EUROBOND SI O EUROBOND NO!

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Wikio
  • Yahoo! Buzz

 

Lady & Gentleman ecco a Voi il tormentone del momento! si o no…

BERLINO – Dopo il difficile G8 in cui si è trovata sola, la Germania di Angela Merkel torna a dire di no agli eurobond. Lo fa con dichiarazioni rese note stamane dal sottosegretario alle Finanze Steffen Kampeter, quindi uno dei vice di Wolfgang Schaeuble. Berlino insomma punta di nuovo i piedi, in vista dell’atteso incontro bilaterale tra i ministri economici francese e tedesco, Pierre Moscovici e Wolfgang Schaeuble, e del vertice europeo. REPUBBLICA   
Noi abbiamo sempre detto, ha affermato Kampeter intervistato dall’emittente radio pubblica Deutschlandfunk stamane, che introdurre gli eurobond sarebbe prescrivere all’Europa la medicina sbagliata nel momento sbagliato. E ha proseguito: “E quindi gli eurobond come medicina sbagliata avrebbero anche effetti collaterali errati e negativi… noi insistiamo nel ricordare che a nostra opinione il primo passo è restaurare la solidità delle finanze pubbliche dei paesi europei, e specie dei paesi membri dell’eurozona. E quindi il fiscal compact (ndr il più recente patto per il rigore nella spesa pubblica e il consolidamento dei debiti sovrani, firmato da 25 su 27 paesi membri dell’Unione europea, ma ancora in attesa di ratifica da parte del Parlamento tedesco) è stato il passo giusto”.

Se è per questo la Germania e le sue banche sono colpevoli di aver spacciato in mezza Europa la cura miracolosa del credito, una medicina letale che sta avendo, quella si effetti collaterali errati e negativi

E chissenefrega degli eurobond e chissenefrega delle fobie e ambizioni di egemonia di Angelina e dei suoi sudditi! La democrazia in Europa è MORTA questo è il problema!

Il problema non sono gli eurobond ma la Banca Centrale Europea, si la BCE e l’idiozia che a parte le barzellette sull’indipendenza della banche centrali BANCHE CENTRALI …INDIPENDENTI DAL NULLA!… 

 L’Eurosistema non può concedere prestiti agli organi dell’UE né a enti pubblici nazionali; tale vincolo rappresenta un ulteriore elemento di protezione da interferenze di autorità pubbliche. 

Ovviamente le interferenze sono solo pubbliche in quanto quelle private non esistono vero!Ma alle banche private si, i prestiti sono possibili come è accaduto recentemente, sono possibili perchè a loro volta le banche private sono azioniste e quindi proprietarie del patrimonio delle varie banche centrali di ogni paese che a loro volta sono azioniste della BCE. Semplice no!

Inutile girarci intorno! Anche se si tratterebbe di risolvere il problema solo temporaneamente, in attesa che il fantasma del doppio decennio perduto giapponese faccia il suo corso anche in occidente, La BCE deve avere mano libera come la FED, la BOE e la BOI, rispettivamente banche centrali americana, inglese e giapponese che acquistano direttamente e sostengono le emissioni di titoli di stato dei rispettivi paesi come ha fatto recentemente anche la famigerata Bundesbank in …LA MANO INVISIBILE ma questo non si dice non è politicamente corretto farlo sapere vero!

Vienna, 23 mag. (TMNews) – Il cancelliere socialdemocratico austriaco Werner Faymann “sostiene pienamente” la posizione del presidente francese Francois Hollande in favore degli eurobond, idea invece respinta dal cancelliere tedesco, Angela Merkel. “Sì, sostengo pienamente Hollande che vuole sollevare questa questione nel corso del summit europeo” di oggi a Bruxelles, ha dichiarato Werner Faymann al quotidiano austriaco Kleiner Zeitung.

Ma si tratta in ogni caso di “un progetto a lungo termine, che non potrà essere realizzato nei prossimi due o tre anni”, ha aggiunto Faymann, che sottolinea comunque la necessità di “una disciplina di bilancio credibile, condizione indispensabile per la creazione di eurobond”.

Ma certamente abbiamo almeno altri 10/15 anni di crisi e stagnazione per pensarci con calma senza fretta tanto non succede nulla a breve vero!

SOTTO ACCUSA LA POLITICA DI AUSTERITÀ DELLA MERKEL. Nel documento i socialdemocratici hanno criticato alla radice la gestione della crisi finanziaria europea del governo, contestando l’assioma che ha dato vita alla politica di austerità: non sono stati i disavanzi e i debiti eccessivi di alcuni Paesi a provocare la crisi ma è stata la crisi finanziaria a far aumentare debiti e disavanzi. Sbagliata la diagnosi, Merkel ha sbagliato anche la terapia e la politica di austerità imposta ha destabilizzato i debiti sovrani europei e la zona euro. È la prima volta che l’Spd si azzarda a mettere in discussione apertamente la linea di politica europea di Angela Merkel e a farne addirittura lo strumento principale della lunga campagna elettorale per la cancelleria.

Hei Angelina senza l’appoggio della SPD sei proprio sicura di far approvare dal tuo parlamento il fiscal compactino o meglio la crescente voglia di egemonia che molti politici ed economisti tedeschi stanno quotidianamente rincorrendo.

Mentre un persistente silenzio e oblio avvolge i nostri media e quotidiani sulle responsabilità tedesche in questa crisi è giunto il tempo di muoverci magari anche attraverso l’acquisto di una pagina intera dei maggiori quotidiani spiegando cosa in realtà e accaduto in questi anni dietro le quinte della Germania, senza per questo nascondere le nostre gravi responsabilità e ricordando al popolo tedesco che senza europa le loro esportazioni evaporano come nebbia al sole e che potrebbe arrivare il giorno in cui tra le macerie europee potrebbe tornare a vagare il lontano ricordo di quelle di Berlino alla fine della seconda guerra mondiale.

Una dettagliata analisi su quanto sta accadendo  ” Euro fu…siccome immobile!” è stata inviata a tutto coloro che hanno sostenuto questo viaggio e a disposizione di tutti coloro che vorranno liberamente sostenerci ora…Semplicemente GRAZIE!

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (9 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +5 (from 5 votes)
EUROBOND SI O EUROBOND NO!, 10.0 out of 10 based on 9 ratings

Commenti (n° 19)Commenta

  1. otiima idea!! se serve un contributo per la pagina , el mio piccolo per quello che posso contribuirò di sicuro

  2. non dimenticatevi la barzelletta della Tobin Tax che, oltre a non dare nulla del gettito previsto dai professorini di turno, abbatterà i sistemi finanziari dei paesi periferici a tutto vantaggio della germania (ma perchè la gente non si ribella non lo riesco a capire…)

  3. lacassandra scrive:

    D’accordo sull’acquisto del pagnone!

  4. stanziale scrive:

    E’ una cosa incredibile. La proposta di eurobond di Curzio e Prodi, prevedeva la nascita di questi bond GARANTITI dagli assets dei rispettivi stati. Noi metteremmo le aziende e immobili statali, l’oro della banca d’italia ecc., valgono mettiamo 300 miliardi riceviamo 300 miliardi. non si capisce quindi cosa avrebbe la Germania da temere. Il ricavato andrebbe a finanziare opere pubbliche infrastutturali decisamente necessarie, e con esse ripartirebbe tutta la nostra econo- mia( no tua della Germania), Non si capisce ancora perche’ la Germania si opponga. Allora , ogni stato metta a garanzia i suoi assets e riceva il finanziamento, cambiamogli nome se no la germania si offende chiamamoli orue (euro all’incontrario) bond. La Germania non ci sta? non acceda a tale operazione, non mette nulla a garanzia e non riceva nulla. Vuole comandare da noi con la roba NOSTRA?

  5. ladybakura scrive:

    Andrea, scusa non centra con l’articolo ma vorrei una tua opinione e spiegazione al riguardo. http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2012-05-22/unicredit-intesa-escono-capitale-180018.shtml?uuid=Ab4HxhgF

  6. giobbe8871 scrive:

    Non sprechiamo i nostri soldi su giornali servi :twisted: del Potere Statale Corrotto ed Autoritario.

  7. giobbe8871 scrive:

    Ogni giorno mi domando se la Crande Germania , i cui direttori commerciali sono Merkel e Werner Sinn, siano soli , cioè agiscano da soli , per finalizzare ottimi profitti ( acquisizioni di importanti aziende straniere e infrastrutture statali ) per i loro connazionali ? :roll:

  8. giobbe8871 scrive:

    La Germania dell’est rimase nel limbo per parecchio . Perchè ?
    Invidia ed avidità sono brutti sentimenti :twisted:

  9. giobbe8871 scrive:

    Perchè devono essere affrontati e risolti i problemi , subito quando appaiono ?

  10. giobbe8871 scrive:

    Hei Angelina senza l’appoggio della SPD sei proprio sicura di far approvare dal tuo parlamento il fiscal compactino o meglio la crescente voglia di egemonia che molti politici ed economisti tedeschi stanno quotidianamente rincorrendo.

    io credo di si Andrea. Purtroppo. :evil:

    Vedi l’aumento del 4,5 % dei salari dei metalmeccanici tedeschi. :twisted:

  11. giobbe8871 scrive:

    Non vedete come ci prendono in giro anche l’attuale Governo di professori e consulenti ( di società straniere ) ?

    4 -5 decreti per cessioni di crediti ( verso pubbl. amministraz. ) , come può essere?

    per un’istituto giuridico già regolamentato , daiii :mrgreen:

  12. icebergfinanza scrive:

    ladybakura@finanza,

    Sembra abbiano portato a casa una plusvalenza di circa 100 milioni di euro a testa da mettere in cascina per la prossima trimestrale e oggi tutto fa brodo per aumentate i coefficienti patrimoniali. Non ho idea del perche detenevano la quota in questione.

  13. icebergfinanza scrive:

    giobbe8871@finanza,

    Non si tratta di sprecarli Giobbe ma di svegliate una moltitudine di belle addormentate! Ma vedo che interessa a pochi quindi ognuno per se come sempre!

  14. ladybakura scrive:

    icebergfinanza,

    Grazie della risposta ;)

  15. icebergfinanza scrive:

    Italia Futura…Montezemolo…vi prego fatemi scendere dalla giostra politica! Mamma mia ragazzi mi viene vogli di formare una squadra di
    uomini e donne di buona volontà, responsabile e competenti che ramazzino queste ragnatele politiche. Andrea

  16. giobbe8871 scrive:

    Una squadra organizzata in un Movimento sarebbe bello, interessante, utile, molto utile. :wink: :D
    Al nome hai già pensato Andrea ? :wink:

  17. giobbe8871 scrive:

    Una Lega Imprenditoriale d’Azione LIA :wink:
    Che metta il Lavoro ,il Lavoratore e l’impresa al centro, senza trascurare i bisogni delle famiglie.
    Un Movimento Politico e Sindacale, così gli imprenditori e lavoratori posssono associarsi e dedurre le spese sul piano fiscale…

  18. giobbe8871 scrive:

    100 euro per la tessera ? :wink: 3000 associati ? solo all’inizio poi….diventano 10.000 :wink: