MASSACRO A FORT EURO!

Scritto il alle 07:00 da icebergfinanza

In giornata importante aggiornamento della battaglia di Fort Alamo Dollar…

Ora arrivano tutti, tutti stanno scoprendo il segreto dell’uovo di Colombo, anche gli uomini del cratere con la banca intorno… L’euro vede la parità con il dollaro

Soprattutto – scrive Deutsche Bank in uno studio pubblicato ieri – in Usa, Canada e Gran Bretagna. Negli ultimi mesi, stima la banca tedesca, sono usciti dal Vecchio continente in cerca di investimenti finanziari appetibili ben 300 miliardi di euro, ma in futuro – stimano gli economisti – si potrebbe arrivare fino a 4mila miliardi. Per questo l’euro scende: perché gli europei comprano valute estere. Ed è per questo che calerà ancora, fino – stima la banca tedesca – alla parità entro fine anno e ben oltre in quelli successivi.

Ho chiesto a Machiavelli di far controllare i telefoni e ogni angolo della sua stanza, ho come l’impressione che qualcuno ci ha spiato in questi mesi. ;-)

Oggi Deutsche Bank si spinge ancora più in là. La banca non solo prevede che l’euro si indebolirà talmente tanto da arrivare allo stesso livello del dollaro, non solo sostiene che si verificherà entro la fine del 2015 e non entro la fine del 2017, ma va ancora più avanti, prevedendo una discesa addirittura 0,85 dollari. (…) Forexinfo

Immagine

Che ne pensa di quello che sta accadendo la Yellen, stanno forse i “currency vigilantes” forzando la mano per osservare la reazione della Federal Reserve, su dai alzate i tassi in fretta così acceleriamo la prossima crisi.

Era l’anno del signore 2013, 2013 e non 2014, più o meno ottobre, quando all’improvviso apparve

MACHIAVELLI E L’UOVO DI COLOMBO!.

Un anno dopo sono arrivate le varie Deutsche Bank e Goldman Sachs e via dicendo…

“Vennero fatti numerosi tentativi, ma nessuno riuscì a realizzare quanto richiesto. Convinti finalmente che si trattasse di un problema insolubile, i presenti pregarono Colombo stesso di cimentarsi nell’impresa. Questi si limitò a praticare una lieve ammaccatura all’estremità dell’uovo, picchiandolo leggermente contro il tavolo dalla parte più larga, e l’uovo rimase dritto. Quando gli astanti protestarono dicendo che lo stesso avrebbero potuto fare anche loro, Colombo rispose:”

“La differenza, signori miei, è che voi avreste potuto farlo, io invece l’ho fatto!”

Machiavelli è in viaggio…il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando qui sopra o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.7/10 (26 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +19 (from 21 votes)
MASSACRO A FORT EURO!, 9.7 out of 10 based on 26 ratings
Tags: ,   |
14 commenti Commenta
mannoz
Scritto il 12 marzo 2015 at 09:48

coplimenti Capitano!!, posso testimoniare la sua lungimiranza e visione sul €/$ da più di un anno e mezzo

marco72_
Scritto il 12 marzo 2015 at 10:03

Beh, in qualche modo la FED ci “porra’ rimedio”, non credo che assistera’ impassibile a questa dinamica, anche perche’ di certo hanno le mani ancora piu’ libere della BCE. In ogni caso, non che questa dinamica mi preoccupi, visto che ho investito sul dollaro da quanto l’Eu era a 1,35 …

Il vero punto e’ che il gioco della svalutazione favorisce ora uno ora l’altro, ma ho dei dubbi che globalmente porti dei benefici.

marco72_
Scritto il 12 marzo 2015 at 11:20

In genere, quando tutti gli analisti concordano su uno scenario, e tutti si accodano alle previsioni, e’ allora che cambia il trend ;) Staremo a vedere.

aorlansky60
Scritto il 12 marzo 2015 at 12:12

“in qualche modo la FED ci “porrà rimedio…”

…non vorrei trovarmi nei panni della FED -e della Yellen in particolare- allo stato attuale…

se provvedono ad alzare i tassi a GIU da quelle parti -come molti peraltro chiedono- se ne potrebbero vedere innescare delle belle…

la scommessa è tutta lì; la FED è in grado di influenzare ed orientare i mercati(e non solo quelli) più di ogni altra istituzione.

Se alzano i tassi, però (ammesso che la loro economia riesca a permetterglielo e non tutti sono d’accordo su questo in USA) potrebbe verificarsi un ulteriore rafforzamento del $ sull’€ situazione alquanto complicata da gestire…

alessandroecristina
Scritto il 12 marzo 2015 at 12:47

su twitter mi hanno postato questo link https://www.allianz.com/v_1411404269000/media/press/document/Allianz_Global_Wealth_Report_2014_en.pdf per dimostrare che la ricchezza della classe media aumenta da 20 anni, qualcuno ha qualcosa un pò meno di parte di Allianz? grazie x la collaborazione!!!

marco72_
Scritto il 12 marzo 2015 at 12:49

“in qualche modo la FED ci “porrà rimedio…”

infatti, intendevo dire *non* alzando i tassi, se non addirittura spingendosi ancora piu’ in la’ (quando si renderanno conto che lo stato dell’economia non sono tutte rose e fiori).

In ogni caso, qualunque cosa facciano, c’e’ da chiedersi se le bolle potranno continuare a gonfiarsi ancora per molto. Quella Europea sembra avere ancora spazio per crescere, per ora. Ma per quanto?

bano
Scritto il 12 marzo 2015 at 13:09

credo che nel momento della parità la Yellen trami qualcosa ….
stanno pensando di riempire di dollaroni i condotti dell’aria condizionata dei grandi centri commerciali e appena fa caldo accenderanno le ventole spargendo dollari sulle folle da spendere subito all interno dei centri stessi li chiameranno dollari a scadenza.

aorlansky60
Scritto il 12 marzo 2015 at 13:52

@

“infatti, intendevo dire *non* alzando i tassi, se non addirittura spingendosi ancora piu’ in la’ (quando si renderanno conto che lo stato dell’economia non sono tutte rose e fiori)”

è il motivo per cui il Congresso (i Repubblicani in particolare) sono sul fiato del collo della Yellen da mesi; la recente parità o quasi dell’€ sul $ deve avere accresciuto ulteriormente le loro preoccupazioni, perchè al di là delle favole che raccontano le cifre, loro per primi sanno in realtà che la loro economia REALE al momento NON permette di alzare i tassi, se non a rischi alti per le conseguenze che potrebbe innescare nel sommerso della leva a prestito sui bonds governativi (trascinando con se a ruota l’azionario nel giro di breve tempo).

Hanno raccontato agli sprovveduti che 4000 mld di $ di QE 1-2-3 sparati in 5anni sono serviti per ridare fiato all’economia reale, in realtà hanno messo in moto un mondo opaco sommerso, assai poco controllato che rischia di saltare per aria con il minimo di aumento dei tassi… deve essere proprio questa la ragione per la quale sono titubanti sul da farsi… e deve essere proprio questa la ragione per cui qualcuno da quelle parti si è sbilanciato a dire, recentemente, che la FED stà lanciando messaggi non casuali della serie “att.ne stiamo per alzare i tassi, att.ne stiamo per alzare i tassi, att.ne stiamo per alzare i tassi” negli ultimi 12 mesi almeno anche se poi regolarmente non lo fanno, quasi a voler avvertire i giocatori “att.ne uscite finchè siete in tempo, att.ne uscite finchè siete in tempo, att.ne uscite finchè siete in tempo così non ci rovinate un altra volta… mica possiamo metterci ad annunciare QE all’infinito…” :lol:

marco72_

@Aorlansky60

Gia’. Il problema ora e’ che non tutti i giocatori possono uscirne indenni, qualcuno un po’ piu’ smaliziato si’, ma tutti no … quando la polveriera saltera’ per aria ^_^

stanziale
Scritto il 13 marzo 2015 at 19:20

Mi sembra plausibile lo studio della banca tedesca, in cui riferisce che nei prossimi anni gli europei cercheranno la via di fuga dalla gabbia euro comprando valuta estera…..ma allora il dollaro si rivalutera’ sempre piu’, avranno ancora interesse gli americani a tenere in piedi l’euro? http://scenarieconomici.it/lenorme-false-flag-chiamato-ucraina-lobiettivo-e-la-siria-e-la-neutralizzazione-dei-contro-interessi-usa-in-medio-oriente-innescando-la-destabilizzazione-islamica-in-russia/ in questo articolo se ne parla in fondo.

kry
Scritto il 13 marzo 2015 at 20:00

stanziale@finanza,

… avranno ancora interesse gli americani a tenere in piedi l’euro?### NO. Però solo dopo aver firmato il trattato TTPI.

gnutim
Scritto il 13 marzo 2015 at 20:54

ma secondo voi xchè gli usa dovrebbero alzare i tassi?

economia a rallentatore
debiti a gogo
bolla del fracking
dollaro troppo forte

se alzassero i tassi:

dollaro ancora più forte
debiti ancora più alti
bolle che scoppiano
economia più debole

ma chi ci crede?????

Eppoi i tassi li hanno già alzati, il treasury da 1,5 è passato a 2,1

perchè ufficializzarlo?

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Mercati nuovamente in affanno complice l’escalation delle tensioni commerciali tra gli Stati Uniti
Analisi Tecnica Ancora un nulla di fatto con il mercato che si tiene nel trading range [21105 –
Stoxx Giornaliero Buonasera a tutti, due settimane fa scrivevo: - sembra che i ragazzi
DJI Giornaliero Buona domenica a tutti e ben ritrovati per l’appuntamento mensile che rigua
L'Unione Europea è un'entità molto complessa,  non è eslusivamente la moneta unica oppure la que
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-2 / T-1 / T / T+1 [Base Dati: 15 minuti] Velocità T-2 / T-1 / T / T+1[Base Dati:
Anche per il sottoscritto arriva il momento di una pausa. E' stato un periodo molto complesso
Dopo la "sbornia" della settimana scorsa, sul mercato sembra esserci una calma apparente, malgrado