RENZI: MERCOLEDI ABBASSEREMO LE TASSE E… METTEREMO LA PATRIMONIALE!

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Wikio
  • Yahoo! Buzz

Mercoledi taglieremo le tasse, taglieremo le tasse, taglieremo le tasse, taglieremo le tasse, tasse, tasse, tasse…

«Mercoledì per la prima volta si abbassano le tasse. Non ci crede nessuno? Lo vediamo»…(…)  «Il pacchetto di misure – ha assicurato – lo presentiamo mercoledì con le entrate e le uscite. Non ritengo giusto che ne parli oggi ma trovo abbastanza imbarazzante che per anni si sono aumentate le tasse e ora che si stanno abbassando sono iniziate le polemiche: le abbassi agli altri e non a me».

Tasi, aumento fino allo 0,8 per mille

Tasi Matteo, tasi che se te Tasi forse xe mejo, ma molto mejo!

E se Mercoledi per la prima volta i mercati si accorgessero che in fondo è stato solo un bluff…preparatevi al ritorno di Madame Volatilitè!

Coloro che mi seguono sin dal lontano 2007 sanno che non basta mettere qualche spicciolo in tasca alle FAMIGLIE, non serve nulla dare 80/100 euro in più al mese ad una FAMIGLIA se continui a non considerarla, non serve a nulla se le FAMIGLIE sono indebitate, quei 100 euro continueranno ad essere schiavi del debito e non produranno alcun beneficio.

Già sento i residuati bellici pseudoliberisti di questo Paese sollevare la questione dell’inutilità del sostegno alla disoccupazione, quelli che dicono che i soldi bisogna darli solo alle imprese, quelli che urlano che sarebbe meglio tagliare qua anzichè la e via dicendo.

Meglio un posto di lavoro in più che pochi spiccioli in busta paga urla Squinzi. Avete capito o no che siamo dentro le sabbie mobili, non ci possiamo muovere. Le riforme si fanno quando le cose vanno bene, quando il migliore dei mondi possibili è in diretta. Ora è difficile se non impossibile, le barricate ideologiche sono devastanti. Non vorrei essere al posto di Renzi o di chiunque altro in questo momento per nessun motivo al mondo.

Non si fanno riforme con il coltello alla gola del fiscal compact o del 3 %, non si usano parametri inventati dal nulla e falliti.  Il libero mercato, i privati si sono liquefatti come neve al sole, spariti, falliti, evaporati.

«Se il Tesoro si mettesse a riempire di biglietti di banca vecchie bottiglie, le sotterrasse ad una profondità adatta in miniere di carbone abbandonate, e queste fossero riempite poi fino alla superficie con i rifiuti della città, e si lasciasse all’iniziativa privata [..] di scavar fuori di nuovo i biglietti [..], non dovrebbe più esistere disoccupazione».

Si è Keynes, si quello che Roosevelt segui alla lettera per far uscire l’America dalla Grande Depressione

« Sono convinto che, se c’è qualcosa da temere, è la paura stessa, il terrore sconosciuto, immotivato e ingiustificato che paralizza. Dobbiamo sforzarci di trasformare una ritirata in una avanzata. […] Chiederò al Congresso l’unico strumento per affrontare la crisi. Il potere di agire ad ampio raggio, per dichiarare guerra all’emergenza. Un potere grande come quello che mi verrebbe dato se venissimo invasi da un esercito straniero. »

E noi che facciamo, chiediamo cosa ne pensa la Merkel, popolo senza dignità!

E noi che facciamo, Renzi compreso, ascoltiamo ideologie fallite, chiamiamo come consulenti pseudoliberisti all’amatriciana che continuano a ripetere come pappagalli, liberalizzate, alienate, privatizzate, market, market, growth, growth.

Dove sono i cultori della vera Cooperazione, dell’economia alternativa, dell’economia civile, questa è la vera alternativa, se non ora quando quando quando!!!!!!!!

Glielo dite Voi a questi scienziati che siamo nel bel mezzo di un eccesso storico di offerta, in mezzo ad una devastazione strutturale dell’occupazione,  che senza domanda interna non si crea lavoro, occupazione? Glielo dite Voi a questi scienziati che il professor Monti e i tecnocratici e plutocrati europei ancora oggi stanno pensando di ridurre la domanda interna e il costo del lavoro, massacrando salari?

Glielo spiegate Voi che Draghi nel suo ultimo discorso si è divertito a ricordare al mondo intero che L’apprezzamento dell’euro verso il dollaro, rispetto ai minimi toccati nel 2012, ha detto Draghi, “e’ stato del 9%, o dell’8% in termini reali, e ogni 10% di apprezzamento effettivo abbassa l’inflazione di circa 40-50 punti base”.

Cosa significa? Che la deflazione fa bene, deflazione dei prezzi ma soprattutto la deflazione salariale, mentre i tedeschi aumentano sussidi e riducono l’età pensionabile!

La comunità europea suggerisce che non si possono usare i soldini per abbassare le tasse ma solo per creare crescita. E’ abbastanza chiaro il concetto e serve ripeterlo?

Mercoledi abbasseremo le tasse, tasse, tasse…e credetemi sarà abbastanza direbbe Draghi!

Nel Medioevo…  “…Un giullare è un essere molteplice: è un musico, un poeta, un attore, un saltimbanco; una specie d’intendente ai piaceri nelle corti di principi e re; è un vagabondo errante che dà spettacolo nei villaggi; è il suonatore di viella che canta “le gesta” durante le tappe dei pellegrini; è il ciarlatano che diverte la folla ai crocevia; è l’autore e l’attore dei lazzi che si recitano nei giorni di festa all’uscita delle chiese; è il maestro di danze che fa saltare e ballare i giovani; lo strillone, annunciatore dei paesi; è il suonatore di bombarda e ghironda che dirige la marcia nelle processioni; è il prologo e il cantante che rallegra i festini, le nozze e le veglie; è il cavallerizzo che volteggia sui cavalli, l’acrobata che danza sulle mani; che gioca coi coltelli, che attraversa i cerchi in corsa, che sputa fuoco, che si disarticola e fa contorsioni; è l’annunciatore delle parate cantate e mimate; il buffone che smorfieggia e dice balordaggini. Ecco il giullare è tutto questo e altre cose ancora…”
Da “Les jongleurs en France au Moyen Age” di Edmond Faral

Faremo una riforma al mese a partire da febbraio quella elettorale è ancora ferma al 10 di Marzo!

In onore dell’8 marzo ieri il Parlamento ha definitivamente asfaltato le quote rosa, si le hanno trasformate al massimo in parcheggi rosa, neanche uno straccio di emendamento è passato, Democratici sino in fondo al tal punto che Renzi si è precipitato a dichiarare che comunque vada loro rispetteranno l’alternanza di genere. Ci vogliamo scommettere?

Renzi è ostaggio di Berlusconi o meglio di Verdini, punto e basta!

Nel PD sono addirittura riusciti a far credere che vogliono le quote rosa senza dichiarare apertamente di votarle, addirittura su l’ultima votazione copn 200 voti sono riusciti addirittura a far comprendere a Renzi che forse è il caso non di stare tranquillo oggi sulle preferenze e non solo. Sono talmente vigliacchi in Parlamento che votano tutti nell’ombra, segretamente.

Alla fine voteranno tutti come un gregge ben sapendo che diversamente vanno a casa e non torneranno mai più.

Non solo ogni giorno si strombazza chissà cosa senza mettere mano a limiti anacronistici come il famigerato 3 % ma ora Padoan … Ma il suo primo vero annuncio è un ridimensionamento sostanziale della crescita dell’Italia. Nel 2014 il Paese non marcerà all’1,1% previsto inizialmente dal governo Letta e nemmeno dell’1%, secondo una prima revisione. Il Pil crescerà più verosimilmente dello 0,6%, in linea con quanto annunciato dal ministro per gli Affari economici della Ue, Olli Rehn, che a fine febbraio ha abbassato la crescita dell’Italia dallo 0,7% precedente all’attuale 0,6% e pochi giorni fa l’ha criticata pesantemente. “I numeri che abbiamo sott’occhio sono più vicini a quelli della Commissione di quanto non fossero in passato. Il mio atteggiamento è di esser prudente, preferisco tenermi basso”, ha detto Padoan riferendosi alle stime sul Pil.

Sorry non sarà neanche quella la crescita prevista, perchè l’economia mondiale si sta arrestando nuovamente! Non è che il nuovo ministro dell’economia che sa bene quello che deve fare secondo Rehn, non è che sta mettendo le mani davanti per preparare o una nuova manovra finanziaria o chissà qualche patrimoniale?

No perchè sai ieri persino la Loretta, si quella che vedeva fallimenti del nostro Paese da tutte le parti, quella che strillava ogni giorno la fine del mondo … Debito pubblico: l’unica soluzione per ridurlo è la patrimoniale.

Il bello di questo Paese è che nel talk show televisivi e al centro dell’attenzione sono sempre li stessi, che vengono quotidianamente riciclati per dire idiozie o scannarsi in diretta tra di loro.

 

Per tutti coloro che hanno liberamente sostenuto il nostro viaggio o vorranno semplicemente farlo è in arrivo l’ultima analisi dal titolo…” Machiavelli un uomo tutto d’oro.”

 

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta …Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in cima al blog o sul lato destro della pagina. Semplicemente Grazie

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.2/10 (23 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +11 (from 13 votes)
RENZI: MERCOLEDI ABBASSEREMO LE TASSE E... METTEREMO LA PATRIMONIALE!, 9.2 out of 10 based on 23 ratings

Commenti (n° 38)Commenta

  1. piematac@borse.it scrive:

    DISOCCUPAZIONE = POVERTA’= CRIMINALITA’=DISORDINE=GUERRA CIVILE
    I ns governanti, quelli più “grossi”, hanno già la scialuppa di salvataggio pronta per lidi sicuri.
    Il grande RAZZI raggiungerà i suoi capitali nella amata Svizzera e così gli altri ladroni come lui.
    Intanto beamoci, dopo Sanremo, con il Grande Fratello, il campionato e la D’Urso.
    Siamo un popolo di CESSI

  2. veleno50 scrive:

    80 euro nette in busta paga chi ha fortuna,fortuna ,fortuna di lavorare per me non sono poche. una coppia che lavora con 160 euro in più x 13 mensilità sono 2080 euro. come ci riuscirà non me ne può importa un fico secco. dagli i soldi poi vedrai come cominciano a spendere solo a chi produce va dato il beneficio di questo.chi è in pensione come me non deve chiedere nulla per ora.un evento al mese forza Renzi fai sentire il tuo ruggito.

  3. [email protected] scrive:

    veleno50@finanza,

    Il ruggito del TOPO

  4. [email protected] scrive:

    veleno50@finanza,

    “come ci riuscirà non me ne può importa un fico secco….”
    Classica “logica” italica. Chiudere una falla, per aprirne un’altra . . .
    Altruismo e senso sociale

  5. veleno50@finanza,

    Immagino che la coppia in cui lavorano entrambi a tempo pieno faccia parte della maggioranza del paese e che solo una misera parte sia quella sfigata.

  6. veleno50 scrive:

    kry@finanza,

    80 euro nette al mese per un single sono 1040 all’anno, sono poche mi dispiace . comunque se ho capito vanno solo a chi un reddito sotto 25 mila euro lordi. Piematac sei uno di quelli che rema contro mi dispiace io sono per premiare chi produce imprenditori e dipendenti la filosofia la lascio ad altri.ciao kry buona giornata

  7. [email protected] scrive:

    kry@finanza,

    Siamo messi male, amico mio.
    Il detto “Ogni popolo ha i governanti che merita” è vero. Quando leggo certe approssimazioni, mi vengono i brividi. Troppi di noi parlano e difendono questi cialtroni per grazia ricevuta. Il sistema si mantiene sui favori fatti e che si faranno, sui codazzi parentali e su logiche egoistiche.

  8. <a href="mailto:piematac&#64

    I cambiamenti non aspettiamoci che li faccia l’uomo. Alla fine ci penserà la natura. Ciao. http://ugobardi.blogspot.it/2014/03/il-cambiamento-climatico-spiegato-ai.html
    veleno50@finanza,

    Sono troppo poche le persone che ne possono beneficiare e poi quelle alla fine non li spendono ma li risparmiano, per cui non cambia nulla. Ciao, buona giornata anche a te.

  9. atomictonto scrive:

    kry@finanza:
    veleno50@finanza,

    Immagino che la coppia in cui lavorano entrambi a tempo pieno faccia parte della maggioranza del paese e che solo una misera parte sia quella sfigata.

    Anche qi sarebbe a parer mio ora di essere realisti.
    Se è vero che la disoccupazione under 35 è al 40% è altrettanto vero che il 60% degli under 35 il lavoro lo trova eccome, io ho 3 ingegneri di quella fascia d’età assunti tra il 2011 e il 2012 e sono molto in gamba.
    Certo hanno passato delle selezioni toste.
    La disoccupazione complessiva viaggia oltre il 12% su di un totale forza lavoro di circa 41,5 milioni di persone, ergo degli “abili al lavoro” senza calcolare quelli che vivono di rendita se ne deduce che circa 5 milioni non trovano lavoro…ma 36 milioni lavorano eccome.
    -
    Ecco dicevo, per carità con le dovute eccezioni e non potendo credere che il 70% degli Italiani sono “figli di papà” o raccomandati di ferro, mettiamola così: se hai 32-33 anni e non riesci nemmeno a passare le selezioni per friggere da McDonalds “magari” non è colpa del mondo, delle stagioni che non ci sono più o della massoneria deviata…no?
    Ecco, il primo passo è SCENDERE dal piedistallo su cui ogni Italiano, qualunque Italiano, si sente di essere destinato (dalla mamma sin da piccolo ma questo è un’altro discorso di tipo pedagogico…se le mamme tirassero qualche schiaffone invece di lodare e imbrodare il loro “meraviglioso” pargolo forse sarebbe meglio).
    Saluti.

  10. john_ludd scrive:

    è del tutto ovvio che se aumenti del 10% il reddito della categoria più debole questi ne avranno dei benefici. Dal dibattito è del tutto assente la ragione (o le ragioni) per cui questi sono oggi in questa situazione e quindi è un aiuto così come l’elemosina fornisce un panino a un barbone. Ma l’elemosina come la carità sono una forma di assistenza pelosa, un atto di prevaricazione e non un aiuto. Metti il poveraccio nella condizione di prodursi quanto gli serve, di non dipendere (o di dipendere meno in un mondo assai meno che ideale) e andrà meglio, non avrà più necessità di alcuna carità, e un giorno sicuramente reciprocherà e costruirà un bel mobile o dipingerà un bel quadro per quello che gli ha insegnato a pescare.

  11. x quanto riguarda i 100 euro in busta paga aspetto i provvedimenti prima di giudicare.

    Quello che mi fa venire il vomito è che – x quella legge fuffa delle quote rosa – il PD si è dimostrato x quello che è ovvero un partito di franchi tiratori (detto elegantemente).

    Vi rendete conto che invece di chiarire le proprie obiezioni, si sono nascosti nello scrutinio segreto e hanno inkiappettato Renzi alle spalle????

    Ma si può fare politica così???? Ma dove sta il miglioramento? Perchè non ne hanno discusso ancora in commissione elettorale prima di andare in parlamento? Ma perchè non funziona un cakkio in questo parlamento???

    Se non puoi mettere la preferenza nella scheda elettorale, le quote rosa non contano un cakkio. Non e’ identico avere 600 yes man o 300 yes man e 300 Santanchè???

  12. silvio66 scrive:

    Ciao Andrea, prima di tutto, ti ringrazio per il prezioso ovetto d’oro. :D
    A Veleno ricordo che se quei 100 euro fossero anche 1000, verrebbero comunque veicolati dai noi consumatori a favore della produzione estera o nazionale delocalizzata. Ci sono quelli che hanno già previsto come li spenderai quei cento euro, dove andranno a finire, e a premiare chi.

  13. veleno50@finanza,

    Una busta paga più corposa non fa certo schifo, ma a me importa molto come farà il governo a mantenere quella promessa.
    Perchè se per darmi 80 € in più me ne deve poi riprendere 120 (se non di più) con accise, canoni, tasse, contributi e balzelli vari… allora preferisco non avere un governo che mi piglia per il c.
    (così lo stato si risparmierebbe pure di dare soldi a chi – come dici giustamente tu – “non produce”.
    A meno che le prese x il c. dei politici non siano una forma di produzione!)

  14. [email protected] scrive:

    veleno50@finanza,

    Veleno, un grazie di cuore per il contributo che dai a noi tutti italiani ! :mrgreen:

  15. carpif74 scrive:

    Unicredit: perdita netta record di 14 miliardi. 8.500 dipendenti a casa
    Titolo a +6.5% :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D

  16. mirrortrader scrive:

    carpif74@finanzaonline:
    Unicredit: perdita netta record di 14 miliardi. 8.500 dipendenti a casa
    Titolo a +6.5%

    bhe, è normale che la Borsa non sia etica. Festeggia sempre il sangue sulle strade.
    Il mondo per fortuna non è la borsa, anche se ormai sembra sia diventato il nuovo Dio.

  17. ilcuculo scrive:

    L’unico modo per avere ricadute positive di PIL e occupazione è di destinare i “risparmi” a opere pubbliche infrastrutturali.

    Danno Lavoro quindi tasse e contributi che restano in Italia
    Creano valore che resta sul territorio
    Hanno un moltiplicatore = 1 mentre i 100€ in più di reddito hanno un moltiplicatore = (1 – propensione al risparmio)

  18. carpif74@finanzaonline,

    e pensare che i ladri fosser quelli di monte paschi, invece in unidebito hanno fatto molto meglio.

    Vi faccio notare che UCG ci lasci ben 14 miliardi e il tiolo in borsa capitalizza 37 miliardi…

    che facciamo, abbattiamo il capitale per perdite e ristrutturiamo? noooooo titolo a +6%

    come mi fa schifo il mercato finanziario

  19. ah dimenticavo, sia unidebito che intesa stanno pressando per fare una bad bank a testa, infilarci dentro tutti gli esuberli e sbolognare il tutto allo stato….

    Quindi cornuti e mazziati siamo….

    E il PD + Scelta Civica sono ovviamente d’accordo… :twisted: :evil:

  20. gnutim@finanza,

    Andrea non puoi non dire nulla di ciò…..

  21. “Sorry non sarà neanche quella la crescita prevista, perchè l’economia mondiale si sta arrestando nuovamente!”

    Ma che novita’. La descescita globale e’ cominciata senza il nostro permesso, a quanto pare.
    Vedere marionette inani agitarsi su tutti i palcoscenici, politici e finanziari, mi mette solo tristezza.

    Purtroppo fra non molto tempo non saranno le tv a tuonare, ma le armi.

    Chissa’ cosa inneschera il caos… Forse un nuovo meltdown? L’ucraina? tutte e due? Un embargo energetico? Una rivolta in Arabia? L’egitto che diventa una replica della Siria? Il canale di Suez bloccato? Una crisi Israelo-irainana? Ci sono cosi’ tante e tali polveriere nel mondo, ed e’ cosi’ fragile il tutto…

  22. gnutim@finanza,

    il mercato finanziario e’ quello che si esalta perche tagliandoti un braccio ed una gamba pesi di meno e hai raggiunto gli obiettivi della dieta.

  23. veleno50 scrive:

    gnutim@finanza,

    Le primarie contano quella è vera democrazia.le preferenze sembra una buona idea ma alla fine i Cosentino vengono sempre a galla.ciao

  24. veleno50 scrive:

    silvio66@finanza,

    Allora tu rifiutali dalli in beneficanza.ciao

  25. veleno50 scrive:

    aglio@finanza,

    La verità è figlia del tempo.ciao

  26. dfumagalli scrive:

    john_ludd@finanza:
    è del tutto ovvio che se aumenti del 10% il reddito della categoria più debole questi ne avranno dei benefici. Dal dibattito è del tutto assente la ragione (o le ragioni) per cui questi sono oggi in questa situazione e quindi è un aiuto così come l’elemosina fornisce un panino a un barbone. Ma l’elemosina come la carità sono una forma di assistenza pelosa, un atto di prevaricazione e non un aiuto. Metti il poveraccio nella condizione di prodursi quanto gli serve, di non dipendere (o di dipendere meno in un mondo assai meno che ideale) e andrà meglio, non avrà più necessità di alcuna carità, e un giorno sicuramente reciprocherà e costruirà un bel mobile o dipingerà un bel quadro per quello che gli ha insegnato a pescare.

    E’ logico dare la canna da pesca alla gente invece di un pesce. Ma per i politici rendere la gente libera ed indipendente significa non poterli tenere più in ostaggio, significa non poter più propinare cretinate ideologiche.
    Per questo non lo faranno.

    MAI.

  27. dfumagalli scrive:

    gnutim@finanza:
    ah dimenticavo, sia unidebito che intesa stanno pressando per fare una bad bank a testa, infilarci dentro tutti gli esuberli e sbolognare il tutto allo stato….

    Quindi cornuti e mazziati siamo….

    E il PD + Scelta Civica sono ovviamente d’accordo…

    Beh, sono banche del PD, ovvio che tra di loro siano d’accordo :twisted:

  28. veleno50 scrive:

    gnutim@finanza,

    Non capisco bad bank e infilarci tutti gli esuberi.me lo spieghi?

  29. dfumagalli scrive:

    <a href="mailto:piematac@borse.it">piematac@borse.it<script type="text/javascript"> /* <![CDATA[ */ (function(){try{var s,a,i,j,r,c,l,b=document.getElementsByTagName("script");l=b[b.length-1].previousSibling;a=l.getAttribute('data-cfemail');if(a){s='';r=parseInt(a.substr(0,2),16);for(j=2;a.length-j;j+=2){c=parseInt(a.substr(j,2),16)^r;s+=String.fromCharCode(c);}s=document.createTextNode(s);l.parentNode.replaceChild(s,l);}}catch(e){}})(); /* ]]> */ </script></a>:
    DISOCCUPAZIONE = POVERTA’= CRIMINALITA’=DISORDINE=GUERRA CIVILE
    I ns governanti, quelli più “grossi”, hanno già la scialuppa di salvataggio pronta per lidi sicuri.
    Il grande RAZZI raggiungerà i suoi capitali nella amata Svizzera e così gli altri ladroni come lui.
    Intanto beamoci, dopo Sanremo, con il Grande Fratello, il campionato e la D’Urso.
    Siamo un popolo di CESSI

    Uno dei motivi per cui me ne sono andato dall’Italia.
    Posto migliore al mondo, arte più bella al mondo.

    Peccato sia abitato.

    E da chi è abitato!

    E’ proprio vera l’immagine di sopra:

    Impossibile per me sponsorizzare questo stato con le mie tasse, ne sarei complice.

  30. dorf001 scrive:

    veleno50@finanza,

    ciao veleno. senti, renzi promette 80 euro in busta paga. mah vedremo che combina. ma la mia domanda per te è questa: ci sono 9 milioni di disoccupati in italia. gente che non ha più nulla. finito tutti i risparmi. tantissmi sopra i 50 anni. nessuno gli vuole dare da lavorare. ti dicono che non c’è nulla di nulla. tieni a mente che ci sono anche persone invalide ma davvero, no per finta. tieni conto che tanti han già fatto anche più di 10 lavori negli ulrimi 25-30 anni di carriera, se vogliamo chiamarla cosi’. a queste persone non vuoi dare niente? li buttiamo a mare? li mettiamo al muro? non poteva il pd firmare la proposta di buon senso del M5S del redito di citadinanza per queste persone? era solo x 3 anni e con la clausola obbligatoria di fare corsi di aggiornamento e accettare i lavori che ti propongono. ti infomro che c’è in tuta europa questa formula qui. già da 15 anni, e nessuno si scandalizza o grida al lupo al lupo. dare 600€ o di più a queste persone. tieni conto veleno che c’erano le coperture. allora ti prego x una volta di non essere cattivo e ingrato ed egoista.
    tu a queste persone, e sono tante, cosa faresti x aiutarli? evita ti prego le battute di sarcasmo. che non ne ho voglia. sennò facciamo cambio io con te. spero tu comprenda che con l’egoismo non si và da nessuna parte.

    se mi dai una risposta seria. GRAZIE

    DORF

  31. veleno50 scrive:

    Non ho risposta, mi dispiace, non sono in grado di elaborare una risposta seria ed adeguata alla tua domanda, me ne rammarico tantissimo . io comunque ho semplicemente fatto due conti oggi nel commento elaborando cifre i niente altro e mi trovo d’accordo di aiutare chi lavora e produce. mi trovi d’accordo di trovare risorse per aiutare chi non ha lavoro non dimentico il cancro della disoccupazione. per quanto riguarda le persone invalide non so perchè lo rammenti continuamente con me io non mi sono mai permesso commenti negativi sulla questione.se hai problemi mi dispiace ti abbraccio con tutto il cuore.Veleno50

  32. stanziale scrive:

    Saluto militare all’oro dell’Ucraina
    http://italian.ruvr.ru/news/2014_03_10/Le-autorita-di-Crimea-accusano-Kiev-della-vendita-dellUcraina-0666/
    messo al “sicuro”…certo, certo….

  33. dorf001 scrive:

    veleno50@finanza,

    te lo rammento questa storia dell’invalido perchè mi riguarda. e tu mi hai dato del bamboccione a me. non mi piace questa cosa ok? non posso fare tutti i lavori del mondo. ma tanti ne ho fatti. comunque ora che lo sai, evita commenti brutti.

    guarda la soluzione te l’ho appena data io. il reddito di cittadinanza. ora non ti arrabbiare, ma….pensi che le pensioni siano pagabili x sempre? se i miei figli non lavorano, se i tuoi figli pure, se è difficilissmo x loro trovare lavoro, se i loro padri (io) ma tanti altri perdono il lavoro, dove pensi che vada a finire questa società? se poi ci metti il fatto che l’energia sta finendo, poi il fatto che le macchine e i robot faranno sempre di più tutto loro, vuol dire che sempre meno gente lavorerà. ma non possiamo farli morire di fame, e fargli fare una vita da cavernicoli. o sbaglio? oppure i robot compreranno le merci che essi stessi producono?

    questo mondo sta andando alla follia. quando e spero presto, toccheranno x forza il settore pubblico, voglio proprio vedere che faccia faranno sti dipendenti. io li sento parlare, i loro commenti. non gli frega niente se io muoio e pure tanti altri. sono li che ridono, e pensano pure che a fine mese gli danno il premio incentivante. si si….per non produrre un bel niente.

    se renzi farà il reddito di cittadinaza, ma una cosa seria, non cazzate, allora gli farò un applauso continuo. ma lo voglio vedre con i fatti.

    stammi bene.

    DORF

  34. stanziale scrive:

    stanziale@finanza,

    Be, ho sbagliato articolo, quello postato riguarda altri furti in Ucraina, quello dell’oro parlava delle 40 tonnellate di oro ucraino gia’ trasportato con aerei negli Usa.
    Pero’ che velocita’, dopo il golpe si sono gia’ divisi il bottino.

  35. veleno50@finanza:
    gnutim@finanza,

    Non capisco bad bank e infilarci tutti gli esuberi.me lo spieghi?

    intendo dire che ste banche piddine intendono creare entità staccate dall’istituto madre, ficcarci dentro i cosiddetti crediti deteriorati e lasciare in carico anche un certo numero di dipendenti in esubero. In questo modo pigli due piccioni con una fava.

    Ovvio che questo è gioco sporchissimo e non deve avvenire nessuna contrattazione nè sindacale nè governativa. Le banche sono già state salvate nel 2008 + mps basta!!!!

  36. dorf001@finanza,

    Caro Dorf,
    mi spiace per la tua situazione. Purtroppo non esistono formule magiche per risolvere questa situazione che sta diventando via via peggiore col tempo che passa. Il reddito da cittadinanza e’ una formula che funzionerebbe se ci fosse lavoro da distribuire o da creare, ma purtroppo dobbiamo capire che il futuro e’ minaccioso e terribile. Io stesso sono un precario decennale, una specie di ibirido tra chi il lavoro ce l’ha e chi non ce l’ha. Da un anno all’altro, potrei trovarmi senza reddito e con figli da crescere. Ma il vero problema e’ che questa situazione non si risolve con formule magiche.
    Il nostro paese ha usufruito di una ricchezza fasulla, in parte questa ricchezza e’ stata dovuta all’operosita dei nostri nonni e padri, in parte ad una valanga di debiti che abbiamo contratto. La corruzione e l’amoralita’ dei nostri politici sono in realta uno specchio piuttosto fedele della nostra societa’, che non e’ mai riuscita a diventare compiutamente civile. FInche la curva di afflusso di energia e materie prime era in salita nel mondo, cresceva anche la ricchezza, e quindi le contraddizioni e le ingiustizie venivano stemperate. Ora che la curva e’ in declino, queste cose non vengono piu’ tollerate come prima. Ma forse ti fara’ specie sapere che la corruzione non intacca il nostro PIL che in infima parte. Se un deputato spende soldi pubblici per farsi fare massaggi o comeprare fiori o offrire cene, questo e’ deprecabile, pero’ quei soldi sono andati ad un prossionista di massaggi, ad un fioraio, ad un ristorante, quindi e’ comunque ritornato all’economia. Diverso discorso per i capitali portati all’estero, ma questa cosa le fanno perfino i pensionati, purtroppo, appunto perche’ non siamo una societa’ compiutamente civile. L’evasione fiscale e la rapacita’ statale sono due facce della stessa medaglia.
    Per quanto riguarda i lavoratori statali, questa bolla di indifferenza che vedi ben presto andra’ in frantumi. Non tutti i lavotratori statali sono queste belve di indifferenza che credi. Le vedi cosi’ perche’ te ne fai un modello. Io che sono un ibrido, vedo entrambe i lati. HO familiari e conoscenti disoccupati dopo aver perso il lavoro, ho colleghi a tempo indeterminato che lavorano come statali. IN entrambi i gruppi ci sono persone degne e persone che meriterebbero una bella scrollatina.

    IN tutto cio’ una nota per quanto riguarda il M5S. Io l’ho seguito dagli albori, e l’ho votato un paio di volte. Poi ho visto quello che e’ divenuto, ne’ piu’ ne’ meno che il nuovo corpo politico in cui sta allignando la reincarnazione del fascismo del ventennio. NOn che sia un duplicato del fascismo storico. Sempliemente, ha dentro di se i marker dell’autoritarismo, del populismo, del pensiero unico, e del desiderio di distruggere quello che ha davanti essendo incapace di migliorarlo, in vista di un fantomatico “nuovo ordine di idee” che dovrebbe salvarci tutti e far tornare i bei vecchi tempi.
    Una volta il vecchio fascismo parti’ dal socialismo, questo nuovo sembra che voglia partire dall’ambiantalismo e dalle teorie “alternative. Trandendole in toto, ovviamente, oggi come allora.

    Una cosa importante: “i bei vecchi tempi” non ritorneranno mai piu’.

    Capisco che questa propaganda faccia presa efficacissima su chi e’ disperato e si trova di fronte una democrazia estemamente disfunzionale, cioe’ inefficace, corrotta e incapace di prendere decisioni, e quindi non in grado di attaccare i problemi dentrali dei suoi cittadini, come sempre accade quando vengono a mancarle le risorse per il funzionamento di uno stato.

    Capisco anche pero’ che tra una democrazia disfunzionale ed una dittatura autoritaria, non andiamo verso i miglioramenti auspicati.

    Per tornare al problema: che si fa? Senza lavoro, senza prospettive, con l’illusione di un cambiamento che ci portera’ diritti ad una nuova dittatura.

    Si fa che prima si capisce che il declino e’ inevitabile. Abbiamo esaurito le risorse facili, da ora in poi avermo sempre meno ogni giorno.
    Secondo, si accetta la situazione.
    Terso, si cominciano a ricostruire legami con familiari e vicini.
    Quarto, si comincia a riutilizzare, a prestare, a ridurre le proprie esigenze e le proprie richieste, si torna a vivere insieme.
    Chi puo’ torna alla terra. Chi non puo’ torna a imparare a fare qualcosa con le mani. Inerente la riparazione, ad esempio, delle cose che servono.
    Si impara a coltivare su orti in balcone, su vasi, in aiuole.

    Ce ne sono tante altre di cose che si deve reimparare a fare.

    Certo, questa e’ la ricetta sicura per una contrazione economica, dove andiamo senno’, se riduciamo tutte le richieste ed i consumi?

    Forse pero’ bisognerebber riflettere che questa contrazione e’ inevitabile, sara’ forzata da forze incoercibili, quindi la strategia migliore e’ anticiparla e gestirla.

    Ti ho dato speranza? Spero di si. Quello che spero almeno e’ di averti messo in guardia dalle illusioni, queste nascondono minacce micidiali.