho lasciato perdere buona parte del resto).

Valygar Corthala
Scritto il 3 febbraio 2017 at 19:26

aorlansky60,

Per precisazione mi riferivo al fatto che Tu abbia risposto ad una domanda rivolta direttamente a me, ma da qualcuno che sembra non voglia fare sforzi per capire, come tra l’altro già notato più in alto dal Capitano.
Su questo veliero si respira aria fresca e gli orizzonti spesso si schiariscono leggendo gli articoli e gli scambi di vedute,oppure sfogliando il diario di bordo: per questo provo a seguirne la rotta.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Apertura sotto la parità con volatilità ridotta per il Ftse Mib nell'ultima seduta della settima
Questo post era già pronto da un paio di giorni e ma come spesso accade di questi tempi davve
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Ultimo giorno di versione integrale dei grafici da non perdere. Avvicinandomi ai mercati finanzia
Piazza Affari consolida i rialzi e scambia ancora in trading range. L'indice FTSE Mib veleggia fra i
Il confronto avviato lo scorso anno fra i sindacati ed il governo sulle pensioni, ha permesso di giu
Era assolutamente scontato un “nulla di fatto” sui tassi di interesse, al FOMC chiusosi ieri
                Iniziamo da qui.
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
La “mano invisibile” di Smith negli ultimi anni è stata molto meno invisibile di quanto si