CACCIA A OTTOBRE ROSSO!

Scritto il alle 10:35 da icebergfinanza

The Hunt for Red October , caccia a ottobre rosso, la storia di un sommergibile russo in rotta verso le coste statunitensi, pronto a disertare ma il governo statunitense non si fida e pensa che il comandante sia impazzito e stia preparando un attacco nucleare agli Stati Uniti

Ieri il governo cinese ha deciso di sospendere gli acquisti su larga scale di titoli sostenendo il mercato e di dare la caccia a coloro che secondo il governo stanno cercando di destabilizzare il mercato.

Nel frattempo il sommergibile dell’economia reale ha raggiunto le coste americane lanciando il siluro denominato “death cross” la croce della morte che dopo aver dato un preavviso sull’indice dei trasporti è stato confermato al momento anche sull’indice S&P500.

E’ chiaro ormai a tutti che in America il trend a breve e a lungo termine è girato in negativo.

Resta da osservare cosa accadrà a quello di medio termine, ma su quello ci siamo già fatti una nostra opinione, da verificare giorno per giorno, notizia per notizia.

Settembre si preannuncia come un mese alquanto esplosivo soprattutto nella settimana che comprende la decisione della Federal Reserve sui tassi e le nuove elezioni greche che danno Tsipras in evidente difficoltà.

Alle prese con una popolarità in calo e con un vento che sembra girare, Alexis Tsipras fa buon viso a cattivo gioco e chiama i suoi a un serrate i ranghi. In apertura del Congresso di Syriza, l’ex premier chiede al partito un mandato pieno per portare avanti il programma che gli era valso il successo alle urne e scongiurare che la carta delle elezioni anticipate il 20 settembre si trasformi in un boomerang. “Oggi abbiamo un’esperienza più solida. Oggi siamo più maturi e più consapevoli – ha detto Tsipras -. E forti di un piano per i prossimi quattro anni, che affonda le radici nei bisogni e le necessità reali del Paese, siamo pronti a batterci per dare alla Grecia le riforme di cui ha bisogno”. Appello di Tsipras a Syriza: “Sostenetemi contro il vecchio regime”

Di fuoco le parole risevate ai conservatori di Nea Demokratia, che ormai tallonano Syriza nei sondaggi: “Incarnano un sistema da demolire – ha detto Tsipras – quello che ha portato alla schiavitù dei prestiti”.

La schiavitù dei prestiti? Dopo aver sottoscritto ad occhi chiusi un memorandum che in sintesi serve solo per restituire debiti e svendere il Paese come stanno iniziando a fare, accusa chi?

La Lagarde da Jackson Hole suggerisce che se le riforme vengono fatte il debito è sostenibile anche spostando le scadenze e tagliando i tassi? Già cambiato idea?

La sensazione è che se lo stanno cuocendo a fuoco lento, questo Tsipras, come una rana in pentola, chi sarà il vincitore delle elezioni greche tra i rappresentanti della Troika?

Decisiva sarà anche la settimana in corso con una serie importante di dati macroeconomici che vanno dagli indici manifatturieri e dei servizi sino al mercato del lavoro, passando attraverso il beige book e i vari indici regionali, ultime serie indicazioni per le decisioni della Fed.

L’unica certezza che abbiamo è che il prossimo siluro arriverà in profondità attraverso il mese di settembre e ottobre, la sensazione che abbiamo condiviso insieme a Machiavelli, molto più di quello che in molti sono disposti a credere, ma non creerà, per il momento, danni permanenti, perchè non è ancora giunta l’ora che questo demenziale sistema affondi.

La sintesi è tutta qua…

… le banche centrali terranno a galla ancora per un pò la barca.

Ciò che è accaduto lunedi è la dimostrazione che algoritmi, robot o hft come volete chiamarli possono andare nel panico più di un essere umano e prima o poi perderanno in controllo. In fondo è solo una delle tante nemesi di questa crisi, un boomerang che nei prossimi anni non mancherà di riportare tutto alla realtà.

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’ oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio

cliccando qui sopra …

o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.0/10 (24 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +10 (from 14 votes)
CACCIA A OTTOBRE ROSSO!, 9.0 out of 10 based on 24 ratings
15 commenti Commenta
phitio
Scritto il 31 agosto 2015 at 11:21

i programmi di HFT dopotutto non sono che la messa in codice di quello che pensa il programmatore sia la realta’. Ma dato che e’ una cosa del genere, e soprattutto e’ solo un programma, succedera’ che prima o poi si creeranno le condizioni per cui questo programma fara le cose sbagliate nel momento sbagliato, e le fara’ cosi’ rapidamente che il padrone del programma non fara’ in tempo a sataccare la spina per capirci qualcosa e limitare i danni.

phitio
Scritto il 31 agosto 2015 at 11:22

i programmi di HFT dopotutto non sono che la messa in codice di quello che pensa il programmatore sia la realta’. Ma dato che e’ una cosa del genere, cioe’ solo un programma, succedera’ che prima o poi si creeranno le condizioni per cui questo programma fara le cose sbagliate nel momento sbagliato, e le fara’ cosi’ rapidamente che il padrone del programma non fara’ in tempo a sataccare la spina per capirci qualcosa e limitare i danni.

phitio
Scritto il 31 agosto 2015 at 11:24

Scusate il doppio post, e’ stato causato da un lag del browser… ma in un certo senso e’ emblematico delle cose non volute che possono farci le macchine ;D

aorlansky60
Scritto il 31 agosto 2015 at 12:35

@ IcebergFinanza

Ciò che è accaduto lunedi [24AGO2015 ndr] è la dimostrazione che algoritmi, robot o hft come volete chiamarli possono andare nel panico più di un essere umano e prima o poi perderanno il controllo

Il panico è una reazione tipicamente umana, non da macchina, ciò nondimeno occorre considerare che i sw di gestione finanziaria opportunamente predisposti nel recente passato provengono pur sempre, come concepimento, dalla mente umana e sapendo che quest’ultima non è depositaria della perfezione, margini di errori e comportamenti IMPREVISTI [nella gestione affidata ai computers] sono da mettere in debito conto.

Ad aggravare la situazione attuale rispetto a simili situazioni critiche del passato [pre anni2000], è da considerare che le varianti in gioco sono attualmente più numerose, sia per volumi che per natura delle operazioni e nel dire questo non stò nemmeno considerando il mondo opaco dei CDS e dei prod derivati in genere all’interno del quale si muovono vere e proprie scommesse dai volumi impensabili… è alquanto probabile che più di un hedge-fund e/o magari anche qualche si sia fatto tentare – nell’ottica di maggiori guadagni che i canali ritenuti “normali” non sono più in grado di offrire a causa dell’azzeramento del costo del denaro con tutto quello che ne consegue- impelagandosi in operazioni dai rischi piuttosto elevati

e con ulteriore criticità a sommarsi che ad avvenuta globalizzazione, ormai non è più una sola faccenda riguardante principalmente gli USA con il NYSE e l’EU come negli anni 80 o prima; NO, in un mondo ormai NORMALIZZATO a livello di finanza, che vede la Cina come player num 2 per rilevanza globale, giganteschi volumi in + o in – si possono muovere MOLTO in fretta essendo praticamente tutti i mercati collegati tra loro e di conseguenza assai reciprocamente sensibili ai rispettivi umori, sia positivi che negativi.

ps : la fotografia esprime al meglio il ruolo delle banche centrali come le istituzioni che attualmente GOVERNANO IL MONDO, anche . Forse, nei libri di storia futuri ad illustrare la situazione attuale [sempre che la censura reazionaria non avrà posto il veto a farlo] sarà spiegato che il vero motivo nel quale l’umanità è stata fatta precipitare è che la Democrazia si lasciò sfilare di mano il ruolo decisionale che le compete [nell’ottica che “la Democrazia non sarà il mezzo migliore per governare una moltitudine di gente accorpata in comunità, ma è il meno sbagliato che io conosca” – cit. W.Churchill], a tutto vantaggio di pochi centri di potere, accentratori di interessi per pochi e cinicamente privi di scrupoli verso alcuni miliardi di insignificanti [per loro] pedine rappresentative delle classi comuni generalmente di medio basso profilo.

andrea357
Scritto il 31 agosto 2015 at 18:18

phitio@finanza,

HFT ha il solo scopo di frodare gli acquirenti anticipandoli nell’acquisto e rimettendo subito in vendita le azioni ad un prezzo piu’ alto.
Suggerisco la lettura di questo libro: Flash Boys: A Wall Street Revolt
Si trova il pdf “aggratis” in giro

stanziale
Scritto il 31 agosto 2015 at 19:26

Si , molto interessante la chiosa finale del post odierno, non e’ ancora scacco matto ma ci stiamo arrivando….
mi permetto di riportare anche il commento del penultimo post ad opera di Kry, lo merita, se qualcuno vuole intervenire i merito….

kry scrive:
31 agosto 2015 alle 01:54

Riguardo il PIL americano riporto un commento ( curioso da verificare ) ” Dal 01.07.2013, è stata cambiata la definizione del PIL americano considerando le spese di ricerca e produzione artistica come investimento e non più come spese intermediarie. Si stima che il PIL sarebbe aumentato in questa maniera di circa il 3%.”– Secondo me il 3% è un dato pessimo , visto quanto son pagliacci era lecito aspettarsi come minimo un +5%.

kry
Scritto il 31 agosto 2015 at 22:10

stanziale@finanza,

Grazie Stanziale per averlo ripreso. Quando l’avevo letto oltre a trovarlo curioso mi è venuto in mente il detto ” E’ nato prima l’uovo o la gallina ” ad ennesima dimostrazione che quella in corso è una guerra finanziaria senza esclusione di colpi, cominciata dall’america o l’europa con l’introduzione nel computo nel pil della droga e la prostituzione. Ormai il Pil dovrebbe misurare quanto nella merda stiamo. Ciao.

kry
Scritto il 31 agosto 2015 at 22:26

Qualcuno magari ricorda se il nome del comandante di Ottobre Rosso fosse per caso Black Monday (1987 ) ?

Che combinazione : rosso e nero i colori di una squadra del diavolo.

Adesso comprendo perchè il diavolo fa le pentole e non i coperchi , in caso di grandinate straordinarie ad ottobre … resteremo scoperti … e forse …. forse sarà l’ occasione buona per qualcuno di svegliarsi.

kry
Scritto il 31 agosto 2015 at 23:32

” La sintesi è tutta qua…… le banche centrali terranno a galla ancora per un pò la barca. ” —- Secondo me è quello che sperano per cui altro non è che un illusione. La barca è in secca non può più affondare solamente erodersi lentamente. Per cui diversamente dal Titanic oltre alle danze che possono spenseriatamente continuare ci si può bere anche un gelato.

aorlansky60
Scritto il 1 settembre 2015 at 08:37

@

La sintesi è tutta qua…… le banche centrali terranno a galla ancora per un pò la barca.

Certo;

non hanno altre misure correttive a disposizione per sostenere la baracca;

non possono abbassare ulteriormente i tassi, visto che questi sono a zero;

grazie alla loro generosa politica “zirp” hanno azzerato il costo del denaro;

grazie alla loro generosa politica “QE” hanno eliminato l’inflazione portando deflazione;

in conseguenza di tutto questo, anche il tasso di rischio è stato praticamente cancellato.

l’unico effetto collaterale positivo che hanno prodotto (positivo per quelli (*) che ne hanno saputo sfruttare le opportunità) -come conseguenza della loro [folle spericolata] politica monetaria- è stato quello di fagocitare il debito a leva (dato che il denaro non costa più nulla e quindi conveniente da prendere a prestito) per gonfiare il mercato azionario e obbligazionario, mentre l’economia reale langue standosene a guardare senza poter prendere parte all’orgia esclusiva messa in atto.

la mia opinione è che siamo condannati a periodi prolungati di QE a ripetizione con le varie banche centrali a passarsi il testimone; se non lo faranno, il rischio [elevato] è quello di vedere crollare tutto il sistema imbastito nel frattempo, e per le dimensioni che questo ha raggiunto, il crack potrebbe rivelarsi come il più spettacolare mai visto prima, con conseguenze per il mondo reale in proporzioni tali da far rimpiangere le criticità emerse nel 2009.

Loro lo sanno e non possono correre questo rischio; peraltro, continuando nella loro politica monetaria “accomodante”,
le banche centrali costringono i rendimenti dell’obbligazionario sovrano a tassi [quasi]zero, in questo modo finanziano [comprandone le emissioni] i debiti pubblici degli Stati interessati a costo irrisorio cercando al contempo di abbassarne il livello.

Strategia MOLTO COMODA [per loro]; anche se loro vogliono convincere il parco buoi che il vero nemico da combattere è la deflazione… BALLE.

(*) Ieri guardavo la curva storica del S&P 500… i due picchi a 1500 coincidenti con la bolla dot.com del 2000 e la bolla subprime del 2007 se ne stanno causticamente a guardare il picco di , come il Lhotse che guarda l’Everest… molte volte, una singola immagine dice molto più di un intero trattato e riesce a far comprendere molte cose.

signor pomata

AUD vicino al doppio massimo.
Se non sbaglio ma devo andare a riprendere i grafici di andrea il 61 di fibo si trova a 1,70
Comunque come metto un cippino mi randellano……….devo provare a chiedere la percentuale a chi vuole investire e farmi restare fuori.
Restiamo a guardare come finisce la settimana.

stanziale
Scritto il 2 settembre 2015 at 07:47

Che post, leggetelo http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2015/9/2/SPY-FINANZA-Petrolio-e-speculazione-la-nuova-crisi-alle-porte/635067/
corea sud, cina arabia, e soprattutto il prodotto finanziario per eccellenza: il petrolio(sic).

kry
Scritto il 26 settembre 2015 at 00:15

Seppur ancora in settembre … OTTOBRE ROSSO è stato colpito … solo non era un sommergibile … ma VW … che è il dito … mentre la luna o meglio il cigno nero … DB … affondato.

kry
Scritto il 1 novembre 2015 at 23:41

S’è perso ?

o nascosto ??

Chi l’ha visto ???

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Il braccio di ferro sui dazi doganali tra CINA e USA continua ininterrottamente. Per molti (sott
Tenta di reagire il Ftse Mib dopo il nuovo rosso di ieri che ha richiamato nuovi spettri ribassisti.
Iniziamo da qui dal libricino del senno di poi, le minute del FOMC,  si il libricino che la Fed
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Tassi di interesse. Nell’analisi intermarket una corretta interpretazione dei tassi di interes
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Ftse Mib: l'indice italiano apre positivo anche oggi dopo l'allungo di ieri. La situazione rimane c
Nonostante i miei principali temi, quando parlo di criptovalute, siano quelli tecnologici, colgo
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec