AMERICA: BABBO NATALE E’ MORTO!

Scritto il alle 10:30 da icebergfinanza

Risultati immagini per whatsapp natale

Come spesso accade alcuni segnali, alcuni dati passano inosservati, ma noi come sempre preferiamo osservare attentamente tutto ciò che ci può aiutare a comprendere la realtà…

Same-store sales were up just 0.9 percent year-on-year in the January 7 week, a marked slowdown of the 2 percent-plus pace set in the prior two weeks. Month-to-date sales versus the prior month were down 3.1 percent, while full month year-on-year sales were up 0.9 percent, down 0.6 percentage points from the 1.5 percent year-on-year monthly gain seen in the final week of December. The slowdown in the first week of the year casts some doubt on the sustainability of the strong sales registered by retailers thanks to an exuberantly confident consumer in December.

Ma tu guarda cosa può fare l’euforia, ma davvero il leggendario consumatore americano si è dato alla pazza gioia nel mese di dicembre?

Secondo il modellino a cui fanno riferimento gli analisti di Bank Of America nel mese di dicembre Babbo Natale è morto, morto e sepolto.

Come riporta il loro capo economista, il modello mostra che le vendite al dettaglio ex auto sono diminuite addirittura del 1,0%  destagionalizzato nel mese di dicembre. “Questo contrasta con altri indicatori di forza dei consumatori comprese le relazioni di una robusta stagione dello shopping natalizio, un rimbalzo della fiducia dei consumatori e le forti vendite di auto”, secondo Meyer.

Per carità il dato di oggi potrebbe uscire anche meraviglioso, Babbo Natale invece di essere morto potrebbe essere in forma strepitosa, magari sotto c’è proprio Trump, ma in questi anni ci siamo abituati a non bere sempre per buone le “fake news” in arrivo dagli indicatori istituzionali americani e quindi a noi interessa poco cosa faranno uscire oggi.

In realtà, sulla base di rapporti di profitto di quelle aziende che hanno recentemente chiuso il trimestre, un debole Dicembre è esattamente ciò che ci si dovrebbe aspettare, ulteriormente confermata da alcune immagini satellitari che a inizio dicembre mostrano parcheggi vuoti  e una caduta nelle vendite di materiale edile, dinamiche superiori alla possibile compensazione in arrivo dalle vendite on-line.

Quindi la tendenza dovrebbe essere quella qui sotto in generale…

Furniture and home improvement spending has flatlined

Spending on young adult clothing has tumbled.

Spending at food and beverage stores is growing at the lowest rate in 5 years.

And finally, luxury spending – that traditionally reserves to the upper middle and higher classes- continues to crash.

Staremo a vedere, la prossima settimana in una lunga intervista vi spiegheremo perchè purtroppo per noi la “trumpeconomics” sarà un fallimento.

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta, l’informazione indipendente…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (11 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +10 (from 12 votes)
AMERICA: BABBO NATALE E' MORTO!, 10.0 out of 10 based on 11 ratings
3 commenti Commenta
stanziale
Scritto il 15 gennaio 2017 at 21:36

Io aspetto il via libera….il via libera dell’amministrazione trump ad uscire dal lager franco tedesco
https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwj5u8_U_MTRAhXhKsAKHdrtAt4QqOcBCBwwAA&url=http%3A%2F%2Fwww.ansa.it%2Fsito%2Fnotizie%2Feconomia%2F2017%2F01%2F15%2Fberlino-ue-richiami-alcuni-modelli-fca_e453c109-5f87-4edc-9b67-303e266f52e1.html&usg=AFQjCNFxqL_zg3Yxf7sX4fkWwEKiOZZJ8Q&sig2=d_9K_6jTKx-SZSSvj45oEQ
moneta sovrana, banca centrale sotto il controllo del tesoro, nazionalizzazione ad 1 lira di qualunque impresa (quota 100%, intendo) svolgente attivita’ di interesse nazionale -soprattutto banche-telecom-enel-poste-autostrade-aziende del gas e energia elettrica, acqua-trasporti pubblici -tv- giornali. Ripristino del vallo alpino. Necessita’ di diventare una potenza atomica. Questo bisogna fare, per essere liberi.

stanziale
Scritto il 15 gennaio 2017 at 21:42

Pero’… che stupenda faccia da duro, da stronzo che ha Calenda. Non si potrebbe provare lui come pdc ? Il buon Gentiloni, detto er moviola, dorme in piedi….questo invece e’ piu’ che vispo. Almeno finche’ non si vota…che avremmo da perdere?

stanziale
Scritto il 15 gennaio 2017 at 21:47

stanziale@finanza,

Si lo so’ il solito principio italiota…Gentiloni non fa ombra a nessuno non ha ambizioni , e’ provvisorio, invece Calenda potrebbe…guai far emergere i migliori…

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Mancano ancora dei segnali importanti ma guardando i grafici intermarket sembra proprio che ci s
Da Montalbano ai Cesaroni, da Don Matteo a Rocco Schiavone, quanto costano le case nell’Italia
In molti si sono chiesti in questi giorni: “ma come è possibile far salire i tassi di interes
Ftse Mib: dopo la rottura di ieri dei 22.500 punti l'indice tricolore oggi intende recuperare tale l
Due sono i temi che appassionano da sempre e che hanno impatti mediatici oscillanti a seconda del co
sho Italia, la principessa sullo spread, questo probabilmente sarà il titolo del mio prossimo li
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Et voilà. Intermarket docet. Ne ho parlato copiosamente nei giorni scorsi e soprattutto nel vi
Ftse Mib: il Ftse Mib apre debole oggi e si mantiene ancora sul supporto statico dei 22.500 punti. N
Alla fine avevano ragione loro, Galbraith e Friedman le banche centrali servono a poco o a nulla