DEUTSCHE BANK LA BANCA CON LA BOLLA INTORNO.

Scritto il alle 15:18 da icebergfinanza

Come abbiamo appena visto in una guerra la propaganda è essenziale distogliere l’attenzione su se stessi, sui propri problemi è fondamentale e in questo i tedeschi sono maestri soprattutto quelli di Deutsche Bank…

Ciò che tiene (ancora) insieme l’Italia sono pochi fattori: tassi d’interesse storicamente bassi, l’assegno in bianco irrazionale di Berlino per proteggere e garantire fiscalmente (Contratto ESM), l’Italia e tutti gli euro-Stati e lo spericolato tentativo della Bce, attraverso l’acquisto di titoli, in contraddizione col sistema, di comprare  principalmente e inconfessatamente la carta straccia delle banche italiane (ABS, RMBS) attraverso usufruttuari privati (‘BlackRock’) e di distribuire i rischi ai contribuenti europei e tedeschi (2).

Come abbiamo appena detto suggerirei al simpatico Erwin Grandinger analista politico-finanziario di Berlino, di studiarsi bene i bilanci delle banche dei propri paesi non solo ci troverà carta straccia ma addirittura mucullagine.

In fondo loro sono bravi e furbi, ma hanno vita facile perchè aiutati dai collaborazionisti della stampa italiana e da un popolo di fessi che passa le serate a guardare i Ballarò o diMartedì di turno.

Ascoltate ora quanto sono esilaranti gli analisti della bolla finanziaria per eccellenza Deutsche Bank…

Un team di analisti del colosso bancario tedesco Deutsche Bank ha condotto uno studio sui rendimenti delle diverse classi di attivi sui mercati finanziari, concludendo che negli ultimi 20 anni i mercati finanziari hanno creato e mantenuto in vita bolle economiche perchè ne avevano bisogno.Deutsche Bank : solo una bolla può mantenere il sistema finanziario

No,  nessuno accenno alla propria banca, nulla di nulla sulla leva finanziaria 60 la più alta al mondo, che ha caratterizzato la banca tedesca un rischio sistemico estremo, nulla sul fatto che detenga derivati il cui nozionale è pari a 20 volte il pil dell’intera Germania, nulla sulle frodi e manipolazioni continue e persistenti dei suoi dipendenti che troverete documentate ovunque sul nostro blog.

No questi scienziati vi raccontano che … Secondo gli autori dello studio, le bolle sarebbero più evidenti nel mercato delle obbligazioni sovrane.

Capito, la bolla sarebbe più evidente sui titoli di Stato, esilaranti davvero.

Per chi passa di qui solo oggi una piccola sintesi che non riguarda l’Italia, scritta da altri la stessa strategia … L’ASSALTO TEDESCO ALLA SPAGNA

Il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando qui sopra o sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.1/10 (19 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +11 (from 13 votes)
DEUTSCHE BANK LA BANCA CON LA BOLLA INTORNO., 9.1 out of 10 based on 19 ratings
Tags:   |
3 commenti Commenta
stanziale
Scritto il 17 settembre 2014 at 16:18

Andrea ha ragione al mille per cento ma , purtroppo, credo che anche stavolta gli stress test non toccheranno la deutsche bank, minimamente…probabilmente gli ispettori bce se sono entrati li’, e’ stato per prendere un caffe’ ad una delle macchinette . D.B. non solo e’ protetta politicamente dalla germania, ma anche da Draghi. Non dimentichiamo delle operazioni con Mps quando egli era alla banca d’ italia…Semmai saranno le altre banche tedesche, che avranno l’onore dell’accesso al fondo salva banche o (se c’e’ da pagare ancora di piu’) alla bad bank, tanto paga l’Italia. In effetti ammetto che tiro ad indovinare su quale porcheria inventeranno per noi, ma pagheremo per gli altri, di certo.

dorf001
Scritto il 18 settembre 2014 at 00:53

il discorso è complesso e parte dal lontano. bisogna tornare indietro al 1961 e al discorso di JOHN KENNEDY.

e per quello lo ammazzarono.

IL DISCORSO DEL PRESIDENTE KENNEDY SULLE SOCIETA’ SEGRETE

Traduzione del discorso di JFK sulle Società Segrete (27 aprile 1961)

«Signore e signori, la parola “segretezza” è ripugnante in una società libera e aperta e noi, come popolo, ci siamo opposti, instrinsecamente e storicamente, alle società segrete, ai giuramenti segreti e alle riunioni segrete.

Siamo di fronte, in tutto il mondo, ad una cospirazione monolitica e spietata, basata soprattutto su mezzi segreti per espandere la sua sfera soprattutto su mezzi segreti per espandere la sua sfera d’influenza, sull’infiltrazione anziché sull’invasione, sulla sovversione anziché sulle elezioni, sull’intimidazione anziché sulla libera scelta.

È un sistema che ha reclutato ampie risorse umane e

materiali nella costruzione di una macchina affiatata, altamente

efficiente, che combina operazioni militari, diplomatiche, di

intelligence, operazioni economiche, scientifiche e politiche.

Le sue azioni non vengono diffuse, ma tenute segrete.

I suoi errori non vengono messi in evidenza, ma vengono nascosti.

I suoi dissidenti non sono elogiati, ma ridotti al silenzio.

Nessuna spesa viene contestata. Nessun segreto viene rivelato.

Ecco perché il legislatore ateniese Solone decretò che evitare

le controversie fosse un crimine per ogni cittadino.

Sto chiedendo il vostro aiuto nel difficilissimo compito di informare e allertare il

popolo americano. Convinto che con il vostro aiuto l’uomo diventerà ciò

che per cui è nato: un essere libero e indipendente».

POST SCRIPTUM

di Gianni Lannes

Il grande presidente J.F.Kennedy, assassinato a Dallas il 22 novembre 1963, omicidio su commissione i cui mandanti sono ancora avvolti nelle tenebre dell’omertà massonica, parlava 52 anni fa di “un governo ombra” che annullerà gli Stati e cancellerà ogni Repubblica. Vale a dire il Nuovo Ordine Mondiale: Bilderberg, Trilateral, Cfr. Ovvero organizzazioni mafiose e terroristiche a cui sono affiliati gran parte dei politicanti italiani, a partire dall’attuale presidente del consiglio pro tempore Enrico Letta, e prima di lui Mario Monti. L’attuale capo dello Stato Napolitano è associato anche lui?

qui il video http://www.youtube.com/watch?v=K1-eI_hGwPU

laverita
Scritto il 18 settembre 2014 at 11:30

DA POST PRECEDENTE
“Spero solo di trovare il tempo e un editore importante per raccontare la più colossale frode della storia in un nuovo libro, il resto è storia quotidiana.”
PROPOSTA GIA’ FATTA IN PASSATO:
1) per favorire il supporto necessario alla pubblicaizone chi ha interesse da una pre-adesione impegnandosi a versare ad es. 10 euro (o al prezzo presunto di vendita)
2) se si raggiunge un numero ritenuto da Andrea sufficiente si procede al versamento della somma garantendo così la casa editrice
3) Chi ha versato riceverà in regalo il libro garantendo così un numero minimo di copie.
Non mi sembra una cosa difficile

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Ftse Mib: l'indice italiano tenta di recuperare i 19.000 punti in apertura. In caso di break dei 19.
Dilettanti. Dilettanti allo sbaraglio. E la cosa grave che spesso, oltre che essere dilettanti,
Mentre infuria il dibattito sulle penalizzazioni implicite connesse a quota 100, e l’umore degli i
Alla fine avevo ragione, è bastata una rapida lettura delle quasi 600 pagine dell'accordo capes
Dare feedback, comunicare in modo chiaro ed efficace, ma anche trasmettere entusiasmo e saper bilanc
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Quello che vi sto facendo è un grosso regalo. Che poi sia apprezzato o no, è un altro paio di
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Ftse Mib: dopo la seduta di ieri di forte incertezza chiusa in spinning top, oggi l'indice cerca di