MANOVRA DA 10 MILIARDI IN ARRIVO!

Scritto il alle 09:02 da icebergfinanza

 

 

Mentre in Germania incominciano ad agitarsi per il probabile crollo degli ordinativi all’industria che verrà probabilmente comunicato oggi secondo i nostri indicatori e naturalmente per la partita di stasera, in Italia i media mainstream si agitano per i report  della famigerata Mediobanca Securities capitanata dal leggendario Guglielmi si quello senza la mela in testa… Mediobanca: “Dopo l’estate serve una manovra da almeno

“Servirà una manovra da almeno 10 miliardi dopo l’estate per riportare in rotta i conti pubblici italiani e rispettare il tetto del 3% di deficit. Ad affermarlo in un report diffuso oggi sono gli analisti di Mediobanca Securities, capitanati da Antonio Guglielmi.

In particolare, gli analisti giudicano “inevitabile” una manovra “da almeno 10 miliardi” entro l’anno, pur sottolineando come “la visione sull’Italia sia oggi più ottimista”. Tuttavia, “nel breve termine”, c’è la consapevolezza della necessità di mettere in campo ulteriori sacrifici. “La previsione del Governo di una crescita del Pil inferiore allo 0,8%, si tradurrà nella necessità di trovare almeno 10 miliardi di risorse aggiuntive attraverso un aumento delle tasse e tagli della spesa che porteranno a una ulteriore penalizzazione della crescita” per rispettare il vincolo del 3%.” (…)

In definitiva, secondo lo studio di Mediobanca Securities, “probabilmente la situazione deve ulteriormente peggiorare prima di migliorare” e, dicono gli analisti, “siamo fiduciosi” che la mancata crescita a breve termine troverà un mercato in paziente attesa di un recupero nel medio periodo “sostenuto anche dalle riforme e dall’azione della Bce”.

Ma come è forse la stessa Mediobanca Securities di cui abbiamo parlato lo scorso anno qui… ITALIA IN BANCAROTTA RISCHIO DEFAULT

Non ditelo a nessuno mi raccomando …  Rapporto riservato di Mediobanca “Italia in bancarotta: è rischio default”

” Entro sei mesi tutto sarà chiaro: o l’Italia ritrova un po’ di crescita sfruttando le riforme iniziate dal governo Monti, oppure il peggioramento della crisi, nell’economia reale e sui mercati finanziari, “potrebbe costringere il Paese alla richiesta di salvataggio”.

Ma certo solo gli stessi che prevedevano il default con salvataggio annesso dell’Italia entro la fine dello scorso anno, che figata, alle volte ritornano.

Non che il rischio di una manovra non ci sia, anzi è più che certo che ci sarà, lo dice mister Fiscal Compact, suvvia Ragazzi lo so che il lavoro di giornalista è duro e difficile, ma almeno verificate i track record e le fonti, cosi evitate di fare brutte figure.

Voi non ci crederete ma mi sto divertendo un mondo a smontare pezzo per pezzo questo manicomio, con i miei umili mezzi!

Buona Consapevolezza sulle fonti e se riuscite a sostenerci semplicemente grazie!

Contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.5/10 (19 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +10 (from 14 votes)
MANOVRA DA 10 MILIARDI IN ARRIVO!, 8.5 out of 10 based on 19 ratings
10 commenti Commenta
dorf001
Scritto il 4 luglio 2014 at 10:25

lo so andrea che ti godi come un matto a smontare tutte le gaffe e le battute di questi furfanti.

sembrano come bambini di 8 anni che dicono le bugie alla mamma, ma poi sono scoperti. e tentano in tutti i modi di dissimulare. si chiama arrampicarsi sugli specchi.

richiamate CUCCIA che ci pensa lui.

il fatto è che queste notizie negative pesano molto sull’umore di persone come me disoccupate, di cui nessuno, renzi in primis, si occupa. magari sperano che moriamo cosi’ è un peso in meno. oer quanto riguarda le tasse che aumentereanno.

già il mio comune, il mio sindaco farabutto, le ha già aumentate. ha messo la TASI e l’IMU al massimo. sà loro dire….non è colpa mia. è colpa di roma e di renzi. e cosi’ si lava le mani.

però aiutare i disperati del paese come me, e non sono certo l’unico se ne frega. poverini. ora a luglio devono fare il bilancio. e non hanno o vogliono dare soldi a nessuno. loro i poverini però ci vanno in ferie. molti altri le vedono col binocolo.
come dicevo tempo fa, non ho nessuna fiducia nei sindaci italiani. e non mi dite che sono l’ultimo baluardo della democrazia. sono tutti venduti. essendo di una ignoranza mostruosa, cioè non sanno nulla di denaro/economia, truffa del signoraggio, e non sanno nulla di energia alternativa, dove volete che andiamo?

andiamo tutti a fracassarci contro un muro. si chiama muro del limite ambientale. cioè il pianeta terra NON può sostenterci tutti a questo ritmo folle. è impossibile crescere ancora.
devono scordarsi questa follia di aumentare ancora il PIL. PIù aumento vuol dire più catastrofe.

ma voi andate a spiegarlo ai sindaci. io ci ho provato. anche con le mail. ma non mi risponde in nesun modo. sono arroganti. della serie : io sindaco so, tu cittadino non sai un cazzo. quindi stai muto. sono tutti uguali, destra e sinistra. e centro. pensate che siano diversi da quelli di roma? ma x piacere. sono identici, nelle idee. non cambia nulla. nulla.

CAPITANO, dacci qualche buona notizia. una parola di speranza. ce n’è tanto bisogno.

DORF

kry
Scritto il 4 luglio 2014 at 10:38

Beato te Andrea che riesci a divertirti. Mi sto domandando guglielmi e compagnia per chi lavorano? Sono italiani? Va bene analizzare ma qui stiamo cercando di terrorizzare. Di solito per invidia si guarda al giardino del vicino che è più verde mentre noi nemmeno ci ” consoliamo ” nel guardare che quello degli altri è marroncino. Il nostro debito pian pano diventerà meno sostenibile nonostante la ricchezza residua sempre più residua dei privati , ma almeno qualcosa abbiamo. Negli usa il debito studenti aumenta mese dopo mese ormai più del debito pubblico nostrano e a differenza nostra che cosa hanno di ricchezza a garanzia senza contare che questo debito aumenta positivamente il pil. E’ vero che il debito studenti usa è la meta del nostro ma loro sono rappresentati da 1/3 meno di noi e non mi sembra che molti se ne preoccupino o lo facciano notare. Comprendo che la finanza e il denaro non hanno confini ma almeno un residuo amor patrio da chi lavora in istituzioni ancor italiane questo me lo aspetto. Ciao.

kry
Scritto il 4 luglio 2014 at 10:46

dorf001@finanza,

Dorf richiamare Cuccia lo ritengo come richiamare Hitler ma in parte ti do ragione, Cuccia probabilmente aveva un anima questi sicuramente no, sono zombie morti che camminano. Ciao.

dispettoso fiorentino
Scritto il 4 luglio 2014 at 11:04

… ora sull’anima di Cuccia … qualche perplessità l’avrei , vero che su gli attuali vertici si dissolvono

anche le perplessità …

icebergfinanza
Scritto il 4 luglio 2014 at 11:05

dorf001@finanza,

Tu sai che la provvidenza c’è ancora, per le buone notizie bisogna aver fortuna e guardarsi intorno nelle piccole realtà, nella microsocialità, nei milioni di anime che si stanno dando da fare per aiutare altri fratelli, nei giovani che nonostante tutto ci provano, in quelli che hanno ancora un’anima e non parlano solo di cifre e riforme. Faccio quello che posso, miracoli no! Abbraccio Andrea

stanziale
Scritto il 4 luglio 2014 at 11:27

kry@finanza,

Infatti, e’ una gara di resistenza…i 10 miliardi di nuove tasse servono per tirare a campare altri 6 mesi, poi vediamo che succede in Francia, ucraina, usa ecc per non parlare delle economie emergenti e bolle da tutte le parti….i litigi con la Germania servono a Renzi per ricompattare e ritrovare un po’ di spirito di unita’ nazionale (visto che non siamo arrivati a giocare italai germania ai mondiali) , infatti quelli di f.italia stanno zitti, sono una parte dei piddini cosi’ idioti da criticarlo per lesa maesta’ germanica e connivenza con il nemico (B…..).

kry
Scritto il 4 luglio 2014 at 12:16

dispettoso fiorentino@finanza,

Concordo in toto sulla perplessità, avevo scritto probabilmente , non sempre riesco a formulare correttamente il pensiero, era meglio scrivessi che gli attuali zombie hanno avuto un ottimo maestro in Cuccia, anzi siamo nel rarissimo caso dove gli ALLIEVI ( plurale ) hanno superato esponenzialmente il maestro. Grazie, ciao.

kry
Scritto il 4 luglio 2014 at 12:21

stanziale@finanza,

Ciao Stanziale, il problema è che questa gara di resistenza sta fiaccando gli abitanti dei piigs di cui facciamo parte e i suicidi lo dimostrano. Non mi risulta che da altre parti succeda lo stesso, forse mi sbaglio.

kry
Scritto il 4 luglio 2014 at 12:32

icebergfinanza,

Hai ragione Andrea che la provvidenza c’è ancora il problema è che è sempre meno. Associazioni che venivano finanziate dalla media borghesia adesso si ritrovano col dover aiutare chi prima era benefattore. Un esempio banale, provate ad andare a vedere sulle bacheche delle scuole quanti numeri telefonici ci sono appesi di chi vuole comprare o vendere i libri. Siamo nell’ordine delle centinaia e fino a due anni fa erano solamente in media una decina. Certo che non ci si consola col non tutto il male vien per nuocere e magari confrontarci con chi sta sbarcando dall’Africa.

stanziale
Scritto il 4 luglio 2014 at 13:20

kry@finanza,
Hai perfettamente ragione, tra l’altro spagna grecia portogallo hanno ricevuto gli aiuti anche se in buona misura girati alle banche tedesche, invece noi ci sveniamo per darli agli altri che non li abbiamo neanche per noi(restando nella nefasta area euro)i fessi tra i fessi, e sempre parlando di “europa ” con nobili discorsi (..gli altri ti accoltellano alle spalle)…subirsi pure i rimbrotti dei tedeschi e’ stato pero’ troppo pure per i piddini…quindi anche i piddini nel loro piccolo si incazzano(molto poco, pero’).

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Forse qualcuno si sarà chiesto che fine avrò fatto. Purtroppo la vita spesso ci riserva delle
Ftse Mib: l'indice italiano è tornato sulla prima resistenza statica importante  a 21.122 punti, d
Riproduzione riservata STAY TUNED! Danilo DT (Clicca qui per ulteriori dettagli) Segui @in
Continua la costante e persistente sottovalutazione degli effetti della guerra commerciale in at
Sorpresa. Inflazione meno forte del previsto. Questo è un dato che potrebbe dare una boccata di o
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Avvio poco mosso per il Ftse Mib che dopo qualche minuto di incertezza prova a costruire un moviment
L’ipotesi di quota 100 con 62 anni di età anagrafica sembrava definitivamente accantonata perchè
Analisi Tecnica Siamo sempre inseriti in un canale ribassista all'interno del quale abbiamo un a