VERGOGNA! LA GRECIA SI E’ TENUTA TUTTI I SOLDI…

Scritto il alle 16:00 da icebergfinanza

Lo confesso ero preparato mi stavo chiedendo ormai da tempo quando qualcuno sarebbe saltato fuori per raccontarvi che in realtà le banche francesi e tedesche non hanno avuto alcuna responsabilità nel dissesto della Grecia, soprattutto non hanno mai ricevuto indietro i loro soldini, dati alla mano, gira e rigira…

Prima hanno mandato avanti un deputato qualunque del PD per raccontarvi che I nostri soldi sono andati alla Grecia, non alle banche tedesche.  arrampicandosi su per i vetri.

Poi utilizzando esclusivamente i crediti di banche estere nei soli confronti del governo greco invece che nei confronti dell’intero Paese banche, famiglie ed imprese comprese è arrivata anche la Voce …

Bail-out greco: dove sono finiti i soldi | Nicola Borri e Pietro

Per gentile concessione gli autori valutano anche la possibilità che la parte di risorse del bail-out che il governo greco ha poi girato alle banche di Atene sia a sua volta poi stato girato a creditori esteri.

Sono commosso grazie per questa concessione!

Noi la storia ve l’abbiamo raccontata in anteprima in Italia allo sfinimento non ieri, non l’altro ieri ma nell’ AGOSTO DEL 2011…

(…) In un momento di tentazione del denaro facile, la Germania è diventata una sorta di specchio per Islanda, Irlanda, Grecia e il resto, specialmente per gli Stati Uniti. Altri paesi hanno usato i soldi arrivati dall’estero per alimentare le varie forme di follia consumistica e speculativa, specialmente con gli immobili.

Ma poi i tedeschi, attraverso i loro banchieri, hanno usato il proprio denaro per permettere agli stranieri di comportarsi in maniera folle.

Questo è ciò che rende il caso tedesco particolare. Se fossero stati l’unico grande paese sviluppato occidentale con un morale finanziaria decente, avrebbero rappresentato un’ immagine di rettitudine.

Ma hanno fatto qualcosa di molto particolare: durante il boom del debito i banchieri tedeschi sono andati oltre i loro standard, ma solo fuori dalla Germania.

Hanno prestato i soldi per i mutuatari subprime americani, per gli speculatori del boom immobiliare in Irlanda, per il magnate bancario islandese che ha fatto cose che nessun tedesco avrebbe mai fatto. Le perdite tedesche sono all’ultimo conteggio di 21 miliardi di dollari con le banche islandesi, 100 miliardi di dollari con le banche irlandesi, 60 miliardi di dollari per vari subprime statunitensi e ancora non si bene per i titoli greci. (…) Nel loro paese, tuttavia, questi banchieri apparentemente folli all’estero si sono comportati con moderazione. Il popolo tedesco non ha permesso loro di comportarsi diversamente.

(…) Quello che le loro banche  hanno fatto con i soldi dei tedeschi tra il 2003 e il 2008 non sarebbe mai stato possibile farlo in Germania, perché non c’era nessuno ad abboccare e prendere a prestito tutti questi soldi come facevano in California o in Grecia. Hanno perso ingenti somme dal 2003 in tutto ciò che hanno fatto fuori dalla Germania.(…) non erano bravi a farlo come quelli di New York, che avevano inventato  tutti questi strumenti finanziari complicatissimi e facevano questo gioco da almeno trent’anni “. E’ stato come mettersi improvvisamente a giocare a poker grosse somme con dei giocatori professionisti. Il risultato era prevedibile alla fine.

Ma ascoltate ora perchè viene il bello di tutto ciò che sta accadendo…

(…) un punto di vista sulla crisi del debito europeo e la crisi greca, è che si tratti di un tentativo elaborato dal governo tedesco per conto delle sue banche per ottenere indietro i loro soldi senza richiamare l’attenzione su ciò che stanno facendo.

Il governo tedesco dà i soldi al fondo di salvataggio dell’Unione europea in modo che possa dare i soldi al governo irlandese in modo che il governo irlandese può dare indietro denaro alle banche irlandesi così le banche irlandesi possono rimborsare i loro prestiti alle banche tedesche.

“Stanno giocando a biliardo”, dice Enderlein. “Il modo più semplice per farlo sarebbe quello di dare i soldi tedeschi alle banche tedesche e lasciare che le banche irlandesi o greche fallissero.”

E’ chiaro o servono ancora grafici o disegnini, facciamo un’altro gioco per essere più chiari?

Oltre l’80% degli 82-86 miliardi di nuovi aiuti alla Grecia sarà destinato al saldo o al rifinanziamento del debito pregresso(53%) e alla ricapitalizzazione delle banche (30%), mentre al governo resteranno da gestire solo 10 miliardi e gli investimenti per il rilancio dell’economia saranno ipotecati al buon esito delle cosiddette privatizzazioni. Europa cancella Tsipras.

Aggiungetevi pure 53 miliardi di carcasse, opss scusate asset in svendita da offrire ai fondi avvoltoi, ops scusate agli investitori etvoilà… i soldi andati alla Grecia sono rimasti in Grecia.

Con tanti saluti alle balle che girano in continuazione!

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio

cliccando qui sopra …

o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.6/10 (20 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +17 (from 17 votes)
VERGOGNA! LA GRECIA SI E' TENUTA TUTTI I SOLDI..., 9.6 out of 10 based on 20 ratings
3 commenti Commenta
stanziale
Scritto il 16 luglio 2015 at 18:01

Ora il fmi, dice che va fatto un haircut sul debito greco. Si sono poi accodati ufficialmente gli Usa. In pratica il governo greco ha avuto ragione alla memoria pero’, visto che sono stati travolti dalle panzer divisionen del feldmaresciallo (in carrozzella) Von Schauble. Peccato che le banche greche sono ancora chiuse, su imposizione dei tedeschi, in queste settimane i danni ulteriori all’economia greca sono ingentissimi e come le volte precedenti, grazie agli idioti di Dusseldorf, saranno spalmati su tutti. Ma almeno tenessero il punto con gli Usa….in un certo senso si guadagnerebbero il mio rispetto. Dubito molto pero’…

perplessa
Scritto il 16 luglio 2015 at 22:06

quando qualcuno sarebbe saltato fuori per raccontarvi che in realtà le banche francesi e tedesche non hanno avuto alcuna responsabilità nel dissesto della Grecia, soprattutto non hanno mai ricevuto indietro i loro soldini, dati alla mano, gira e rigira… le interessate stanno zitte.

laforzamotrice
Scritto il 17 luglio 2015 at 15:33

La cosa che mi sorprende è che si continua a definirli idioti di Dusserdorf, il che mi da da pensare, visto che alla fine, loro si trovano sempre con il culo caldo e imbottito di grana, mentre noialtri, che siamo i furbi, continuiamo a pagare per errori altrui. Continuo a pensare che a me sta storia del “figliol prodigo” mi stà un gran tanto sulle palle.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati: 15 minuti] Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati:
PREVISIONE DA PRENDERE CON MOLTA ATTENZIONE! SIAMO IN SCADENZA ANNUALE. POTREMMO ASSISTE
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Stoxx Giornaliero Buona domenica, anche questa volta lo Stoxx ce l’ha fatta, alla fine di u
Analisi Tecnica Rottura di forza della resistenza a 22300 con long black ma, subito la reazione d
Finora si è sempre speculato su quello che potrebbe accadere. Ma adesso le cose cambiano. Si pa
Tornando ai principi fondamentali, che possono schiarire le idee in momenti di difficile di interpre
Recentemente vi abbiamo proposto la bolla del secolo, si quella sulle obbligazioni sovrane, la c