ARGENTINA… LA SIGNORA ISDA!

Scritto il alle 12:00 da icebergfinanza

Come spesso accade sembra di essere tornati indietro ai bei tempi, quando il fallimento della Grecia mise in subbuglio il mondo dei credit default swap, ovvero assicurazioni sul rischio del fallimento di un emittente qualunque.

Come non ricordare la farsa ISDA dell’ormai lontano febbraio 2012…GRECIA: ISDA 29 FEBBRAIO ore 18.00 APPUNTAMENTO CON LA STORIA e ancoraISDA: LA PRINCIPESSA SUL CDS!

Ieri UBS ha chiesto alla signora ISDA di pronunciarsi sulla salute dell’Argentina, l’organismo in questione è chiamato a stabilire se il default di Buenos Aires fa scattare il pagamento delle assicurazioni contro il fallimento dei bond argentini.

Ma ascoltate perchè capirete sino in fondo come chi decide nella finanza sono quelli che dalla finanza ci guadagnano, senza nessun tipo di conflitto di interesse ovviamente, figurarsi ma cosa andate mai a pensare… La decisione sui Cds

L’International Swaps and Derivatives Association (ISDA), accogliendo la richiesta avanzata da Ubs, deciderà se l’incapacità di pagare gli interessi su certi bond da parte dell’Argentina – che ieri è caduta in default – fa o meno scattare il pagamento di contratti siglati per proteggersi dal fallimento del Paese stesso, i cosiddetti credit default swap. Il comitato dell’ISDA – composto da banchieri, trader e gestori di fondi e di cui fa parte curiosamente anche Elliott Management, uno degli hedge fund con cui Buenos Aires non ha trovato un accordo sul debito provocando il secondo default della nazione in 13 anni – si riunirà domani alle 11 orario di New York, le 17 in Italia. Tre ore dopo si terrà l’udienza del giudice americano Thomas Griesa, colui che sovrintende la disputa tra Argentina e un gruppo di fondi (NML Capital, divisione di Elliott Management, e Aurelius Capital Management) che chiedono di essere rimborsati pienamente per i bond su cui il Paese era fallito nel 2001.

di cui fa parte curiosamente anche Elliott Management… si cuoriosamente è tutto curioso nella finanza, quando non cambiano le regole in prima persona, pagano, corrompono per cambiarle o assicurarsi i servizi di qualche avido idiota che delle regole fa carta straccia coi cavilli.

Chissà perchè all’improvviso anche JPMorgan si interessa dei bond argentini come l’ultima sammaritana arrivata? Non è che la balena bianca ha emesso troppi CDS sul rischio fallimento Argentina?

Argentina: J.P. Morgan valuta acquisto bond non ristrutturati (fonte)

Il piano di JP Morgan

J.P. Morgan Chase sta trattando per comprare i bond argentini in mano agli hedge fund, quelli che dopo il default del 2001 non sottoscrissero le ristrutturazioni del debito e chiedono di essere rimborsati pienamente. Lo scrive Dow Jones, secondo cui questo tipo di acquisto rappresenta una delle varie opzioni.

Chissà se gli amanti del RUFO  (Righ Upon Future Offers) decideranno di partecipare anche loro alla grande festa degli avvoltoi, ovvero i creditori che avevano aderito alla ristrutturazione, decideranno di farsi pagare tutto il debito al 100 % utilizzando la clausola entro il 2015.

Giusto per Consapevolezza, decidono sempre e solo loro, fanno e disfano le regole ad immagine e somiglianza e vi stanno fottendo il futuro!

Il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …

Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio … cliccando sul banner  in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.3/10 (16 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +10 (from 14 votes)
ARGENTINA... LA SIGNORA ISDA!, 9.3 out of 10 based on 16 ratings
6 commenti Commenta
stanziale
Scritto il 1 agosto 2014 at 15:10

Il geopoliticamente contraddittorio/confuso il giornale, stavolta pubblica un buon articolo
http://www.ilgiornale.it/news/economia/argentina-sotto-attacco-patagonia-1042283.html
sul perche’ l’Argentina e’ sotto attacco e sui motivi del default del 2001…

mirrortrader
Scritto il 2 agosto 2014 at 02:40

Sondaggio effettuato personalmente tra i kebabbari (venditori di kebab)
Quest’anno rispetto lo scorso anni circa -70% di kebab venduti.
dicono che da gennaio2014 è un disastro.
Il calo è partito a settembre 2013, per accelerare a gennaio 2014.
Cosa vorrà dire?

giulio0808
Scritto il 2 agosto 2014 at 09:54

@ MIRRORTRADER, forse vorrà dire che Italia nevica da settembre scorso e non ha ancora smesso :-)

dorf001
Scritto il 2 agosto 2014 at 20:07

mirrortrader@finanza,

prova a chiedere ai kebabbari quando se ne vanno dall’italia! magari. sperem. guarda che qui a verona, nella più grossa ditta di carne che ci sia. beh, mi dicono che diversi neri se ne stanno ritornando in patria.-

e li’ c’è nè ancora di lavoro. ma fosre non più ai ritmi furiosi di 2 anni fa. via tutti dall’italia.

ognuno a casa sua. non portano sù il pil neanche di un centesimo. tutti i soldi li rimandano in patria, e mangiano e comprano solo nei loro mercatini.
poi vanno alla caritas a farsi dare borse di roba. cosi’ sono a posto.

e come diceva TOTò: e io pago!!! paga paga italiano fesso.

by DORF

fortunato64
Scritto il 3 agosto 2014 at 07:40

tornando alla questione Deutsche Bank…

senza fare il nome ,un fornitore di impianti fotovoltaici di ultimissima generazione,nel chiedere un preventivo, mi ha parlato della possibilità di essere finanziati tramite questa banca.
Gli ho lasciato il link di Andrea, giusto così che si possano rendersene conto…

laforzamotrice
Scritto il 3 agosto 2014 at 08:43

A TUTTI COLORO CHE PARLANO DI SCAPPARE DALL’ITALIA:
Una sola domanda, ma credete davvero che ciò che sta succedendo sia solo un problema italiano? é un movimento internazionale che vuole riportare indietro l’orologio al tempo dei PADRONI VERI, tipo Belle Epoque o verso scenari futuri alla “Blade Runner”, un sistema che in certi paesi vige già, e che vogliono allargare all’occidente, che da il cattivo esempio con tutti questi diritti per i poveri, e peggio ancora, doveri per i ricchi. Quindi abbiamo due possibilità, o lottare tutti insieme,anche con alcuni ricchi, non tutti sono bastardi, o diventarlo noi.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Gli small traders sono ancora in una situazione di sicurezza, però il quadro continua ad essere c
  Quando parlavo di mercato unidirezionale, molti facevano finta di non capire. Ora gli
Ftse Mib: l'indice italiano apre in gap up dopo il taglio del rating di Moody's che è stato comunqu
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Guest post: Trading Room #296. Sono state giornate difficili ma ora ci siamo tolti il dente del do
Dal 2011 la legge ha attribuito alla COVIP la vigilanza sugli investimenti e sulla composizione del
Tanto tuonò che piovve anche se in realtà, più che lampi quelli di Moody's si sono rivelati i
Analisi Tecnica Andiamo a chiudere il piccolo gap a 19660 e riprendiamom a scendere andando a testa
Stoxx Giornaliero Buona domenica a tutti, l’indice di riferimento europeo lascia invariata