GERMANY: SYSTEMIC RISK NUMBER ONE!

Scritto il alle 10:00 da icebergfinanza

Ne abbiamo parlato a margine nell’ultimo Machiavelli ma soprattutto in Autunno in “Machiavelli e le cose dell’Alemagna” io stare molto attento ad escludere la Germania come possibile rischio sistemico e non tanto solo per quello che sta accadendo a Deutsche Bank o Volkswagen, ma soprattutto per quello che non si sa…

Deutsche Bank messa sotto esame da Moody’s

BERLINO – L’agenzia Moody’s mette sotto osservazione per un possibile downgrade il rating di Deutsche Bank. Lo afferma Moody’s, sottolineando che la revisione è legata alle possibili difficoltà di Deutsche Bank a portare a termine il suo piano strategico e migliorare la redditività. «Dal cambio della leadership lo scorso giugno, il contesto operativo per Deutsche Bank è peggiorato. Questa aumenta le possibili difficoltà di esecuzione che la banca si trova davanti per affrontare il nodo dei costi strutturali e raggiungere gli obiettivi fissati».

Nulla di particolare figurarsi, i signori del senno di poi arrivano sempre quando il funerale è ormai stato consumato.

Come sempre quando una crisi finanziaria sembra finita solo perchè le istituzioni hanno permesso di falsificare i bilanci modificando le regole contabili alle banche, cosa non permessa ovviamente agli Stati, alle imprese e ai singoli cittadini, la creatività finanziaria non si fa pregare…

Ecco i coco bond, la nuova frontiera di finanziamento per le banche Previsti 1000 miliardi in dieci anni …   Dal cilindro dei prodotti derivati spuntano i coco bond. Piacciono alle istituzioni europee e anche ad alcuni big del credito internazionale…

Attenti ai CoCo bond

A Voi basta sapere che sono venuti alla cronaca recentemente grazie al teatrino di Deutsche Bank…

Deutsche Bank, i rischi nascosti nel bilancio. Ecco perché il mercato scommette contro la prima banca tedesca…

Why coco bonds are worrying investors – FT.com

Su Zero Hedge è apparso un articolo secondo il quale è difficile credere che mentre le banche della zona euro sono afflitte da mille problemi le banche tedesche sono al sicuro.

Negli ultimi due Machiavelli e in ITALIAN BANKS: AL LUPO AL LUPO! vi abbiamo mostrato dove in realtà sta il problema, visto quello che è accaduto ad inizio 2016.

A tempo debito sarà interessante osservare come le banche tedesche hanno concesso credito in mezzo al rinascimento immobiliare che ha coinvolto in questi anni la Germania…

Niente di trascendentale ovviamente ma con i bilanci della Sparkassen o Landesbanken non si può mai sapere.

Le obbligazioni garantite sono conosciute come “Pfandbriefe” in Germania, dove questa prima tipologia di titoli è stata introdotta da Federico il Grande di Prussia – nel 1769 per rendere più facile per i proprietari di grandi aziende agricole ottenere credito a basso costo. Gruppi di proprietari terrieri garantiti prestiti singoli membri contro il rischio dei singoli default. Come parte del suo programma di acquisto di asset, la BCE ha acquistato covered bond per il valore di circa 158 miliardi di euro. L’acquisto costante di covered bond da parte della BCE ha portato  il rendimento di questi titoli in territorio negativo nel corso degli ultimi 18 mesi, con la Germania che ha la quota più elevata. Un rapporto di ricerca afferma che il 97% dei Pfandbriefe tedeschi con scadenza a cinque anni o meno hanno un rendimento negativo. Questo è praticamente tutto.

Se vi ricordate abbiamo già parlato di BERLIN HYP: IL PARADOSSO DEL SECOLO

Scavando un po più a fondo dice l’articolo troverete che quanto è successo a Berlin Hyp è diventato significativamente più rischioso …

Esposizione Berlin Hyp Immobiliare

Stanno scommettendo sul mercato immobiliare tedesco  e perché no, noi sappiamo come vanno a finire nella storia queste cosucce.

dei prezzi degli immobili tedeschi

I dati provenienti da globalpropertyguide.com

Lascio a voi proseguire la lettura nell’articolo “Pfandbriefe”, or “It Wasn’t Me!” ovviamente la domanda è una sola, ovvero è Berlino Hyp veramente (una banca che ha dovuto essere salvata nell’ultima crisi finanziaria, non dimenticatevelo ) più degna di credito di quasi tutti gli Stati sovrani in Europa e altrettanto degna come la stessa Germania? 

Nulla di particolare ovviamente, qualche riflessione qua e la per comprendere che abbiamo ormai passato la linea invisibile che ci separa dalla realtà alla fantasia, all’imponderabile, quella per la quale in passato ma non più ora uno veniva messo in una casa di cura e la chiave gettata via.

Buona consapevolezza, la Germania potrebbe essere il rischio sistemico numero uno!

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.5/10 (18 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +17 (from 17 votes)
GERMANY: SYSTEMIC RISK NUMBER ONE!, 9.5 out of 10 based on 18 ratings
Tags: ,   |
3 commenti Commenta
luigiza
Scritto il 24 marzo 2016 at 10:39

>> A tempo debito sarà interessante osservare come le banche tedesche hanno concesso credito in mezzo al rinascimento immobiliare che ha coinvolto in questi anni la Germania

Stanno scommettendo sul mercato immobiliare tedesco e perché no, noi sappiamo come vanno a finire nella storia queste cosucce.

Embè, basta spostarsi sul rinascimento milanese.

P.S. Oggi son cattivo ed in parte pure ingiusto nei confronti di qualcuno, ma oggi mi girano vorticosamente.

quesalid
Scritto il 24 marzo 2016 at 15:27

…dobbiamo quindi dedurne che la crisi delle banche italiane si inscrive in una più generale cornice di crisi delle banche “tout court”.
Visto che siamo in periodo Pasquale vale la pena riproporre la massima di NSGC nei confronti dei volenterosi che s’accingevano a lapidare l’adultera.

kry
Scritto il 25 marzo 2016 at 01:40

que­sa­lid@fi­nan­za,

Più che ” Nessuno ti ha condannata , vai e non peccare più ” è il caso di dire che ” Non c’è più religione .

Chissà cosa direbbe Paolo Pulicani.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Analisi Tecnica Il nostrano esce dalla parte alta del trading range ponendo il target in area 242
Uno dei principali ostacoli all’adesione alla previdenza complementare era costituito dall’obbli
Periodo di trimestrali USA e non solo. Qui vi presenterò un sunto di quanto sta accadendo; ma non
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Il FMI scopre l’acqua calda. Nel World Economic Outlook il Fondo Monetario Internazionale ha c
Probabilmente molti di Voi non ci hanno fatto caso ma in settimana tra le righe in anteprima vi
Avvio in marginale ribasso per il Ftse Mib che comunque resta in quota sopra 23.700 in una situazion
Tra gli alti ed i bassi teoricamente imprevedibili, qualcosa di molto metodico, invece, è visib
La Covip da anni denuncia una voragine informativa specie per quanto riguarda la cultura previdenzia
Ieri è uscito il libricino della Federal Reserve e all'improvviso sono tornati in augue i teori