GLI STUPIDI E L’INFLAZIONE.

Scritto il alle 10:00 da icebergfinanza

Risultati immagini per inflation deflation hedgeye

Nei giorni scorsi abbiamo scritto più volte come il vecchio Galbraith amava ripetere che ogni tanto la Borsa s’incarica di separare il denaro dagli stupidi, mentre noi da tempo aggiungiamo che oggi è difficile separare gli stessi stupidi dalle loro aspettative di inflazione in mezzo ad una depressione economica, una deflazione da debiti.

Nei giorni scorsi a proposito di Brexit e di mega svalutazione della sterlina, abbiamo ascoltato dotti, medici e sapienti, quotidianamente dispensare pillole isilaranti di saggezza da due soldi, attenzione, l’inflazione potrebbe esplodere, addirittura a due cifre, con codazzo dei fobici dell’iperinflazione.

Ieri puntuale è eplosa nell’immaginario dei giornali di regime che si sono dimenticati di separare l’aumento mensile da quello annuale, quello core da quello no-core…

ImmagineDai che spaventiamo questi polli di italiani, facciamoli vedere cosa succede a lasciare l’Europa e a svalutare la moneta…

Peccato che il CPI, indice dei prezzi al consumo

L’indice dei prezzi al consumo nell’economia inglese sale oltre le attese: +0.2% la variazione mensile, contro la previsione degli analisti per un rialzo dello 0.1% e la variazione del +0.3% registrata nella rilevazione precedente. Su base annua l’inflazione inglese sale dell’1.0%, contro il precedente 0.6% e le previsioni per un rialzo dello 0.9%.

United Kingdom Inflation Rate MoM

A me piace che si tiri fuori una tendenza annuale quando la Brexit è avvenuta quattro mesi fa, soprattutto piace che non si metta in evidenza che le variazioni mensili fanno sorridere, o meglio che tralasciando l’allegra parentesi di luglio, il mese di settembre ha visto una diminuzione rispetto ad agosto, dello zero virgola tanto per cambiare.

Povere banche centrali ce la stanno mettendo tutta per creare inflazione, ma nulla, nulla di nulla, perchè è scritto nella storia, nella storia delle deflazione da debiti…

Risultati immagini per inflation hed geye

Diamo un’occhiata a quello che accadde nel 2009 con analoga svalutazione, dinamica che in mezzo ad una terribile deflazione da debiti non si ripeterà più, ovvero sarà un miracolo se l’inflazione risalirà sopra il 3 % SU BASE ANNUA!

Risultati immagini per inflation vs pound uk

Torno a ripetere difficile separare gli stupidi e i disonesti dalle loro aspettative di inflazione in mezzo ad un oceano di deflazione da debiti.

Stesso discorso ieri in America, dove…

…Secondo quanto reso noto dal dipartimento del Lavoro americano, l’indice dei prezzi al consumo è salito dello 0,3%, in linea con le previsioni. Il dato “core”, ovvero quello depurato dalla componente dei prezzi dei beni alimentari ed energetici, è cresciuto dello 0,1%, in questo caso meno del +0,2% previsto. Su base annuale il dato generale è in aumento dell’1,5% rispetto a settembre 2015, il rialzo maggiore da ottobre 2014, ma sotto dell valore considerato ottimale dalla Federal Reserve, pari al 2%(…). I salari settimanali reali medi sono cresciuti il mese scorso dello 0,2%.

Come ci fa notare il nostro amico Roberto, non c’è nulla che ispiri inflazione negli USA, nulla che non sia il rigurgito del petrolio o la follia di medical care…

…tutto il resto è un meno dietro l’altro, consumi e salari compresi.

Da ieri si vota in Ohio, la leggenda popolare dice che dove va l’Ohio, va la nazione, ben 28 volte su 30 in Ohio ha vinto il candidato poi diventato presidente degli Stati Uniti. Come sempre i sondaggi di regime danno la Clinton in vantaggio di 9 punti, quelli indipendenti di mezzo punto… “As Ohio goes, so goes the nation”

Dal fronte delle trimestrali la solita Goldman Sachs ha messo a segno utili in rialzo del 47% grazie alle attività di trading. E’ chiaro ora come si fa a muovere il mercato, ovvero come funzionano le assimetrie informative che fanno guadagnare le grandi banche di affari.

Prima scateni il panico, urlando ai quattro venti che arriva la fine del mondo se non voti così o cosà e se poi non va come vogliono loro, non succede nulla, la vita continua.

Ieri Monti ( ex Goldman Sachs ) ha detto che voterà no al referendum costituzionale…qui gatta ci cova! ;-) E pensare che invece JPMorgan e i suoi amici che stanno mettendo le mani su MPS non vedono l’ora che vinca il si, si come Obama che ieri ha lanciato il suo endorsement per il suo pargolo Renzi, di buon auspicio, visto che lo aveva fatto anche per Cameron e la Brexit e sappiamo come è andata a finire.

Tenetevi pronti nelle prossime settimane, perchè prima di spiccare il volo la famigerata Araba Fenice, deve scendere all’inferno anche se solo per un istante!

AI MACCHIANERA INTERNET AWARDS Vota per noi cliccando sul banner qui sotto e segui le istruzioni. Semplicemente Grazie!

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta, l’informazione indipendente…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (18 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +18 (from 18 votes)
GLI STUPIDI E L'INFLAZIONE., 10.0 out of 10 based on 18 ratings
11 commenti Commenta
ilcuculo69
Scritto il 19 ottobre 2016 at 11:13

Andrea,
è difficile trovare una elezione americana in tempo moderni con due candidati così impresentabili.
Ma scegliere tra Clinton e Trump mi pare come dover decidere tra mangiare una russula indigesta ed una amannita falloide….

theoriginaluke
Scritto il 19 ottobre 2016 at 11:38

La Brexit no c’e’ ancora stata. Forse ci sara’ a Marzo L’inflazione qui in UK si fa gia sentire soprattutto quando devi fare il pieno.
Mi sembra che quando si parla di Brexit lo si fa sempre per tirare l’acqua al proprio mulino. I dati veri si vedranno fra piu di due anni…

aorlansky60
Scritto il 19 ottobre 2016 at 12:04

@ IlCuculo

Evidentemente tempi così scadenti -come quelli che stiamo vivendo- sono in grado di produrre solo rappresentanti scadenti.

E da simili personaggi scadenti -ai quali è conferito il potere di decidere le sorti di miliardi di esseri- non possono che derivare corsi e tempi scadenti.

Sembra una banale gioco di parole, il mio; purtroppo è la triste realtà testimoniata dai fatti.

Non solo negli USA.

Noto [con un evidenza disarmante] una coincidenza sinistra tra le profezie riguardanti “gli ultimi tempi” e lo svolgimento dei corsi attuali.

icebergfinanza
Scritto il 19 ottobre 2016 at 13:42

E’ quello che scrivo da mesi… peccato che ci sia gente che scambia una russula ben più che indigesta per una finferla. Forse è il caso che qualcuno glielo faccia notare!
il­cu­cu­lo69@fi­nan­za,

icebergfinanza
Scritto il 19 ottobre 2016 at 13:43

Gli effetti si sono già visti negli anni successivi al 2009 il resto sono chiacchiere da bar comprese le virgole del prezzo della benzina che sale al …core! ;-)
theo­ri­gi­na­lu­ke@fi­nan­zaon­li­ne,

icebergfinanza
Scritto il 19 ottobre 2016 at 13:44

Dimenticavo Cuculo la scelta del meno peggio per il sottoscritto è indigesta, sempre e comunque, preferisco cambiare la solita russula con un’amanita così forse qualcuno si sveglia!
il­cu­cu­lo69@fi­nan­za,

stanziale
Scritto il 19 ottobre 2016 at 20:09

Personalmente, non trovo affatto Trump scadente, dal programma e discorsi che fa, l’ultimo leggibile su voci dall’estero. Direi che e’ scadente per i globalisti, si, anzi, molto tossico. Vuole porre fine al globalismo, vuole svalutare il dollaro per riequilibrare la bilancia commerciale cosa che tutti dovrebbero fare ogni economia dovrebbe essere sostenuta dalla propria moneta alla giusta quotazione, vuole riappacificarsi con la russia. Ha sostenuto la brexit perche’ la vede appunto in chiave anti globalismo, anti immigrazione e anti trattati commerciali stipulati negli ultimi decenni, quindi vuole limitare le multinazionali. E’ per separare banche commerciali e banche di affari. E’ per mettere in gale ra la Clinton. A me sembra perfetto.

davtamb
Scritto il 19 ottobre 2016 at 21:17

stan­zia­le@fi­nan­za:
Per­so­nal­men­te, non trovo af­fat­to Trump sca­den­te, dal pro­gram­ma e di­scor­si che fa, l’ul­ti­mo leg­gi­bi­le su voci dal­l’e­ste­ro. Direi che e’ sca­den­te per i glo­ba­li­sti, si, anzi, molto tos­si­co. Vuole porre fine al glo­ba­li­smo, vuole sva­lu­ta­re il dol­la­ro per rie­qui­li­bra­re la bi­lan­cia com­mer­cia­le cosa che tutti do­vreb­be­ro fare ogni eco­no­mia do­vreb­be es­se­re so­ste­nu­ta dalla pro­pria mo­ne­ta alla giu­sta quo­ta­zio­ne, vuole riap­pa­ci­fi­car­si con la rus­sia. Ha so­ste­nu­to la bre­xit per­che’ la vede ap­pun­to in chia­ve anti glo­ba­li­smo, anti im­mi­gra­zio­ne e anti trat­ta­ti com­mer­cia­li sti­pu­la­ti negli ul­ti­mi de­cen­ni, quin­di vuole li­mi­ta­re le mul­ti­na­zio­na­li. E’ per se­pa­ra­re ban­che com­mer­cia­li e ban­che di af­fa­ri. E’ per met­te­re in gale ra la Clin­ton. A me sem­bra per­fet­to.

peccato che sia anche un fallito con un ego ipertrofico

madmax
Scritto il 20 ottobre 2016 at 07:24

Il candidato meno peggio non esiste, da una parte abbiamo un candidato che vorrebbe la guerra ora e subito con la Russia e “dronare”
una persona segregata nell’ambasciata equadoregna da anni che rischia la sedia elettrica e dall’altra un bel candidato isolazionista che taglierebbe i 600 miliardi di dollari del bilancio militare per richiudersi nei suoi confini. Sono proprio curioso si vedere come andra’ a finire e chi sara’ eletto dal
25% dei votanti!

madmax
Scritto il 20 ottobre 2016 at 07:27

Sulla brexit io sono convinto che non si fara’ la brexit significa la fine degli uk, con il distacco di scozia, galles e irlanda del nord…per cui me alla fine i bravi inglesi manderanno tutto in taralucci e vino!!!!!

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Oggi aggiorno la situazione ciclica dell’indice americano S&P 500. I canali di lungo period
Oggi vorrei fare una riflessione su un concetto che ho letto ieri, scritto da un trader in Italia co
Aggiornando l’analisi di lungo periodo dell’indice Hang Seng attraverso il battleplan Ventennale
Come già detto ieri lasciamo da parte la fantasia e concentriamoci su quello che farà la giuri
FTSE Mib: Il listino italiano testa in apertura la resistenza a 22.261 punti. Ieri infatti, dopo 9
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Prelievi senza carta, pagamenti tramite app e bonifici istantanei. Sono solo alcune delle evoluzioni
Malgrado la sua giovane età, il BitCoin si è già reso protagonista di diverse avventure. È p
PREVISIONE Come da previsione scorsa tra venerdì e oggi, lunedì 20 Novembre 2017, sar
Piazza Affari. Inizio di settimana difficile per l’indice FTSE Mib, che dopo poco più di un’o