AUSTRALIA E CANADA: IL PAESE DELLE MERAVIGLIE!

Scritto il alle 08:50 da icebergfinanza

Uno …

(Teleborsa) – Dopo il taglio adoperato lo scorso mese la Banca centrale australiana ha lasciato i tassi di interesse al minimo storico. La Reserve Bank of Australia (RBA) nella notte ha deciso di mantenere invariati i tassi al 2%, sui livelli più bassi mai toccati nella storia dell’istituto australiano. La mossa decisa dall’istituto guidato dal governatore Glenn Stevens non ha colto di sorpresa gli analisti che tuttavia si aspettavano indicazioni dalla banca centrale sulle prossime mosse di politica monetaria, in particolare se ci saranno ulteriori tassi in futuro per contrastare le turbolenze di una valuta ancora elevata, i deboli prezzi delle materie prime e il rallentamento in Cina. La RBA ha già tagliato i tassi due volte quest’anno cercando di reagire al rallentamento della crescita economica. All’inizio di maggio, l’istituto ha rivisto al ribasso le sue previsioni sull’economia. L’Australia lascia i tassi al minimo storico

Due …

Rba pronta a un nuovo allentamento monetario. Il governatore della Reserve Bank of Australia (Rba), Glenn Stevens, ha detto che l’istituto è aperto ad abbassare i tassi di interesse per sostenere l’economia e ha esortato il governo a evitare ulteriori tagli alla spesa. “Restiamo aperti alla possibilità di un ulteriore allentamento della politica, se questo è utile per la crescita sostenibile”, sono state le parole di Stevens. Stevens ha sottolineato come la crescita nel corso degli ultimi due anni è stata “deludente” e inoltre l’economia della Cina, principale partner commerciale dell’Australia, sta rallentando. Australia: Rba pronta a nuovo taglio tassi se crescita delude

…e tre!

Sydney house price rise ‘crazy’, RBA’s Glenn Stevens says

Reserve Bank governor Glenn Stevens is so concerned about Sydney’s booming house prices that he took the unusual step of describing pockets of the market as “crazy”.

Yes, I am concerned about Sydney. I think some of what’s happening is crazy 

RBA governor Glenn Stevens

Mr Stevens said he found the steep rises in property prices in Australia’s biggest city “acutely concerning for a host of reasons, many of which are not to do with monetary policy”.

“I think it’s a social problem,” he said in a Q&A session at a business lunch in Brisbane on Wednesday.

Stevens, il governatore della Banca centrale australiana che si appresta nuovamente a ridurrei i tassi  ha detto che la ripida dalita dei degli immobili nella più grande città dell’Australia è  ” relativamente acuta per una serie di motivi, molti dei quali non sono a che vedere con la politica monetaria”.

“Penso che sia un problema sociale”, ha detto …

Banks ignore lessons of US subprime mortgage scandal at

Ma certo è un problema sociale, le banche centrali non centrano come i cavoli a merenda!

Guardo all’Australia e penso al 2007, il fenomeno subprime, l’America!

Non solo Australia comunque …

Bank of Canada Says Housing Price Crash Remains

The Bank of Canada said a crash in housing prices that are overvalued by as much as 30 percent remains the biggest risk to the country’s financial system, a danger that has edged higher on the drop in crude oil prices.

The risk the housing market could falter from a drop in employment and consumer income remained “elevated” in theFinancial System Review published Thursday in Ottawa. Housing markets in the provinces of Alberta and Saskatchewan have “slowed notably” on lower commodity prices and some types of riskier consumer lending are growing at a time of record debt burdens, policy makers said in the semi-annual report.

La verità è figlia del tempo!

Ah dimenticavo ieri abbiamo assistito alla più spettacolare caccia ai rendimenti mai vista in sole quattro ore sui treasuries americani, prima e dopo un’asta andata a ruba!

Siamo passati dal 3.23 al 3.08 nello spazio di un istante chissà come mai, soprattutto dopo la magia delle vendite al dettaglio!

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando qui sopra o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.9/10 (14 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +8 (from 8 votes)
AUSTRALIA E CANADA: IL PAESE DELLE MERAVIGLIE!, 9.9 out of 10 based on 14 ratings
4 commenti Commenta
apprendista
Scritto il 12 giugno 2015 at 11:16

Scusate l’ignoranza ma se hai tds australiani dovrei venderli perche per i futuri tagli dei tassi valuta aud diminuira’ rispetto ad euro ma contemporaneamente i rendimenti dei titoli a medio lungo dovrebbero scendere quindi l’aumento dei prezzi dovrebbe compensare la caduta della valuta O NO ???
Grazie chi vorra spendere 2 righe sul mio ragionamento
saluti

gnutim
Scritto il 12 giugno 2015 at 15:39

solitamente la volatilità della valuta è più ampia rispetto alla volatilità dei prezzi, quindi in un trend di tassi al ribasso la valuta potrebbe perdere più del guadagno in conto capitale.

Non bisogna però dimenticare che il mercato già sconta tale movimento…

kry
Scritto il 12 giugno 2015 at 18:53

ITALIA:Il paese dei balocchi.

apprendista
Scritto il 13 giugno 2015 at 15:06

gnutim@finanza:
solitamente la volatilità della valuta è più ampia rispetto alla volatilità dei prezzi, quindi in un trend di tassi al ribasso la valuta potrebbe perdere più del guadagno in conto capitale.

Non bisogna però dimenticare che il mercato già sconta tale movimento…

Grazie ciao

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Periodo di trimestrali USA e non solo. Qui vi presenterò un sunto di quanto sta accadendo; ma non
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Il FMI scopre l’acqua calda. Nel World Economic Outlook il Fondo Monetario Internazionale ha c
Probabilmente molti di Voi non ci hanno fatto caso ma in settimana tra le righe in anteprima vi
Avvio in marginale ribasso per il Ftse Mib che comunque resta in quota sopra 23.700 in una situazion
Tra gli alti ed i bassi teoricamente imprevedibili, qualcosa di molto metodico, invece, è visib
La Covip da anni denuncia una voragine informativa specie per quanto riguarda la cultura previdenzia
Ieri è uscito il libricino della Federal Reserve e all'improvviso sono tornati in augue i teori
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec