AMERICA: GHOST TOWN

Scritto il alle 09:04 da icebergfinanza

Non più tardi di ieri…

“Oggi usciranno i dati sulle vendite di nuove abitazioni, le ultime dinamiche fanno intravvedere un normale calo stagionale ma non escludo sorprese.”

E sorpresa è stata!

“A settembre le vendite di case nuove negli Stati Uniti sono calate molto più delle previsioni e al livello minimo in dieci mesi, suggerendo un possibile rallentamento del mercato immobiliare americano. Secondo quanto riportato dal dipartimento del Commercio americano, il dato è sceso dell’11,5% rispetto al mese precedente a 468.000 unità. Gli analisti attendevano un rialzo a 555.000.” (…) Il prezzo mediano si è attestato a 296.900 dollari, in rialzo dai 261.500 di un anno fa. America 24

Le previsioni degli analisti vedevano un ridimensionamento dello 0,6% ma quello che è avvenuto a settembre pur supportato da fattori stagionali è un vero e proprio crollo!

MENO UNDICI virgola CINQUE ma non è finita qui.

Aggiungetevi pure le revisioni al ribasso dei dati relativi al mese di agosto e luglio e abbiamo un calo superiore al QUINDICI per cento, nei mesi estivi solitamente la stagione principe per le vendite immobiliari.

La sintesi è che l’aumento dei prezzi non è stato supportato da quello dei redditi e questo dovrebbe mettere una pietra tombale alle aspirazioni della Fed di aumentare i tassi non nel 2015 ma per i prossimi anni.

Inoltre la Fed dovrebbe capire che l’economia americana è fragile e che ogni volta che manifesta l’intenzione di alzare i tassi non fa altro che colpire le aspettative del mercato immobiliare facendo lievitare il costo dei mutui come è accaduto nel 2013 e in parte anche quest’anno, frenando la ripresa…

Immagine

Per il resto va tutto bene a parte qualche piccolo inconveniente…

Sales, Earning Estimates Contract First Time Since 2009

Large US corporations posted their first decline in both earnings and sales since the great recession. Are we back in recession?

That depends on who you ask. Let’s kick off the debate with the Wall Street Journal article U.S. Companies Warn of Slowing Economy.

Aziende Usa: “Siamo in recessione”

Complice il rallentamento della Cina, “l’andamento degli utili e del fatturato della corporate America sono in calo allo stesso tempo per la prima volta da sei anni a questa parte” rileva il Wall Street Journal.

Non tutti i mercati stanno festeggiando questo insolito ottobre manipolato, non certo quelli del credito corporate o high yield o quello delle small cap americane… Russell 2000 …chissà perchè… ;-)

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’ oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi di Machiavelli può liberamente contribuire al nostro viaggio

cliccando qui sopra …

o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (12 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +12 (from 12 votes)
AMERICA: GHOST TOWN, 10.0 out of 10 based on 12 ratings
18 commenti Commenta
gnutim
Scritto il 27 ottobre 2015 at 09:18

Perchè lo shale fa sbooooommmm!!!!

stanziale
Scritto il 27 ottobre 2015 at 20:09

Un vecchio, interessante articolo sulla liquidita’ http://thewalkingdebt.org/2015/10/09/la-liquidita-internazionale-diventa-gassosa/ mi sembra non l’avevo proposto…in caso contrario chiedo venia.

kry
Scritto il 27 ottobre 2015 at 22:08

AMERICA: GHOST TOWN FOR ZOMBIES .

Che fortunati che sono tra poco festeggiano HALLOWEN e il pil sale.

stanziale
Scritto il 28 ottobre 2015 at 07:20

Putin sta facendo quello che avrebbe dovuto fare l’Europa, se non fosse la colonia che e’ http://www.ilsussidiario.net/News/Esteri/2015/10/28/SCENARI-Il-disegno-di-Putin-per-isolare-l-Isis-grazie-ai-musulmani/649039/

kry
Scritto il 28 ottobre 2015 at 12:35

Ciao Veleno

per tè

http://www.finanza.com/Finanza/Dati_Macroeconomici/Italia/notizia/Italia_fiducia_consumatori_balza_a_1169_punti_nuovi_top_d-446640

( PS Non sono riuscito a resistere. Ciao buona giornata. )

madmax
Scritto il 28 ottobre 2015 at 15:51

stanziale@finanza,

Stanziale,
Gli US sono interessati non alla risoluzione dei problemi, ma alla loro esplosione! Perche? Per continuare a finanziare il Pentagono, le spese di ricerca militari etc. etc. se domani il mondo sarebbe in pace cone giustificano ai propri cittadini il budget annuale di 700 miliardi di USD?
E dentro quella cifra ci stanno finanziamenti illeciti a politici, mazzettr varie a tutti i livelli ed oliare il “sistema” nei paesi stranieri alleati o meno!!!
Strano ma vero!

madmax
Scritto il 28 ottobre 2015 at 15:51

stanziale@finanza,

Stanziale,
Gli US sono interessati non alla risoluzione dei problemi, ma alla loro esplosione! Perche? Per continuare a finanziare il Pentagono, le spese di ricerca militari etc. etc. se domani il mondo sarebbe in pace cone giustificano ai propri cittadini il budget annuale di 700 miliardi di USD?
E dentro quella cifra ci stanno finanziamenti illeciti a politici, mazzettr varie a tutti i livelli ed oliare il “sistema” nei paesi stranieri alleati o meno!!!
Strano ma vero!

madmax
Scritto il 28 ottobre 2015 at 15:52

Oggi mi sarei beccato un 4— in Italiano ;)

veleno50
Scritto il 28 ottobre 2015 at 17:25

kry@finanza,

Ciao kry. Noi siamo i più bravi al mondo a risparmiare , ultimi dati resi pubblici ieri alla giornata del risparmio.C’è un po più di ottimismo, forse dettato dal fatto che qualche Euro torna indietro in tasca. Ancora molto poco è stato fatto, ci vuole pazienza e tenacia doti che non mancano. Abbiamo scalato appena 20 tornanti dello Stelvio ce ne sono ancora tanti, è molto dura,speriamo bene. cIAO

phitio
Scritto il 28 ottobre 2015 at 18:00

Non c’è nulla di male ad avere fiducia, ma ricordiamoci sempre che l’indice di fiducia è solo un sondaggio.

dorf001
Scritto il 28 ottobre 2015 at 19:26

kry@finanza,

hei KRY. vedo che ti piacciono le barzellette. beh se ti piace credere a quello che dice ISTAT fai pure. è un pò come credere alle vaccate….oops.. previsioni economiche dell’FMI banca mondiale della troika delle agenzie di ratting… insomma di tutta quella banda di buffoni.

a questo ciarpame và aggiungo tutti i giornali italiani, di certo i più grossi, e non può mancare la rai tv.

per finire ti mando un articolo, con un video breve di 4min. che dice una cosa molto cara al nostro capitan MAZZALAI. cioè parla di “crisi antropologica”.

leggi qui e guarda il video : http://www.beppegrillo.it/2015/10/passaparola_una.html

SALUTI

stanziale
Scritto il 28 ottobre 2015 at 20:29

dorf001@finanza,

Caro Dorf: si, a kry piace spesso scherzare….ma parliamo di cose serie: ti dice niente tale Arrigo Molinari? era un ex questore in pensione, che aveva denunciato per truffa banca italia e bce…fu trovato ammazzato con varie coltellate a casa sua guarda caso il giorno prima dell’udienza in tribunale della causa…chi tocca i fili muore! E questo mi ha naturalmente fatto venire il legittimo dubbio: ma come e di che e’ morto Auriti?

gainhunter
Scritto il 28 ottobre 2015 at 20:39

A proposito di case:

https://www.youtube.com/watch?v=SBjXUBMkkE8&feature=youtu.be
(Bolla immobiliare in California, 2015)

2007 2.0?
Magari è questo che accenderà la miccia nei prossimi mesi. O magari gli eccessi della California verranno assorbiti dal resto degli USA: nel video si parla di quasi emigrazione verso gli stati della costa Est.
Certo che vedere che dopo soli 8 anni l’irrazionalità si ripete pari pari fa un certo effetto…

kry
Scritto il 28 ottobre 2015 at 22:08

dorf001@finanza,

stanziale@finanza,

Certo che ha me mi piace molto scherzzare.

Ma per favore !!!

Allora tornando a noi , l’emerito Serge Latouche, economista e filosofo francese , uno degli animatori della Revue du MAUSS, presidente dell’associazione «La ligne d’horizon», è professore emerito di Scienze economiche all’Università di Parigi XI e all’Institut d’études du developpement économique et social (IEDES) di Parigi, SECONDO IL MIO PUNTO DI VISTA farebbe meglio a non confondere ECONOMIA con FINANZA.

L’economia è sempre esistita.

La finanza NO, è nata dopo.

L’economia è in parte formata dalla finanza.

E’ l’ AVIDITA’ dell’essere umano a far si che la finanza abbia invertito i ruoli relegando l’economia in secondo piano.

Lo shale-oil/gas americano cos’è economia o finanza.

Immagino che la MIA risposta la conosciate.

( PS a parte questo non mi dispiace come linea di pensiero. )

kry
Scritto il 28 ottobre 2015 at 22:37

Ciao , se la memoria non m’inganna da quelle parti dovrebbero aver dei problemi ben più seri … al punto che arriveranno a pensare che è meglio che la finanza … faccia ACQUA da tutte le parti.

madmax
Scritto il 29 ottobre 2015 at 01:29

kry@finanza,

A me Latouche mi garba assai!!! Come direbbero in Toscana, provo a legggere oltre!!!

Lo shale gas e’ solo politica, ovvero smettiamo di comprare gas dai cattivacci ;)

A proposito son curioso di vedere la capriola dell’IMF nei prossimi giorni. Tale istituzione puo’ aiutare solo paesi che non hanno fatto default sui pagamenti, domani l’Ukraina dovrebbe rimborsare parte del prestito di 3 miliardi alla Russia…ovviamente non ha un quattrino ;)
Ma vedrete che l’IMF la aiutera’ eccome….fosse stata la Grecia li avrebbero fatti skiattare…chissa’ perche’
Buona notte a tutti ;)

dorf001
Scritto il 29 ottobre 2015 at 19:40

stanziale@finanza,

si stanziale, sò la storia del giudice Molinari. stava indagando proprio sul signoraggio monetario. la barzelletta o bugia che dicono è : l’ha ammazzato il domestico filippino. maddai!!!!

ma ti pare? un domestico che aveva da tanti anni fedele….all’improvviso ammazza il suo padrone. col coltello!!!!! depistaggio alla grande!!!

e tu conosci il procuratore amico di Auriti Bruno Tarquini? hanno scritto un libro insieme.

la verità non si deve sapere…MAI!!!

AURITI è morto a 83 anni, credo di vecchiaia. non so se aveva qualche rognetta. cmq la sua vita l’ha dedicata tutta alle sue passioni, alle sue teorie e ai suoi studenti.

cmq si, hanno tentato più volte di farlo fuori. prima telefonate minatorie, poi han tentato di buttarlo fuori strada. ma non ce l’hanno fatta.

sai che con la sua UNO correva a 80km/h sù per le colline dell’abruzzo? e il mio amico rocco, suo collaboratore faceva fatica a stargli dietro con la moto da enduro.

AURITI aveva una grinta che se lo mangiava berlusconi. e pure renzi si mangerebbe.

aahhh se avessimo in italia uomin cosi’.

se ti interessa c’è il suo avvocato antonio Pimpini che porta avanti la causa.

qualcosina dal leggere la trovi qui : http://www.quieuropa.it/auguri-professore-giacinto-auriti-nel-ricordo-di-un-amico/

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Sembra quasi incredibile. L’economia USA sarà anche a fine ciclo, avrà beneficiato di tutte
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
La commissione Affari economici e monetari del Parlamento europeo ha rivisto la bozza di normati
Se vi domandate come mai la borsa USA continua ad essere fortissima, soprattutto se confrontiamo
Ftse Mib: l'indice italiano tenta in apertura il superamento dei 20.500 punti. Importante la chiusur
Inutile nascondersi dietro un dito. Per gli investitori, la tragedia del Ponte Morandi di Genova
Che vi dicevo, non passa neanche una settimana dalla benedizione del dollaro forte che il nostro
Si delinea sempre più forte il decoupling tra l'andamento della borsa USA e quello degli altri li
Analisi Tecnica Si conferma la rottura ribassista del trading range. L'accelerazione al ribasso
DJI Giornaliero Buonasera, eccoci di nuovo con l’analisi sullo storico indice americano.