MONTI & SPREAD …SCACCO MATTO!

Scritto il alle 09:23 da icebergfinanza

Era il 3 dicembre dell’anno del Signore 2012 quando in quel di Lione, Mario Monti muove un fondamentale arrocco sulla scacchiera della politica italiana…

“La giornata di oggi e’ positiva perche’ siamo scesi sotto i 300 punti” di spread. Lo ha detto il premier Mario Monti, al termine del vertice italo-francese a Lione. “Il mio obiettivo e’ arrivare al dimezzamento” dello spread rispetto al valore che c’era “all’inizio del mio mandato”, ha sottolineato il Professore, ovvero raggiungere “un livello di spread di 287 punti base, la meta’ dei 574 con i quali il nostro percorso e’ iniziato”. (AGI) 

Nel frattempo in Italia le primarie del Partito Democratico dopo una partita lampo, confermavano lo scacco di Bersani al nuovo Re Renzi, con prospettive di vittoria future che facevano muovere i cavalli avversari…

Alfano: ”Niente primarie, Berlusconi torna in campo” ”Anche oggi Berlusconi mi ha espresso la volontà di tornare in campo da protagonista. E’ lui il detentore del titolo”, afferma il segretario del Pdl Angelino Alfano spiegando che con la discesa in campo di Berlusconi le primarie non si fanno…

 

 

 

 

 

 

 

Qualunque giocatore di scacchi sa che il cavallo è un pezzo particolare che ha la possibilità di muoversi in piu direzioni, un insolito modo di muoversi che spesso rappresenta fonte di amare sorprese per chi sottovaluta l’importanza di questo pezzo.

Ma oggi possiamo tranquillamente dire che i cavalli del PDL valgono quanto il due di picche, potranno muovere per un po il gioco ma possono fare poco o nulla sulla scacchiera della politica italiana.

Figurarsi quando si hanno pedoni simili… Il Pdl non ha bisogno di rottamare nessuno, la crisi non è colpa nostra! (…)  Spiegheremo che tutti -il Paese ma anche il governo Berlusconi – siamo stati vittima di una tempesta perfetta, per colpa di una crisi sapientemente occultata della finanza privata tedesca… ha affermato Brunetta che si è svegliato ben oltre un anno dopo, un pò come tutte le belle addormentate del PDL che vedevano ristoranti pieni, autostrade intasate e aerei stracolmi!

Visti i risultati del Re Giocondo sotto le lenzuola e gli scandali della politica con il senno di poi la finanza privata tedesca non ha fatto altro che farci un favore.

Per mesi e mesi Icebergfinanza sin dal giugno del 2011 a differenza di Brunetta che si è svegliato mesi e mesi dopo, vi ha raccontato quanto in realtà è accaduto dietro le dinamiche finanziarie che hanno provocato la valanga sul nostro Paese, ma ora attenzione a non farvi abbindolare da acchiappa citrulli dell’ultima ora nel campo dei miracoli.  

Infatti abbiamo visto infatti cosa ha prodotto il movimento scomposto di cavalli e alfieri del PDL partito della liquifazione, pedine considerati “pezzi leggeri”  mosse populiste per ricercare consenso tra i fessi con la presentazione di promesse illusorie…

“Noi consideriamo conclusa l’esperienza di questo governo”.

Puntuale è arrivata la risposta del professore con una mossa da manuale una mossa dettata dalla volonta’ di non farsi ”impallinare” ne’ ”logorare” da un manipolo di avventurieri speculatori politici, una mossa che prelude allo scacco matto…

”Ho maturato la convinzione – dice Monti – che non si potesse andare avanti cosi”’. Di ritorno dalla Francia, Monti ha già deciso di dimettersi – racconta De Bortoli. ”Ho preferito farlo subito, a mercati chiusi”, spiega il premier. ”Si’ presidente – sottolinea il direttore – ma lunedì riaprono”. ”Gia”’, si limita a replicare Monti.

Solitamente l’arrocco è un obiettivo importante nella prima fase di una partita di scacchi come quella italiana ancora tutta da scoprire perchè sposta il re in una posizione più sicura allontanandolo dal centro della scacchiera anche se nel nostro caso il centro sarà fondamentale e contemporaneamente porta una torre in una posizione più attiva, più centrale, fondamentale…

Monti: «In politica? Ora sono più libero»

Spero che ora sia tutto chiaro, anche per coloro che mi hanno chiesto in questi mesi il motivo per il quale non mi sono appassionato a nessuna delle novità della scena politica italiana!

”Ho preferito farlo subito, a mercati chiusi”…  Occhi puntati sulla reazione dei mercati alla crisi di governo: ‘Vedremo cosa faranno’, dice Napolitano…

Per chi non avesse ancora capito l’antifona o meglio la strategia…

Roma, 8 dic. – (Adnkronos) – “Chiunque guidera’ il nuovo governo, sulle riforme non si torna indietro”. Da New York, il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, tira un bilancio sul ruolo avuto nel governo e, in un colloquio con “La Stampa”, sottolinea come “Monti e’ stato determinante per spostare l’attenzione dalla finanza all’economia reale “Monti e’ stato determinante per spostare l’attenzione dalla finanza all’economia reale “Monti e’ stato determinante per spostare l’attenzione dalla finanza all’economia reale “Monti e’ stato determinante per spostare l’attenzione dalla finanza all’economia reale…

Si tranne quando le cose non andavano bene richiamare lo spread e i mercati…chissà cosa penseranno i mercati… ovvero l’economia reale vero Fornero?

Da notare che a meta di novembre una sorprendente ma non troppo Fornero al World Pension Summit dirà… ” I cambiamenti portati dalla riforma delle pensioni del governo Monti erano necessari per compiacere i mercati finanziari, altrimenti i mercati avrebbero devastato l’Italia.”

Affascinante no, dopo il fallimento della razionalità dei mercati e di tutte le balle annesse di cui sono stati infarciti i cervelli degli scienziati che popolano le università e scuole di management varie, attendiamo cosa diranno gli psicopatici che orchestrano i mercati.

Ora la partita prosegue e la parola passa ai pedoni del professore… spread e mercati, attesi alla riapertura delle contrattazioni!

Si dice che la bravura di un giocatore di scacchi si riconosce dalla capacità di muovere i propri pezzi in maniera tale da orchestrare la propria azione quasi in sordina, posizionandoli in maniera tale da non fare accorgere all’avversario della minaccia incombente sul proprio pezzo indispensabile, ovvero il Re. Ha un fascino d’altri tempi la coralità di un’azione che crea i presupposti per un’altra, la quale crea la possibilità di svolgerne un’altra, ed un’altra ancora finché non si riesce a dare scacco…

Una decina di giorni fa un attimo prima che lo spread scendesse sotto i 300 punti  ho scritto LO SPREAD, IL GATTO E LA VOLPE E IL CAMPO DEI MIRACOLI!  …

“Ecco il nostro caro Spread!” gridò la Volpe, abbracciandolo e baciandolo. “Come mai sei qui?” “Come mai sei qui?” ripeté il Gatto. “È una storia lunga, disse lo Spread, e ve la racconterò a comodo. Sappiate però che l’altra notte, quando mi avete lasciato solo nell’osteria”Acchiappa-citrulli”, ho trovato gli assassini per la strada…” “Gli assassini?… O povero amico! E che cosa volevano?” “Mi volevano rubare il rendimento d’oro.” “Infami!…” disse la Volpe. “Infamissimi!” ripeté il Gatto. “Ma io cominciai a scappare, continuò a dire lo Spread, e loro sempre dietro: finché mi raggiunsero e m’impiccarono a un ramo di quel algoritmo.

Aggiungendo nel manoscritto dedicato…

Ormai con il decennale passato da un rendimento del 6,55 % sotto il 4,50 % direi che la maggior parte del movimento è stato fatto anche se non escludo ulteriori sorprese nei prossimi mesi!

Sarà interessante osservare come si muoveranno gli istituzionali se cercheranno “rifugio” e rendimento nei titoli di Stato spagnoli o si suicideranno nel Bund tedesco.

Le motivazioni per le quali non assisteremo più ad un collasso dei nostri titoli di Stato le ho spiegate nelle scorse settimane la parola ora passa a Mario Draghi e speriamo che qualche idiota non formula la richiesta di intervento del fondo salvaspread. Ora qualche giorno di turbolenza, nei quali la speculazione internazionale muoverà le sue pedine e poi anche l’ultimo ingenuo si renderà conto che questa parantesi non è altro che la naturale genesi di una partita a scacchi il cui finale è ormai scritto da tempo!

« SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE contribuisci anche tu LIBERAMENTE a tenere in vita un’isola di condivisione quotidiana nell’oceano infinito di questa tempesta perfetta … Chiunque volesse ricevere le ultime analisi può liberamente contribuire al nostro viaggio cliccando sul banner in fondo alla pagina o in cima al blog. Semplicemente Grazie!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.4/10 (21 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +11 (from 11 votes)
MONTI & SPREAD ...SCACCO MATTO!, 9.4 out of 10 based on 21 ratings
19 commenti Commenta
cellula labile
Scritto il 10 dicembre 2012 at 09:49

oggi la mia giornata è iniziata proprio bene….il capitano è tornato!
buona giornata a tutti.

gnutim
Scritto il 10 dicembre 2012 at 10:36

grande andrea, stavo aspettando con trepidazione il tuo acuto.

Torna il bollito Berlusca?che torni pure tanto lo sa bene anche lui che prenderà si e no un 10% alle prossime elezioni.

Torna ad alzarsi lo spread x qualche giorno? Meglio così ricompro i miei btp italia venduti 3 punti più in alto (nuova occasione)

Salta questo governo che ha solo umiliato e prosciugato l’Italia solo per pagare banche e investitori esteri visto che a suon di tasse il debito è aumentato come durante gli altri governi?
meglio, che l’Italia torni a essere governata dal voto degli italiani e non da questo manipolo di falliti.

che vinca Berlu, Grillo, Bersani o mia nonna non mi frega nulla. Il potere torni al popolo!!!!!!
Se mi devo fare male voglio farmelo con le mie mani, non in-kulato da sti falliti

jusemancio
Scritto il 10 dicembre 2012 at 10:46

bel post andrea!

Scritto il 10 dicembre 2012 at 10:53

….una partita a scacchi il cui finale è ormai scritto da tempo!

Sarò duro di comprendonio, ma non ho ancora capito come andrà a finire !!
Complimenti Andrea.
Saluti

daviosq
Scritto il 10 dicembre 2012 at 11:26

Neanche io ho capito…. Però credo che andrà come al solito, naltra fregatura per la povera gente impotente.

astonmartindb9
Scritto il 10 dicembre 2012 at 16:54

Il ritorno di Berlusconi ? Il male minore.
Siamo comunque nelle mani degli altri (Monti è uno degli altri) quelli che ti raccontano che Europa è bello. Che ti dicono è l’Europa che lo chiede.
Diceva una canzone daltri tempi: E’ primavera, svegliatevi, bambine.
Ecco svegliatevi.

dorf001
Scritto il 10 dicembre 2012 at 17:45

volete sentire un discorso onesto di una persona vera? un dottore che cura il cancro senza le chemio. qui parla a belino, il marzo scorso. sentie bene cosa dice. è importantissimo. qui http://www.youtube.com/watch?v=sRgWIam8etw

by DORF

ilcuculo
Scritto il 10 dicembre 2012 at 17:59

Ciao Andrea, bentornato, spero che le cose più importanti dello spred si stiano muovendo nella direzione giusta.

Un giorno potremmo anche fare una partita a scacchi, da come ne parli sembri un appassionato giocatore.

Un giocatore di scacchi deve sempre cercare di tessere una tela che miri contemporaneamente a DUE obiettivi, uno più palese, il bersaglio grosso, ed uno nascosto ma in grado di dare quel piccolo vantaggio , magari un pedone o anche meno che poi diventa determinante nel finale.

Attenzione al “secondo” obiettivo.

ciromot
Scritto il 10 dicembre 2012 at 18:09

“Le motivazioni per le quali non assisteremo più ad un collasso dei nostri titoli di Stato le ho spiegate nelle scorse settimane….”….puoi linkare …..ci terrei a leggere..CIAO e grz ;)

icebergfinanza
Scritto il 10 dicembre 2012 at 18:31

<a href="mailto:gebs74@borse.it">gebs74@borse.it</a>,

daviosq@finanza, Tempo sei mesi e lo vedremo!

icebergfinanza
Scritto il 10 dicembre 2012 at 18:32

ilcuculo@finanza,

Per una partita a scacchi sempre disponibile…

icebergfinanza
Scritto il 10 dicembre 2012 at 18:33

ciromot@finanza,

Lo trovi negli ultimi tre manoscritti dedicati…

giobbe8871
Scritto il 10 dicembre 2012 at 19:53

dorf001@finanza,

Grazie Dorf, il dott. Rath è un ottimo Germanico. Non è un Crucco maledetto. :wink: :mrgreen:
Spero riesca a sensibilizzare almeno la metà dei Germanici. :wink: :mrgreen::mrgreen:

ilcuculo
Scritto il 10 dicembre 2012 at 21:27

Ancora un po’ di occasioni con i BTP grazie al Cav…

ciromot
Scritto il 10 dicembre 2012 at 23:31

icebergfinanza,

Grz ;)

ilcuculo
Scritto il 11 dicembre 2012 at 12:29

C’è proprio da Incazzarsi.

Qui scriviamo da più di un anno che lo spred è una bufala, un gioco per gabbare i gonzi e spennare i polli, ma porca vacca se uno dei nostri politici si è preso la briga di spiegarlo ai cittadini.

No tutti a sventolare lo straccio rosso davanti al toro …

Adesso se ne esce fresco fresco il Berlusca e “spiega” che lo spread è una minchiata… ed uno strumento di ricatto, non un’oggettiva misura econometrica, ed ovviamente ha ragione !

MA perchè lasciargli la possibilità di essere lui a spiegarlo, alla casalinga di voghera ?

icebergfinanza
Scritto il 11 dicembre 2012 at 20:07

Noto con piacere che il blogger autore del Grande Splash trae aspirazione dai miei articoli per sopravvivere quotidianamente facendo riferimento agli scacchi … con la sua tenera ossessione per i blogger bancari uno che per oltre un anno vi ha urlato di fuggire dai pericolossissimi titolo di stato … Felice di contribuire alla sopravvivenza altrui!

kthrcds
Scritto il 13 dicembre 2012 at 11:16

Così come un tempo si spaventavano i bimbi con la minaccia dell’uomo nero, oggi i media spaventano gli italiani più suggestionabili con la minaccia del “ritorno di Berlusconi”.
Con l’aspetto tipico del pesce avariato che ultimamente lo contraddistingue, B. recita la sua parte nella sconfortante commedia – tale e quale a quella messa in scena per estrometterlo – che ci accompagnerà per tutto l’inverno, fino a poco prima delle elezioni, quando farà la sua comparsa il “Partito Unico dell’Euro”, composto dai rimasugli di Udc, Pdl e Pd, con l’esclusione di B. e della Lega.
A quel punto, previo scossone sui mercati e ondata di panico diffusa dai media, tutti i montezemoli, i fini, le meloni, i samorì, gli alfani, i renzi, e tutte le altre mezze calzette si defileranno, e gli italiani più suggestionabili voteranno per darsi un governo che adotterà l’“agenda Monti” che molto probabilmente avrà la faccia di Bersani, il degno rappresentante di tutti coloro che non hanno ancora capito che l’EZ è prossima al disfacimento.
Parallelamente Monti salirà al Quirinale, tra il tripudio dei piddini, a garantire che l’Italia proseguirà sulla linea del rigore per non disperdere quanto fatto sinora dal “governo dei tecnici”, rassicurare i mercati sulla “serietà” dell’Italia, ecc. Quindi si darà corso alla falcidia dei salari, pensioni, sanità, ecc., e ci si avvierà speditamente al tracollo con il sottofondo del ritornello “ce lo chiede la Ue”.

Il M5S servirà a dare l’impressione che esista un’opposizione – ammesso che ci arrivi, alle elezioni, visito che Grillo è deragliato nel peronismo all’amatriciana, e il movimento sta diventando sempre più simile agli orrendi mobili dell’ikea; quelli che dopo che hai sudato come un mulo per montarli, ti chiedi perché lo hai fatto.
Dopo di che risulterà evidente che la democrazia non si costruisce a colpi di click su facebook o sul sito di Casaleggio.

C’è però un’incognita in questo scenario. Ossia che è molto probabile che oltre il 50% della popolazione non andrà a votare, più un 5-10% di schede bianche e nulle.
A quel punto sarà complicato convincere che il governo è effettiva rappresentanza della volontà popolare, e che è legittimato a proseguire sulla strada del rigore. Insomma, la strada del rigore verrà percorsa di gran carriera, senza chiedersi perché, e a suon di euro-manganellate.
Sempre che, nel frattempo, altrove in Europa non accada qualcosa di dirompente. Perché la maggioranza degli europei non ne può più di euro-frottole e si sta innervosendo.

Dimenticavo: c’è De Magistris, che con il suo “Movimento arancione” potrebbe rivelarsi la vera sorpresa. Ma i tempi sono stretti, quindi vedremo nei prossimi giorni che cosa sarà in grado di fare.

Icebergfinanza presenta: ” Viaggio attraverso la tempesta perfetta “
Segui IcebergFinanza su
http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/ http://www.facebookloginhut.com/facebook-login/
Articolo dal Network
Ftse Mib: l'indice italiano tenta il rimbalzo dopo lo scivolone di ieri, quando i corsi hanno lascia
Dal gennaio 2019, almeno finora, per andare in pensione di vechiaia o anticipata, bisognerà lavorar
Una notizia padroneggia su tutte oggi. Il ritorno della Grecia nei “paesi che contano”. Inf
Premesso che da tempo conosciamo il trasporto di Emmanuel Macron per le donne di una certa età...
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Il passaggio da “economia di Frontiera” a “paese emergente” rappresenta un importante upgr
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Ftse Mib: l'indice italiano oggi apre in lieve rialzo, per poi invertire direzione. In ogni caso la