DEUTSCHE BANK …IL CRATERE CON LA BANCA INTORNO!

Scritto il alle 14:00 da icebergfinanza

Icebergfinanza in questi anni è stato l’unico che ha evidenziato per primo la fragilità del sistema finanziario tedesco, che ha mostrato in tempi non sospetti come le banche tedesche hanno causato la crisi europea e Deutsche Bank manipolato i bilanci per evitare alla Germania un salvataggio che avrebbe compromesso il merito di credito.“Ha nascosto perdite per 12 miliardi”

Interi poemi sono stati scritti sulla questione, qui elencati Deutsche Bank altri riferimenti servono per far aprire gli occhi alle belle addormentate…

I “Bond Morte” di Deutsche Bank: incassi se crepano

Deutsche Bank guadagna 500 milioni di euro dalla manipolazione

Manipolazioni dei cambi, anche Berlino indaga su Deutsche Bank

Die Welt: “Su Mps autorità tedesca accusa Deutsche Bank“. La

Banche: Deutsche Bank e dintorni, un fiorire di indagini – La Stampa

Deutsche Bank accusata da tre ex dipendenti: nascoste perdite sui

La Deutsche Bank nasconde una perdita da 12 miliardi – Ticinolive

La Consob tedesca dichiara falso il bilancio Deutsche Bank su

Sino a quando la gente comune non capirà che siamo ostaggi delle grandi banche d’affari e delle loro sporche speculazioni, dei loro azzardi, non c’è scampo, nulla mai cambierà e finirà male, molto male altro che il QE di Mariuccio, ex componente della squadra Goldman Sachs, la banca più esoterica al mondo.

La notizia di ieri è questa…

NEW YORK – Bocciate le divisioni statunitensi di Deutsche Bank e di Banco Santander, colpevoli di «ampie e sostanziali debolezze» nei loro piani di capitale. È questo il verdetto degli stress test qualitativi condotti dalla Federal Reserve su 31 grandi istituti. Le divisioni delle due grandi banche europee, accusate di carenze nel prevedere perdite e valutare rischi, non potranno aumentare i dividendi versati alla casa madre e dovranno rivedere i loro progetti per ripresentarli alla Banca centrale. Deutsche Bank e Santander bocciate dagli stress test Usa

Tranquilli che le loro banche quelle americane, non sono da meno. Il livello di spazzatura e derivati dopo la crisi è aumentato a dismisura, per non parlare del “margin debt” e via dicendo, ma va tutto bene state tranquilli.

Loro non ve lo diranno mai, ma il QE di Draghi, serve a tenere in piedi banche come queste, piene di derivati e spazzatura finanziaria, amministrate spesso e volentieri da avidi falliti che amano esplorare le frontiere del rischio estremo, socializzando le perdite.

Io invece rinnovo la mia semplice proposta…

150 sono i miliardi a disposizione dell’Italia per comprare titoli di Stato in 3 semestri.

52 milioni circa sono gli italiani che avevano più di 15 anni nel 2014.

Facciamo una previsione da medie per polli di Trilussa.

Invece di perdere tempo a comprare BTP la Banca d’Italia, mandi a casa agli italiani una ricaricabile a scadenza sei mesi con 1000 euro a testa, ricaricabile che se non utilizzata si azzera dopo sei mesi.

52 miliardi al semestre da immettere direttamente nell’economia reale e poi vediamo se l’economia e l’inflazione non partono.

Sto scherzando? No affatto, ma non perdo tempo a spiegare i dettagli, tanto loro vi diranno che non è possibile, è pura follia.

Hanno tirato fuori oltre 5000 miliardi di euro per garantire e salvare banche e non trovano 20 miliardi per capitalizzare il fondo Ue per gli investimenti che sarà sostenuto da garanzie pubbliche europee per 16 miliardi e da 5 miliardi effettivamente versati dalla bei. Il resto usano la fantasia finanziaria a leva come sempre e se tutto va bene si parte a luglio.

Politicamente innacettabile? Avanti cosi e vediamo cosa succede|

Machiavelli è in viaggio…il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando qui sopra o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.5/10 (26 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +16 (from 20 votes)
DEUTSCHE BANK ...IL CRATERE CON LA BANCA INTORNO!, 9.5 out of 10 based on 26 ratings
Tags:   |
13 commenti Commenta
aorlansky60
Scritto il 12 marzo 2015 at 15:30

Fonte Office of the Controller of the Currency – Occ.

I dati ufficiali dell’istituto citato dicono che il totale dell’attivo delle prime 25 banche USA a fine giungo 2014 era di 14,1 trilioni di dollari, mentre il valore nozionale dei prodotti derivati in pancia alle stesse ammontava a .
Di questi il 58.4% erano contratti swaps e il 16.6% contratti forward, tutti Over The Counter, ovvero contratti che non passano dai listini di nessuna borsa e i cui scambi sono organizzati da alcuni attori del mercato (spesso le banche stesse).

In altre parole,

per ogni dollaro di attivo, ce ne sono 21,4 di prodotti derivati.

Per rendere l’idea sulla gravità della situazione attuale,

nel Giugno 2006 (quindi in tempi non sospetti, ancora lontani dalla deflagrazione subprimes dell’Agosto 2007)

per ogni dollaro di attivo, ce n’erano 13,9 di prodotti derivati.

Da cui se ne deduce che :

1) la lezione LEHMAN Bros non ha insegnato nulla.

2) i vari QE sono serviti solamente ad ingigantire il MOSTRO; l’ultimo QE in ordine di tempo non farà eccezione.

Più passa il tempo e più aumentano i dati a disposizione su cui riflettere, più mi convinco della bontà di un esperto di economia che ammonì che una volta messo in moto il MOSTRO, esso non si può più fermare; più passerà il tempo, più il CRACK TOTALE verso cui siamo diretti sarà colossale nelle proporzioni tanto da far sembrare un furto di caramelle tra bimbi ciò che avvenne nel 2007/2008 negli States.

dfumagalli

aorlansky60:
più passerà il tempo, più il CRACK TOTALE verso cui siamo diretti sarà colossale nelle proporzioni tanto da far sembrare un furto di caramelle tra bimbi ciò che avvenne nel 2007/2008 negli States.

Tanto che gliene frega. Il CRACK TOTALE verrà subìto e pagato da poveri, anziani, impiegati. Non un singolo banchiere dovrà rinunciare alla Bentley nuova o all’elicottero personale.

kry
Scritto il 12 marzo 2015 at 17:52

dfumagalli@finanza,

Infatti nonostante tutto si permette di fare la battuta … https://it.notizie.yahoo.com/bce-weidmann-non-c%C3%A8-problema-volumi-bond-debiti-111118544.html

kry
Scritto il 12 marzo 2015 at 17:53

Quello che mi preoccupa sono le persone che investiranno nei titoli bancari dopo le prime trimestrali 2015 che saranno fantastiche grazie alle plusvalenze sui titoli di stato. Altro che azioni ci sono titoli di stato che han già fatto oltre + 40% in due mesi.

stanziale
Scritto il 12 marzo 2015 at 18:48

Il problema e’ che il terzo governo non eletto (nn eletto dagli italiani) deve solo tener duro (con le tasse, chiaramente) il piu’ possibile, per permettere ai componenti del club bildelberg l’acquisto a saldo delle migliori aziende italiane. Poi, prima o poi si verifichera’ quello che sembra inevitabile avvenga, ed allora ci sara’ la morte delle valute fiat, e la rinascita di altre valute fiat: ma gli italiani si ritroveranno senza aziende(di proprieta’ estera) e senza liquidita’, andata tutto nel falo’ generale. Nn e’ che bisogna essedere dei maghi per prevedere cio’. E tutto per non avere una banca centrale(la bce e’ di proprieta’ della germania), che contraddistingue uno stato libero rispetto ad una colonia. Lo sapevano tutti nel medioevo ed ancora piu’ lontano nel tempo(ma ora gli italiani no) , la prima cosa che contraddistingue uno stato sovrano e’ la facolta’ di battere moneta.

stanziale
Scritto il 12 marzo 2015 at 18:52

Gli stress test americani comunque dimostrano che gli ispettori della bce neanche sono entrati alla deutche bank per esaminare le carte…..complimenti Mario, bella figura di merda.

dorf001
Scritto il 12 marzo 2015 at 19:54

capitano, tu dici : Invece di perdere tempo a comprare BTP la Banca d’Italia, mandi a casa agli italiani una ricaricabile a scadenza sei mesi con 1000 euro a testa, ricaricabile che se non utilizzata si azzera dopo sei mesi.

IO dico: magari!!!! ne avrei bisogno come l’aria che respiro.
ora tra le altre disgrazie, mi sta andando in malora pure il frigo. oltre all’auto e resto.

li spenderei di sicuro. ma per una buona causa. per riparare delle cose. cosi’ farei lavorare il tecnico del frigo. poi il meccanico, e cosi’ via.

e magari avanzo qualcosina e me lo metto via. per tempi peggiori. ci scapperebbe pure una pizza.-

se chiedo al super massone Draghi, cosa mi risponderebbe?

fanculo krucchi francesi inglesi e tutti quanti. si può mica impiccarlo il drago? e con lui tutti i suoi amichetti banchieri? fare un bel repulisti. anche in america, oltre che europa e italia.

bel sogno ehhh????

stanziale
Scritto il 12 marzo 2015 at 20:07

Ultimo commento, poi mi cheto: chi aveva letto questo? http://www.milanofinanza.it/news/renzi-l-italia-contribuira-al-piano-juncker-con-8-miliardi-201503101125068427/
E’ VERAMENTE INCREDIBILE: dopo aver gettato al vento 61 miliardi per salvare le banche tedesche e francesi impelagate in grecia, dopo aver dato soldi agli altri stati, aver finanziato la ue da 15 anni con saldi negativi da 8 miliardi l’anno ecc. ecc. ecc., il governo italiano ha anche il coraggio di dare 8 miliardi al piano Junker, la stessa cifa di francia e germania (con pil piu’ grossi) ed oltre 5 volte tanto la spagna….questo non e’ un (altro) TRADIMENTO????????????????
Notate bene: non e’ detto, non e’affatto detto, che ogni stato riavra’ in proporzione quanto ha versato. A LORO insindacabile giudizio (loro dei tedeschi, chiaro)…..qualcuno vuole scommettere su come andra’ a finire?

bano
Scritto il 12 marzo 2015 at 20:13

Se mi mandano una ricaricabile da mille euro, mi compero un bel lanciafiamme, ma bello potente,fra qualche annetto sono sicuro che serve….

kry
Scritto il 12 marzo 2015 at 21:09

” 52 miliardi al semestre da immettere direttamente nell’economia reale e poi vediamo se l’economia e l’inflazione non partono. Sto scherzando? No affatto, ma non perdo tempo a spiegare i dettagli, tanto loro vi diranno che non è possibile, è pura follia. ” ### Ed hanno ragione perchè con 150 miliardi di euro si possono installare 15 milioni di ottimi impianti fotovoltaici da minimo 3KW (per quasi 45 milioni di persone ) ed avere la maggior parte della popolazione libera e non ricattabile fa veramente paura. E poi 100 miliardi fanno +5% di pil e diventeremmo dei concorrenti diretti della germania nell’ emissione dei titoli di stato e questo per loro sarebbe un affronto insopportabile.

aorlansky60
Scritto il 13 marzo 2015 at 08:26

…per completare il quadro, visto che il Capitano ha citato -non a caso- Deutsche Bank,

da numeri direttamente leggibili nel suo bilancio di fine 2013 figuravano totali di prodotti derivati e cartolarizzazioni varie, pari a 20 volte il pil tedesco o a 6 volte il pil dell’intera eurozona rapportati a quell’anno.

…non male per il più grande istituto europeo, decisamente in grado di rivaleggiare con quelli americani alla voce “skifezze nascoste sotto il tappeto”… :mrgreen:

@Dfumagalli

Tanto che gliene frega. Il CRACK TOTALE verrà subìto e pagato da poveri, anziani, impiegati. Non un singolo banchiere dovrà rinunciare alla Bentley nuova o all’elicottero personale.

accade così in tempi moderni perchè evidentemente la gente si è troppo ammorbidita (rimbambita?); in tempi abbastanza lontani da oggi, usavano far cadere le teste (letteralmente, non metaforicamente…) dei responsabili; oh si, quante ne fecero cadere…

@

Lo sapevano tutti nel medioevo ed ancora piu’ lontano nel tempo(ma ora gli italiani no) , la prima cosa che contraddistingue uno stato sovrano e’ la facolta’ di battere moneta.

dici bene; la seconda cosa (a scelta nell’ordine perchè secondo me altrettanto e forse più importante della prima) è quella di dotarsi di apparati e infrastrutture atte a proteggere lo Stato da ogni potenziale minaccia : “si vis pacem para bellum” usavano dire in latino i Romani, e questi la sapevano già lunga più di tutti nel loro tempo, in fatto di ORGANIZZAZIONE MILITARE e CONGEGNI relativi…

@Stanziale

Ti ricordi quando un paio di mesi fà ci raccontarono la favoletta di Junker con i suoi 300 mld da mettere in campo???

eh eh eh :lol: non avevano specificato dove avrebbero trovato tutti quei soldi, al momento dell’annuncio ce n’erano si e no una decina di mld… finalmente lo hanno fatto qualche giorno fà calando la maschera… ciò che meraviglia è la capacità di renzi di riuscire a trovare in un lampo 8 mld all’interno del bilancio di uno Stato come quello italiano che fà acqua da tutte le parti… i tedeschi tireranno fuori la stessa cifra ma loro al momento questo se lo possono permettere con molta meno fatica rapportati ai loro conti pubblici… davvero incredibile, anzi no, non dobbiamo dimenticarci mai che abbiamo la fortuna (o la sfortuna a seconda dei punti di vista) di vivere nel paese dove TUTTO E’ POSSIBILE…

@

Il problema e’ che il terzo governo non eletto (nn eletto dagli italiani) deve solo tener duro (con le tasse, chiaramente) il piu’ possibile, per permettere ai componenti del club bildelberg l’acquisto a saldo delle migliori aziende italiane.Poi, prima o poi si verifichera’ quello che sembra inevitabile avvenga, ed allora ci sara’ la morte delle valute fiat, e la rinascita di altre valute fiat: ma gli italiani si ritroveranno senza aziende(di proprieta’ estera) e senza liquidita’, andata tutto nel falo’ generale.”

E’ la fine e il declino che merita di fare un paese che non ha avuto intelligenza, lungimiranza e criterio nel difendere se stesso, i propri averi e i diritti dei suoi appartenenti, al contrario di altri (in questo penso ai britannici ma soprattutto ai Francesi che quando si tratta di difendere interessi collettivi nazionali non sono secondi a nessuno e pur di farlo possono diventare i peggiori figli di p. in assoluto); il problema principale degli italiani è stato sempre quello di non pensare collettivamente in prospettiva di crescita ma solo per interessi individuali, e la storia recente testimonia proprio questa imperdonabile lacuna che ci rende più fragile ed attaccabili rispetto ad altri assai più protezionistici.

@Bano

L’aggeggio che hai in mente non rientra nel novero di quelli catalogati per uso civile dalla legge italiana in materia (ho sempre fortemente invidiato gli americani ai quali la loro legge nazionale concede di poter scegliere e mettere di tutto nel carrello della spesa, dalla balestra al lancia razzi, passando per un numero illimitato di devices tra i più vari…)

signor pomata
Scritto il 13 marzo 2015 at 10:01

Mi scuso con andrea anticipatamente per quello che sto per dire.
Il problema andrea e che sicuramente tu conosci a menadito è che anche se facessero quello che dici te, i 1000 euro a persona da spendere in 6 mesi questo non porterebbe che a una nuova crisi di bilancia commerciale estera perche la spesa verrebbe convogliata in prodotti esteri.
Il problema principale dell” euro è questo. alla pari con la possibilità di monetizzare il debito, anche se il governo spendesse a deficit quella spesa ne benecierebbe il lavoro di altri paesi e gli utili di altri paesi e quel moltiplicatore che tanto serve in crisi non moltiplicherebbe un bel nulla se non la bilancia estera in negativo.
Poi una domanda su questo qe ignoto, ho notato che il giorno dell” annuncio qe il portogallo ha messo sul mercato un bond 2040 che in 25 giorni ha guadagnato il 38%.
Nella mia ignoranza ho il sospetto che qualcosa non vada e la merda ho il sospetto si annidi su quel 80-20 di condivisione.
La mia domanda verte sul fatto che i soldi che la banca centrale portoghese usa per acquistare questi titoli poi vengono monetizzati cioè la bce garantisce per quella spesa o se li accolla la banca portoghese e quindi portogallo??
Perche nella seconda ipotesi ho il fondato sospetto che le banche private abbiano rastrellato titoli a lunga e media scadenza sapendo che la bce avrebbe fatto la mossa del qe e che poi questi titoli oramai a rendimenti zero sarebbero stati acquistati dagli stati con lauti guadagni per non dire colossali e poi gli stati si sarebbero dovuti sorbire il cerino acceso di detenere tutoli a 30 anni avendone gia pagato interamente le cedole 20 anni prima.
Se questa è quello che sta accadendo è un furto non un qe roba da andarli a prendere col macete ma siccome l” informazione è zero e chi controlla è colluso , gli altri se li comprano….tutti zitti.
Se la bce monetizza la spesa allora tutto quello che ho detto non ha senso.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Il braccio di ferro sui dazi doganali tra CINA e USA continua ininterrottamente. Per molti (sott
Tenta di reagire il Ftse Mib dopo il nuovo rosso di ieri che ha richiamato nuovi spettri ribassisti.
Iniziamo da qui dal libricino del senno di poi, le minute del FOMC,  si il libricino che la Fed
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Tassi di interesse. Nell’analisi intermarket una corretta interpretazione dei tassi di interes
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Ftse Mib: l'indice italiano apre positivo anche oggi dopo l'allungo di ieri. La situazione rimane c
Nonostante i miei principali temi, quando parlo di criptovalute, siano quelli tecnologici, colgo
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec