ITALIA: LA VOLTA BUONA!

Scritto il alle 10:00 da icebergfinanza

Immagine

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Basterebbe dare un’occhiata qui sotto per comprendere che non ci siamo, in Italia politici ed economisti non hanno capito nulla…

Immagine

La ripresa si allontana, a gennaio cala la produzione industriale

MILANO – La ripresa è più lontana. La produzione industriale a gennaio è tornata a calare registrando una contrazione dello 0,7% su dicembre e del 2,2% rispetto a gennaio 2014. E’ quanto rileva l’Istat registrando nuovi segni meno dopo il risultato positivo di dicembre.

Il risultato positivo di dicembre? Lasciamo perdere, sino a quando in questo Paese non si comprende che è inutile produrre se non c’è DOMANDA se non si è in grado di stimolare DOMANDA, nulla da fare la deflazione ci accompagnerà in uno scenario giapponese per molti anni ancora.

Ma no Andrea dai ora c’è il QE di Draghi. stimolerà l’inflazione dai non fare così.

Certo eccolo qui lo stimolo, le aspettative di inflazione a 5 anni area euro…

Thanks to Zero Hedge

Un suggerimento!

150 sono i miliardi a disposizione dell’Italia per comprare titoli di Stato in 3 semestri.

52 milioni circa sono gli italiani che avevano più di 15 anni nel 2014.

Facciamo una previsione da medie per polli di Trilussa.

Invece di perdere tempo a comprare BTP la Banca d’Italia, mandi a casa agli italiani una ricaricabile a scadenza sei mesi con 1000 euro a testa, ricaricabile che se non utilizzata si azzera dopo sei mesi.

52 miliardi al semestre da immettere direttamente nell’economia reale e poi vediamo se l’economia e l’inflazione non partono.

Sto scherzando? No affatto, ma non perdo tempo a spiegare i dettagli, tanto loro vi diranno che non è possibile, è pura follia.

Hanno tirato fuori oltre 5000 miliardi di euro per garantire e salvare banche e non trovano 20 miliardi per capitalizzare il fondo Ue per gli investimenti che sarà sostenuto da garanzie pubbliche europee per 16 miliardi e da 5 miliardi effettivamente versati dalla bei. Il resto usano la fantasia finanziaria a leva come sempre e se tutto va bene si parte a luglio.

La volta buona… la verità è figlia del tempo!

Machiavelli è in viaggio…il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando qui sopra o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.0/10 (29 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +18 (from 20 votes)
ITALIA: LA VOLTA BUONA!, 9.0 out of 10 based on 29 ratings
23 commenti Commenta
kry
Scritto il 11 marzo 2015 at 10:47

“Invece di perdere tempo a comprare BTP la Banca d’Italia, mandi a casa agli italiani una ricaricabile a scadenza sei mesi con 1000 euro a testa, ricaricabile che se non utilizzata si azzera dopo sei mesi.” °°°° La si può portare anche in banca per comprare qualche quota di fondo comune , magari obbligazionario UE , della propria casa madre ? E’ una provocazione visti i risultati dei continui afflussi sul risparmio gestito da parte degl’Italiani.

bano
Scritto il 11 marzo 2015 at 11:19

eh si continua l’opera di convincimento al popolo bue,delle banche ,”dateci i vostri soldi che li gestiamo noi” le spese sono un dettaglio,la resa anche,vi diamo quello che vogliamo, e se lo vogliamo, e quando chiederete di ritorno i soldini, vi diremo .. comeeeee non ci sento ,parli più forte …

gnutim
Scritto il 11 marzo 2015 at 14:37

tutti a dire che bravo draghi, si vedono già gli effetti del QE!!!!!

Si i veri effetti voluti ma mai dichiarati, ovvero tenere puntellati i mercati e fottersene dell’economia reale

kry
Scritto il 11 marzo 2015 at 14:42

Io ci avevo provato a mettere la pulce nell’orecchio con:

kry@finanza:
“Invece di perdere tempo a comprare BTP la Banca d’Italia, mandi a casa agli italiani una ricaricabile a scadenza sei mesi con 1000 euro a testa, ricaricabile che se non utilizzata si azzera dopo sei mesi.” °°°° La si può portare anche in banca per comprare qualche quota di fondo comune , magari obbligazionario UE , della propria casa madre ? E’ una provocazione visti i risultati dei continui afflussi sul risparmio gestito da parte degl’Italiani.

ammetto che sono amareggiato. Ma che razza di marinai vivono su questo veliero che non osano contraddire il loro capitano su: 52 milioni circa sono gli italiani che avevano più di 15 anni nel 2014……. Ma come , a parte i numeri a spanne che ci può stare ma dare 1000euro a persone sopra i 70 anni che non sono di consumo per l’economia poi. Invece ai figli niente, nemmeno 300€ per tasse e consumi scolastici, i figli il futuro e anche qui accettiamo impassibili che restino fuori da questa proposta provocatoria. E che cavolo qui si che ci vuole Capitan HarloK ( andate a …. ). Lo so Andrea che l’hai fatto apposta per vedere se l’equipaggio è vigile. Ti è andata male. Tiè. Pereppeppe 1 a 0 per me.

kry

aorlansky60:
@

La proposta del Capitano è tutto sommato ragionevole ( concordo ), in teoria assai più efficiente del bonus “80” tanto più che a goderne sarebbero anche i pensionati ( come ho scritto io, solo che per mè allora la proposta diventa contradittoria perchè è risaputo che l’anziano non spende a differenza delle NECESSITA’ dei minorenni ); in pratica è però irrealizzabile per scelta politica, perchè quei 50 mld al semestre moltiplicati per 3 nell’idea di BankItalia e BCE serviranno soprattutto alle ns banche affinchè curino i loro mali interni di bilancio(*) [ e lo sostengo anch’io con la provocazione : La si può portare anche in banca per comprare qualche quota di fondo comune , magari obbligazionario UE , della propria casa madre ?] (è quello di cui sono fortemente convinto) mentre l’economia reale vedrà appena le bricciole (se va bene) come già avvenuto in occasione dei precedenti QE made in USA e made in Japan dove le banche locali hanno uilizzato quella massa valutaria per gli scopi ben noti; anche da quelle parti -soprattutto USA- gli istituti avevano parecchi scheletri nell’armadio da sepellire una volta per tutte… e forse forse qualche osso emerge ancora da terra gridando vendetta…

(*) quel dato relativo alle “sofferenze” bancarie italiane che periodicamente ABI rende noto senza che molti ne diano attenzione è molto vicino alla cifra teorica destinata all’Italia nel QE made in EU appena varato…

Ciao. ( spero che le mie annotazioni risultino più scure )

kry

Fuori argomento. Non oso immaginare il marcio che potrebbe esserci in danimarca se lì vicino … http://www.finanza.com/Finanza/Notizie_Mondo/Altri_paesi_Europa/notizia/Ericsson_taglio_di_2200_posti_di_lavoro_in_Svezia-435081 ( un uccellino ha detto di stare all’occhio sull’olanda e se dovessero sorgere problemi anche lì dopo il problema austria … dove esporterà la germania ??? ).

aorlansky60
Scritto il 11 marzo 2015 at 16:48

errr… NO

(mi riferisco alle annotazioni) :mrgreen:

…se desideri evidenziare una parte di testo in grassetto, scrivilo delimitato da “” e “” (evitando le virgolette che ho inserito per l’occasione).

Sai, non sarei poi così sicuro circa l’idea che gli anziani siano potenzialmente inferiori ai minori in fatto di consumi anche se è innegabile che oltrepassata una certa età le esigenze vengano meno rispetto a chi si trova nella fascia 20-55… gli anziani usano ancora l’auto e le stesse utenze domestiche -luce/gas/acqua/telefono- magari il settore nel quale tendono a stare al di sotto è l’alimentazione, ma non sono troppo sicuro nemmeno lì, tu prova a dargli denaro da spendere e poi vedi se non ci danno dentro…

kry
Scritto il 11 marzo 2015 at 16:50

QUOTA 90 il QE canta …. come voleva Mussolini ???

aorlansky60
Scritto il 11 marzo 2015 at 16:53

accidenti è più difficile da indicare di quanto sembri! …volevo dire :

“” all’interno del quale ci devi inserire “strong”

come primo delimitatore; il delimitatore di fine grassetto è uguale :

“” con all’interno “/strong” (non dimenticare la barra “/” prima dello “strong”, tutto attaccato…

…speriamo che venga scritto tutto chiaro, stavolta!…

kry
Scritto il 11 marzo 2015 at 17:05

aorlansky60,

” GRAZIE ” ( per le virgolette giuste dopo chiedo dove andarle a cercare perchè non riesco a trovarle ). Io non menziono affatto la fascia 20-55 , bensì la fascia 0-15 quella esclusa per l’occasione da Andrea che esige dei bisogni nella crescita ( come l’istruzione ) a differenza di chi è sopra i 70 che storicamente ( vedasi giappone ) risparmia.

kry
Scritto il 11 marzo 2015 at 17:10

“/strong””Sei fuori di testa”

madmax
Scritto il 11 marzo 2015 at 19:33

kry@finanza,

Kry
Tutti i paesi nordici sono con l’acqua alla gola (e pure sotto) inclusa la Finlandia, ma sai perche’ non succede nulla? Perche’ in una situazione tale ben se ne guardano del raccontarlo in giro…mentre da noi qualche politico per raccogliere qualche voto racconta che siam tutti falliti!
Basta fare i conti della serva per capire che ormai gli US hanno un debito pro capite piu’ alto del nostro…solo i cinesi lo hanno capito!

sd
Scritto il 11 marzo 2015 at 21:32

Clap clap clap capitano Andrea

Spero che questa canzone e video di POVIA ti piaccia https://www.youtube.com/watch?v=K-ecOmENIhM&t=19

Io spero di esserci quando l’ultimo impero cadrà……spero proprio di esserci e di farmi quattro risate alla loro faccia.

Un saluto

SD

signor pomata
Scritto il 11 marzo 2015 at 23:36

Andrea ritieni che prima o poi anche i rendimenti australiani verranno abbassati fortemente vista la voracità che c” è in giro??
Poi chiedevo se 1,38 venisse rotto sul cambio, il minimo recente c” è la possibilità che si vada a toccare quella quota che macchiavelli tempo fa ci fece intendere come possibile?
Un saluto

dorf001
Scritto il 11 marzo 2015 at 23:43

sd@finanza,

ciao SD. è una vita che non ti sento. beh proprio ieri, io quella canzone di POVIA l’ho mandata a tutti i miei contatti facebook.

sperando che i “bauchi” si sveglino. ma è un’impresa titanica. l’ignoranza degli italiani è più alta del monte Everest.

se hai voglia mandala ai grillini. ma servirebbe soprattutto ai leghisti. poareti…..

inutile parlare di quella m…..a di renzi. il servetto perfetto dell’europa. come zoccola è perfetto. se pensi poi che è espertissimo di blob job.

il guaio per te e x me, ma anche x tutti, è che lui vorrebbe che pure tutti noi italiani facessimo tanti blob job ai banchieri, industiali, gorssi gruppi, multinazionali.

eehhhh ce lo chiede l’europa. cioè mamma fogna. mama zoccolona.

si lo vedrai il crollo dell’impero. solo che ti tirano dentro pure te e me. tutti.

della serie : più merda x tutti.

sul tema ci hanno fatto un film. ti mando un video di 5 minuti. vai al minuto 2,19 e ascolta bene. qui : https://www.youtube.com/watch?v=CQOy8RivWxU

questo è il futuro che vuole il pd.

NOTTE

kry
Scritto il 12 marzo 2015 at 00:34

madmax,

USA ???? Agente segreto 007 James Tont direbbe: USA ??? FU-FUUU !!! http://www.usdebtclock.org/# Ciao.

aorlansky60
Scritto il 12 marzo 2015 at 08:10

dannazione, è complicato riuscire ad ingannare l’interfaccia su cui scriviamo per mostrare esempi!

…non solo per ma anche per altri che desiderassero evidenziare frasi all’interno dei propri interventi, riproviamoci :

euro in picchiata sul dollaro dopo partenza QE

…per ottenere questo ho usato i due delimitatori di “inizio” e di “fine”,

quello iniziale è composto da : “”

quello finale è composto da : “”

ora fate attenzione : togliete tutte le virgolette da quello che ho scritto, usando l’accortezza di mettere i caratteri tutti attaccati uno dopo l’altro, e ottenete i delimitatori come devono essere usati.

per ottenere il grassetto NERO non dovete far altro che sostituire alla A (maiuscola) il termine “strong” (senza le virgolette che ho appena usato) racchiudendolo all’interno dei caratteri “” , il tutto in sequenza tutta attaccata; attenzione a non dimenticare nel delimitatore finale il “/strong” (la barra prima di strong) altrimenti tutto il testo che scrivete sarà in grassetto NERO

Per riuscire a vedere la punteggia che l’interfaccia accetta come grassetti vari, c’è anche un altra via : quando quotate un intervento prima del vostro, se fate attenzione a quello che è stato scritto dall’utente preced.te noterere apparire tutti questi caratteri speciali così come ve li ho descritti, a delimitare porzioni di testo che appaiono ROSSI o in grigetto sbiadito.

————————————————————–

ora, per tornare ai temi principali, tutti quanti stanno facendo i salti di gioia (specie tutti gli inquilini di palazzo Koch) per i rendimenti azzerati (bot 12mesi a 0,07% -!!!!!!!- btp decennale a 1,1% -!!!!!!!!- ) per la parità dell’€ sul $, per il costo del greggio in caduta libera, mentre io penso e dico semplicemente : “ma chi sono quei pazzi deliranti che hanno decretato tutto questo???!!!”

aorlansky60
Scritto il 12 marzo 2015 at 08:26

argh ci rinuncio! perdonami Andrea se uso il tuo spazio in maniera non appropriata.

è più semplice quotare un intervento e fare attenzione ai simboli che racchiudono le varie porzioni di testo, per comprendere.

poi la “A” per ottenere il rosso, “strong” per ottenere il nero…

:-(

aorlansky60
Scritto il 12 marzo 2015 at 08:56

Insomma, io sono esterefatto.

sono sempre cresciuto, anche quando non capivo un cavolo di economia e adesso non è cambiato granchè da prima, che in un sistema la cui economia funziona, il denaro deve avere un suo costo, DEVE AVERE UN SUO COSTO! DEVE!!!

Ora sui governativi di emissione attuale vedo rendimenti a zero o anche peggio, in negativo!!!! :-(

(però tutte le organizzazioni, tipo le FINANZIARIE, che possono avere accesso al credito ZERO poi sono legittimate a concedere prestiti al consumo al tasso del 5, 6, 7 perfino 8 %, questa poi qualcuno me la deve spiegare; anzi no, faccio senza spiegazioni, ho già capito in anticipo la fogna in cui ci hanno voluti precipitare!!…)

@

ieri scherzavamo sui numeri statistici delle fasce di popolazione italiana… rammenti che molto spesso agli italiani viene ricordato che tutti, proprio TUTTI anche i neonati, hanno sul collo un debito procapite di 30.000€ circa??

bene, ho girato l’occhio e la barra del timone verso ovest e sono andato a fare i conti del servo in casa degli amerikani :

315 milioni di abitanti per un deb pubbl che ha recentemente sfondato i 18.000 miliardi di $

a testa fa il doppio di noi, procapite, considerando anche che con la recente parità raggiunta delle due monete, il conto è più facile… che andassero anche a loro a ricordare che dormono al di sopra di una gigantesca polveriera pronta ad esplodere…

io stò cercando di fare del mio meglio, a livello di informazione, nel senso che nel mio giro ristretto di contatti cerco di sensibilizzare che tutto quello che ci viene (e verrà!) richiesto di pagare in fatto di tasse e balzelli non serve solo per sostenere uno Stato sgangherato come il nostro, ma soprattutto per andare a colmare i debiti dell’UE per quello che questa unione pasticciata ci stà presentando come conto presente (e futuro).

Non ha senso se io come investitore, intendo sottoscrivere un governativo con la prospettiva non di guadagnarci ma di perderci.

Ridateci il blocco contrapposto est-ovest, USSR vs USA (con la Cina assopita) che stavamo assai meglio pur con lo spauracchio atomico. Qualche scaramuccia ogni tanto si levava dalla zona “dove tutto iniziò”, palestinesi vs israeliani, “arabs and judes”, ma questi son solo dettagli…

kry

aorlansky60,

Ciao per gli usa il conto lo trovi già fatto qui http://www.usdebtclock.org/# ( 56mila e rotti pro capite + gli altri 2 indicatori statali sempre negativi che portano correttamente come da te riportato circa 60000). Per quanto riguarda i BOT personalmente ( e a chi gliene frega qualcosa ) sono particolarmente INCAVOLATO perchè oltre a non trovare senso ad un rendiento annuale sotto lo 0,10 penso , anche se ormai è tutto digitalizzato , che comunque un emissione abbia un costo poi per titoli sotto i due anni con il QE in corso trovo l’emissione assurda quando si potrebbe operare per un allungamento della vita residuale del debito. Per quel che riguarda le fasce d’età son solo opinioni tecniche visto che in sostanza concordiamo sulla validità della proposta e poi siamo italiani no basta così poco per perderci in un bicchier d’acqua. Ciao buona giornata.

d
Scritto il 12 marzo 2015 at 15:39

kry@finanza,

Sinceramente non comprendo tutta questa confusione. Le mosse sono esattamente quelle programmate e funzionali a determinare le finalità ultime di questo tipo di manovre.
Dato che il moltiplicatore monetario è pesantemente sotto la soglia 1:1 s cerca di dargli qualche scossa elettrica pompando il denaro ai piani alti. Chi lì si trova sa bene come impiegarlo. Nel mentre ai piani bassi muoiono per le esalazioni di ossido di carbonio. Va benissimo così. Quando la cura avrà fatto il suo corso e ai piani alti avranno completato il ciclo di acquisizioni dei beni reali nelle mani di chi sta al piano di sotto, le paratie verranno aperte per inondare l’intero ambiente, comprensivo dei piani inferiori. In quel momento si sarà compiuto il ciclo intero e saremo pronti ad un nuovo mondo.

stanziale
Scritto il 12 marzo 2015 at 19:54

d@finanza,

“Quando la cura avrà fatto il suo corso e ai piani alti avranno completato il ciclo di acquisizioni dei beni reali nelle mani di chi sta al piano di sotto, le paratie verranno aperte per inondare l’intero ambiente, comprensivo dei piani inferiori.” ….. Esatto!!

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Il braccio di ferro sui dazi doganali tra CINA e USA continua ininterrottamente. Per molti (sott
Tenta di reagire il Ftse Mib dopo il nuovo rosso di ieri che ha richiamato nuovi spettri ribassisti.
Iniziamo da qui dal libricino del senno di poi, le minute del FOMC,  si il libricino che la Fed
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Tassi di interesse. Nell’analisi intermarket una corretta interpretazione dei tassi di interes
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Ftse Mib: l'indice italiano apre positivo anche oggi dopo l'allungo di ieri. La situazione rimane c
Nonostante i miei principali temi, quando parlo di criptovalute, siano quelli tecnologici, colgo
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec