GUEST POST EUROPA 2014 EUROTROLL COME MANIPOLARE LA DEMOCRAZIA!

Scritto il alle 06:46 da icebergfinanza

Se sei un pò duro di comprendonia, se non hai ancora capito che non c’è alternativa al “più europa” te lo facciamo capire noi con le buone o con lo spread!

Guerra agli euroscettici, l’Europa investe per influenzare i social media Due milioni di euro in più dall’Europarlamento per l’analisi delle “conversazioni”, per intervenire nel dibattito e influenzare l’opinione degli utenti. E gli anti-Ue inglesi vanno all’attacco: “Trasformeranno i parlamentari in troll: è un blitz propagandistico senza precedenti” Ilfattoquotidiano

Vi lascio ora con il nostro guest post, il post di Federico Sbandi di DAILYSTORM 

VIETATO L’EUROSCETTICISMO – Il quotidiano britannico Daily Telegraph ha analizzato attentamente dei documenti riservati dell’UE da cui sarebbe emersa una «campagna di propaganda senza precedenti». Infatti, in vista delle elezioni europee di giugno 2014, alcuni funzionari del Parlamento europeo dovranno essere addestrati  alla perfezione in fatto di “trolling”. Lo scopo sarà quello di monitorare ed influenzare le discussioni onlinecercando tanto di edulcorare la realtà dell’UE quanto di delegittimare il sentimento euroscetticista.

Non casualmente, la spesa per la “qualitative media analysis” aumenterà di 2,8 milioni di euro. Di questi, 1,9 sono già presenti nel bilancio esistente mentre i restanti 900.000 dovranno essere stanziati ex novo, in barba all’austerity imperante in molti degli stessi Stati membri dell’UE.

.

IL MARKETING PRIMA DI TUTTO – Evidentemente, il “manipolare” è un bisogno essenziale per l’UE. Una storia che ricorda molto le spietate multinazionali che spendono 10 volte tanto in pubblicità e campagne di marketing, quello che effettivamente spendono per migliorare la qualità del proprio prodotto. Ma d’altronde il mondo sembra andare in questa direzione: convincerti che qualcosa sia buono costa molto meno che renderlo effettivamente tale.

Il problema si pone nel momento in cui, anzi di parlare di prodotti commerciali, parliamo di UE. Ovvero parliamo di un organo sovranazionale dichiaratamente democratico che dovrebbe vivere di pane e neutralità, senza l’ossessivo desiderio di propagandare il proprio verbo ed esigere un apprezzamento totalitaristico.

UE2Il paradosso risiede nel fatto che le istituzioni UE che si indignano una tantum per le carenze in materia di libertà di stampa, di alcuni dei suoi stati membri (guarda caso, l’Italia rientra tra questi stati “parzialmente liberi”), sono le stesse istituzioni che poi dimostrano di non accettare critiche a tal punto da far scendere in campo i suoi influencer 2.0. Armati di tastiera, pc e profili sui social media in grado di deviare il senso delle conversazioni in Rete (Qui troverete una spiegazione sul peso e sul ruolo dei Social Media Influencer).

Vi consiglio di proseguire la lettura su DAILYSTORM  e buona consapevolezza!

Per chi volesse sostenere liberamente il nostro viaggio è disponibile MACHIAVELLI 2013 UN ANNO DOUBLE FACE un post da non perdere sulle prospettive geopolitiche, macroeconomiche e tecniche di un anno che si preannuncia decisamente DOUBLE FACE!

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta … Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner  in cima al blog o sul lato destro della pagina  può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando qui sopra o in cima al blog Semplicemente Grazie!

 

 

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (11 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +6 (from 6 votes)
GUEST POST EUROPA 2014 EUROTROLL COME MANIPOLARE LA DEMOCRAZIA!, 10.0 out of 10 based on 11 ratings
11 commenti Commenta
ilcuculo
Scritto il 5 febbraio 2013 at 08:59

Non sono sicuro che dire che non si possono usare i social media per influenzare le opinioni sia giusto.

Se uno ha idee diverse dalle mie e pretendo di “silenziarlo” sono già fuori dalla democrazia e dalla libertà di espressione.

Il web è pieno di blog che urlano le peggiori nefandezze contro la costruzione Europea.

ciaula
Scritto il 5 febbraio 2013 at 09:11

Benvenuti nella società orwelliana…

ferrariferrari
Scritto il 5 febbraio 2013 at 09:15

tipico modus operandi della cultura e germanica…e non solo

icebergfinanza
Scritto il 5 febbraio 2013 at 09:24

ilcuculo@finanza,

Noi siamo per la via di mezzo …. Europa dei popoli e non delle Corporatocrazie della finanza dei tecnocrati.

kry
Scritto il 5 febbraio 2013 at 09:27

Si parla spesso di miliardi di euro e questi con 5 milioni pensano di cambiare il mondo. Si Andrea qui ci stanno prendendo tutti per fessi, insultando l’intelligenza di chi vuol acquisire consapevolezza. Adesso sappiamo che per la consapevolezza dobbiamo porre più attenzione e posto l’ultima frase dell’articolo da te consigliato———-Se pensate che tutto questo ragionamento faccia parte di una maniacale visione complottistica del mondo o se, peggio ancora, rifiutate di accettare le ripercussioni di una deviazione del discorso in rete studiata a tavolino, solo perché «voi non ci caschereste», allora la situazione è più grave del previsto. Semplicemente, pensiamo tutti di essere liberi pensatori senza neanche renderci conto delle influenze subliminali che riceviamo attraverso la vita online. Accettare queste dinamiche è il primo passo per acquisire consapevolezza ed imparare a difendersi.————- Ciao Andrea e grazie.

kry
Scritto il 5 febbraio 2013 at 09:34

In tema di democrazia, in un mondo che cambia ( forse).———-Nasce in Cina il primo sindacato della storia delle grandi aziende eletto dagli operai. Una notizia che non dovrebbe meravigliare, non fosse che in Cina,……………… http://www.finanza.com/Finanza/Notizie_Mondo/Asia/notizia/Foxconn_in_Cina_nasce_il_primo_sindacato_eletto_dai_lavorat-388966

marcos.
Scritto il 6 febbraio 2013 at 00:45

icebergfinanza,

Andrea che intendi con europa dei popoli? L’ho sentita tante volte sta frase dai leghisti e mi sono trovato a pagare per le quote latte, pe ri diamanti , per la Tanzania , per la laurea albanese del trota…..
Siccome ti considero una persona infinitamente seria e credibile, in due parole cosa è una europa dei popoli? questa non lo è lo so….

futre
Scritto il 6 febbraio 2013 at 00:47

Bashers! L’UE mette in campo i Bashers??? 8O :?
Al di la’ di ogni immaginazione e pensiero impera la realta’.

marcos.
Scritto il 6 febbraio 2013 at 00:49

kry@finanza,

kry@finanza,

Forse mi sbaglio ma se non ci fermiamo e cominciamo a parlare di come lo sviluppo sacrosanto del mondo si concilia con il lavoro alle nostre latitudini non si va da nessuna parte. Un sindacato può tranquilalmente andare li e modificare un contratto impossibile. Ma a noi non tornerà indietro il lavoro!!!

marcos.@finanza:
icebergfinanza,

Andrea che intendi con europa dei popoli? L’ho sentita tante volte sta frase dai leghisti e mi sono trovato a pagare per le quote latte, pe ri diamanti , per la Tanzania , per la laurea albanese del trota…..
Siccome ti considero una persona infinitamente seria e credibile, in due parole cosa è una europa dei popoli? questa non lo è lo so….

marcos.
Scritto il 6 febbraio 2013 at 00:50

marcos.@finanza,

:mrgreen: scusate… ho fatto casino nello scrivere!!!!!!

kry
Scritto il 6 febbraio 2013 at 01:12

marcos.@finanza,

Il lavoro non tornerà indietro, anzi il lavoro così come lo conosciamo o meglio come ci è stato fatto conoscere non esisterà più. Tecnologia che avanza, siamo già in sovrapproduzione immensità di manodopera a disposizione e politica che dagli anni 70 non è stata in grado di dare delle risposte a questi problemi ci portano verso un mondo che subirà dei dastrici cambiamenti, ci siamo illusi che con la finanza si potessero risolvere i problemi forse bastava un pò meno di avidità.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Apertura sotto la parità con volatilità ridotta per il Ftse Mib nell'ultima seduta della settima
Questo post era già pronto da un paio di giorni e ma come spesso accade di questi tempi davve
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Ultimo giorno di versione integrale dei grafici da non perdere. Avvicinandomi ai mercati finanzia
Piazza Affari consolida i rialzi e scambia ancora in trading range. L'indice FTSE Mib veleggia fra i
Il confronto avviato lo scorso anno fra i sindacati ed il governo sulle pensioni, ha permesso di giu
Era assolutamente scontato un “nulla di fatto” sui tassi di interesse, al FOMC chiusosi ieri
                Iniziamo da qui.
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
La “mano invisibile” di Smith negli ultimi anni è stata molto meno invisibile di quanto si