TRE BANCHE ITALIANE FALLIRANNO LO STRESS TEST!

Scritto il alle 08:00 da icebergfinanza

Il mondo della finanza in genere è affascinante, affascinante è la maniera con la quale si danno le notizie, senza nessun commento, senza farsi alcuna domanda…

 (AGI) – Roma, 22 ott. – Undici banche di sei Paesi europei, tra cui tre italiane, potrebbero non aver superato gli stress test della Bce che saranno diffusi domenica prossima. Lo ha scritto l’agenzia spagnola Efe, citando fonti finanziarie anonime e precisando che si tratta di dati preliminari che potrebbero essere rivisti. Tra gli istituti a rischio ci sarebbero 3 banche greche, 3 italiane, 2 austriache, una di Cipro, una belga e una portoghese. Tuttavia stamane, in risposta alle anticipazioni, la Bce ha precisato che “nessun risultato finale e’ stato inviato alle banche coinvolte” e che fino a domenica 26 ottobre qualsiasi rivelazione dei media in questo senso va considerata “altamente speculativa”.

Ho fatto un giretto tra i vari siti, ho fatto un giretto tra i giornali e i blog, ma nessuno che si sia chiesto come mai un’agenzia spagnola diffonda una notizia nella quale non compare una sola, ripeto una sola banca spagnola presumibilmente coinvolta nel fallimento degli stress test.

Ma certo in Spagna le banche sono ultracapitalizzate, i loro asset una meraviglia, le sofferenze un dettaglio come abbiamo visto recentemente…

La morosidad de la banca repunta hasta el 16,59%. Siete puntos más que en

mora

Ci vorrebbe il mitico Michele Boldrin, testimonial REPSOL per certificare definitivamente il miracolo spagnolo!

Ma certo anche nessuna banca tedesca coinvolta nel possibile fallimento della revisione degli attivi bancari, tutto bene in Germania…

È la Germania il Paese che ha speso di più per salvare le banche.

Quale tra i grandi Paesi ha speso di più per salvare le sue banche dal crack? Gli Stati Uniti, viene subito di rispondere. Non è così. La Gran Bretagna allora, possono correggere i più informati, al corrente che il Tesoro Usa alla fine ha riavuto indietro gli oltre 700 miliardi di dollari del piano Paulson. Nemmeno. La risposta a sorpresa, dopo calcoli che il Fmi ha appena pubblicato, è la Germania. I contribuenti tedeschi, convinti di aver pagato un prezzo pesante per soccorrere i Paesi spendaccioni …

Immagine

Via Eunews l’articolo completo

Ma certo ora è tutto a posto, va tutto bene in Germania, si visto che la Merkel è riuscita a tenere fuori dalla revisione le centinaia e centinaia di voragini con la banca intorno che dimorano negli uffici della politica tedesca, cassaforti di un sistema fallimentare.

Dite la verità avete letto una sola parola da parte dei giornali italiani sul fatto che non vi sia una sola banca spagnola o tedesca che abbia fallito i test?

L’unico è ovviamente un blogger qualunque…

Immagine

Deutsche Bank at Risk in ECB’s Stress Test, Analysts Say

Figurarsi se hanno il coraggio di bocciare una banca come Deutsche Bank, verrebbe giù il mondo, un nuovo 1987 sarebbe dietro l’angolo.

Per maggiori informazioni Deutsche Bank

La notizia scolvolgente se fosse confermata è che Draghi ha in mente di introdurre un cavallo di Troia, nella maggiore banca italiana, Intesa…

Più in generale, Mario Draghi ha fatto sapere ai nostri cari banchieri italici che devono trasformare le loro banche nazionali in banche europee. Ovvero, aprirsi al capitale straniero e/o fondersi con altri istituti del Vecchio continente. Sotto questo profilo, l’unica banca già europea è l’Unicredit di Federico Ghizzoni, che è mezza tedesca. E se Montepaschi sembra spinta a nuove alleanze dalla forza dei numeri, per Intesa Sanpaolo il governatore della Bce pare che abbia anche già in mente il nome del fidanzato: i crucchi di Commerzbank. Dagospia

Ovviamente si tratta di gossip, puro gossip o …no?

MACHIAVELLI INCONTRA FORREST GUMP un viaggio appena incominciato, un viaggio lungo tre anni…

Il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando qui sopra o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.8/10 (20 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +16 (from 16 votes)
TRE BANCHE ITALIANE FALLIRANNO LO STRESS TEST!, 9.8 out of 10 based on 20 ratings
30 commenti Commenta
aglio
Scritto il 23 ottobre 2014 at 08:14

Visti gli esiti dei precedenti stress test, viene da chiedersi quale senso reale abbia la promozione!
Vedasi x conferma: banche spagnole, Allied Irish Bank, Dexia, ecc….

d
Scritto il 23 ottobre 2014 at 08:17

Beh, in questo modo sarà più facile sciogliere nell’acido i debiti della Commerzbank, la banca salvata che nessuno vuole: http://www.economy2050.it/commerzbank-banca-salvata/
Si può fingere che sia Intesa Sanpaolo a stare male, in modo da chiamare in soccorso Commerzbank che è piena di ottima fuffa. Poi si fonde il tutto e si agita bene. In fondo i risparmiatori italiani sono già stati beffati nel passato con simili metodi, più all’amatriciana. Ora però siamo Europei e le cose occorre che siano fatte in grande.

gnutim
Scritto il 23 ottobre 2014 at 08:48

non panso che Cà di Sass sia così rincitrullita da confondere la sua paglia con la cacca tedesca.

Ma si sa… in un mondo in cui i furbi fregano i fessi….

kry
Scritto il 23 ottobre 2014 at 09:12

Ho fatto un giretto tra i vari siti, ho fatto un giretto tra i giornali e i blog, ma nessuno che si sia chiesto come mai i bonos spagnoli ormai rendano 30 punti base meno dei btp. Ah si forse la risposa l’ho trovata su Icebergfinanza, “Ma certo in Spagna le banche sono ultracapitalizzate, i loro asset una meraviglia, le sofferenze un dettaglio come abbiamo visto recentemente… ” Buona giornata a tutti godiamoci questo speldido sole accompagnato dal primo freddo pungente.

veleno50
Scritto il 23 ottobre 2014 at 09:38

l’ agenzia Veleno 50 ,citando fonti finanziarie anonime ,però precisando che sono DATI PRELIMINARI quindi da prendere con le dovute precauzioni, ha dichiarato che ci sono 4 banche inglesi 12 banche olandesi 2 finlandesi che non riusciranno a superare gli stress test,ma chi è sto veleno 50? cosi importante da avere notizie di prima che vengano diffuse ufficialmente. Barisoni del sole 24 ore giudica queste agenzie sempre informate prima egli altri, patume, cenci,immondizia.bye

aorlansky60
Scritto il 23 ottobre 2014 at 10:08

“Ho fatto un giretto tra i vari siti, ho fatto un giretto tra i giornali e i blog, ma nessuno che si sia chiesto come mai un’agenzia spagnola diffonda una notizia nella quale non compare una sola, ripeto una sola banca spagnola presumibilmente coinvolta nel fallimento degli stress test.”

Ho letto quell’agenzia ieri appena diramata, ebbene è lo stesso pensiero che mi è balenato in mente, caro Andrea, prima ancora di pensare “ma guarda che strano, nessuna banca francese o tedesca inclusa in quella previsione o indiscrezione che sia… mah…” :roll:

sarà -buon per loro- che la Francia basa il suo sistema finanziario principalmente su 3-4 GRANDI istituti bancari (molto meno su banche minori cooperative e/o locali com’è tipico per Italia e SOPRATTUTTO per la Germania… già, la germania…) che le previsioni e le voci di corridoio danno per “OK”…

Inoltre, io mi sono più volte chiesto -lo stesso che avrete fatto voi qui, ci scommetto- perchè sono venuti in Italia a scaravoltare anche la più piccola banca locale analizzandone i numeri, gli impegni e i bilanci al microscopio, quando la maggiorparte delle piccole banche locali TEDESCHE -le famigerate sparkassen- sono state tenute volutamente al di fuori dal controllo europeo… mah…

Io per natura sono come Tommaso (l’apostolo) e tendo a diffidare di tutto e di tutti prima di credere, inoltre come insegnò un vecchio astuto marpione della politica italiana (non più di questo mondo) “a pensar male si compie peccato, ma quasi sempre ci si prende…”

Non so, ma io avverto forte puzza di bruciato… nella peggiore delle ipotesi, come ho appena scritto nel thread precedente a questo, ho il forte sospetto che i tedeschi -che alla fine sono i maggiori azionisti della BCE- faranno in modo di spostare la luce dei riflettori verso problemi di altri -caso tipico Italia Grecia (e perchè no Spagna, ma chi crede che la spagna per come è messa economicamente non abbia istituto al riparo da quel test???)- per cercare di riparare ai loro, di problemi…

donch967
Scritto il 23 ottobre 2014 at 10:15

Certo che basare un post su le indiscrezioni di una oscura agenzia spagnola, che non cita uno straccio di fonte, solo per ricordaci cose trite e ritrite che ci ha detto un milione di volte, non è proprio il massimo.
Piantiamola con le dietrologie…. domenica sapremo come stanno le cose.
Un saluto

kry
Scritto il 23 ottobre 2014 at 10:18

Unico dato certo: Corpbank ( bulgaria ) ha passato lo stress test.

mannoz
Scritto il 23 ottobre 2014 at 12:04

quale sarebbe la finalità degli stress tese e dell’AQR?

ridare credibilità e fiducia al sitema finanziario..

tutte sti rumors da peracottari contribuiscono alla grande.

kry
Scritto il 23 ottobre 2014 at 12:17

Le banche falliscono? Preferisco guardare dati economici reali. http://www.istat.it/it/archivio/136230

kry
Scritto il 23 ottobre 2014 at 12:39

veleno50@finanza:
l’ agenzia Veleno 50 ,citando fonti finanziarie anonime ,però precisando che sono DATI PRELIMINARI quindi da prendere con le dovute precauzioni, ha dichiarato che ci sono 4 banche inglesi 12 banche olandesi 2 finlandesi che non riusciranno a superare gli stress test,ma chi è sto veleno 50? cosi importante da avere notizie ……. bye

Per me sto veleno 50 era un manager magari un pò …. http://it.wikipedia.org/wiki/Country … Ciao.

icebergfinanza
Scritto il 23 ottobre 2014 at 12:57

donch967,

Sai com’è ci sono tanti innocenti in giro che leggono e si spaventano…

gnutim
Scritto il 23 ottobre 2014 at 12:57

gli stress test non hanno comunque mai provato nulla, vedasi le sanissime Dexia e SNS.

La cosa orribile sarebbe quella di obbligare banche sane a fondersi controvoglia con banche decotte, questo è il messaggio che io leggo

icebergfinanza
Scritto il 23 ottobre 2014 at 12:58

A proposito sembra che Icebergfinanza abbia fatto scuola… http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2014-10-22/stress-test-bce-sorpresa-negativa-potrebbe-venire-banche-tedesche-2009

gracav
Scritto il 23 ottobre 2014 at 13:00

donch967,

domenica leggeremo un altro report fasullo come tutti i precedenti

veleno50
Scritto il 23 ottobre 2014 at 14:03

dall’irriducibile katanga arriva una grossa tirata d’orecchie al governo Renzi sulla legge di stabilità,entro domani la risposta del nostro governo .Oggi il ministro Del Rio ha riconfermato i 4 miliardi di tagli alle regione a meno che non ci siano proposte ritenute più valide e la cosa mi piace. Voglio vedere la stessa determinazione in campo europeo dal mio governo domani e non calare le braghe ed abbassare la testa subendo umiliazioni,mortificati dai soliti prepotenti di turno. . non mi piace chi è debole con i forti e forte con i deboli quindi la tenacia che gli viene riconosciuta la usi con saggezza e fermezza senza esitazioni.questi sono i comandanti in campo che mi piacciono e a voi?

galactus
Scritto il 23 ottobre 2014 at 14:08

guardate qua cosa dicono del rio e chiamparino due veri idioti incapaci e massima rappresnetazione di cosa e’ il pd oggi. Massa gelatinosa sporca ed informe:

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2014/10/23/delrio-a-chiamparino-parto-come-padrone-di-casa-poi-continua-te-non-me-ne-frega-un-cazzo/304395/

Vergogna!

galactus
Scritto il 23 ottobre 2014 at 14:14

icebergfinanza,

Ciao Andrea. Al link indicato la pagina non esiste oppure e’ stata rimossa… Mah..

glare
Scritto il 23 ottobre 2014 at 16:23

veleno50@finanza,

Agenzia Veleno..mi dica le 3 banche Italiane che rischiano sono MPS, Ubi e BP…ma Carige che fine ha fatto, la danno già per spacciata?

glare
Scritto il 23 ottobre 2014 at 16:28

mannoz@finanza,

Questa è una bella domanda..logicamente la risposta corretta sarebbe per specularci sopra, sai come andrà Mps..il problema è che quasi tutte le banche di grandi dimensioni e quotate in Bprsa sono dei possibili Titanic..e oggi il mare è sempre pià ricoperto di iceberg..altro che navigare a vista.
Buona giornata a tutti

veleno50
Scritto il 23 ottobre 2014 at 16:54

glare@finanza,

Non sono in grado di giudicare gli stress test quindi cerco di informarmi come fanno in tanti ,personalmente non me frega nulla se le banche sono tre o quattro l’importante è che io non faccia solo chiacchere per passare il tempo, ma agire, io ho agito comprando un soggetto bancario ritenuto dai vertici del gruppo forse la migliore in tutta l’europa. Domenica la verità(speriamo) lunedi se sono rose fioriranno altrimenti cachi che siamo nella stagione giusta, tu cosa ne dici?mi chiedi di carige chiama l’agenzia veleno 50 che ti risponde un babbeo.bay

kry
Scritto il 23 ottobre 2014 at 17:47

veleno50@finanza,

-Pronto, parlo con agenzia veleno 50.- Si, mi dica. -E’ possibile parlare con babbeo? -Si certo, eccomi. -Senta babbeo ma secondo lei carige per le dimensioni che ha sarà soggetta ai stress test della BCE ?

glare
Scritto il 23 ottobre 2014 at 18:31

kry@finanza,

questi sono stati capaaci di testare pure la Banca Popolare di Vicenza :-) il limite alla follia…con ciò che vogliono dimostrare? quella è la vera domanda..

o povera Patria…avessimo un capo a Difenderti

kry
Scritto il 23 ottobre 2014 at 18:48

glare@

o povera Patria…avessimo un capo a Difenderti

Il merito è del popolo che è capace di sceglierlo. Ormai mi vien da pensare che Mussolini era migliore, di sicuro nei confronti di quelli che son passati negli ultimi 20/30 anni.

glare
Scritto il 23 ottobre 2014 at 19:01

kry@finanza,

Ultimamente lo penso anche io ho riletto bene la storia di quel periodo, non mi bastavano i commenti di mio Padre e di mio Nonno, purtroppo Mussolini fece 3 grandi e imperdonabili errori..

– l’uccisione di Matteotti
– la scelta come alleato di Hitler e l’ingresso in guerra senza armamenti ne preparazione
– la quota 90..

ma forse sebbene in parte fanatico era molto meno traditore e lacchè del 99% dei politici degli ultimi 30-40 anni..e abbiamo prova di questo nell’insieme di riforme e di strutture che costituiscono ancora l’ossatura della nostra nazione.

galactus
Scritto il 23 ottobre 2014 at 20:39

icebergfinanza,

Grazie come sempre

stanziale
Scritto il 23 ottobre 2014 at 22:25

veleno50@finanza,
caro veleno, un vero comandante ci deve portare fuori da questo salasso dell’euro…oggi Renzi ha dichiarato che vuole che siano pubblici i bilanci della commissione ue e che l’italia versa all’anno 20 miliardi piu’ di quello che riceve, immagino parlava di semplici contributi al funzionamento degli euroburocrati ed alla solidarieta’ verso quello piccole nazioni che regolarmente ci pugnalano….be’ se lo dice lui chi sono io per contraddirlo…magari oltre a questo avrei aggiunto il signoraggio della moneta debito in affitto che nel 2015 costera’ 100 miliardi, il fondo salvabanche tedesche, sganciati oltre 60 miliardi in meno dei 3 anni, la elusione fiscale delle multinazionali in europa che costa 400 miliardi e quindi la nostra quota dovrebbe essere intorno ai 60 miliardi annui, le leggi su pesca, agricoltura, penalizzanti, le quote latte che e’ 20 anni che tutti i giorni centinaia di bilici tedeschi passano il brennero per portarci il loro schifoso latte molto inferiore di qualita’ che siamo obbligati a bere e che i nostri produttori devono buttare, grazie all’incompetenza di un ministro dell’epoca, ecco un pdc che parlasse cosi’ sarebbe veramente da apprezzare, magari pero’ lo farebbero fuori subito, e stavolta anche fisicamente. Speriamo almeno che il 2015 ci porti in dote l’uomo del colle che va’ in pensione, tanto uno peggio e’ matematicamente impossibile.

Per quanto riguarda le banche italiane che devono passare sotto il controllo straniero e’ chiaro che anche draghi vuole cosi’, solo che anche san paolo lo e’ gia’, per stessa ammissione del loro capo…forse intende che siano controllate proprio direttamente e non solo per capitale dagli stranieri, un vero patriota non c’e’ che dire.
@aorlasky. la forte puzza di bruciato c’e’, come nel passato ci fregheranno, ma non si capisce ancora come. potrebbero dire che le italiane sono schifose, per peggiorarci i rating, oppure che sono schifose ma non bisogna fare aucap (senno’ finanziano le pmi) e bisogna dare i soldi alle banche tedesche con il fondo salva stati, cosi’ si ufficiliazza direttamente il colonialismo e non se ne parla piu’. molto probabilmente riusciremo nell’impresa di venire bastonati sia con i rating che dando i soldi agli altri al fondo salva banche. come del resto e’ gia’ avvenuto varie volte. eh si, non puo’ andare diversamente.
ah domenticavo una cosa. NON comprate agrumi spagnoli, contengono una sostanza che fa male, da noi e’ proibita ma che dobbiamo accettare, perche’ celochiedeleuropa.

stanziale
Scritto il 23 ottobre 2014 at 22:29

glare@finanza,

e cbe hanno provveduto a smantellre, iri , imi, e stampa della moneta da parte del tesoro.

aorlansky60
Scritto il 24 ottobre 2014 at 08:37

@Glare : “purtroppo Mussolini fece 3 grandi e imperdonabili errori…”

Esatto, ma troppo riduttivo;

purtroppo, oltre quelli che hai elencato, ci fu un altra macchia imperdonabile : mussolini si portava dietro -specie nei primi 18anni di fascismo, quelli antecedenti all’entrata in guerra- una macchina famigerata che agiva nell’ombra : le squadre d’azione, da cui il concetto di “squadrismo”. Non se ne sa molto di questi (a parte naturalmente i vertici di partito che conoscevano bene numero e dislocazione) ma abbastanza per sapere che costoro se ne andavano a randellare a destra e a sinistra per i centri rurali che ritenevano non essere in sintonia con l’ideale di partito, e questo è inacettabile in un ideale di democrazia. Ovviamente dal loro punto di vista e ideale di dittatura, ciò che facevano era logico e perfettamente in linea con la condotta di partito.

Molti italiani ne hanno portato i segni sulla schiena per lungo tempo e molti non sono sopravvissuti per poterlo raccontare.

Per il secondo errore che hai elencato, Mussolini avrebbe potuto seguire la saggia condotta di Franco e tirarsi fuori(procurando per se -ma non per il paese si badi- un periodo florido di altri 30anni dopo la fine del conflitto, lo stesso che Franco si assicurò in Spagna), ma era troppo soggiogato dall’ambizione personale e dal potere dell’alleanza verso colui che intravedeva come il futuro dominatore dell’Europa, teoria poi spazzata via dalla gigantesca macchina bellico/economico/industriale amerikana.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Habemus Papam… Nella fattispecie, dopo mesi di parole ed accordi, finalmente c’è un Capo
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prez
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
La sterlina si conferma la moneta più pregiata dell’universo calcistico. Nella terza edizione del
A chi non fa invidia la Lamborghini Huracan Spyder che guida Icardi? O la Ford Mustang come quel
La pensione derivante dall’iscrizione ad una forma di previdenza complementare, si chiama rendita.
Ieri qualcuno mi ha chiesto il motivo di tanto accanimento verso la voragine con la banc
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Non deve essere facile di questi tempi sopravvivere ad alcuni bombardamenti per quelli che porta