ITALY’S REVOLVING DOORS

Scritto il alle 09:12 da icebergfinanza

 

Mentre secondo un’intervista di Padoan alla Repubblica il  Tesoro è  in campo per cedere il 10% di Eni e Enel

Al sesto anno di crisi, con il debito avviato verso il 135% del Pil, per il Tesoro è il momento di rompere un nuovo tabù. Vanno ceduti altri pezzi importanti del capitale di Eni e di Enel. Lo Stato non ha più assoluto bisogno di mantenersi sopra il 30%, la quota di controllo, nelle sue più grandi società quotate. Può anche scendere di un altro 10% senza dover temere per questo scalate ostili di investitori esteri. La speranza è che anche il premier Matteo Renzi se ne convinca. Il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, e la sua squadra ci stanno riflettendo seriamente, perché conoscono alla perfezione i vincoli entro i quali il Paese si muove. Il debito pubblico era intorno al 120% del prodotto lordo nel 2011 e, secondo le stime del Documento di economia e finanza (Def), salirà al 134,9% quest’anno.

…noi andiamo a dare un’occhiata alla porte girevoli nostrane e mondiali, giusto per rinfrescare la memoria di tutti coloro che andranno a votare, per sostenere questa Europa, si l’Europa che ho descritto nel mio editoriale sul Giornale l’Adige di cui ben pochi parlano, anzi…

In questi giorni è uscito un rapporto pubblicato da Corporate Europe Observatory, un gruppo di ricerca indipendente che vuole far conoscere e sfidare l’accesso privilegiato e l’influenza che godono i gruppi di pressione nel processo decisionale europeo, un esercito di 1.700 lobbisti con a disposizione un fatturato annuo di oltre 120 milioni di euro, forniti da banche e altre imprese del settore per sostenerne le attività. Non solo, nei primi mesi del 2013 un quotidiano inglese ha reso noti documenti secondo i quali, a Bruxelles, hanno stanziato milioni di euro per intervenire sui social network nei dibattiti sulla moneta unica, cercando di influenzare l’opinione degli utenti, in direzione unica.

Ma prima solo una precisazione, con l’augurio che questo post possa girare il più rapidamente possibile per far comprendere a tutti come la democrazia è stata ormai definitivamente sequestrata dalla plutocrazia finanziaria mondiale!

Ma non aveva forse detto Matteo Renzi recentemente … “L’Eni è oggi un pezzo fondamentale della nostra politica energetica, della nostra politica estera, della nostra politica di intelligence. Cosa vuol dire intelligence? I servizi, i servizi segreti“….?

E ancora a proposito di un suo recente incontro alla City… Poi ha raccontato, con riferimento al suo incontro con gli investitori della City: «Ieri a Londra mi hanno detto che potrei vendere Eni. Ma noi non vendiamo i nostri gioiellini».(IlSole24Ore)

Giusto per mettere le cose in prospettiva e rinfrescare la memoria degli italiani ma non solo il suo amico Davide Serra, il finanziere che fa la morale in Italia e paga le tasse nei paradisi fiscali …

Serra: «la City colpita positivamente» da Renzi Un faccia a faccia con imprenditori e alta finanza della City, quello andato in scena questa mattina all’ambasciata italiana a Londra. Renzi, si è intrattenuto per oltre un’ora e mezza ascoltando e prendendo la parola quasi esclusivamente per porre domande ai propri ospiti. A riferirlo è stato uno strenuo sostenitore di Renzi, il patron del fondo Algebris, Davide Serra: «La sala è rimasta positivamente colpita: per la prima volta è arrivata una persona che ascolta», ha raccontato Serra.( Il Sole 24 Ore )

Giusto per mettere i puntini sulle i queste sono le spettacolari performance dei fondi dell’amico di Renzi…

Un po’ ci si è messa anche la sfortuna, ma per Davide Serra il mese di aprile non deve essere stato troppo entusiasmante. Intanto le performance dei suoi fondi: -6.9% per l’Algebris Global Financials Fund (-6% da inizio anno); -4,28% per l’Ms Algebris Global Financials Ucits Fund, -2,97% per il Long Only Global Financials Fund, poco sotto lo zero il Financial Income Ucits Fund. In positivo solo il Financial Credit Ucits (1,46%) e il Financial CoCo Fund (2,16%). Si tratta delle stime inviate a un panel di interlocutori di Algebris, la società che Serra guida. ai lavori. Tutti i dolori del giovane Davide SerraFormiche

Ma proseguiamo!

Quindi se Renzi giustamente dopo quello che ha pubblicamente dichiarato è molto perplesso allora è un’ideuccia di Padoan quella di vendersi un 10 % di ENI e ENEL, non è che qualcuno ha promesso qualcosa in giro?

No sai perchè ho appena saputo che … Grilli assunto in Jp Morgan L’ex ministro del Tesoro diventa presidente per l’area Europa, Medio Oriente e Africa per la banca d’affari Usa. Si occuperà di corporate e investment bank. Stava per passare a Jp Morgan già tre anni fa, prima della chiamata di Monti

MILANO – Le aveva definite “voci infondate e dannose”, quando il giorno prima del varo del governo Monti, il 14 novembre del 2011, era stato ipotizzato un suo passaggio a Jp Morgan. Allora Vittorio Grilli era direttore generale del Tesoro e a luglio si era parlato di lui come di un possibile successore di Mario Draghi alla guida di Banca d’Italia. Il suo sponsor era Giulio Tremonti, un astro in discesa che non riuscì a piazzare il suo protetto al vertice di Via Nazionale. Grilli aveva chiesto l’appoggio per salire sul trono dei banchieri italiani anche a Massimo Ponzellini, il discusso presidente della Banca Popolare di Milano, finito al centro di un’inchiesta per finanziamenti facili a un giro di “amici”. Ma non gli valse a nulla, la spuntò Ignazio Visco.

A proposito di ENI ed ENEL il popolo di Icebergfinanza sa cosa sia un ” DIVIDEND YIELD” vero. Beh se non lo sapete faciamo un pò di financial literacy aiutandoci con Wikipedia…

In finanza ed economia finanziaria, il dividend yield o rapporto dividendo-prezzo corrisponde al rapporto tra l’ultimo dividendo annuo per azione corrisposto agli azionisti o annunciato e il prezzo in chiusura dell’anno di un’azione ordinaria. Esso è utilizzato come indicatore del rendimento immediato indipendentemente dal corso del titolo azionario.

Quindi come potete vedere qui sopra il rendimento medio lordo di un’azione eni dal 2006 in poi è stato del 6 % minimo e noi che paghiamo oggi il 3 % a dieci anni sul nostro debito pubblico e in media il 4 % arrotondando per difetto, ripeto noi andiamo a vendere il 10 % di una gallina dalle uova d’oro che rende il 6 %  per ripagare un debito che ci costa il 4 %!

Favoloso, voglio anch’io dei consulenti finanziari meravigliosi come questi o magari come qualche professorino italiano che insegna in America, che ogni tanto fa campagna elettorale in Italia per lo zero virgola.

Ma prima di tornare a Grilli facciamo un piccolo elenco delle REVOLVING DOORS mondiali, ovvero le porte girevoli dalle quali entrano ed escono a piacimento banchieri che diventano ministri e viceversa.

Il caso più ecclatante è quello americano, una nazione amministrata da banchieri…

 

Poi c’è quella europea dove ex uomini di Goldman Sachs hanno amministrato il fallimento dell’Europa e tuttora lo stanno amministrando …

 

Per carità di patria è meglio non dire nulla del recente governo Monti intriso di banchieri o amministratori di banche da Passera alla Fornero, ma passiamo direttamente a quella che è la squadra di Goldman Sachs italiana, ma non solo anche Deutsche Bank e via dicendo…

 Ve lo ricordate Romano Prodi  PRODI CON GOLDMAN SACHS FARA’ ANCHE IL CONSULENTE

MILANO L’ ex presidente dell’ Iri Romano Prodi è in avanzate trattative con la merchant-bank americana Goldman Sachs che gli ha chiesto di diventare suo consulente strategico per il mercato italiano. La notizia, confermata da fonti vicine allo stesso Prodi, soddisfa finalmente le curiosità da tempo concentrate sulle occupazioni del professore di Bologna dopo la sua uscita dalle Partecipazioni Statali.

Ve lo ricordate  Giuliano Amato… ***Deutsche Bank: Giuliano Amato senior advisor in Italia

Giuliano Amato e’ stato nominato senior advisor di Deutsche Bank in Italia. In questo ruolo, secondo quanto apprende Radiocor. Amato supportera’ Deutsche Bank in Europa e soprattutto in Italia dando un contributo all’interpretazione degli scenari politici e macroeconomici e nella valutazione degli interventi e delle normative del Governo, fornendo la propria consulenza ai principali clienti attuali e potenziali della banca.

Qualcuno dirà ma sai ci ha rinunciato qualche anno dopo e ci mancherebbe…Amato spiazza Deutsche Bank proprio ora che si fanno affari

Ve lo ricordate Gianni Letta, si l’ombra di Silvio Berlusconi altro nome da brivido che circola come possibile presidente della Repubblica come Prodi…

Gianni Letta nominato advisor di Goldman Sachs – Il Sole 24 ORE

Anche se sembra che Oggi Goldman Sachs non ha più bisogno dei Prodi, Monti, Letta

Ve lo ricordate Blair si quello che dovrebbe essere un modello per Renzi?

Ebbene anche quello…La seconda vita di Blair, consulente superpagato per la JPMorgan…  LONDRA – Fare il primo ministro non è un lavoro semplice. Polemiche, tensioni, stress. E in più le soddisfazioni per aver lavorato bene possono arrivare solo dopo, all’indomani dell’addio al governo. Però a volte si tratta di soddisfazioni di tutto rispetto. Tony Blair, per esempio, ha appena firmato un contratto da superconsulente per la banca d’affari americana Jp Morgan che gli frutterà un milione di dollari all’anno.MUTUO DA 5 MILIONI – In questo modo Blair non avrà il minimo problema a estinguere il pesante mutuo (24.000 euro al mese) della casa da 5 milioni di euro comprata a Londra nel quartiere di Bayswater.

Devo andare avanti magari elencando qualche altro psicopatico che si crede essere la mano di Dio o predicatore di un nuovo vangelo come ho scritto nel mio libro?

Di cosa volete parlare di bello oggi di democrazia o di più Europa mentre qualcuno si sciroppa qualche telenovelas o la solita partita di calcio?

Siete immersi nella più colossale truffa della storia della finanza mondiale, frodi , manipolazioni, indici, valute, commodity, tassi manipolati, e soprattutto udite udite…

…questa è una crisi di debito PUBBLICO, mica di debito PRIVATO!

Aveva ragione Prezzolini… la parabola dei fessi e dei furbi …italiani popolo di fessi!

Mi dispiace ma questa è la pura e semplice realtà, bisogna prenderne atto, come noi facciamo da anni, mentre altri vi illudono inutilmente, in direzione sempre e solo ostinata e contraria!

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.7/10 (30 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +16 (from 18 votes)
ITALY'S REVOLVING DOORS, 9.7 out of 10 based on 30 ratings
26 commenti Commenta
kry
Scritto il 13 maggio 2014 at 09:40

Lo ripropongo. Tra l’altro troviamo scritto: A posteri l’ardua sentenza. Anzi, basterà aspettare le elezioni europee e la valanga di tasse che travolgeranno il Paese di Dante, tasse in grado di annientare la ricchezza italica come la conosciamo oggi. Tra l’altro oggi il ministro Padoan sembra aver ammesso su Repubblica che l’Europa lo ha costretto a promettere privatizzazioni per 40 mld di Euro, guarda caso ENI ed ENEL in prima fila. Scommettiamo che ho ragione? http://scenarieconomici.it/clamoroso-ft-afferma-g20-cannes-merkel-in-lacrime-obbligo-usa-francia-mettere-allangolo-italia-facendo-intervenire-troika-attacco-sovranita-nazionale/

carpif74
Scritto il 13 maggio 2014 at 09:53

Che schifo!E poi ci lamentiamo che le cose vanno male!
Spero vivamente che le elezioni Europee li facciano cacare un pò sotto! Grazie :?

stanziale
Scritto il 13 maggio 2014 at 10:19

kry@finanza,

La colpa e’ del diavolo. La Merkel era gia’ all’inferno, ma belzebu’ gli ha dato in calcio in c…dicendogli di non farsi rivedere mai piu’…e cosi’ e’ toccata a noi. Comunque proprio oggi pure Geithner ha confermato che la naziculona e tutta l’Ue sono golpisti conclamati….certo nel 2011 robetta, in confronto all’addestramento delle truppe naziste 2013 di settore destra e dei mercenari poi mandati nel sud est Ucraina nel 2014….ed un ministro tedesco era a Maidan ad incitare per il colpo di stato…tutto normale, eh.

kry
Scritto il 13 maggio 2014 at 10:38

stanziale@finanza,

Non scegliere è la peggior scelta che si possa fare. L’avesse fatto Mussolini ci avrebbero comunque derubato dello ” Scatolone di sabbia ” spero che l’italia resti neutrale non illudendomi che tale scelta sia così appagante come lo è stata per la svizzera.

veleno50
Scritto il 13 maggio 2014 at 11:31

Cassa depositi prestiti 11% tesoro il 22% azionisti vari il 67% questi sono gli azionisti di Eni, per quanto riguarda Enel cassa 11% tesoro 20% azionisti vari 69. quindi quali gioellini ha in mano Renzi? se ci fosse un attacco dall’esterno come faresti a pararlo chi metti buffon in porta. per fare cassa se è neccessario tu cosa porti da chi compra oro del piombo,oppure qualche gioellino della nonna.poi scrivi renzi vuole mantenere padoan sembrerebbe di no, non avrà promesso qualcosa a qualcuno, cosi fai contento qualche commentatore che comincerà a starnazzare .senza telecom pubblica si vive meglio o no?la concorrenza è spietata tutto si gioca su servizi migliori con prezzi sempre in ribasso. qui parliamo di energia quindi io sono il primo ad avere dubbi su ENI ma su ENEL quel carozzone lo dovrebbero privatizzare tuttoooo.buona giornata

icebergfinanza
Scritto il 13 maggio 2014 at 11:39

veleno50@finanza,

Abbiamo capito Veleno che sei un troll ma non esagerare… Per chi ci segue ignorare !

veleno50
Scritto il 13 maggio 2014 at 12:01

Ok boss tolgo il disturbo definitivamente buona strambata a te e tutta la ciurma,

kry
Scritto il 13 maggio 2014 at 12:22

icebergfinanza,

Io la penso diversamente. Veleno non è un troll , è il nuovo Winston Smith che avanza.

alessandroecristina
Scritto il 13 maggio 2014 at 12:35

….già quell’odore di muffa non si sente più…. :D

mirrortrader
Scritto il 13 maggio 2014 at 12:41

In realta fungo velenoso è renzie.!!!

alessandroecristina
Scritto il 13 maggio 2014 at 13:08

oops EUR\USD ….. :mrgreen:

kry
Scritto il 13 maggio 2014 at 15:33

alessandroecristina@finanza:
oops EUR\USD …..

merito di https://it.finance.yahoo.com/notizie/stati-uniti-vendite-dettaglio-aprile-123600460.html ( la regola valida ormai è che il mercato va in direzione sempre e solo ostinata e contraria! )

icebergfinanza
Scritto il 13 maggio 2014 at 16:55

kry@finanza,

Ancora per poco molto poco…

veleno50
Scritto il 13 maggio 2014 at 17:21

kry@finanza,

alessandroecristina@finanza,

mirrortrader@finanza,

potreste partecipare come controfigure in the walking dead

kry
Scritto il 13 maggio 2014 at 17:45

veleno50@finanza,

A me piace essere protagonista altro che controfigura. Nel mio camerino il cestino è pieno quando passi a svuotarlo …. a se vuoi un autografo non te lo nego.

kry
Scritto il 13 maggio 2014 at 18:38

icebergfinanza:
[email protected],

Ancora per poco molto poco…

Attento che c’è Fisher che ti spia. ( il Quantitative easing, ossia la stampa illimitata di moneta della Federal Reserve, è servito solo a Wall Street. ) http://www.rischiocalcolato.it/2014/05/richard-fisher-presidente-della-fed-di-dallas-il-qe-e-stato-inutile.html

mirrortrader
Scritto il 13 maggio 2014 at 21:03

VelonoSI, VelenoNo, VelenoSI, VelenoNO…. ….. ….

ilribassista
Scritto il 13 maggio 2014 at 21:39

veleno50@finanza,

Speriamo che tu rimanga .. è bello, ogni tanto, in mezzo a cose serie, leggere le tue idiozie –))
Sei un mix tra Razzi, Di Pietro .. e quell’altro della lega .. non ricordo il nome .. ma un altro che diceva cose senza senso.

E’ veramente incredibile che leggi, non capisci, continui a scrivere cose senza senso che portano a facili prese in giro … e leggi e scrivi ancora …

Non capire il discorso che l’eni rende il 6% e il debito costa il 4% .,,, mio dio … è proprio grave .. ma tant’è … come diceva Costanzo .. la madre degli ….. è sempre incinta …

Se vede proprio che sei solo e triste … rappresenti proprio l’elettorato del PD … come mio suocero … non capisci le cose più ovvie … e parli .. parli .. parli …

ti prego .. non abbandonarci … –)))
Buona serata

ilribassista
Scritto il 13 maggio 2014 at 21:45

veleno50@finanza,

parlando seriamente, secondo te le elezioni Europee come andranno a finire?
Mi ricordo che il giorno prima delle ultime elezioni in Italia cenai a casa di mio suocero .. che ovviamente volle andare sul discorso politico .. e allora dissi .. guarda Grillo è il primo partito in Italia … (specifico che no ho votato Grillo).

Non ti dico gli insulti che mi ha riservato .. il più bello è stato: secondo te Bersani con tutti i consulenti che ha, se non fosse sicuro di vincere, sarebbe così tranquillo?

ovviamente dopo le elezioni … continuava a sostenere di avere ragione …

Figurati che secondo lui Monti è il salvatore della patria .. perchè se no sarebbe fallita !!!
Certe persone parlano solo per dar fiato alla bocca .. si dice così?

Io preferisco questa:
La bocca è quell’organo sessuale che alcuni depravati utilizzano per parlare …
non è mia .. Woody Allen

veleno50
Scritto il 13 maggio 2014 at 21:57

ilribassista@finanza,

vedi tu sei il secondo orfanello assomigli al professorino sembrate stampati in serie.dato che dico idiozie prova vendere alitalia che trovi subito un compratore povero banana. solo la tua testa secca non ci arriva. se ho un debito alto e devo rientrare vendo il rolex faccio cassa se vendo uno swatch incasso una banana per te

ilribassista
Scritto il 13 maggio 2014 at 22:01

Se vendi ciò che rende e tieni ciò che perde …
non solo sei ignorante .. perchè ignori anche le regole più semplici .. ma mi sembri pure un pò sciocchino.

Il problema serio dell’Italia è che gente come te va a votare …

Sicuramente, anni fa, sarai stato tra i fautori del salvataggio di Alitalia ..
Io l’avrei fatta fallire … e mi sarei tenuto tutta l’Eni …
prova a fare due conti .. e vedi se ho ragione io … o sei vuoi aver ragione tu ..

kry
Scritto il 13 maggio 2014 at 22:26

ilribassista@finanza,

Se vede proprio che sei solo e triste … rappresenti proprio l’elettorato del PD … come mio suocero … non capisci le cose più ovvie … e parli .. parli .. parli …##### In italia abbiamo anche questo di problema gli ultra 65enni sono ormai 12milioni e la maggior parte vota PD. http://www.comuni-italiani.it/statistiche/eta.html

veleno50
Scritto il 13 maggio 2014 at 22:27

Oggi non è andata bene mi sono beccato una serie di insulti da tutti e ne continuano ad arrivare,ho fatto un commento sulla prima parte dell’articolo del Dottor MAZZALAI continuo a rileggerlo e non trovo parole offensive a parte una battuta su Padoan. poi Arriva uno alle 10 di sera comincia dire che sono solo, triste, che dico idiozie, che suo suocero vota pd che gli fa la solfa etc etc.essere di parte è forse un delitto capitano ? qui sono tutti pentastellati , schierati e ben armati virtualmente . ha ragione lei troppo zelo con il sottoscritto ignorare la sciatelo ragliare alla luna. una buona notte capitano a domani se me lo permette

kry
Scritto il 13 maggio 2014 at 22:28

veleno50@finanza,

Vedo che non sei passato. Il cestino è ancora pieno. A proposito l’orfanello può fare il regista?

icebergfinanza
Scritto il 14 maggio 2014 at 08:30

Mi pareva di aver scritto di ignorare… se volete sfogarvi andate a Roma o a Milano…ma non solo in tutta Italia stanno continuando a fottere il futuro dei nostri figli!

laforzamotrice
Scritto il 14 maggio 2014 at 20:16

veleno50@finanza,

Senza offendere mai nessuno, spero, vorrei farti notare che l’esempio dello swatch e del rolex non funziona. E’ come se tu usassi il legname della scialuppa di salvataggio per chiudere solo parte della falla. Una piccola parte della falla. Non mi sembra un’idea brillante.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Avvio brillante per il Ftse Mib che agguanta l’obiettivo grafico dei 21.500 punti. Attualmente sca
Uno dei pilastri fondativi della previdenza complementare è  l’adesione volontaria. Questo princ
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
https://youtu.be/18w1cyr7dwQ Google Pay sbarca anche in Italia. Il nuovo servizio del colosso tec
Trovare il giusto equilibrio tra lavoro, produttività e vita privata. E' il desiderio espresso da
Si amplia ulteriormente la gamma degli strumenti di investimento emessi da Banca IMI, grazie a 8
Ftse Mib: prosegue al rialzo il Ftse Mib e conferma il break dei 21.122 punti e della trend line rib
A forza di dire che piove, qualcuno prima o poi ci prende. Il difficile è capire quanto piover
Era il 24 gennaio di un ormai lontano anno del Signore 2007, quando un ragazzo qualunque apri un
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec