ELEZIONI 2013: BERNANKE E IL RISCHIO ITALIA!

Scritto il alle 12:14 da icebergfinanza

Ieri mentre JPMorgan e Goldman Sachs comunicavano ai mercati entusiasti un’ulteriore futura sforbiciata di rispettivamente il 7 e il 5 % della loro forza lavoro tanto per risparmiare qualche miliarduccio da distribuire in bonus a chi resta, la banca d’affari americana…

…Dalle slide di presentazione è emerso anche che JPMorgan ha un’esposizione netta all’Italia di 7,5 miliardi di dollari (5,3 miliardi di dollari di debito sovrano e 2,2 miliardi di dollari non sovrano) al 31 dicembre 2012. Complessivamente l’esposizione netta di JPMorgan a Spagna, Italia, Grecia, Portogallo e Irlanda è pari a 13,8 miliardi di dollari, di cui 4,7 miliardi di dollari nei confronti di Madrid. La scomposizione dei dati evidenzia come l’esposizione “trading” nei confronti dell’Italia è di 12,26 miliardi di dollari, la maggiore   fra i Piigs dato che quella verso la Spagna è di 4,8 miliardi di dollari su un totale di 19,9 miliardi di dollari. Repubblica

Bene ora andiamo ad ascoltare il barman Bernanke… 

WASHINGTON, 26 febbraio (Reuters) – Una svalutazione del debito pubblico italiano non causerebbe danni gravi alle istituzioni finanziarie statunitensi.

A dirlo è il governatore della banca centrale Usa Ben Bernanke all’indomani del risultato delle elezioni politiche italiane da cui – a sorpresa – è emerso un quadro di difficile governabilità per la terza economia della zona euro.

Intervenendo alla Commissione bancaria del Senato, Bernanke ha sottolineato che grandi quantità di debito pubblico italiano sono detenute da investitori in giro per il mondo, ma che la relativa esposizione degli Stati Uniti è “moderata”.

La volatilità che ha dominato i mercati dopo il voto italiano – ha proseguito il numero uno della Fed – riflette l’incertezza attualmente esistente tra gli operatori. REUTERS

Svalutazione di che? Ma rilassati Ragazzo e pensa ad assorbire la carta straccia che il governo americano è costretto ad emettere per tenere in piedi un’economia di tossicodipendenti…

Avete forse dimenticato la dimensione di credit default swap in circolazione sul nostro Paese, chiedete a JPMorgan e Deutsche Bank quanti sono…a si dimenticavo non valgono nulla tanto qualche regoletta per non pagarli si trova sempre!

Hei Bernanke scendi dal pero e chiedi ai tuoi amici della banche d’affari quante scommesse stanno mettendo in piedi sulla prossima crisi europea e sull’Italia e lascia perdere le dimensioni dell’esposizione al debito pubblico, forse è meglio che aggiorni la fantasia, “mark to fantasy” migliore elemento per valutare ciò che verrà!

Asta tranquilla con copertura a 1,61 e attenzione perchè secondo me a livello politico una sorpresa è dietro l’angolo… appesa!

Per chi volesse sostenere liberamente il nostro viaggio è disponibile MACHIAVELLI 2013 UN ANNO DOUBLE FACE un post da non perdere sulle prospettive geopolitiche, macroeconomiche e tecniche di un anno che si preannuncia decisamente DOUBLE FACE!

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta … Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner  in cima al blog o sul lato destro della pagina può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando qui sopra o in cima al blog Semplicemente Grazie!

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.9/10 (8 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +4 (from 4 votes)
ELEZIONI 2013: BERNANKE E IL RISCHIO ITALIA!, 8.9 out of 10 based on 8 ratings
24 commenti Commenta
kry
Scritto il 27 febbraio 2013 at 12:57

Ma cosa vuoi, probabilmente il ragazzo si è un pò confuso. La nostra solvibilità si fonda su un valore di 8.000 miliardi a fronte di 2.000 miliardi di debiti. Ma il nostro valore sta diminuendo per svalutazione immobiliare e impossibilità di risparmio contro la loro economia che continua a crescere. Forse pensa di vedere cosi, tanto anche se sbaglia chi glielo va a dire.

jusemancio
Scritto il 27 febbraio 2013 at 13:51

ritorno alle urne con renzi?

icebergfinanza
Scritto il 27 febbraio 2013 at 14:50

jusemancio@finanzaonline,

No …un’altra sorpresa!

guidone
Scritto il 27 febbraio 2013 at 14:53

Alleanza M5S e PD??

guidone
Scritto il 27 febbraio 2013 at 14:54

M5S e PD senza Gargamella, ma con Renzi?? L’accendiamo??

Alessio Vulcan
Scritto il 27 febbraio 2013 at 14:58

PD e PDL con appoggio esterno di M5S.

Riforma elettorale con tagli alla casta e magari qualche riforma costituzionale.

Così LA politica salva la faccia e quando torneremo a votare potrà avere qualche speranza…
(ops se c’è accordo si potrebbe fare di più avere la stabilità per un pò alla faccia dei mercati!!!)

Credo che sia l’ultima opportunità per Riformare l’Italia…… (3 gruppi con il 90% dei voti!)

jusemancio
Scritto il 27 febbraio 2013 at 15:23

Grillo: “Bersani morto che parla, no alla fiducia”
La replica: “Venga a dirlo in Parlamento”

kry
Scritto il 27 febbraio 2013 at 15:27

MONTI sul COLLE.

carpif74
Scritto il 27 febbraio 2013 at 15:36

Un passo indietro di Bersani e Berlusconi..

gnutim
Scritto il 27 febbraio 2013 at 16:34

governissimo pd e pdl con sostegno esterno dei grillini è l’unica via

il premier chi potrebbe essere?

fini?
berlinguer?
giannino?
elio e le storie tese?
dario fo?

tutti ma non un tecnico come monti o amato vi prego

robertomrc
Scritto il 27 febbraio 2013 at 17:17

Se Pd e PDL si alleano, la politica NON salva la faccia, ma fanno una figura di merda tale per cui grillo balzerà al 70% ….

laverita
Scritto il 27 febbraio 2013 at 17:30

PD+PDL+GRILLO?
con PD+PDL non serve Grillo quindi semmai facessero un accordo non chiamerebbero Grillo che sarebbe un impiccio x salvaguardare i loro porci comodi o no?

robertomrc
Scritto il 27 febbraio 2013 at 17:41

Esatto! Solo ceh pd e PDL non durerebbero a lungo, cadrebbe il governo e a quel punto alle nuove elezioni grillo dominerebbe. Basta tu chieda a un qualunque votante PD e PDL, ti direbbe che se ci fosse alleanza PD + PDL si sentirebeb preso per il culo e voterebbe l’unica alternativa: M5S!

kry
Scritto il 27 febbraio 2013 at 17:46

Dopo che bersani rinuncerà all’incarico per mancanza di numeri,sarà chiamato berlusconi il redivivo uomo politico abile manovratore dalle mille promesse e mille sorprese.

ferrariferrari
Scritto il 27 febbraio 2013 at 17:47

se il pd fa il governissimo con pdl, alle prossime elezione gran parte dell’elettorato del pd voterà grillo, se il pd trova un’intesa con grillo, alla prossima tornata grillo perderà parte del consenso e ne guadagnerà il pdl, se si ritorna alle urne, grillo dal 25 passerà al 35 e oltre, quindi a grillo conviene fare in modo che si torni alle urne.

jusemancio
Scritto il 27 febbraio 2013 at 17:55

cosi un paio di vaffanculo e risolve tutto… ma per piacere

icebergfinanza
Scritto il 27 febbraio 2013 at 18:03

Domani vedremo insieme una soluzione…

jusemancio
Scritto il 27 febbraio 2013 at 18:04

icebergfinanza,

Speriamo…

robertomrc
Scritto il 27 febbraio 2013 at 18:07

Jusemancio, non credo propio che la gente del M5s proponga “vaffanculo”, anzi una cosa concreta da cui altri dovrebbero imparare la hanno già fatta (no rimborsi elettorali, eppure primo partito).

Comunque è vero che cmq la si rigiri sembra esser una gran m…a!

Attendiamo domani il buon Icebergfinanza e vediamo che ci racconta! 8)

robertomrc
Scritto il 27 febbraio 2013 at 18:08

P.s. Se il pd non è scemo (non saprei), silura Bersani e mette Renzi! ci arriveranno??

Alessio Vulcan
Scritto il 27 febbraio 2013 at 18:10

Spero che a Grillo e M5S importi il bene dell’Italia e non la percentuale delle prossime elezioni!

E per una volta se la Politica (PD + PDL) facesse le vere riforme (facendo ovviamente tutti un passetino indietro) in nome dell’Italia e per il suo popolo ne uscirebbe rafforzata.

Il compito di M5S sarebbe quello di tutore di questa fase.

Se poi tutti fanno le cose pensando già alle prossime elezioni e ai propri orticelli…. vabbè non hanno capito l’esito di queste elezioni…

jusemancio
Scritto il 27 febbraio 2013 at 18:17

robertomrc@finanza,

se parte con un siette morti non si va lontani. con 150 parlamentari vuole avere tutto??

kry
Scritto il 27 febbraio 2013 at 19:19

Bernanke si preoccupa dell’italia perchè loro, si gli americani, trovano sempre una soluzione. http://www.rischiocalcolato.it/2013/02/la-societa-servile.html

Scritto il 27 febbraio 2013 at 23:33

robertomrc@finanza:
Se Pd e PDL si alleano, la politica NON salva la faccia, ma fanno una figura di merda tale per cui grillo balzerà al 70% ….

Speriamo :mrgreen:

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Avevamo lasciato l'indice Biotech in zona 100$, e ovviamente era alta la preoccupazione. Erav
Il COT Report non èe certo rivoluzionario in questa settima. Sembra chiaro che le "mani forti" si
Ftse Mib: l'indice italiano venerdì ha chiuso con un pattern grafico che potenzialmente può portar
Guest post: Trading Room #286. Dopo la settimana delle banche centrali, ora il mercato si trova ne
Non mi stancherò mai di ripeterlo, ma è molto probabile che il tallone di Achille dell'Europa,
Dall’ultimo rapporto della Covip risulta che alla fine del 2017 il totale degli iscritti alla prev
Analisi Tecnica Sembra si sia verficata la seconda ipotesi: 2) Considerando il trading range [2110
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-2 / T-1 / T / T+1 [Base Dati: 15 minuti] Velocità T-2 / T-1 / T / T+1[Base Dati: