IL SOGNO AMERICANO VACILLA!

Scritto il alle 12:00 da icebergfinanza

Immagine

Abbiamo visto nei giorni scorsi che nonostante l’illusione di un Pil che vola e una disoccupazione che scende solo nelle statistiche, gli americani alle recenti elezioni di medio termine hanno demolito Obama e reso il black friday, un black hole, un fallimento.

Ora arriva un’ulteriore conferma della devastazione della classe sociale media americana, attraverso il mercato immobiliare.

Lo scorso anno in epoca non sospetta ( AGOSTO 2013!!!) scrissi più volte che la Fed non poteva aumentare i tassi perchè avrebbe minato la ripresa del mercato immobiliare visto che il costo dei mutui ipotecari lievitava di pari passo con le illusioni di coloro che si aspettavano chissà quale ripresa.

Immagine

La realtà anche in questo caso è che gli americani non hanno approfittato della possibilità di rifinanziare i mutui, i tassi sono scesi ulteriormente ma come di Bill Mac Bride di Calculated Risk, i tassi sono ancora MOLTO AL DI SOPRA del livello richiesto per un sognificativo aumento dell’attività di rifinanziamento.

http://icebergfinanza.finanza.com/files/2014/12/RefiRatesDec2014.png

Va bene, ma a noi che non sappiamo quale orizzonte esplorare, per noi che importanza ha questa notizia dirà qualcuno.

L’indice di rifinanziamento è sceso bruscamente lo scorso anno, quando i tassi ipotecari sono aumentati. Storicamente  l’attività di rifinanziamento riprende in maniera significativa quando i tassi ipotecari scendono a circa 50 bps da un livello recente.

E qui arriviamo al dunque giusto per mettere qualche bandierina sul nostro futuro percorso… sulla base del rapporto tra il tasso dei mutui ipotecari a 30 anni e i rendimenti dei titoli di Stato a 10 anni, il rendimento di quest’ultimi, dovrebbe probabilmente scendere intorno al 1,5% o inferiore per un boom significativo dei rifinanziamenti.

Chi ha orecchie per intendere, intenda, gli altri tutti con Machiavelli! :D

Per chi vuole contribuire liberamente al nostro viaggio cliccando qui sopra è in arrivo l’analisi “Machiavelli 2015: esplosione deflattiva!” orizzonti e visioni per il 2015. Il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando qui sopra o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.8/10 (16 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +7 (from 13 votes)
IL SOGNO AMERICANO VACILLA!, 8.8 out of 10 based on 16 ratings
4 commenti Commenta
gnutim
Scritto il 5 dicembre 2014 at 12:46

lond usd a gogo

trandafil
Scritto il 5 dicembre 2014 at 21:35

deve essere imbarazzante per l’autore di questo blog un post con un titolo del genere visto i dati recenti più che buoni sull’economia USA… l’Italia e l’Europa nel frattempo affondano e la classe dirigente continentale fa finta di niente.. ;-)

ps: l’U6 è a 11,4%, molto più basso del tasso VERO italiano cioè il 30% (secondo il CNEL), ma di questo ovviamente non ne parla nessuno

alessandroecristina
Scritto il 6 dicembre 2014 at 18:38

trandafil@finanza,

è imbarazzante che faccia questa considerazione…ma se non lo capisci ancora dopo centinaia di post scritti da Andrea che ci fai ancora qui?Perdi del tempo,vai a commentare su blog MOLTO + illuminati ed illuminanti di questo…bon voiage..

icebergfinanza
Scritto il 6 dicembre 2014 at 19:46

trandafil@finanza,

Una scatola vuota come tante se ne vedono in giro serve per essere riempita di specchietti per le allodole. Bentornato Trandafil sei stato a farti un giretto in America magari ospite del 1% di volpi che si serve di fessi? Coraggio accomodati lo spettacolo è solo all’inizio il Grande Fratello ha bisogno anche della tua scatola!

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Ci vuole davvero una sana dose di autocontrollo da parte mia in questa immensa crisi antropologi
Ftse Mib: apre in gap up l'indicie italiano che riprende di mira i 22.500 punti, primo livello di re
Il governo Monti ( 2011/12) e in una breve parentesi il governo Letta (aprile 2013/febbraio 2014), h
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Concerti segreti, mostre di artisti emergenti, presentazioni di libri e chef, pranzi e cene con sc
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Mera statistica. Prendiamo la somma di azionario e obbligazioni corporate, rapportate al PIL.
Ftse Mib: le tensioni tra USA e CINA sono entrate in una spirale negativa di botta e risposta che no
  Il protezionismo torna ad essere l’assoluto protagonista del momento. Il timore di nuovi
Già ieri vi avevamo anticipato l'escalation in corso sulla guerra commerciale con i nuovi dazi