IL REDDITO FISSO QUESTO SCONOSCIUTO: FIXED INCOME BOOOM!

Scritto il alle 07:54 da icebergfinanza

Risultati immagini per fixed income

Per chi come noi dal lontano 2009 aveva previsto la deflazione da debiti, sulla quale troverete ogni dettaglio in questo articolo …

DEFLAZIONE DA DEBITI: COSA POTREBBE ACCADERE ..

… dicevamo, aver previsto la dinamica che la storia stava per ripresentare ci ha permesso di prendere tutte le opportunità che il settore del reddito fisso, ovvero quello aobbligazionario presentava.

Chi ci segue da tempo sa di cosa stiamo parlando, ma soprattutto sa che le opportunità non sono finite anzi non siamo neanche a metà del lungo percorso che l’analisi empirica e la storia suggeriscono per il reddito fisso all’interno di una deflazione da debiti.

Negli ultimi giorni in mezzo a bilanci inguardabili a livello di utili e profitti da parte delle maggiori banche americane, da parte di analisti e giornalisti è caduto l’occhio sul boom dei profitti da trading soprattutto nel settore del reddito fisso…

Banche Usa, i bilanci battono le attese grazie alla riscossa del trading

Anche Bank of America batte le attese

Dalla stagione delle trimestrali bancarie statunitense continuano ad arrivare risultati superiori alle attese di Wall Street. Ieri è stato il turno di Bank of America che ha registrato nel secondo trimestre profitti in calo a causa delle conseguenze di un contesto di bassi tassi di interesse ma è comunque riuscita a battere le attese del mercato sulla falsariga delle precedenti trimestrali di grandi banche statunitense come Jp Morgan Chase, Citigroup e Wells Fargo.

A sostenere il conto economico, a dispetto dell’enorme volatilità e dell’incertezza dei mercati finanziari, sono state proprie le attività di negoziazione di titoli e strumenti di debito. I ricavi da negoziazione sui mercati globali sono infatti balzati del 14% con il reddito fisso in miglioramento del 27% e l’azionario in calo dell’8%.

JPMorgan reddito fisso + 35 % a/a maggiori entrate dal 2013

Bank of America reddito fisso + 27 % a/a

Citigroup reddito fisso + 48 % a/a

Quindi riepilogando, profitti in calo dal settore azionario e boom dei profitti su quello obbligazionario. E pensare che alla fine dello scorso anno, in molti, dotti, medici e sapienti del settore finanziario suggerivano che c’era una bolla nel settore obbligazionario e nessuna alternativa all’equity.

Diversamente, uno sconosciuto blogger  e il suo meraviglioso equipaggio, sempre e comunque in direzione ostinata e contraria, stanno riportando  risultati straordinari, in un anno non certo facile da interpretare.

E …il bello deve ancora arrivare!  ;-)

AI MACCHIANERA INTERNET AWARDS Vota per noi cliccando sul banner qui sotto e segui le istruzioni. Semplicemente Grazie!

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta, l’informazione indipendente…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (16 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +14 (from 16 votes)
IL REDDITO FISSO QUESTO SCONOSCIUTO: FIXED INCOME BOOOM!, 10.0 out of 10 based on 16 ratings
8 commenti Commenta
gnutim
Scritto il 18 ottobre 2016 at 09:04

beh, è ora di riprendere la via del mare, magari sotto costa?

tengobotta
Scritto il 18 ottobre 2016 at 10:24

Andrea, se quello che dici vale anche per il Bund, che è già a rendimento sottozero, come può essere immaginabile un debito tedesco monstre a rendimenti ultranegativi?

benti77
Scritto il 18 ottobre 2016 at 10:32

Oltre un tot non si scende, pian piano tutti i rendimenti tenderanno a 0, come in Europa già sta accadendo, quindi la previsione di Andrea (se intendo bene) è che anche gli States debbano seguire.

@Gnutim concordo sul sottocosta (piccoli acquisti), al massimo se dovessero salire i tassi si guadagna meno con i primi lotti

icebergfinanza
Scritto il 18 ottobre 2016 at 11:18

Tu pensi davvero che io investo in immondizia … ;-)
ten­go­bot­ta@fi­nan­za,

reragno
Scritto il 18 ottobre 2016 at 12:48

qui si parla solo di T Bond, qualità sopraffina………..ehe ehe
il resto è fuffa
ice­berg­fi­nan­za,

charliebrown
Scritto il 18 ottobre 2016 at 14:39

In questo momento un portafoglio fixed income composto da tre quarti di obbligazioni in dollari e da un quarto di titoli di stato in valuta paesi emergenti a me non sembra male. O mi sbaglio?

giobbe8871
Scritto il 18 ottobre 2016 at 14:43

Sei ONESTO ANDREA , mentre i banchieri sono quelli che le sacre scritture definiscono USURAI, giustamente USURAI e DISONESTI sono i banchieri o mi sbaglio ? Ah ah

giobbe8871
Scritto il 18 ottobre 2016 at 14:49

Ma quanta gente ANCORA si VUOLE FIDARE di impiegati sottomessi e condizionati da capi senza MORALE, ETICA, EMPATIA, SENSO CIVICO , ma egoisti, narcisi ecc… ?

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Il passaggio da “economia di Frontiera” a “paese emergente” rappresenta un importante upgr
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Ftse Mib: l'indice italiano oggi apre in lieve rialzo, per poi invertire direzione. In ogni caso la
Ben risvegliati! Si, perché ieri il neo ministro dell’Economia, Giovanni Tria se n’è uscit
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Ci vuole davvero una sana dose di autocontrollo da parte mia in questa immensa crisi antropologi
Ftse Mib: apre in gap up l'indicie italiano che riprende di mira i 22.500 punti, primo livello di re